Monster Hunter World: a caccia di Kulve Taroth

Con la caccia al Kulve Taroth, Capcom introduce un nuovo tipo di evento in Monster Hunter World: il resoconto della nostra esperienza.

Monster Hunter World: a caccia di Kulve Taroth
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Dopo un lancio letteralmente esplosivo, capace di conquistare milioni di utenti e soddisfare sia giocatori di vecchia data che fan dell'ultima ora, il ciclone Monster Hunter World ha leggermente rallentato la sua corsa. Non che sia mancato il supporto post lancio da parte di Capcom, ma le attività pensate per tenere attiva la community non ci sono sembrate completamente a fuoco. Impegnati nel lungo percorso di perfezionamento dell'equipaggiamento, fatto di flussopietre e costosissimi upgrade, i cacciatori avrebbero avuto bisogno di qualche novità, se non altro sul fronte delle ricompense. Lanciarsi alla caccia di mostri affrontati decine di volte, con la prospettiva di guadagnare buffi copricapi o set all'atto pratico inservibili non era certo la prospettiva più entusiasmante. L'arrivo del Deviljo non ha cambiato troppo la situazione, e molti giocatori avevano appeso la Spadascia al chiodo in attesa di un update più sostanzioso. Finalmente questo update è arrivato, titanico come la mole del Kulve Taroth e prezioso come il suo rivestimento aureo.
    L'assedio della nuova creatura, disponibile fino al 3 maggio, introduce un nuovo tipo di evento che richiede uno sforzo in qualche modo corale da parte di tutti i giocatori che partecipano ad una sessione (quindi fino a sedici), ed anche solo per questo rappresenta un'attività in qualche modo più interessante e strutturata. L'arrivo di nuovi pezzi di equipaggiamento potenzialmente più interessanti rispetto a quelli finora forgiati dai cacciatori e pure la struttura di questa caccia sono inoltre il segnale che Capcom ha capito le esigenze del suo pubblico, e vuole spingere il prodotto nella giusta direzione.

    Una ragazza d'oro

    Il Kulve Taroth è un mostro completamente inedito per la serie, che si aggiunge alla lunga lista delle "new entry" di questo Monster Hunter World. Imponente e massiccia, la bestia si presenta coperta da una spessa corazza aurea, creata probabilmente rotolandosi nei metalli fusi dal suo alito focoso. Si muove lentamente, lungo il corridoio roccioso in cui comincia l'assedio, come se questo strato metallico che le protegge la coda, le gambe e la schiena la rendesse in qualche maniera pesante e impacciata.

    Come iniziare?Per sbloccare l'assedio del Kulve Taroth dovrete trovare una scaglia dorata all'interno di una delle ambientazioni di Monster Hunter World. Lanciatevi in una missione secondaria o in una spedizione libera, e dovreste riuscire entro breve tempo a trovare questo prezioso grumo aureo. Seguendo le istruzioni dell'assistente dovrete quindi tornare ad Astera e parlare con l'Ammiraglio, che vi spedirà all'inseguimento della bestia. Per avviare l'assedio dovrete salire fino alla Caccia Celeste, un'area solitamente poco frequentata dai giocatori, se non altro perché non permette di gestire il Giardino Botanico e la Forgia. Speriamo che in futuro Capcom voglia "parificare" questa zona oppure integrarla in qualche modo nell'area centrale dell'insediamento.

    L'obiettivo della caccia è quello di spaccare le corna del mostro, prima che il Kulve Taroth riesca a fuggire dalla zona. Non si tratta di un compito facile, soprattutto perché prima di poterlo completare è necessario rompere il rivestimento minerale, e la preda sembra andare piuttosto di fretta. Ed è qui che entrano in gioco le meccaniche corali di cui sopra: è vero che alla caccia partecipano un massimo di quattro persone alla volta, ma tutti i giocatori e le squadre della sessione di fatto contribuiscono a far progredire l'assedio. Spaccando le parti del mostro, raccogliendo le scaglie auree che esso lascia cadere, oppure esaminando le sue mastodontiche impronte, aumenta infatti il livello d'inseguimento della sessione: un valore che di fatto allunga la permanenza del Kulve Taroth all'interno dell'area di gioco, incrementando le possibilità di raggiungere la fine dello scontro.
    La caccia si divide in fasi distinte: nella prima l'avversario procede quasi senza curarsi dei giocatori, che attaccano senza sosta la preziosa scorza esterna della bestia, sfruttando eventualmente i cannoni disseminati lungo il percorso o le stalattiti che possono essere fatte crollare sulla schiena della bestia.
    Successivamente il Kulve Taroth comincerà a farsi aggressivo, contrastando i cacciatori con potenti fiammate, colpi di coda e insidiose pozze di materiale incandescente rigurgitate nell'arena.
    Se il gruppo riuscirà a distruggere tutte le parti della corazza il Kulve Taroth mostrerà la sua vera forma, presentandosi per altro come una delle creature più furiose ed eleganti di tutto il gioco. La testa ha una forma quasi caprina, con le due enormi corna che rappresentano i nostri bersagli, mentre il corpo sembra avere uno slancio leonino. Lo scontro è piacevole e stimolante, forse migliore anche rispetto a quello con alcuni dei Draghi Anziani visti poco prima dell'endgame.

    Le ricompense

    Una volta tranciate di netto le due corna è possibile raccogliere delle materie prime e tornare alla Caccia Celeste per valutare le ricompense ottenute durante l'attività.
    Un aspetto particolare è che nel corso dell'Assedio è possibile ottenere armi "fuse" o "sublimate", recuperate come grumi metallici incastonati nella "seconda pelle" del Kulve Taroth. Queste armi potranno successivamente essere identificate, rivelando la loro natura.

    Si parla di oggetti che hanno un livello di rarità variabile che va da 6 a 8, non sempre utili per il cacciatore ma se non altro preziose per i mercanti di Astera, dal momento che possono essere rivendute in cambio di un bel gruzzolo. Con un po' di fortuna, però, si può trovare anche qualche arma con danni base o bonus elementali più alti rispetto agli strumenti che è possibile forgiare.
    Finalmente, quindi, le armi "regolari" non sono più le migliori in circolazione, e questo basta per spingere gli utenti a darsi al grinding selvaggio. Giustificato anche dal fatto che, di Assedio in Assedio, non aumenta solo il livello di inseguimento, ma anche quello delle ricompense ottenibili al termine dell'attività.
    Importante è anche la nuova armatura realizzabile con i pezzi del Kulve Taroth, che ha lo stesso livello di difesa del set dello Xeno'jiva, ma con una bella serie di abilità, tra cui spiccano Istigatore, Bonus Critico, Forma perfetta ed Estensione di Potenza.
    Un'altra piccola introduzione riguarda la possibilità di forgiare, attraverso i "Buoni Bushi" guadagnati durante l'assedio, un set esclusivamente estetico (a tema Samurai) da "sovrapporre" all'armatura che state indossando. Non si tratta dello stesso meccanismo della trasmogrificazione, che permetteva di fatto di modificare a piacimento l'aspetto delle vostre armi preferite lasciandone inalterate le caratteristiche, ma se non altro è un più convincente passo in direzione di una maggiore personalizzazione estetica del personaggio. Sarebbe interessante se anche i set di Aloy e Street Fighter potessero trasformarsi in oggetti simili alle corazze orientali che è possibile forgiare, evitando così di restare completamente inutili nell'economia di gioco.

    L'Assedio del Kulve Taroth è una prima risposta di Capcom alle richieste dei giocatori di Monster Hunter World. Concluso il Festival di Primavera, questa "seconda stagione" di caccia si apre nel migliore dei modi, proponendo una bestia inedita, un'attività dalla struttura mai vista (a cui possono partecipare anche clan e gruppi più estesi), ed una serie di oggetti finalmente più interessanti rispetto a quelli finora presenti nel gioco.
    Speriamo che dopo il 3 maggio la grande bestia dorata possa ripresentarsi ad intervalli regolari nei territori di Monster Hunter World, e che entro breve arrivi qualche altra sorpresa. Nel frattempo, ci vediamo tutti nella Caccia Celeste.

    Che voto dai a: Monster Hunter: World

    Media Voto Utenti
    Voti: 250
    8.6
    nd