Marvel's Spider-Man: i migliori easter egg del gioco Insomniac

Con l'uscita nelle sale di Avengers EndGame impazza la febbre Marvel: per l'occasione, passiamo in rassegna tutte le citazioni dell'opera di Insomniac.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Negli ultimi giorni, tutto il mondo è stato contagiato dalla "febbre Marvel": l'arrivo nelle sale di EndGame (leggi la recensione di Avengers EndGame) e l'uscita a luglio di Spider-Man: Far From Home non hanno fatto altro che aumentare l'intensità della luce dei riflettori puntati sulla Casa delle Idee, irraggiando indirettamente anche il mondo videoludico. Di recente Elan Ruskin, sviluppatore di Insomniac Games, si è divertito a far notare alla community di giocatori un easter egg sfuggito alla rete nell'ultima produzione del team: Marvel's Spider-Man.

    Nel titolo dedicato all'arrampicamuri, quando l'orologio interno della PS4 segna la giornata di sabato, nelle strade di Manhattan è impossibile incrociare degli NPC ispirati agli ebrei ortodossi, poiché in quel preciso momento della settimana vige l'osservanza del Shabbat, la festa del riposo settimanale. Il segreto, passato inosservato per così tanto tempo, ci ha spinto a raccogliere i migliori easter eggs presenti in Marvel's Spider-Man: in quest'articolo troverete le chicche che Insomniac Games ha accuratamente celato nella sua ultima produzione. Ricaricate lo spara-ragnatele, perché stiamo per volteggiare nuovamente tra i cieli di New York.

    Attenzione: Per ovvie ragioni, potreste incappare in alcuni spoiler sul gioco dedicato all'Uomo Ragno.

    Nell'appartamento di Peter

    La scena d'apertura del gioco effettua una rapida panoramica dell'appartamento di Peter Parker, e su uno scaffale vicino al letto vengono inquadrati numerosi post-it. Tra questi, due in particolare fanno riferimento a personaggi identificati solo con le proprie iniziali, T.S. e R.R: le teorie più accreditate indicano che si tratti di un easter egg dove vengono menzionati Tony Stark e Reed Richards, ossia Iron Man e Mr. Fantastic.

    Sempre nell'appartamento è presente un poster con l'incontro di wrestling affrontato da Peter prima di vestire i panni del supereroe. Infine, un altro post-it riporta lo slogan di un grido di battaglia, e l'esempio "it's webbin time", rappresenta un riferimento alla serie dei Power Ranger e del loro it's morphing time.

    Grand Theft Spider-Man

    Tra gli easter eggs rinvenibili se ne può scovare uno a tema Grand Theft Auto 4. Nello specifico, durante una missione secondaria per aiutare la polizia di Manhattan, l'Uomo Ragno è chiamato a sgominare i piani di una banda di criminali.

    Tampinando la gang, è possibile osservare una lavagna dove sono segnati i dettagli di una rapina, su cui sono trascritti alcuni nomi degni di essere notati: Roman, Niko, Donnie e Ryan, tutti ispirati al gioco di Rockstar.

    Marvel Gaming Universe

    Lungo Manhattan sono sparpagliati diversi punti di interesse da fotografare: il più riconoscibile è ovviamente l'Avengers tower, ma potremo ammirare anche il Sancta Sanctorum del Dottor Strange, l'ambasciata del Wakanda e l'Alias Investigation di Jessica Jones. In zone come Hell's Kitchen si trovano la palestra in cui si allenava il padre di Matt Murdock, il bar di Josie, dove Daredevil ed il suo amico Foggy Nelson sono soliti brindare, e l'ufficio legale dei due avvocati. Continuando le citazioni che omaggiano i Defenders, avremo l'opportunità di individuare anche la Rand Corporation, l'azienda appartenente all'Iron Fist, e con un po' di attenzione si può scoprire che il finto Spider-Man, protagonista di una side quest, si è allenato al Dojo Chikara, la palestra di arti marziali posseduta da Danny Rand e Colleen Wing.

    Cacciatori di fantasmi e razziatori di tombe

    Nel distretto finanziario, l'iconica statua del toro posizionata davanti la borsa di Wall Street è stata sostituita da Lockjaw, membro degli Inumani.

    Esplorando il quartiere di Midtown potremo poi imbatterci invece in una certa caserma dei pompieri che qualsiasi persona cresciuta negli anni '80 faticherà a non riconoscere: ossia la sede centrale dei Ghostbusters. Infine, sempre nella stessa zona avremo la facoltà di scorgere una libreria che riporta l'insegna Tome Rider, chiaro riferimento alla saga di Lara Croft.

    Dai videogiochi ai film

    Restando in tema videogiochi, Insomniac Games ha pensato di inserire alcuni piccoli tributi alla sua serie storica Ratchet & Clank. Una volta ottenuta la capacità di compiere evoluzioni aeree, realizzandole tutte in combo si può ottenere il giudizio Spidey McMarx, una citazione al personaggio di Skidd McMarx. Inoltre, visitando di sera la Music Hall, è possibile notare sull'insegna che gli ospiti saranno i Qwark. Da segnalare anche la massiccia presenza degli stessi Insomniac Games, con la sede dello studio ritrovabile nella Manhattan virtuale, il logo inserito sulla radio utilizzata dai finti poliziotti all'inizio dell'avventura, e le foto degli sviluppatori su un muro del F.E.A.S.T. dedicato ai migliori volontari.

    I creatori del gioco hanno scelto di proporre piccoli omaggi al videogioco Spider-Man 2, con alcune collegamenti alle vecchie missioni dedicate ai palloncini e alla consegna pizze. In merito alle prime, impegnandosi nella raccolta degli zaini avremo modo di rinvenire un disegno di un bambino che ringrazia l'uomo Ragno per avergli riportato il palloncino, mentre il tema musicale del minigame delle pizze si può ascoltare avvicinandosi alla porta del ristorante italiano presente nella mappa.

    Non man cano anche diverse citazioni ai film di Sam Raimi: la primissima è rintracciabile nel doppiaggio originale durante la cattura di Kingpin, con Spider-Man intento a sbeffeggiarlo quando è a testa in giù, chiedendogli un bacio, e collegandosi così alla celebre scena tra Tobey Maguire e Kirsten Dunst. In seguito, cercando di fermare la metropolitana, il supereroe prova ad utilizzare la ragnatela, e dopo il tentativo fallito afferma: "aveva funzionato l'ultima volta", riportando alla mente una celebre sequenza del secondo film. Infine, se si cammina per strada a piedi, il supereroe si lancerà nelle stesse, buffe movenze viste nel lungometraggio Spider-Man 3.

    Una proposta di matrimonio

    La nostra lista continua con quello che viene considerato dalla rete l'easter egg più infelice del mondo. Nel caso in cui ve lo foste persi, basterà recarsi in un cinema su cui capeggia la proposta di matrimonio "Maddie, mi vuoi sposare?".

    La scritta è stata aggiunta dopo la richiesta del fan Tayler Schultz ai ragazzi di Insomniac Games, ma per sua sfortuna questa romantica idea non è andata a buon fine. Pare infatti che Schultz sia stato lasciato dalla propria fidanzata, è che questa abbia anche iniziato una relazione con il fratello.

    Cruciverba, Torri Gemelle e Stan Lee

    Visitando il F.E.A.S.T. Center è possibile usare la modalità foto per ingrandire i vari cruciverba che gli ospiti della struttura cercano di completare: la loro particolarità sta nel fatto che possono essere portati a termine realmente. Sempre nella sede dell'ente basterà poi ispezionare una bacheca per gli annunci di lavoro al secondo piano per trovare un riferimento al veterano di guerra Flash Tompson.

    Tornando all'esterno, alcuni grattacieli di Manhattan presentano dei riflessi piuttosto curiosi, dove potremo notare edifici come le Torri Gemelle, che per ovvie motivazioni nel gioco non esistono. Si tratta di una citazione appena accennata, di un sentito tributo ad una triste pagina di cronaca. Per alleggerire i toni, vi segnaliamo che ad un certo punto dell'avventura il costume dell'Uomo Ragno viene danneggiato, e con la sua solita ironia il supereroe afferma che adesso la gente potrà fotografare i suoi "tre peli sul petto".

    Una volta sbloccato il costume che lascia Peter letteralmente in mutande, zoomando sul suo busto potrete effettivamente constatare la verità della sua affermazione.

    Concludiamo con alcuni easter egg impossibili da mancare: il primo è un simpatico cameo di Stan Lee, che fino alla sua scomparsa si è sempre ritagliato un piccolo spazio in qualsiasi produzione ispirata alle sue opere. Altro luogo da non mancare assolutamente è la tomba dello zio di Peter, Ben Parker. La troverete nel cimitero della città, e rappresenta un passaggio fondamentale per la conquista del trofeo di platino.

    Che voto dai a: Marvel's Spider-Man

    Media Voto Utenti
    Voti: 352
    8.3
    nd