Esport

League of Legends PG Nationals: assieme ai Power Ranking arrivano le pagelle

Altro giro, altra corsa. Assieme ai Power Ranking delle formazioni impegnate al PG National, arrivano le temute pagelle!

speciale League of Legends PG Nationals: assieme ai Power Ranking arrivano le pagelle
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Per la prima volta in questa stagione del PG Nationals Predator di League of Legends la classifica dei power ranking rimane identica alla settimana precedente. Nessuno è riuscito a superare le squadre avversarie ma sono ugualmente giunte indicazioni importanti sulla competizione:

    1. Forge e Outplayed non sono affatto così lontane come avremmo potuto pensare.
    2. Gli Inferno sono ancora vivi e lottano insieme a noi.
    3. In mezzo è un vero delirio con quattro squadre potenzialmente sullo stesso livello.
    4. Per i Cyberground un'unica consolazione: toccato il fondo, possono pur sempre iniziare a scavare.

    Prima di analizzare le squadre nel dettaglio, però, è necessario ricordare che la struttura di cui ci serviamo per confrontarle tra loro si fonda su:
    una classifica soggettiva e personale rappresentata dalla suddivisione in quattro fasce delle squadre;
    una classifica analitica dettata dal punteggio totale ottenuto dalle squadre lungo il corso del campionato non in base alla vittoria o alla sconfitta ma al livello dell'avversario contro cui hanno vinto o perso;
    una seconda classifica analitica settimanale che premia la squadra migliore dell'ultima giornata in base ai punti conquistati.
    È abbastanza? Per nulla: e allora arrivano anche le pagelle settimanali per le squadre: d'altronde è tempo di scrutini a scuola. Avviso ai naviganti: la manica larga non fa per me.
    Come ci eravamo lasciati? Ecco la situazione di partenza: i power ranking al 9 giugno 2018:

    Prima Fascia

    1. Team Forge ( = )
    Voto: 7,5. Nonostante la vittoria con gli Outplayed è difficile dare un voto più alto. La squadra vista in campo nello scontro diretto per la vetta ha giocato con il freno a mano tirato e una paura matta di perdere. Non siamo abituati ai 4G che si fanno influenzare così tanto dalle emozioni, raramente visti preoccupati dalle prestazioni del team avversario. I 4G hanno seguito alla perfezione le strategie studiate in precedenza ma risulta chiaro che quando si tratta di improvvisare le difficoltà aumentano esponenzialmente. Contro i 5 Hydra è poi sufficiente il minimo sforzo per ottenere il massimo risultato della vittoria: non sono loro a preoccupare il team di Cagliari.

    2. Outplayed ( = )
    Voto: 7. Percorso simile nella Week 3 per gli Outplayed. Il game contro i Cyberground non è il vero pensiero di Brizz e DrMatt vista la situazione disperata in cui versano i palermitani allo stato attuale. È contro i Forge il momento della verità ma lo stile di gioco è ancora troppo caotico per ottenere risultati concreti. Sia chiaro: i giocatori hanno disputato una partita eccellente, fatta salva qualche sbavatura dettata dalla tensione, ma non hanno ancora trovato la quadratura del cerchio per gestire al meglio la macro e la gestione degli obiettivi. Eroici Demon e Weizor ma non basta: gli Outplayed perdono l'imbattibilità nel PG Nats e la testa della classifica dopo 15 game consecutivi dall'inizio dello Spring Split 2018.

    Seconda Fascia

    3. iDomina eSports ( = )
    Voto: 6. Semplicemente la media tra l'8 ottenuto contro i MOBA ROG e il 4 contro i Racoon. Nonostante gli stessi cinque interpreti è sembrato di assistere a due squadra totalmente diverse. Spietati, letali, rapidi contro i MOBA ROG a cui non hanno lasciato respiro, anche grazie a una draft che punisce finalmente le scorribande di Acefos, toplaner avversario. Tutto ciò che infliggono nel game di sabato, gli iDomina lo subiscono nel match di domenica contro i Racoon. Spaesati, senza idee e con pochissima reattività al crescente vantaggio nemico. A impressionare è stato soprattutto il toplaner Raven, chiaramente nella Week 3 sotto le vesti di Giano Bifronte: due volti opposti per due notti differenti. Mattatore contro i MOR, impalpabile contro i RCN.

    4. Team MOBA ROG ( = )
    Voto: 5. La vittoria contro i Cyberground non basta a raggiungere la sufficienza: l'avversario non può essere considerato un esercizio complicato. Contro gli iDomina invece doveva essere la prova del nove che avrebbe confermato la bontà della squadra al di là di tutto lo scetticismo iniziale. Così non è stato ma Paolocannone e compagni, oltre all'aver comunque dimostrato di meritare di più delle aspettative a loro concesse alla vigilia del PG Nats, stanno imparando una lezione fondamentale: che possono affrancarsi da Acefos. I segnali sono stati evidenti ma sarà necessario ancora del tempo per completare la trasformazione: altro che Acefos+4.

    La situazione attuale una settimana dopo: il Power Ranking al 15 giugno 2018. Il primo segno indica se e di quanto la squadra è salita o scesa di posizione, il secondo se è avvenuto o meno lo stesso per la fascia.

    Terza Fascia

    5. Inferno eSports ( = )
    Voto: 7. Il voto è da contestualizzare al livello degli avversari. Non hanno incontrato le prime della classe ma erano proprio Racoon e 5 Hydra le squadre da battere per ritrovare fiducia e punti fondamentali in classifica. Da una parte i Racoon sono una squadra temibilissima, capace di infliggere una sonora sconfitta agli iDomina il giorno dopo e diretta concorrente per l'attuale quinto posto. Dall'altra i 5 Hydra che nella Week 2 avevano mostrato segni di ripresa e di speranza. L'alternanza in corsia superiore tra Infinity e Deidara inizia a pagarne i frutti ma è nella corsia inferiore che finalmente i giochi iniziano a filare per il verso giusto: l'intesa della coppia della botlane diventa sempre più vincente.

    6. Racoon ( = )
    Voto: 7,5. I Racoon li si ama o li si odia. Si presentano contro gli Inferno perdendo maluccio con i propri giocatori mai incisivi, a tratti quasi demoralizzati e privi di contenuti. Poi il giorno dopo esplodono in faccia agli iDomina che non hanno nemmeno il tempo di capire cosa stia succedendo che già il loro Nexus è da mandare in manutenzione. I procioni non conoscono mezze misure e sono la vera mina vagante del campionato: come Barison, CEO degli iDomina, qualsiasi avversario è preoccupato di affrontarli perché non sa mai quale delle due facce dei Racoon incontrerà quella sera.

    Quarta Fascia

    7. 5 Hydra eSports ( = )
    Voto: 5. I Forge erano indubbiamente un ostacolo troppo ostico da affrontare ma aspettarsi qualcosina di più era lecito, soprattutto visti i timidi e promettenti segnali di ripresa della settimana precedente. Invece sono crollati alla prima spinta nemica senza opporsi, quasi consapevoli di dover abbracciare necessariamente il destino già scritto della sconfitta. Contro gli Inferno, invece, potevano e dovevano fare di più perché si tratta pur sempre di una diretta concorrente con cui lottare per evitare lo spettro della recessione. Nuokki, stupendo nella Week 2, non è riuscito a essere incisivo né i suoi compagni sono stati abili nel metterlo nelle condizioni migliori per trascinarli alla vittoria. D'altronde in un meta in cui i tiratori tradizionali contano come il due di mazze quando la briscola è coppe si fa davvero fatica ad affidarsi a tale ruolo.

    8. Cyberground Gaming ( = )
    Voto: 4. Non è tutto demerito dei giocatori. Il voto va interpretato tenendo conto anche dell'improvvisa situazione di squadra creatasi alla vigilia della terza settimana. Decay ancora bannato e impossibilitato a giocare, Luque passato in giungla e sostituito da Sabbath in corsia inferiore, a cui si aggiunge il neo-entrato Migrove. Tanti cambiamenti, poche soluzioni concrete che permettano di invertire la tendenza del campionato: è l'unica squadra a zero punti. Il povero Ryko, dall'alto della toplane, osserva e prova disperatamente a prendere in mano le partite. Tuttavia la strada solitaria in un gioco di squadra non è mai la soluzione migliore nel lungo periodo.
    Non avevamo parlato anche di pagelle? Eccole in tutta la loro magnificenza raccolte in una comoda infografica. Da ricordare però che la classifica è determinata in base ai punti conquistati nel Power Ranking rispetto alla settimana precedente; accanto, invece, il voto soggettivo dato alle squadre.

    La miglior squadra della Week 3 sono gli Inferno che per la prima volta in questo campionato conquistano due vittorie nella stessa settimana. L'unica altra squadra a riuscirci in questa settimana è stato il Team Forge.
    Appuntamento al 17 e 18 giugno, rispettivamente domenica dalle 16:00 e lunedì dalle 19:00, per la quarta settimana del PG Nationals Predator in diretta come sempre sul canale Twitch di PG Esports.

    Che voto dai a: League of Legends

    Media Voto Utenti
    Voti: 122
    7.3
    nd