Like A Dragon Infinite Wealth: i segreti della traduzione italiana

Abbiamo avuto il piacere di intervistare il team che si è occupato della localizzazione del nuovo gioco SEGA: ecco cosa abbiamo scoperto.

Like A Dragon Infinite Wealth: i segreti della traduzione italiana
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • SteamDeck
  • Like a Dragon Infinite Wealth è un grande capitolo della serie, capace di omaggiarne il passato in modo efficace e di intrattenere i giocatori in un'altra avventura sul confine tra serio e faceto (qui la nostra recensione di Like a Dragon Infinite Wealth).

    Da qualche tempo le iterazioni della saga offrono i sottotitoli in italiano e condurre la traduzione di produzioni così distanti dalla nostra cultura presenta sempre sfide da non sottovalutare. Ne abbiamo parlato con Keywords Studios Italy, il team che si è occupato della localizzazione di Infinite Wealth, perché siamo rimasti davvero colpiti dalla versione italiana del gioco (per motivi che scoprirete proseguendo la lettura).

    Questione di responsabilità

    Everyeye.it: Quando avete iniziato a occuparvi della localizzazione dei titoli di Like a Dragon? Potete farci un breve recap della vostra storia con la serie?

    Keyword Studios: Siamo un team di veterani e allo stesso tempo siamo fan della saga di Like a Dragon. Abbiamo lavorato su cinque giochi della serie, che sono Judgment, Yakuza Like a Dragon, Lost Judgment, LaD The Man Who Erased His Name e LaD: Infinite Wealth. Essere fan della serie però significa che la nostra storia col franchise comincia da molto prima, non solo professionalmente. Poi è chiaro, siamo fortunati e onorati di poter lavorare alla localizzazione italiana del franchise. Crediamo sia un privilegio rendere questa grande saga disponibile in italiano.

    Everyeye.it: Come è lavorare a una serie come Like a Dragon? Galoppa di continuo sul confine tra serio e faceto, anche nei toni del racconto. Quali sfide comporta questa peculiare caratteristica?

    Keyword Studios: Lavorare su Like a Dragon significa avere la resposabilità di maneggiare un intero franchise, con tutta la sua storia partendo dal primo gioco uscito nel 2006 (o nel 2005, considerando la release originale in Giappone). La saga è ricca di temi e peculiarità, di toni drammatici e comici. Gli autori traggono il più possibile dal mondo reale per poi adattarlo al mondo che hanno creato e da ciò scaturisce un ritratto della realtà basato sul connubio tra scenari immaginari e situazioni credibili, in cui possiamo immedesimarci.

    Per noi insomma è una sfida, non solo in senso linguistico; devi essere al corrente della ricchezza di ogni gioco per riuscire a rispettare il materiale originale senza tradirne la cultura di provenienza e, allo stesso tempo renderlo del tutto comprensibile al pubblico target (in questo caso quello italiano). Localizzare un videogioco è un atto di letteratura interculturale, un compito che deve essere svolto con cura e affezione.

    La grande sfida che i titoli di Like a Dragon comportano è legata al bilanciamento tra fedeltà (al materiale d'origine) e le necessità della localizzazione. Se i giocatori riescono a percepire la cura da noi riposta in questo lavoro, allora il nostro obiettivo è stato raggiunto.

    Everyeye.it: Prima di Infinite Wealth, quale è stato il vostro capitolo preferito su cui avete lavorato?

    Keyword Studios: Like a Dragon Gaiden: The Man Who Erased his Name, perché proseguiva la storia di Kiryu. Senza svelar nulla a coloro che devono ancora recuperarlo, è stato un onore aiutare a scrivere quel capitolo della sua vita (qui la recensione di Like a Dragon Gaiden).

    Everyeye.it: Per dei titoli legati a contesti così distanti dall'Italia, a livello culturale s'intende, quanta libertà vi è concessa durante la localizzazione? Restare fedeli al materiale originale è la priorità, oppure no?

    Keyword Studios: Dipende da cosa intendete per "attenersi al materiale originale". Di nuovo, è sempre una questione di bilanciamento tra setting originale e localizzazione "creativa". Il nostro lavoro deve sempre mantenere lo spirito e il messaggio degli scrittori del gioco, ma al contempo renderlo comprensibile ai giocatori locali (italiani).

    La libertà che abbiamo nasce comunque dal rispetto che abbiamo per i testi su cui lavoriamo. SEGA comprende e condivide questo approccio. Ci ha supportato inoltrandoci non solo i testi in Inglese ma anche quelli in Giapponese. Questo ha permesso al nostro team di verificare le cose alla sorgente e ci ha dato più contesto per adattare le nostre traduzioni con più attenzione.

    Riferimenti culturali, sfide linguistiche, personaggi preferiti

    Everyeye.it: Entrando nello specifico di Like a Dragon Infinite Wealth, le volte in cui siamo incappati in cenni alla nostra cultura non abbiamo potuto fare a meno di sorridere: pensiamo ad esempio alla citazione a Giorgio Vanni nel titolo della missione introduttiva sui Sujimon. Quali sono gli "attacchi d'arte" di cui andate più fieri che avete inserito nel gioco?

    Keyword Studios: Siamo molto felici che questi riferimenti culturali siano ben visti dai giocatori. Inserirli è sempre una sfida, perché se sono troppo evidenti rovinano un po' l'immersione. Se sono vaghi oltremisura, al contempo, rischiano di essere solo degli "inside joke" tra colleghi della localizzazione, e non arrivare alla comprensione dell'utente finale. Quel che stiamo cercando di fare come team è di farli accadere come nella vita di tutti i giorni. Cioé quando parliamo o scriviamo ai nostri amici, è normale fare riferimenti a ciò che è accaduto quel giorno o al più comune argomento di discussione, come il pezzo incoronato canzone dell'anno dal più recente festival della musica (sapete a cosa ci riferiamo!).

    Dopotutto i meme sono esattamente questo: elementi culturali condivisi in molteplici modi, che sia attraverso la scrittura, la lingua parlata, le trasmissioni. I riferimenti culturali che ci impegnano davvero a inserire, e di cui francamente andiamo fieri sono questi: quelli che appaiono evidenti al giocatore italiano, ma senza risultare fuori posto rispetto al setting e alla storia.

    Everyeye.it: E in generale, quale è stato l'aspetto dell'esperienza più arduo da trasporre nella nostra lingua?

    Keyword Studios: Senza fare spoiler, la parte più difficile è stata quella di mostrare nel modo opportuno l'impatto culturale tra il setting tradizionale (quello giapponese) e il nuovo, ossia quello hawaiano.

    Ci sono alcune interazioni tra le varie nazionalità che Ichiban incontra a Honolulu, che appaiono chiare a chi vive nella ricchezza culturale delle Hawaii. Sono invece più difficili da cogliere per i giocatori immersi in una società del tutto differente. Ci auguriamo che il risultato finale sia riuscito ad affascinare gli utenti tanto quanto ha fatto con noi mentre lavoravamo per ottenerlo.

    Everyeye.it: Infinite Wealth ha un sacco di bei personaggi. Quale è il vostro preferito?

    Keyword Studios: Domanda di difficile risposta. Il gioco ha un cast di personaggi vasto e complesso. Consideriamo arduo indicarne uno nello specifico. Se dovessimo scegliere uno di loro, diremmo Yu Nanba. Si tratta di una gran persona, complessa e disposta a prendersi cura degli altri (cosa che riflette il suo background), e soprattutto è un vero amico.

    Everyeye.it: Una curiosità: quando c'è bisogno di rendere in italiano parolacce o offese - in Infinite Wealth succede più d'una volta - c'è qualche regola da tenere a mente?

    Keyword Studios: Questa è sempre una decisione del cliente e varia in base alla classificazione del titolo. Noi ci comportiamo di conseguenza.

    Everyeye.it: Ci sono videogiocatori tra voi? Se sì, chi lo è come si sente nello svolgere questo lavoro così importante per gli appassionati italiani?

    Keyword Studios: Tutti nel team giocano o sono stati videogiocatori, e siamo tutti fan della serie e del setting. Non è un requisito cruciale per localizzare produzioni del genere, ma condividere la passione coi fan ci aiuta di sicuro nel nostro lavoro. Siamo ben consci della responsabilità che abbiamo verso di loro, ed è per questo che ci impegnamo a effettuare il lavoro nel modo più opportuno, con cura e rispetto.

    Che voto dai a: Like A Dragon Infinite Wealth

    Media Voto Utenti
    Voti: 18
    8.4
    nd