Quali sono i migliori simulatori di guida su PC? Da Assetto Corsa a iRacing

Scopriamo quali sono i simulatori di guida per PC più interessanti da giocare assolutamente, da Raceroom ad Assetto Corsa Competizione.

Le simulazioni di guida più realistiche
Speciale: PC
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Non adatti agli amanti delle sportellate e della derapata compulsiva, i titoli simulativi sono prodotti che in quanto tali non si prestano a sessioni occasionali e a chi cerca l'immediatezza in un gioco di corse. Caratterizzati da una curva d'apprendimento che il più delle volte si conferma piuttosto ripida, richiedono tempo e dedizione per essere padroneggiati ma ripagano il giocatore con grandi soddisfazioni, restituendo un feeling spesso molto simile a quello delle vetture da gara autentiche. Da Assetto Corsa Competizione, passando per iRacing, fino all'F1 2021 di Codemasters, ci siamo soffermati sui migliori esponenti della categoria disponibili su PC.

    Assetto Corsa

    Assetto Corsa è probabilmente il simulatore di guida più popolare degli ultimi anni, nonché uno dei più supportati dalla community dei modder. Chiamarlo videogioco è quasi improprio, perché si tratta di un software pensato, sviluppato e venduto - almeno inizialmente - come piattaforma di allenamento per piloti, che in seguito alla diffusione su Steam ha avuto un enorme successo anche tra gli appassionati di racing game. Il titolo offre una simulazione dura e pura, al punto che rimane ancora oggi il software più utilizzato dai professionisti per i loro allenamenti virtuali.

    In origine il titolo di Kunos offriva relativamente poco a livello ludico e contenutistico e buona parte del suo successo è dovuto alle numerose mod che ne hanno fatto una sorta di contenitore altamente personalizzabile. Al suo interno oggi troviamo veramente di tutto, dai contenuti che ripropongono auto di ogni tipologia e categoria, dalla Formula 1 (di oggi e del passato), alla formula E, passando per il rally, fino alle vetture stradali, ai prototipi o ai kart.

    Assetto Corsa ha messo a disposizione il suo profondissimo modello di guida e i modder lo hanno declinato in ogni variante possibile del motorsport. Questo supporto poi non poteva che estendersi anche ai tracciati: oltre a quelli offerti dal gioco e dai suoi DLC, si può scaricare una miriade di location e circuiti ricostruiti più o meno fedelmente dai patiti delle corse. Per qualsiasi veicolo che vi venga in mente di guidare, ci sarà una mod di Assetto Corsa che vi consentirà di farlo.

    Assetto Corsa Competizione

    Assetto Corsa Competizione è un simulatore incentrato soltanto sui campionati GT3 e GT4. Kunos Simulazioni per l'occasione ha fatto tesoro dell'esperienza maturata con Assetto Corsa e ha ottimizzato il modello di guida per permettere ai fan di sfrecciare nei campionati Gran Turismo. Al netto del minor spazio garantito alle mod, il gioco è stato pensato per il comparto multiplayer e il mondo degli eSport.

    Non a caso tra l'altro è diventato uno dei maggior punti di riferimento nel campo delle competizioni virtuali, merito dell'attenzione maniacale di Kunos nel ricreare i bolidi del parco auto e le rispettive sensazioni alla guida. Imparare a padroneggiare una vettura non significa automaticamente saper fare lo stesso con tutte le altre e, anzi, cambiare macchina comporta un necessario tempo di adattamento prima di poter essere di nuovo competitivi.

    In tal senso influisce anche l'assetto del bolide, che non può essere trascurato, e questo forse rappresenta la più grande barriera d'ingresso per i nuovi giocatori: senza un'idea sul funzionamento delle auto da corsa infatti è difficile sapere dove mettere le mani per correggere eventuali problemi prestazionali o per modificare la guidabilità della vettura in base alle proprie esigenze. Non si tratta di qualcosa di eccessivamente complicato ma è un elemento da tenere in considerazione per potersi approcciare ad Assetto Corsa Competizione nel migliore dei modi (ecco la recensione di Assetto Corsa Competizione).

    rFactor2

    rFactor 2 è un simulatore molto amato dagli appassionati di questo genere di prodotti. Nonostante non sia più al passo con i tempi dal punto di vista tecnico, si distingue ancora oggi grazie a un'anima simulativa che ha pochi eguali. Se avete un volante, non potete perdervi una simile esperienza. Dal punto di vista del force feedback è infatti probabilmente il simulatore che offre la risposta migliore in assoluto. Grandissima cura è riposta nella fisica dell'auto, nel comportamento degli pneumatici che varia sensibilmente a seconda della loro temperatura, nei trasferimenti di carico in frenata e in accelerazione.

    Parliamo di un titolo che sa essere certamente severo con l'utenza ma che al contempo è in grado di appagare gli appassionati come poco altro. Peccato solo che i bug e i crash rovinino in parte la piacevolezza del gioco, soprattutto quando si installano le mod. rFactor 2 è un diamante grezzo e forse non è per tutti ma se avete investito su un volante provvisto di force feedback, dategli una possibilità.

    Raceroom

    Raceroom si trova in questa lista principalmente per una ragione: è l'unico simulatore di guida totalmente gratuito. Si tratta di un titolo che fa tutto discretamente senza eccellere fino in fondo ma il suo essere free to play lo rende perfetto per chi vuole avvicinarsi ai simulatori senza dover necessariamente investire del denaro. A Raceroom manca la raffinatezza degli altri sim racing e graficamente non è il massimo ma è comunque abbastanza realistico, soprattutto agli occhi di un neofita.

    La versione gratuita comprende una buona quantità di contenuti, a cui si possono affiancare anche alcuni DLC a pagamento. La sua natura gratuita, tra l'altro, lo rende ideale anche per organizzare serate in multiplayer con gli amici. Se non avete mai provato un simulatore e non siete convinti che questo genere faccia al caso vostro, partite da qui e vi toglierete ogni dubbio.

    iRacing

    iRacing è caratterizzato da una formula di vendita che ha sempre fatto discutere e che rappresenta la vera e propria croce e delizia della produzione. A differenza degli altri simulatori infatti non si compra una volta sola, anzi, a ben vedere non lo si acquista affatto. Si tratta infatti di una piattaforma ad abbonamento mensile che dà accesso ad uno "starter pack" che contiene un numero limitato di tracciati e veicoli.

    C'è una grande scelta di eventi e campionati a cui partecipare, a patto di possedere almeno una delle auto richieste nei requisiti di iscrizione. E cosa succede se si desidera presenziare a una competizione senza possedere nessuna delle vetture in lista? Occorre acquistarla, e con denaro reale. E lo stesso discorso vale per i tracciati. Il costo di questi elementi peraltro non è esattamente basso e fa di iRacing un'esperienza non molto accogliente per i piloti in erba. L'altra faccia della medaglia è che l'ostacolo economico funge da selettore all'ingresso, nel senso che l'utenza del gioco è in larga parte corretta ed effettivamente interessata alle competizioni. Parliamo insomma di un anello di congiunzione tra i videogiochi di genere e il motorsport, che oltre a simulare il comportamento dei veicoli richiede del sano impegno ai giocatori. Le continue entrate che riesce a generare consentono allo sviluppatore di offrire un supporto costante, fatto di aggiornamenti a intervalli regolari. Ciò che invece avrebbe bisogno di uno svecchiamento importante è il motore grafico: iRacing è sul mercato dal 2008 e purtroppo il comparto tecnico inizia a sentire il peso degli anni. Se non altro, a voler guardare il bicchiere mezzo pieno, si riesce a farlo girare con i settaggi al massimo anche su configurazioni datate.

    F1 21

    Il gioco su licenza F1 sviluppato con cadenza annuale da Codemasters è per certi versi un intruso in questa selezione. Non si tratta infatti di un simulatore a tutti gli effetti, ma di quello che potremmo definire un "simcade", una via di mezzo tra un gioco arcade e un'esperienza simulativa. Essendo quella di F1 una licenza molto importante, Codemasters ha la necessità di offrire un prodotto accessibile a tutti, anche a chi non ha tempo o voglia di passare ore ed ore a fare pratica prima di poter competere.

    Abbiamo tuttavia deciso di includerlo in questa panoramica sui migliori simulatori per diversi motivi: in primis la F1 è la categoria regina del motorsport e in secondo luogo il talentuoso team che ha preso in carica la sua incarnazione virtuale si sta effettivamente impegnando per accontentare anche gli amanti della simulazione. Senza aiuti F1 21 diventa ostico e stimolante e tra l'altro ripropone con grande fedeltà tutta l'atmosfera del circus, vista anche l'esclusività della licenza.

    Altro aspetto da tenere in considerazione è la profonda proposta single player che i giochi della serie offrono: a differenza degli altri simulatori che puntano tutto o quasi sul modello di guida e sul multigiocatore, i titoli di Codemasters presentano un corposo comparto in singolo che riesce a intrattenere per decine di ore. Per saperne di più vi rimandiamo alla recensione di F1 2021.

    Esperienze per tutti i gusti

    La selezione che vi abbiamo appena presentato non può dirsi certo esaustiva, giacché abbiamo trattato solo i simulatori più gettonati. Vi abbiamo proposto una fotografia della situazione a metà del 2022 ma il panorama dei sim racing è in continua evoluzione e i suoi equilibri cambiano in continuazione.

    Per questo motivo è giusto citare anche altri titoli come Project Cars 2, Automobilista 2 o Dirt Rally 2, che pur essendo leggermente meno popolari rispetto alle produzioni di cui sopra potrebbero comunque meritare la vostra attenzione.

    Che voto dai a: iRacing

    Media Voto Utenti
    Voti: 12
    7.5
    nd