Esport

League of Legends PG Nationals: i Power Ranking della settimana

I PG Nationals di League of Legends non si fermano mai. Ecco i Power Ranking della settimana. C'è chi scende, c'è chi sale.

speciale League of Legends PG Nationals: i Power Ranking della settimana
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Nuovi giudizi incombono sulle squadre del PG Nationals Predator di League of Legends dopo la seconda settimana di sfide. Quattro le partite disputate da ogni team finora, compreso il recupero del match tra Racoon e Outplayed della Week 1. Questa volta a vincere sono gli OP, unica squadra ancora imbattuta in campionato insieme al Team Forge: prime a pari merito con quattro vittorie su altrettante partite. Seguono MOBA ROG e iDomina eSports prima del gruppone di coda formato da 5 Hydra, Racoon, Inferno e Cyberground.

    Come ci eravamo lasciati?

    Prima di analizzare le squadre nel dettaglio è necessario ricordare che la struttura di cui ci serviamo per confrontarle tra loro si fonda su:
    - una classifica soggettiva e personale rappresentata dalla suddivisione in quattro fasce delle squadre;
    - una classifica analitica dettata dal punteggio totale ottenuto dalle squadre lungo il corso del campionato non in base alla vittoria o alla sconfitta ma al livello dell'avversario contro cui hanno vinto o perso;
    - una seconda classifica analitica settimanale che premia la squadra migliore dell'ultima giornata in base ai punti conquistati.
    La situazione di partenza: i power ranking al 2 giugno 2018 nell'immagine sottostante.

    Prima Fascia

    1. Team Forge ( = )

    Le prove della solidità del Team Forge sono da sempre sotto gli occhi di tutti e non dimenticano mai di mostrarle in diretta nazionale: la scorsa settimana contro Racoon e Inferno. Vittorio "Click" Massolo ha trovato in Graves grande sicurezza ed è un pick che difficilmente può essergli lasciato a cuor leggero. Il problema, per gli avversari, è il jungler dei Forge potrebbe tirare fuori dal cilindro nuove scelte esotiche: sì, stiamo parlando proprio di te, Taliyah. Se poi aggiungiamo che cambiando gli interpreti il risultato rimane lo stesso è chiaro quanto il gruppo sia più incisivo dei singoli: messo per un attimo da parte Luca "Guilty" Valla, ha fatto il suo esordio nel Summer Split Lauri "Endz" Tarkus; così come Matteo "Cohle" Faoro che in corsia centrale prende il posto di titolare contro i Racoon. Con l'una o con l'altra formazione non sono mai stati in difficoltà, nonostante alcune piccole distrazioni che, almeno finora, non sono mai costate care.

    Promossi. Inferno e Racoon sono sembrati leggermente sottotono nella Week 2 e non possono costituire da questo punto di vista un banco di prova definitivo. Inutile dire che l'attesa è tutta per lo scontro diretto contro gli Outplayed per lunedì 11 giugno.

    2. Outplayed ( = )

    Sulla fascia d'appartenenza degli Outplayed c'è stato parecchio dibattito nelle scorse settimana. In partita continuano a non convincere, a non mostrare il massimo delle loro potenzialità e i punti deboli sono più di uno. A partire da un early game sempre in sofferenza. Eppure vincono. Eppure sono primi in classifica. La domanda allora è cambiata: e se dovessimo modificare la prospettiva d'analisi per capire la vera forza degli Outplayed?  Sotto con gli iDomina, in bilico fino alle fasi centrali di gioco con il MOBA ROG ma, in entrambi i casi, l'esito è stato vittoria. Il late game degli OP è allora il vero punto di forza della squadra, il momento in cui gli attori, uno su tutti il tiratore polacco Robert "Bullet" Pruchniewski, trovano la loro migliore interpretazione: sia che si tratti di attaccare che di difendere un game con le unghie e con i denti. Un po' come la Juventus in Italia nel calcio: può prendere tante botte ma alla fine a vincere è sempre la Vecchia Signora.
    Promossi. Nell'attesa della prova del nove contro i Forge, gli Outplayed meritano ormai di coabitare in prima fascia con i rivali degli ultimi anni.   

    Seconda Fascia

    3. iDomina eSports ( = )

    Il salto in prima classe si allontana momentaneamente. Dopo aver alzato bandiera bianca con i 4G, conquistano il pallino del gioco con gli Outplayed ma si perdono poi nella gestione del game. È evidente che agli iDomina manca la quadratura del cerchio: in questo caso la cura dei dettagli. Perché Riccardo "Rharesh" Tata e Francesco "Horizon" Bondoni sono una delle migliori botlane italiane, forse la migliore, nelle fasi di corsia ma quando si separano nei teamfight fanno davvero fatica a ottenere la stessa efficacia; Rharesh in particolare perde spesso il senso della posizione nelle frenesia di fare più danni possibili, dimenticandosi che Horizon in quei momenti ha da pensare ad altre tre persone e non solo al suo compagno. Milosz "Raven" Domagalski in toplane ha ancora bisogno di ambientarsi, sia al meta che allo stile di gioco italiano: troppo spesso non rispetta gli avversari o si ritrova a vagare per la mappa alla ricerca di uno scopo.
    Ancora rimandati. Deboli coi potenti, forti con gli inferiori: si riassume così al momento il cammino degli iDomina nel PG Nats. Con un'incognita: a quale categoria appartiene il Team MOBA ROG, prossimo avversario domenica 10 giugno alle 16.00?

    4. Team MOBA ROG ( = )

    Stabili ma arriva la prima sconfitta in campionato per il Team MOBA ROG. Contro gli Outplayed, la prima vera grande avversaria, son saliti a galla tutti i limiti di una squadra giovane non ancora abituata alla scena competitiva. I singoli non si discutono, così come la tenuta mentale. Un qualsiasi altro team sarebbe entrato in piena crisi nel game disperato contro i 5 Hydra, capaci di ribaltare il game e conquistare la prima vittoria in campionato. Invece le chiamate dei singoli, e gli errori finali dei 5H, hanno ancora una volta mostrato una caratteristica fondamentale della competizione: arrendersi mai, lottare sempre. Contro gli OP invece non c'è stata possibilità di lottare se non fino al 15esimo quando una tripla uccisione di Giacomo "Counter" Manconi con Kog'maw ha fatto saltare un battito al cuore dei tifosi del MOBA ROG. Quello rimane però l'unico acuto in una partita terminata troppo presto.
    Promossi con riserva. Contendono agli iDomina il ruolo di terzo incomodo tra OP e 4G. Lo scontro diretto della Week 3 chiarirà i nostri e i loro dubbi: è la prova definitiva per il MOBA ROG per capire a quale zona della classifica possono realmente ambire.

    La situazione attuale una settimana dopo: il Power Ranking al 9 giugno 2018. Il primo segno indica se e di quanto la squadra è salita o scesa di posizione, il secondo se è avvenuto o meno lo stesso per la fascia.

    Terza Fascia

    5. Inferno eSports ( = )

    Una settimana peggiore era difficile da prevedere. È vero che nessuno vorrebbe affrontare Team Forge e iDomina nella stessa Week ma gli Inferno erano chiamati a mostrare il proprio valore. L'unica vittoria al momento è contro i Cyberground, ultimi in classifica, ma al di là dei risultati sono state le prestazioni a mancare totalmente. La botlane sembra vivere in un mondo diverso sia dagli altri tre che fra di loro: l'intesa, chiaramente, non è ancora al 100% ma la questione è che forse non è nemmeno al 50%. Tra Pierpaolo "Saddy" Oliva e Marco "Bloodymark" Hu è necessario instaurare al più presto una fiducia incondizionata. Come se non bastasse mancano le gerarchie: le chiamate agli obiettivi sono eseguite sempre in ritardo e con troppa insicurezza.
    Bocciati. Le prossime due partite possono rivelare il vero futuro degli Inferno: contro Racoon e 5 Hydra servono due vittorie o il resto del campionato sarà un incubo. Prima che sia troppo tardi potrebbe essere arrivato il momento di osare e cambiare le carte in tavola: Christina "Darkchri99" Devo, support, e Silverio "Deìdara" Masi, toplaner, scalpitano in panchina.

    6. Racoon ( = )

    I procioni vivono nella perenne attesa di trasformarsi in splendide farfalle. Puntualmente, però, l'apertura della crisalide slitta ogni settimana. L'attenuante è che finora hanno incontrato solo avversari sulla carta favoriti: Outplayed, MOBA ROG e Team Forge nell'ordine. In mezzo i Cyberground, domati agilmente come si conviene al loro rango. Il punto forte dei RCN, per quanto visto finora, è indubbiamente l'early game in cui il jungler Sebastian "Flipper" Blatch riesce sempre a essere incisivo, in particolare nella botlane dove Riccardo "Traitor" Cipollone e Marco "Shield" Pinza si fanno trovare sempre pronti e sanno come poi sfruttare il vantaggio ottenuto. Come gruppo invece tentennano un po' troppo nelle fasi inoltrate di gioco ma i progressi in tal senso sono visibili partita dopo partita.

    Rimandati. Nonostante tre sconfitte non possono essere condannati in quarta fascia. Le prestazioni ci sono e indicano un futuro roseo. Un futuro che arriva adesso nella Week 3 contro gli Inferno, domenica 10 giugno.

    Quarta Fascia

    7. 5 Hydra eSports ( +1 )

    È l'unico sorpasso della Week 2 e avviene proprio grazie alla vittoria contro i diretti avversari dei palermitani Cyberground. Dopo l'avvio fuori fase della prima settimana, nelle successive due partite i 5 Hydra mettono in scena una fantastica capriola di prestazioni con cui mettono in difficoltà persino il Team MOBA ROG. Protagonista assoluto è il tiratore Dennis "Nuokki" Werner che ha finalmente la possibilità di mettersi in mostra. Contro i MOBA ROG li penalizza il debole early game ma contro i CGG non c'è early che tenga. Approfittando dell'assenza del centrale Decay, gli Hydra hanno ottenuto la loro prima vittoria in campionato ma, soprattutto, hanno iniziato a giocare ed è questa la vera notizia.
    Barlumi di recupero. Il campionato degli Hydra è iniziato: è un avvertimento per tutti.

    8. Cyberground Gaming ( -1 )

    Tante aspettative per il momento deluse da prestazioni non eccezionali. La colpa, per così dire, è di una formazione ancora non in sintonia in cui spiccano i singoli. Tra tutti è indubbiamente Giuseppe "Ryko" Natile in toplane a eccellere ma da solo ha una difficoltà enorme a imporsi su tutto il team avversario. Dall'altra la sfortuna, o incoscienza, del più talentuoso della squadra, il midlaner Gawron "Decay" Nicolas costretto a saltare la Week 2 per un ban temporaneo. Venendo a mancare il talento francese, i palermitani si sono sostanzialmente sciolti nelle due partite più alla loro portata di tutto il campionato: contro i 5 Hydra, appunto, e i Racoon. Serve un cambio di marcia.
    Intelligente ma non si applica. La base su cui costruire un buon team c'è e le premesse c'erano e ci sono. Ma serve il salto di qualità, oltre che a una maggiore fiducia nei propri mezzi.
    Chi ha ottenuto una migliore differenza punti rispetto all'inizio della competizione?

    La miglior squadra della Week 2 sono gli Outplayed per il più alto differenziale positivo di punti conquistato. In terza posizione si fanno notare i 5H.
    Appuntamento al 10 e 11 giugno, rispettivamente domenica dalle 16:00 e lunedì dalle 19:00, per la terza settimana del PG Nationals Predator in diretta come sempre sul canale Twitch di PG Esports.

    Che voto dai a: League of Legends

    Media Voto Utenti
    Voti: 93
    7.2
    nd