I migliori deck di Yu-Gi-Oh! Master Duel: mazzi e carte per vincere

Quali sono i migliori mazzi per competere su Yu-Gi-Oh! Master Duel? La nostra guida vi toglierà ogni dubbio in merito.

I migliori deck di Yu-Gi-Oh! Master Duel: mazzi e carte per vincere
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Con più di 20 milioni di download per Yu-Gi-Oh! Master Duel a pochi mesi dal suo esordio su più o meno tutte le piattaforme (dalle console fisse ai dispositivi mobile), il gioco Konami si è indubbiamente qualificato come la miglior trasposizione videoludica del celebre gioco di carte collezionabili ideato da Kazuki Takahashi. La recente aggiunta delle espansioni Oltre la Velocità e Maschera del Sovrano, che contengono archetipi preziosi come Dispia e Velociroid, non fa che testimoniare l'intento di Konami a voler supportare ulteriormente il gioco, lasciando che gli utenti competano tra loro sulla base di un novero sempre più generoso di carte e quindi di opzioni di deck building.

    Tra eventi a tema e saltuarie introduzioni alla modalità solitaria, la vera vocazione di Master Duel resta però la sua anima competitiva, il cui fulcro risiede nelle partite classificate. Scalare la classifica potrebbe sembrare un'impresa assai ostica, soprattutto per i giocatori meno navigati che magari si sono avvicinati al titolo di Konami nella speranza di ripercorrere il sempreverde viale dei ricordi, memori dell'esaltazione che prendeva il sopravvento quando, da piccoli, riuscivano a evocare un mostro da 3000 punti di attacco e sferrare il colpo decisivo ai Life Points dell'avversario.

    Se è vero che le proposte per i nostalgici non mancano - di fatto l'iconico Mago Nero e il lucente Drago Bianco Occhi Blu dispongono di un'intera gamma di supporti per costruire dei deck efficaci - per conquistare il tanto ambito Platino occorre volgere lo sguardo ai più recenti archetipi. È per questo che abbiamo pensato di stilare una breve lista dei migliori mazzi competitivi per scalare al meglio la classifica di Master Duel. E su Everyeye.it trovate anche la lista delle carte proibite, limitate e semi limitate di Yu-Gi-Oh! Master Duel.

    Zoodiaco Tri-Brigata

    Tra i deck con maggiore successo nell'attuale metagame c'è indubbiamente l'accoppiata Zoodiaco/Tri-Brigata. Si tratta di un mazzo dal grande potenziale offensivo con una stabilità più che ragguardevole, rappresentata dalla sinergia tra i due archetipi che lo compongono. Il minimo comun denominatore tra questi è l'appartenenza al trittico di mostri di tipo Bestia, Guerriero-Bestia e Bestia-Alata, ed è proprio sulla base di questa vicinanza che è possibile sfruttare i principali mostri Zoodiaco per accedere all'arsenale distruttivo dei Link Tri-Brigata (a proposito, ecco la nostra anteprima di Yu-Gi-Oh! Master Duel).

    Questi ultimi funzionano bene anche da soli, del resto Fraktall - la carta principale per le combo del mazzo Tri-Brigata - consente di evocare mostri Link dal proprio Extra Deck utilizzando direttamente i mostri nel cimitero anziché sul terreno e niente vincola all'utilizzo di carte specifiche all'infuori delle tre tipologie di cui sopra.

    Se però aggiungiamo il fatto che la componente Zoodiaco riesce a riempire il cimitero incredibilmente bene, sfruttando il potenziale dei mostri Xyz che si evocano in maniera automatica l'uno sopra l'altro, il vantaggio tattico di integrare una simile compagine di creature appare piuttosto evidente. Non solo si riesce ad acquisire materiale per le evocazioni Link dei Tri-Brigata, la cui punta di diamante è certamente Shuraig il Sinistro Presagio, ma l'occasione è ghiotta anche per massimizzare l'utilizzo di carte altrettanto micidiali come Arsenale Divino AA-ZEUS - Tuono del Cielo, che traggono la loro forza proprio dal numero di mostri materiale Xyz.

    A questo scopo una valida alternativa potrebbe anche essere la variante con i mostri Lirilusc, altro archetipo composto da carte di tipo Bestia-Alata che utilizza prevalentemente meccaniche Xyz. In ogni caso, per mettere le mani sulle carte del mazzo Tri-Brigata sappiate che vi basterà acquistare principalmente il pack Nazione Stanza dell'Eco, e che il costo complessivo del mazzo - tenendo conto di tutte quelle carte generiche che approfondiremo più tardi - si aggira intorno ai 700 CP Ultra e 250 CP Super.

    Drytron

    Macchine e fate potrebbero sembrare tipologie di creature inconciliabili, tanto da un punto di vista stilistico, quanto dell'immaginario collettivo. I mostri Drytron però lavorano eccezionalmente bene con le creature di tipo fata che adoperano le evocazioni rituali come strategie di base. Anche qui, insomma, non siamo di fronte a un mazzo puro nel senso stretto del termine, una caratteristica questa divenuta sempre più comune in un metagame ricco di possibilità e all'insegna degli incroci tra archetipi differenti.

    I Drytron per cominciare sono macchine LUCE con effetti che servono a performare evocazioni di potenti mostri rituale ed è proprio qui che si origina la sinergia con carte quali Cyber Angelo Benten e Divinatrice per l'Araldo.

    Il Drytron è senza dubbio un mezzo molto complesso da usare, a tratti cervellotico ma può dare enormi soddisfazioni in quanto a crowd control. La strategia principale di questo deck consiste nell'evocare mostri come l'Araldo della Fine Ultima per neutralizzare qualsiasi mossa dell'avversario, per poi procedere all'attacco - una volta disabilitate le sue difese e interrotto le sue combo - con mostri portentosi quali Drytron Meteonis Draconids.

    Per poter costruire un mazzo Drytron le cose si fanno un po' più complicate, poiché dovrete setacciare due diversi pack: Orso e Drago Celestiali e Avvento Miracoloso. Il costo del deck si aggira sempre attorno ai 700 CP Ultra ma cresce per quanto concerne i CP Super, perché ne richiede circa 600. Per una versione budget si potrebbe puntare anche a inserire come ossatura del mazzo i mostri Megalito, anch'essi di tipo rituale, ma decisamente più economici rispetto agli Araldi, perché ottenibili come ricompense gratuite in modalità solitaria.

    Irremovibilatore

    Instancabili esploratori del mondo sotterraneo, i mostri Irremovibilatore costituiscono un archetipo di tipo Roccia, basato sul dissotterrare carte dal proprio deck col fine ultimo di aggiungere ed evocare altri mostri del medesimo tipo. È un mazzo che sinergizza molto bene con carte Koa'ki Meiru di tipo Roccia ma anche altre più generiche quali ad esempio Drago Blocco, Doki Doki e Gigantes.

    Parliamo insomma di un mazzo dalle tante possibilità offensive, caratterizzato da una solidità senza pari e capace di sfoderare una board spesso terrificante, costituita da mostri Synchro e Link incredibilmente forti come Irremovibilatore Risvegliato - Draghite. Il recente approdo di Barone dei Fiori impreziosisce ulteriormente l'Extra Deck, che può permettersi di utilizzare questo archetipo, e massimizza un potenziale offensivo già invidiabile.

    Questa è un'altra delle caratteristiche che rendono il deck Irremovibilatore una delle opzioni più sicure per potersi destreggiare nelle partite classificate. Il suo costo, tuttavia, non lo rende tanto più accessibile degli altri e anzi si attesta sui 650 CP Ultra e 600 CP Super. Per quanto concerne le buste da aprire per realizzarlo, sappiate che le carte di questo archetipo si trovano nell'espansione Pyroxene Abbandonato ma in realtà dovrete cercare anche in altri pack per ottenere le carte di supporto.

    Mondo Virtuale

    Un altro deck molto stabile ed efficace nel creare una vera e propria armata di potenti creature è il Mondo Virtuale, costituito praticamente solo da mostri di tipo Psichico. Questo è uno di quei mazzi capaci di evocare una moltitudine di mostri dalla propria mano o cimitero per utilizzarli in evocazioni Synchro e Xyz. Tra le carte più forti del mazzo ci sono sicuramente Jiujiu e Shenshen ma la sua forza non si limita certo ai mostri archetipali.

    Mondo Virtuale è infatti uno dei pochi deck che riesce a evocare in maniera relativamente semplice e poco dispendiosa il mitico Ultimaya Tzolkin, il drago Synchro in grado di evocare a sua volta altri mostri di tipo Drago dall'Extra Deck ogni volta che si posiziona una carta sul terreno. Per quanto riguarda la sezione Xyz, d'altro canto, trova spicco Vero Re di Tutte le Calamità, una carta formidabile capace letteralmente di far saltare un turno all'avversario una volta messa in campo. Al netto di carte uniche come queste, comunque, le principali componenti di Mondo Virtuale si trovano nell'espansione Cyber Guardiani della Città. Insomma, il Virtual World - per dirlo all'Inglese - è un mazzo molto veloce, compatto ed economico: servono circa 500 CP Ultra e 450 CP Super per assemblarlo. Non ha grandi possibilità di varianti, anzi solitamente le decklist di questo mazzo tendono un po' tutte ad assomigliarsi ma è senz'altro un'ottima soluzione per chi volesse andare dritto verso il rango di Platino I senza spendere ore e ore a studiare ricette alternative.

    Spettralich

    Ne avrete visti sicuramente parecchi durante la vostra scalata nella classifica: Spettralich è uno tra i mazzi più giocati attualmente su Master Duel e la cosa in realtà è abbastanza sorprendente visto il suo approccio anticonvenzionale. Il signore dorato che dà il nome a questo deck è praticamente l'unico mostro al suo interno e la quasi totalità delle altre carte sono magie e trappole che ne facilitano l'evocazione.

    Spettralich è quello che si definisce un mazzo anti-meta, ossia un deck con strategie insolite, che punta non tanto a schiacciare l'avversario con un incredibile sfoggio di forza bruta, quanto più a destabilizzarlo rendendogli il gioco sempre più difficile.

    Le innate capacità dello zombie redivivo permettono infatti di sfruttare al meglio carte come Risucchia Abilità, che annulla gli effetti di tutti i mostri sul campo. Ed essendo praticamente l'unica creatura del mazzo, è possibile aggirare altre fastidiosissime trappole quali Scontro Gozen e Rivalità dei Signori della Guerra, lasciando che sia soltanto l'avversario a rimanere limitato dall'impossibilità di evocare più mostri. In un metagame basato sul costruire board sempre più folte è chiaro che questo tipo di strategia risulti particolarmente efficace.

    Esistono anche versioni alternative che implicano l'estensione con altri mostri di tipo Zombie come Re Destino Balerdroch, la carta magia terreno Mondo Zombie e anche la stessa controparte fusione di Spettralich ma si tratta in generale di varianti meno consistenti, che sacrificano parte della stabilità in favore di giocate alle volte più esplosive. Per quanto riguarda i costi, comunque, i CP Ultra necessari sono circa 550, mentre quelli Super si aggirano intorno ai 700. Potete trovare le carte principali di questo archetipo nell'espansione Regalità Immortale.

    Consigli generici

    Se c'è però un fil rouge che lega tutti i mazzi di cui abbiamo parlato, questo è da individuare nelle cosiddette hand trap, ossia quei mostri che, attivando il proprio effetto direttamente dalla mano, sono capaci di bloccare alcune specifiche mosse nel turno dell'avversario. I più popolari sono sicuramente Fioritura di Cenere & Gioiosa Primavera, Maxx "C" e Nibiru l'Essere Primordiale, e servono a impedire che l'avversario aggiunga carte dal deck o a limitare il numero di evocazioni speciali.

    Vista la loro enorme utilità, il nostro consiglio è quello di provvedere quanto prima possibile a racimolare sufficienti CP Ultra per poterle ottenere tramite la comoda funzione di crafting, considerando che tentare di trovarne 3 copie per ciascuna (sì, l'ideale sarebbe averle tutte in 3x) nel Master Pack risulterebbe un'operazione piuttosto controproducente.

    Ma proprio a causa della loro pervasività nell'attuale metagame è altrettanto importante dotarsi delle relative contromisure: Richiamato dalla Tomba e Designatore del Depennamento, due potenti magie rapide in grado di neutralizzare facilmente hand trap e altre carte che funzionano in modo analogo. Tra le altre opzioni imprescindibili, su cui dovrebbe poter contare ogni mazzo per dirsi competitivo, troviamo Goccioline Proibite e Impermanenza Infinita, che servono perlopiù a negare gli effetti dei mostri in campo con precisione chirurgica e un tempismo impareggiabile.

    Un'ultima importante considerazione riguarda poi l'Extra Deck. A prescindere da quale mazzo usiate (e questo vale anche per deck meno competitivi), ci sono mostri Link considerati generici in virtù tanto della semplicità con cui è possibile evocarli, quanto della loro straordinaria potenza. Questi sono Cavaliere dell'Incubo Unicorno, Drago Callibrospada, Accesscodificatore Trasmittente, I:P Masquerena e Crystron Halquifibrax, che va spesso in combo con Bestia Fantasma Meccanica Auroradon per evocare uno sciame di mostri Synchro (e non solo).

    Disporre di questi mostri nel proprio Extra Deck e poterli evocare quando più necessario è infatti ciò che spesso decreta la vittoria di una partita ed è importante imparare a padroneggiarli fin da subito per potersi dire duellanti esperti.

    Che voto dai a: Yu-Gi-Oh! Master Duel

    Media Voto Utenti
    Voti: 2
    8
    nd