Esport

League of Legends PG Nationals: bentornati QLASH Forge!

La classifica spaccata in due dopo il big match della scorsa settimana delinea una classifica, per certi aspetti, sorprendente. La nostra analisi.

speciale League of Legends PG Nationals: bentornati QLASH Forge!
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Il match clou della quinta settimana del PG Nationals ha segnato una netta divisione nella classifica del campionato, evidenziata ancora di più dai numeri del Power Ranking che esamineremo in seguito. QLASH Forge vs Samsung Morning Stars non è stata semplicemente una partita per la vetta ma anche per capire le reali potenzialità di entrambe le squadre.
    Da una parte i Q4G, chiamati a superare anche le statistiche per cui nessuna squadra da prima nel Power Ranking aveva mai terminato una settimana per 2-0; dall'altra comprendere le reali ambizioni e capire fin dove gli SMS si possono spingere. La Landa ha dato la sua risposta: il gap tra le due è ancora presente ma soprattutto i QLASH Forge hanno dato l'idea di essere il team più solido della competizione. Metodici, forse a volte lenti e noiosi, ma i risultati fino a questo momento stanno dando loro ragione.

    La classifica reale

    Ne hanno approfittato gli Sparks che proseguono la coppia di vertice con i Forge lasciando indietro gli SMS. Due le vittorie nella settimana: quella più semplice contro i Racoon e quella apparentemente più complicata contro gli Outplayed, alla prova con il nuovo jungler. Al di là dei due risultati positivi, ha colpito l'esecuzione pulita e concreta dei giocatori rispetto a quanto studiato a tavolino. La mano del coach Cristofaro "Cristo" Di Maggio sembra aver portato a maturità completa una squadra che inizialmente era reputata su un livello inferiore. Nei Power Ranking, basati sui risultati passati e sull'apparente valore della rosa, erano stati posizionati al quinto posto con 852 punti, poco sotto gli iDomina e poco sopra gli SMS. Oggi gli SPK vantano 8 vittorie e 2 sconfitte e la prima posizione nella classifica delle squadre che hanno migliorato di più il proprio punteggio rispetto alla aspettative iniziali: +65,05%. Secondi i QLASH Forge, al momento fermi al 52,44%.

    Dopo gli SMS, adesso terzi, completano la Top4 i Cyberground. E non è forse un caso che le prime quattro in classifica siano proprio le quattro che possiedono una gaming house. Un valore aggiunto che sembra essere allo stato attuale fondamentale per la comunicazione tra i giocatori. È qui, tra il quarto e il quinto posto, che si è creata la prima spaccatura in classifica: è l'unico punto in cui tra due squadre consecutive ci sono due lunghezze di distanza, a significare la differenza di livello tra le prime e ultime quattro. In realtà, grazie ai Power Ranking, è possibile notare un'ulteriore differenziazione: nel gruppo di testa QLASH Forge e Sparks sono nettamente divise da SMS e Cyberground, distanti circa 300 punti; discorso simile nella parte inferiore, in cui Outplayed e iDomina sovrastano MOBA ROG e Racoon, distanti ormai più di 250 punti dalle più vicine.

    Racoon e MOBA ROG in particolare stanno vivendo un campionato non felicissimo. I primi avevano addirittura raggiunto il terzo posto nel Summer Split 2018 ma gli investimenti per la rosa non sono stati evidentemente sufficienti per mantenere alto il livello del 2019. Nessuna sopresa, quindi, se adesso occupano l'ultimo posto in comunione con i MOBA ROG. Anche loro partiti con le migliori intenzioni dopo l'ottima stagione d'esordio, si sono poi dissolti strada facendo. Marcello "Ferakton" Passuti ha lasciato per primo, seguito, secondo i rumor, da Sabbath che avrebbe sbattuto la porta uscendo: deluso, si vocifera, dell'arrivo di Hiro al suo posto per far compagnia a PaoloCannone. Nemmeno la proposta di spostarsi in giungla, vista l'uscita di Outlandisch, è stata sufficiente per farlo rimanere. Sarà quindi Lazuriel a cambiare posizione mentre al suo posto in corsia centrale giocherà Vigil, buon talento ancora da cogliere.

    Il caso Outplayed

    Ancora più delusi saranno i fan degli Outplayed: dai vincitori del Summer Split 2018 e Top8 all'EU Masters ci si sarebbe aspettato qualcosa di più. Invece bisogna accontentarsi del sesto posto, almeno al momento, con la relegation a un passo dietro di loro e il terzo posto praticamente ormai irraggiungibile. Poco male: l'obiettivo attuale è conquistare l'accesso ai playoff, quindi tenere dietro MOBA ROG e Racoon. Eppure non sarà facile. Il nuovo jungler Stylee non ha ancora ingranato ma è comprensibile per chi non giocava a livello competitivo da quasi un anno.

    Diversa la situazione nelle corsie: Skar è chiaramente ancora troppo inesperto, al momento è una scommessa più sul futuro che sul presente, perché sul talento del giocatore non si discute. DrMatt e Brizz, tra gli italiani più longevi, sembrano essere gli unici a comprendere le dinamiche di gioco mentre il botlaner Chrisberg sembra a suo agio solo quando in vantaggio.
    Tutte dinamiche che si traducono nella difficoltà di comunicazione tra i reparti, nonché sull'approccio strategico alla visione della mappa. Gli Outplayed detengono il primato negativo sia dei lumi piazzati al minuto, 2.5, che del punteggio visione al minuto, ovvero 0.89. Nemmeno Racoon e MOBA ROG hanno fatto così peggio. Questo dato mostra una squadra slegata, non amalgamata e cerca di tirare avanti con l'iniziativa dei singoli.

    I migliori e i peggiori

    Nonostante le belle parole spese per Q4G e SPK, il titolo di squadra migliore della settimana secondo i Power Ranking è quella dei Racoon con +119 punti, frutto della vittoria, la loro seconda in campionato, contro i MOBA ROG. Dopo di loro i Cyberground con +105 grazie alle vittorie non semplicissime su Outplayed e iDomina, determinanti per spezzare la classifica proprio contro le pretendenti alla Top4. Un risultato doppio che permette loro di raggiungere addirittura gli Outplayed nella classifica delle performance. Infine i Q4G con 92 punti conquistati rispetto alla settimana precedente.

    Medaglia dei peggiori che invece va in primis ai MOBA ROG, troppo brutti per essere veri. Il loro -60 in classifica si fa sentire e permette ai Racoon di scavalcarli per la prima volta in campionato nel Power Ranking. Subito dietro gli iDomina, reduci da una settimana di due sconfitte e -53 punti: una giornata strana per una squadra che sembrava aver ritrovato la via maestra per la vittoria e che adesso si ritrova nuovamente impantanata a due lunghezze dalla Top4, a quattro (troppe) dalla Top2 che rappresenta l'accesso diretto alle semifinali.
    Gli iDomina sono migliorati in percentuale rispetto alle aspettative della vigilia con un +18.97% finale. Eppure non basta: da migliorare c'è l'aspetto delle decisione da prendere nel mid-early game, ovvero nel momento in cui non è più possibile applicare la strategia studiata a tavolino ma diventa necessario improvvisare e prendere decisioni affrettate.

    Il prossimo

    Da non perdere domenica 3 marzo, a partire dalle 16:00, Sparks vs Cyberground: per i palermitani l'occasione di avvicinarsi ancora di più alla zona più importante della classifica. I numeri del Power Ranking però parlano chiaro: gli SPK sono i favoriti con i loro 1406 punti contro i 1130 dei CGG, il che si traduce in un 55,44% di probabilità che la partita vada in loro favore secondo i risultati attesi.

    Lunedì 4 marzo, invece, il grande classico del 2018 tra QLASH Forge e Outplayed. Una nota di nostalgia: una volta era uno scontro finalizzato al dominio o meno della vetta del campionato con l'esito che era il 50% per entrambe. Numeri che oggi salgono al 59% in favore dei QLASH Forge con gli Ouplayed underdog della partita.

    Che voto dai a: League of Legends

    Media Voto Utenti
    Voti: 114
    7.3
    nd