Monster Hunter Rise: le armi e armature più indicate ai novizi

Quali sono le armi e le armature più adatte per i nuovi giocatori di Monster Hunter Rise? Ecco come iniziare la caccia ai mostri con il piede giusto.

Monster Hunter Rise: le armi e armature più indicate ai novizi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Switch
  • Con l'avvento di Monster Hunter Rise, intere generazioni di cacciatori si sono riversate sulla macchina ibrida della Casa di Kyoto, che solo qualche anno fa aveva accolto nella propria scuderia un titolo enciclopedico e sensazionale come Monster Hunter Generations Ultimate (per tutti i dettagli consultate la nostra recensione di Monster Hunter Generations Ultimate). Forte delle ingegnose semplificazioni introdotte in World e di tanti nuovi accorgimenti mirati a migliorare ulteriormente la quality of life, come ad esempio l'insetto filo o il fedele Canyne, Monster Hunter Rise non è soltanto il miglior hunting game di tutti i tempi (come affermato nella nostra recensione di Monster Hunter Rise), ma rappresenta anche un perfetto biglietto di ingresso per il combattivo immaginario targato Capcom. È fondamentalmente questa la ragione per cui abbiamo preparato un essenziale vademecum che possa guidare gli utenti alle prime armi nella scelta degli equipaggiamenti e delle più efficaci strategie da attuare durante le loro primissime battute di caccia. Prendete nota, poiché nel mondo di Monster Hunter anche l'informazione più banale può fare la differenza tra la vita e la morte!

    L'arma con cui aprire le danze

    In Monster Hunter ci sono quattordici categorie di armi differenti, le quali alterano in modo significativo il gameplay e la mobilità del personaggio controllato. Se, per esempio, armi pesanti come lo spadone e il martello compensano la forza spropositata con una maggiore lentezza, gli strumenti di morte più leggeri, come la spada lunga o le doppie lame, privilegiano invece la velocità e le schivate laterali.

    Sebbene la compatibilità con una determinata arma sia stabilita esclusivamente dallo stile di gioco dell'utente - ragion per cui vi abbiamo consigliato in un nostro recente video di sperimentare ciascuna delle quattordici tipologie e individuare quelle che più vi si addicono - vi sono comunque degli strumenti bellici piuttosto indicati per i curiosi che si avvicinano per la prima volta al mondo di Monster Hunter. Veloci, e al tempo stesso bilanciate in termini di offesa e difesa, le armi appartenenti alla categoria "spada e scudo" sono molto versatili e nelle fasi iniziali sono quindi delle ottime compagne di addestramento, poiché rispetto agli altri strumenti di morte altrettanto rapidi consentono appunto di parare gli attacchi in entrata o quantomeno di ridurre i danni derivati dalle mosse più devastanti dei mostri di taglia grande. Un'arma, insomma, che non richiede particolari riflessi e che fornisce al giocatore un'ampia finestra temporale per sollevare lo scudo con l'apposito tasto e proteggersi.

    Partendo dalla cosiddetta Serie Kamura, i più utili set di spada e scudo da forgiare nelle prime ore dell'avventura sono il Barong Selvaggio, l'Artiglio Reale e la Lama di Gelo, che rispettivamente permettono di avvelenare le bestie affrontate o comunque di arrecare loro dei danni di elemento acqua e ghiaccio. Ciascun mostro presenta infatti resistenze e debolezze elementali, che se sfruttate a dovere incrementano i danni inflitti e ne velocizzano l'eliminazione.

    Partendo dalla Serie Minerale, invece, suggeriamo di realizzare il Rasoio Khezu e la Ipnolama. Nessuno dei due richiede materiali rari per essere craftato, ma se il primo è particolarmente indicato per affrontate le creature deboli al tuono, il secondo consente di tanto in tanto di indurre lo stato di sonno negli obiettivi. Una volta addormentato, un mostro può essere infatti circondato da bombe che, se utilizzate con astuzia e in quantità, possono persino distruggerne le parti più dure, come le corna, la criniera e così via, e dare accesso ai materiali più rari ricavabili dallo scalco.

    In alternativa, un'ottima arma pesante con cui affacciarsi alla caccia è la lancia classica. Lento nei movimenti, lo stile di lotta della lancia consuma parecchia resistenza, ma è da sempre uno dei più semplici da padroneggiare e al contempo uno dei più efficaci sul lungo termine. Questo perché l'arma è accompagnata da uno scudo molto grande, che con le giuste abilità equipaggiabili attraverso i gioielli può resistere anche alle palle di fuoco dei mostri più pericolosi, permettendo ai neofiti di familiarizzare lentamente coi pattern di attacco delle 63 creature al momento incluse nel pacchetto.

    Dal canto suo, la lancia vera e propria dispone inoltre di discreti parametri di attacco e soprattutto vanta un'ampia portata, il che la rende perfetta per colpire e difendersi simultaneamente. Tra quelle craftabili nelle primissime ore dell'avventura, le più interessanti e veloci da realizzare sono il Dente di Squalo e la Lancia Rovente, poiché grazie ad esse potreste sfruttare a vostro vantaggio due delle più diffuse debolezze elementali del gioco, ossia ghiaccio e fuoco.

    Farsi strada nel Low Rank

    Sommando le armature di Grado Basso e Grado Alto, Monster Hunter Rise include circa 150 set craftabili, i quali garantiscono tantissime abilità diverse, favorendo la totale personalizzazione del personaggio e la creazione di build complesse e articolate. Quello che un giocatore alle prime armi non sa è che le armature di Grado Basso diventano fondamentalmente inutili dopo aver raggiunto il Grado Alto, durante il quale è possibile realizzare versioni molto più potenti dei set precedentemente disponibili.

    Per fare un esempio, se i pezzi di armatura Rathalos di Grado Basso conferiscono di base 28 punti di difesa ciascuno, i pezzi della Rathalos S sbloccata al Grado Alto ne donano ben 62 sin dal primo livello (per un massimo di 70 punti difesa al livello 5) e oltretutto garantiscono delle abilità di livello più alto.

    Per questa ragione, consigliamo caldamente di limitare al minimo indispensabile il numero di armature preparate al Grado Basso, così da non sprecare troppe risorse e soprattutto denaro in equipaggiamenti che diventano obsoleti già dopo 25 ore appena. Per superare agevolmente il Grado Basso e prepararsi all'inizio della sfida vera e propria, sono più che sufficienti tre o quattro armature appena, a patto che queste siano scelte con criterio.

    Data la facilità con cui è possibile eliminare le bestiole di taglia piccola, l'equipaggiamento iniziale va più che bene per le prime ore di gioco, ma dal momento che questo conferisce soltanto 5 punti di difesa, prima di scagliarsi contro i mostri di taglia media - come l'Arzuros o il Lagombi - è opportuno craftare quantomeno l'economico Set di Maglia, ossia un'armatura in cotta che al livello 1 dona di base 20 punti di difesa cui se ne aggiungono subito altri 10 derivanti dall'abilità Bonus Difesa Lv 2. Come se non bastasse, la skill Forma Perfetta incrementa leggermente l'attacco fisico quando la salute è al massimo, mentre Super Resistenza e Blocco accelerano il recupero e riducono il consumo di resistenza.

    In bilico tra stile e praticità

    Passando poi ai mostri di taglia grande, la difficoltà subisce un'impennata che nessun principiante potrebbe contrastare con un valore di difesa complessivo inferiore a 50 per il Barroth o il Ludroth Reale, o un centinaio per bestiacce già più impegnative come il Barioth o il Somnacanth. Di tutte le numerose proposte del fabbro, le più interessanti nel rapporto qualità/rarità dei materiali richiesti per la fabbricazione sono la Khezu e la Rathian. I pezzi della prima conferiscono al livello 1 ben 16 punti di difesa ciascuno, donano resistenza a tuono e ghiaccio e soprattutto permettono di accedere ad una manciata di abilità piuttosto utili.

    Per esempio, Guarigione Lv 2 raddoppia la velocità cui il personaggio recupera i danni temporanei (la zona rossa della barra salute), Scalatore Lv 2 dimezza il consumo di resistenza e Bonus Cura Lv 1 incrementa di poco la quantità di salute recuperata ricorrendo a un oggetto curativo.

    I pezzi della Rathian di Grado Basso, invece, offrono 22 punti di difesa ciascuno già al livello iniziale, donano una discreta resistenza al fuoco - un elemento diffusissimo tra i wyvern - e per di più conferiscono un quartetto di abilità alquanto utili. Come suggerito dal nome, Resistenza Malus Lv 2 riduce del 75% la durata di tutti i malus elementali, Bonus Cura Lv 2 incrementa abbastanza i punti salute recuperati con la cura, mentre Pasto Gratuito Lv 1 fornisce una determinata probabilità di consumare gratuitamente un cibo o una bevanda, così da ritardare un minimo l'esaurimento delle scorte di oggetti.

    A queste va poi aggiunta la skill Ampia Area Lv 1, che consente di condividere gli effetti di alcuni item con tutti gli alleati vicini, inclusi quelli che ripristinano la salute. Un'abilità che, se equipaggiata da più componenti della squadra, permette di curare velocemente i compagni in difficoltà e riduce le probabilità che qualcuno possa perdere i sensi.

    Infine, per affrontare i più potenti mostri del Grado Basso, come il feroce Magnamalo o il temibile Diablos, la scelta più indicata non può che essere l'immancabile Rathalos. Caratterizzata da un design irresistibile, al punto tale da essere ormai una vera e propria icona, l'armatura di Rathalos dispone di un'ottima resistenza al fuoco e ognuno dei suoi cinque pezzi offre 28 punti di difesa già al livello 1, che attraverso gli upgrade possono diventare 36 (per un totale di 180).

    Per quanto riguarda invece le abilità, la Rathalos attiva le skill Bonus Attacco Lv 4, Attacco Fuoco Lv 2, Spaccamostri Lv 1 e l'utile Paravento Lv 2, che come suggerito dal nome annulla la pressione di tutti i tipi di vento, impedendo ai mostri muniti di ali di interrompere le combo dei cacciatori. Tigrex, Magnamalo e Goss Harag sono comunque delle superbe alternative alla Rathalos, ma dal momento che i suddetti mostri risultano assai più coriacei, il recupero dei materiali necessari per craftarle potrebbe richiedere più tempo e, nel complesso, non valere affatto la candela. Qualsiasi cosa scegliate di creare, ricordatevi soltanto di aggiornare anche l'equipaggiamento degli assistenti e di utilizzare puntualmente le sfere armatura per aumentare la difesa delle vostre corazze, così facendo anche la vostra percentuale di sopravvivenza subirà una preziosa impennata.

    Se avete bisogno di aiuto ricordatevi anche di consultare la nostra guida di Monster Hunter Rise pensata per aiutare i nuovi giocatori che si sono avvicinati alla serie proprio con questo episodio.

    Che voto dai a: Monster Hunter Rise

    Media Voto Utenti
    Voti: 65
    8.5
    nd