I migliori giochi del 2021 per la redazione e i lettori: ecco quali sono!

Inizia il nostro consueto show annuale: è l'occasione per celebrare i migliori giochi dell'anno appena trascorso scelti da Everyeye e dal suo pubblico.

I migliori giochi del 2021 per la redazione e i lettori: ecco quali sono!
Articolo a cura di

Benvenuti, videogiocatori e videogiocatrici, all'Everyeye Theater, la spettacolare cornice che fa da sfondo alle premiazioni dedicate ai migliori giochi del 2021! Come ogni anno, i voti di pubblico e redazione hanno decretato i vincitori suddivisi per le diverse categorie proposte, mostrando ora una più che discreta comunione di opinioni, ora una divergenza abbastanza significativa, soprattutto per quel che riguarda il premio più importante: il Game of the Year. Come sempre, prima di partire ci teniamo a ringraziarvi per aver contribuito nuovamente, e in numero sempre maggiore, all'organizzazione di questo evento con i vostri voti e la vostra calorosissima partecipazione. Mettetevi dunque comodi e preparatevi: la prima parte del nostro show sta per iniziare!

Il gioco dell'anno

Orrore cosmico di stampo quasi lovecraftiano, arduo e stimolante, o viaggio fantasioso e brioso tra variegati minigiochi e personaggi sopra le righe? In fondo, perché scegliere quando è possibile vivere entrambe queste esperienze? Per i nostri lettori, con un margine di vittoria piuttosto ridotto, a trionfare è stata l'ultima, straordinaria follia di Josef Fares (ecco a voi la recensione di It Takes Two).

Per quanto riguarda la ciurma di Everyeye, invece, è l'esclusiva PS5 di Housemarque a portarsi a casa l'ambita statuetta come miglior gioco dell'anno. Due opere totalmente agli antipodi, eppure accomunate da un livello qualitativo elevatissimo.

Miglior esclusiva PS5

Complessa, enigmatica, ma anche assuefacente e affascinante: l'avventura di Housemarque ha messo d'accordo sia lettori che redazione, conquistando il premio come miglior esclusiva PS5. Una produzione certamente di nicchia, un roguelike che richiede abnegazione, precisione e voglia di migliorarsi, sorretto sia da un gameplay calcolatissimo, sia da un racconto che sa come condurci negli abissi spaziali della mente.

In termini strettamente numerici non è stato un anno ricchissimo per la console Sony, ma come potete leggere nella nostra recensione di Returnal, lo shooter di Housemarque è un titolo magnetico che non ha nulla da invidiare alle esclusive più blasonate di casa PlayStation.

Miglior Esclusiva Microsoft

Le opinioni di Everyeye e del pubblico tornano a divergere quando si parla di esclusive a marchio Microsoft. Per i nostri lettori è l'incredibile racing game di PlayGround Games a tagliare il traguardo del miglior gioco assemblato nelle scuderie di Redmond (qui potete leggere la nostra recensione di Forza Horizon 5): una festa a suon di derapate, corse a perdifiato e paesaggi incantevoli.

Il team di Everyeye ha invece preferito le pallottole ai motori: per la redazione è Halo Infinite l'esclusiva più dirompente dell'anno. Il ritorno di Master Chief in una cornice open world ha convinto gran parte delle nostre penne, dando forma a un'avventura dal gunplay assolutamente impeccabile che segna un nuovo, folgorante inizio per l'eroe simbolo di Microsoft.

Miglior Esclusiva Nintendo Switch

Ancora una volta, il giudizio della redazione e dei lettori si distanzia in maniera piuttosto marcata. Da una parte, per il nostro pubblico, è Samus ad accaparrarsi la statuetta della migliore esclusiva Nintendo Switch: Con Metroid Dread, MercurySteam ha dato vita a un capitolo scattante e dinamico, che ha conquistato i possessori dell'ibrida di Kyoto.

Dall'altro lato della barricata si trova invece la squadra di Everyeye, la cui preferenza si è orientata verso Shin Megami Tensei V (con un click potete leggere la recensione di Shin Megami Tensei 5): un gioco di ruolo poderoso e ricchissimo, profondo come solo un'opera di Atlus è in grado di essere.

Miglior esclusiva PC

A mettere di nuovo d'accordo pubblico e critica è il panorama PC: il premio per la migliore esclusiva è ben difeso dagli eserciti di Age of Empires 4, il colossale strategico firmato Relic Entertertainment e World's Edge.

In redazione è stato tallonato a stretta distanza da quel gioiello indie di Inscryption, ma alla fine, per una manciata di voti, il titolo ha avuto la meglio sugli altri partecipanti grazie sia a una mole contenutistica gargantuesca, sia a una formula ludica che non rinuncia all'accessibilità pur senza perdere la complessità e la profondità che sono leciti aspettarsi da un prodotto di tal risma. Insomma, un vero titano del mondo PC.

Il gioco più atteso del 2022

È decisamente peculiare, ma i most wanted del 2022 sono esattamente i medesimi degli scorsi Everyeye Awards. Per i nostri lettori è God of War Ragnarok di Santa Monica l'opera più ambita (proprio come lo era stata nel 2021): l'ultima avventura norrena di Kratos si preannuncia infatti persino più mastodontica e tonante rispetto al capolavoro del 2018 . Ci auguriamo, a tal proposito, che i prossimi 12 mesi siano finalmente testimoni del ritorno del dio della guerra.

Per la redazione è ancora una volta Elden Ring il prodotto più desiderato: in questo caso, però non dovrebbero esserci ritardi di sorta, dal momento che il primo gioco open world firmato da From Software esordirà il 25 febbraio. Sì, noi di Everyeye siamo degli spregevoli Senzaluce...

Miglior Sorpresa del 2021

In questa categoria, francamente, il risultato era alquanto scontato. Il capolavoro di Josef Fares (fresco vincitore del premio Gioco dell'Anno ai TGA 2021) è una produzione assolutamente imperdibile, un caleidoscopio di inventiva travolgente, dove ogni tassello ludico si incastra alla perfezione nel mosaico del gameplay.

Un titolo sorprendente nel vero senso della parola, innovativo nella realizzazione e coraggiosissimo nella formula (si gioca solo in co-op): era prevedibile, pertanto, che riuscisse ad accaparrarsi i favori sia del pubblico che della critica.

Miglior sistema di gioco

È tempo di civil war: redazione e lettori hanno scelto due console differenti, entrambe vessillo della nuova generazione che ha da poco compiuto un anno di vita. Stando ai voti degli utenti è Sony a vincere la sfida con la sua PlayStation 5, forte sia di esclusive di pregio sia dell'innovativo controller DualSense, capace di dare una scarica sensoriale all'esperienza ludica.

Le preferenze della ciurma di Everyeye hanno invece premiato Microsoft con la sua Xbox Series X, una macchina da gioco eccellente, valorizzata da un parco titoli di assoluto rispetto e dalle oculate scelte operate dalla casa di Redmond in termini di servizi ed acquisizioni.

Miglior servizio in abbonamento

In questa categoria non sembra ormai esserci più sfida da molti anni. Per quanto si impegnino, i concorrenti hanno parecchia strada da fare prima di potersi anche solo avvicinare alla strepitosa offerta che Microsoft propone con il suo Xbox Game Pass.

Un abbonamento imprescindibile per qualsiasi possessore di una console Xbox, con un catalogo in continuo ampliamento, sempre più esclusive al D1 e una spropositata varietà di giochi di ogni genere, dai grandi Tripla A fino alle perle indipendenti. Semplicemente irraggiungibile.

E mentre le luci del nostro teatro iniziano ad affievolirsi per la consueta pausa di metà show, vi invitiamo a restare sintonizzati qui sulle nostre pagine, perché tra poco riprenderemo con la seconda parte dell'evento, in cui ci dedicheremo ai premi per le categorie tecniche e artistiche.

Per allietare l'attesa, la talentuosissima Devola di NieR Replicant delizierà il nostro apparato uditivo intonando la meravigliosa Song of the Ancient. A presto!