Da Miasma Chonicles a Stray Blade: uno sguardo ai nuovi giochi di 505 Games

Il publisher 505 Games ci ha permesso di dare uno sguardo in anteprima ai nuovi giochi della sua lineup. Ecco cosa abbiamo visto.

Da Miasma Chonicles a Stray Blade: uno sguardo ai nuovi giochi di 505 Games
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di

Con qualche settimana di anticipo rispetto al pubblico, all'inizio del mese corrente abbiamo assistito in anteprima alla prima edizione del 505 Games Showcase, durante la quale il publisher italiano con sede a Milano ci ha mostrato una manciata di titoli attualmente in via di sviluppo. Da Among the Trolls a Stray Blade, passando per Miasma Chonicles e Eiyuden Chronicle: Rising (a proposito, avete già consultato la nostra recensione di Eiyuden Chronicle: Rising?), la lineup del publisher ci è parsa piuttosto variegata. Di seguito vi proponiamo dunque le nostre impressioni sui titoli mostrati nel corso della presentazione.

Among the Trolls

Sviluppato da Forbidden Studios - un team indipendente fondato soltanto nel 2019 e composto da veterani che in passato hanno lavorato a titoli del calibro di Elder Scrolls V: Skyrim, Fallout 4 e Vampire: The Masquerade - Among the Trolls è un survival action adventure con visuale in prima persona e ambientato nei boschi della Finlandia.

Come raccontatori da Veli Kokkonen, direttore tecnico di Among the Trolls e CEO di Forbidden Studios, il protagonista dell'avventura sarà un americano di origine finlandese sulla trentina, che in seguito alla perdita dei propri genitori cercherà di ricongiungersi ai nonni rimasti in Finlandia. Abbandonati gli Stati Uniti per tornare nei luoghi della propria infanzia, la campagna si aprirà a bordo di una barca, dove appunto inizieranno i guai del nostro sventurato alter-ego: durante la traversata che dovrebbe condurlo alla cabina dei nonni, infatti, un luccio gigantesco si schianterà contro l'imbarcazione e la trascinerà sul fondo del lago assieme al suo unico passeggero. Risvegliatosi inspiegabilmente in una foresta, l'eroe della vicenda si ritroverà quindi nel cuore della notte in un luogo mai visto prima e dovrà fare i conti coi morsi della fame e della sete, senza dimenticare il freddo e persino la febbre.

Among the Trolls potrà anche essere un titolo basato sulla sopravvivenza e sul crafting, ma essendo questo basato in un mondo in cui il folklore, le credenze popolari e gli spiriti sono del tutto reali, le normali meccaniche del genere survival non funzioneranno al solito modo. Veli Kokkonen ci ha spiegato che durante l'avventura non potremo semplicemente addentrarci nella foresta, abbattere alberi e privarla delle sue preziose risorse naturali senza prima consultare gli spiriti e offrire loro un degno sacrificio, poiché in caso contrario i boschi si oscureranno e i loro abitanti ridurranno letteralmente a brandelli il nostro avatar, obbligandolo a fare ammenda.

Per evitare o comunque placare la furia degli spiriti sarà quindi essenziale compiere dei sacrifici nelle apposite aree, in questo modo la foresta si schiarirà e il sole tornerà a splendere, consentendo al protagonista di procedere con la raccolta dei materiali necessari alla sua sopravvivenza.

Come intuibile, la costruzione di ripari e la creazione di oggetti giocheranno un ruolo fondamentalmente nell'esperienza ludica offerta da Among the Trolls. A tal proposito abbiamo appreso che il building system consentirà ai giocatori di realizzare la cabina dei loro sogni, e che all'occorrenza gli utenti potranno avvalersi della modalità multiplayer per completare le proprie creazioni assieme agli amici. I giocatori avranno inoltre la facoltà di dar vita a dei veri e propri famigli, ossia degli esseri magici che li assisteranno in modi non meglio specificati.

Stray Blade

Dei tre giochi presentati all'evento di 505 Games, il più interessante è senza ombra di dubbio l'action RPG in via di sviluppo presso Point Blank Games, un piccolo studio indipendente con sede a Berlino. Come sottolineato nella nostra anteprima di Stray Blade, il titolo racconterà l'indimenticabile avventura vissuta nella cosiddetta "valle perduta di Acrea" da un antropologo proveniente da un altro mondo.

In compagnia del fedele quanto dispettoso Boji (un animaletto in grado di lanciare dei potenti incantesimi), l'avventuriero esplorerà una lunga serie di antiche rovine per scoprire quante più informazioni possibili su una misteriosa civiltà e sulla sua eredità. Leonard Kausch, Game Director e CEO di Point Blank Games, ci ha raccontato che le infinite leggende che circondano la valle nascosta di Acrea hanno già spinto innumerevoli avventurieri a cercarla, ma sfortunatamente nessuno di questi vi è mai riuscito. Sarà quindi Farren il primo individuo a scoprire e a mettere piede nel suddetto luogo magico, seppur non senza qualche incidente di percorso: al suo arrivo, infatti, il nostro alter-ego romperà accidentalmente un incantesimo millenario posto a protezione della valle e oltretutto innescherà un'esplosione magica che lo ucciderà all'istante. Rianimato dal piccolo lupo Boji, non solo Farren dovrà fare i conti con le diverse conseguenze delle proprie azioni, ma ben presto si renderà conto di essere stato maledetto e di non poter più abbandonare Acrea. Non avendo alcuna alternativa, l'archeologo si vedrà dunque costretto ad esplorare ogni singolo anfratto della splendida quanto pericolosa vallata un tempo governata dai giganti noti come "Elessine".

Senza nulla togliere al sistema di combattimento frenetico, reattivo e persino brutale di Stray Blade, ad averci colpito maggiormente è il sistema di crescita e progressione dell'avatar. Lo sviluppatore ci ha infatti spiegato che durante la campagna incapperemo in tantissime armi differenti e che ognuna di queste potrà essere padroneggiata per sbloccare nuovi talenti nell'apposito albero della abilità.

In questo modo, non solo il giocatore potrà passare in qualsiasi momento da una categoria di armi all'arma, ma sarà incentivato a utilizzare ogni singolo strumento di morte rinvenuto durante i suoi vagabondaggi. Tra l'altro, abbiamo appreso che la sconfitta dei vari boss ricompenserà Farren con nuove abilità indispensabili per interagire con gli elementi magici dello scenario e svelare percorsi inediti da esplorare. La rivisitazione dei luoghi permetterà dunque di rivendicare bottini rari, progetti per costruire le armi degli Elessine e altri materiali altrimenti inottenibili.

Miasma Chonicles

Il primo 505 Games Showcase si è concluso col breve teaser trailer di Miasma Chonicles, la nuova "avventura tattica" realizzata dallo studio svedese The Bearded Ladies Consulting, già autore di Mutant Year Zero: Road to Eden.

Purtroppo il publisher non ha voluto condividere molti dettagli sul prodotto, ma se non altro abbiamo appreso che la vicenda sarà ambientata in un futuro non troppo lontano in cui gli Stati Uniti saranno devastati da una forza selvaggia cui verrà dato il nome di "Miasma". Nei panni di Elvis, un giovane abbandonato in tenera età nella città mineraria di Sedentary e cresciuto da un simpatico robot, dovremo farci strada attraverso una landa desolata post-apocalittica e cercare delle risposte che potrebbero cambiare in maniera radicale la storia del genere umano. Poiché non abbiamo assistito ad alcuna clip di gameplay, per il momento sappiamo soltanto che Miasma Chonicles mescolerà fasi di esplorazione in tempo reale ai tipici combattimenti a turni che contraddistinguono i GDR tattici.

Equipaggiato con un portentoso guanto che gli consentirà di controllare e manipolare il Miasma, Elvis avrà inoltre accesso a una vastissima gamma di armi e abilità che gli offriranno vantaggi di ogni tipo e che permetteranno di potenziare a dismisura il suo robotico "fratello maggiore.

Caratteristiche che hanno quantomeno acceso la nostra sete di conoscenza, ma che purtroppo potremo soddisfare soltanto quando il sodalizio formato da 505 Games e The Bearded Ladies Consulting sarà effettivamente pronto a mostrarci in azione il gameplay del prodotto.