Most Wanted: i videogiochi PC più attesi del 2019

Il 2019 si prospetta interessante per i giocatori PC grazie all'arrivo, tra gli altri, di Age of Empires 4, Gears Tactics e Total War Three Kingdoms.

PC Games: Most Wanted 2019
Speciale: PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Oltre che con un grandissimo numero di giochi multipiattaforma, gli utenti PC potranno trascorrere il 2019 anche con un manipolo di titoli in esclusiva, che poco ha da invidiare alle line-up delle console Sony, Microsoft e Nintendo. In mezzo ad alcuni prodotti di nicchia, fanno capolino opere di grande fascino, tra cui spiccano soprattutto In The Valley of Gods, realizzato dagli autori di Firewatch, ed il promettente Stormdivers, il battle royale di Housemarque. Non mancano poi anche tantissime produzioni strategico-gestionali, da sempre un genere d'elezione per la piattaforma con mouse e tastiera. Preparate a dovere le vostre schede grafiche, perché nel corso del prossimo anno saranno messe a dura prova!

    Esclusive PC

    Anno 1800
    Dopo un'escursione nel futuro, la serie di Anno torna ad ambientarsi in un periodo storico ben definito. Anno 1800 prende il via nell'epoca della rivoluzione industriale ed i giocatori potranno viverne tutti i passaggi e persino influenzarla con il proprio operato.

    A sorreggere l'esperienza ci sarà sempre il classico gameplay della serie, che per l'occasione sarà ricalibrato e migliorato per ospitare questo nuovo setting. L'arrivo del gioco è previsto per il 26 febbraio su PC.

    Gears Tactics

    Non solo Gears 5, nel 2019 l'universo della serie Microsoft si espanderà anche con due spin-off: Gears Pop! (destinato alle piattaforme mobile) e Gears Tactics (in esclusiva su PC), strategico a turni che riprende il concept alla base di XCOM.

    "Gears of War unisce la sua azione brutale a ritmi serrati alla tattica a turni", questa la tagline del gioco che permette di farsi una prima idea sul titolo. Il gioco presenterà una trama perfettamente inserita nell'universo narrativo di GOW oltre ad un gameplay di stampo strategico con combattimenti tra squadre speciali e veicoli d'assalto. La data di uscita è ancora avvolta nel mistero, nel sapremo di più il prossimo anno.

    Sigil
    A 25 anni dall'uscita dell'originale DOOM, John Romero annuncia il suo nuovo gioco. Si chiama Sigil ed altro non è che una mod per DOOM che, idealmente, è ambientata prima degli eventi narrati in DOOM 2. Il gioco contiene nove livelli singleplayer inediti e nove livelli deathmatch.

    Di certo la nuova creazione di Romero non risparmierà orde di demoni, sangue e tanto shooting vecchia scuola. All'uscita fissata per febbraio 2019 verranno persino pubblicate due edizioni fisiche per collezionisti.

    In the Valley of Gods
    Dagli autori di Firewatch arriva In the Valley of Gods, una nuova esperienza narrativa che ci mette nei panni di Rashida, esploratrice e regista caduta in disgrazia a cui manca tantissimo la propria vita precedente.

    In nome del suo passato decide di fare un viaggio in Egitto con la sua vecchia compagna Zora, avventurandosi tra le millenarie rovine del luogo per trovare l'inquadratura perfetta. Il debutto del titolo è previsto entro il 2019 su PC.

    Stormdivers
    Housemarque, autore di Resogun e Nex Machina, ha deciso di abbandonare lo sviluppo di giochi arcade per motivi commerciali. Ha invece scelto, come prossimo progetto, un genere che ultimamente trova rappresentanza in un numero crescente di esponenti: Stormdivers sarà un battle royale, ma uno di quelli che, nella visione del team, ha la possibilità di dire la sua grazie a nuove caratteristiche originali.

    Le caratteristiche fondamentali di Stormdivers sono l'estrema mobilità degli avatar virtuali, che possono spostarsi anche in verticale, e l'arrivo imprevisto di eventi metereologici distruttivi, in grado di scombussolare l'andamento della partita. Scopriremo nel 2019 se questo progetto che punta a rivoluzionare il mondo dei multiplayer PvP (e il cui sviluppo, a detta degli sviluppatori, è iniziato molto prima che i battle royale divenissero celebri) avrà il successo sperato..

    MechWarrior 5 Mercenaries
    Il seguito di MechWarrior 4, uscito originariamente nel 2002, è figlio di una gestazione lunga e travagliata. Tuttavia dopo la recente MechCon è trapelata la notizia che il gioco sarebbe stato pubblicato nel 2019.

    Chissà se la data d'uscita è quella definitiva, ma alcuni video pubblicati da poco lasciano intuire il buono stato dei lavori. MechWarrior 5 Mercenaries ci mette alla guida di poderosi mech, con i quali è possibile esplorare i numerosi pianeti disponibili o, ancor meglio, combattere altri piloti a bordo di potenti robottoni. Una delle caratteristiche di maggior pregio della serie è però la customizzazione del proprio mezzo, così capillare ed approfondita, da rendere ogni mech quasi unico.

    The Settlers
    La venticinquennale serie di The Settlers, recentemente celebrata con la History Collection di Ubisoft, prova a risorgere con l'ottavo capitolo previsto per il 2019.

    L'obiettivo di The Settlers (questo il titolo del nuovo episodio) è quello di riportare il brand ai suoi fasti originali, e per questo è stato richiamato il creatore del primo capitolo, Volker Wertich. Si tratterà in tutto e per tutto di un reboot, che ripristinerà le caratteristiche degli esordi, progressivamente scomparse con l'avvicendarsi degli anni, in chiave moderna.

    Age of Empires 4
    Richiesto a gran voce dopo l'uscita del terzo capitolo, Age of Empires 4 è sempre stato un incognita per via della chiusura di Ensemble Studios, il padre della serie. Il gioco è comunque stato annunciato da Microsoft nel 2017 con un rapido teaser che ha lasciato molto spazio alla fantasia.

    Nella assoluta penuria di informazioni c'è solo un dettaglio importante: ad occuparsi del nuovo capitolo sarà Relic, software house che ha dato vita a serie storiche come quella di Company of Heroes o Warhammer 40,000: Dawn of War. Il team è conosciuto per il suo approccio originale al genere degli RTS, chissà come si comporterà con Age of Empires 4.

    Total War Three Kingdoms
    La serie strategica di Creative Assembly esplora per la prima volta l'antica Cina con Total War Three Kingdoms, nuovo capitolo ambientato nel 190 d.C. durante lo sgretolamento della dinastia Han.

    Il gioco seguirà le drammatiche vite e le imprese dei mitici Signori della Guerra Cinesi e dei loro servitori nel secondo e terzo secolo, mentre cercheranno di unire il paese sotto il loro dominio. L'uscita del titolo è prevista per il 7 marzo 2019 in esclusiva su PC.

    Afterparty
    Afterparty, sviluppato dai creatori di Oxenfree, catapulta i protagonisti Milo e Lola in una versione fantasiosa e sopra le righe dell'inferno. Sebbene i due ragazzi siano destinati a rimanere lì per l'eternità, esiste in realtà un modo per sfuggire alla dannazione: battere Satana ad una gara di bevute.

    L'avventura sarà caratterizzata da una pungente ironia, tanti dialoghi e scelte che condurranno ad uno dei differenti finali disponibili. L'uscita è prevista entro il 2019 su PC.

    Minecraft Dungeons
    Non si sa molto del nuovo progetto di Mojang, se non che sarà un dungeon crawler ambientato nell'universo di Minecraft, pronto a recuperare anche l'estetica "blocchettosa" del titolo-culto che ha segnato intere generazioni di giovani videogiocatori. Il trailer lascia intendere che sarà possibile affrontare l'avventura in compagnia di altri giocatori, formando un party di quattro avventurieri.

    La progressione dovrebbe essere più inquadrata e non sappiamo quale spazio troverà il classico sistema di crafting di Minecraft. Sembra che troveremo però un sistema di classi recuperato dai classici del genere, pensato per favorire la cooperazione tra giocatori. Speriamo ovviamente che il combat system possa essere più stratificato rispetto a quello della fonte d'ispirazione. Restiamo in attesa di nuove informazioni sul gameplay.

    Multipiattaforma

    The Last Night
    Apparso come una meravigliosa cometa a 16-bit nel corso dell'E3 del 2017, il figlioletto cyberpunk degli Odd Tales di Tim Soret ha rapidamente catalizzato l'attenzione del pubblico videoludico come uno dei progetti più interessanti mostrati sul palco della conferenza di Microsoft. Un concentrato di stile e pregevolezza audiovisiva di cui, purtroppo, sappiamo ben poco, fatta eccezione per le rassicurazioni offerte dal team circa il buono stato di salute del progetto.

    The Last Night ci cala nei panni di Charlie, cittadino di serie b di una città affollata e soffocante, specchio di un consumismo straniante e digitalizzato. Una premessa non particolarmente originale ma senza dubbio intrigante, per un action adventure che speriamo si riveli una delle migliori sorprese di questo 2019.

    Sable
    Concepito da un architetto e da uno studioso di letteratura, Sable è forse l'indie stilisticamente più interessante dell'anno venturo: ispirandosi ad artisti del calibro di Moebius e movimenti come quello Metabolista giapponese, l'opera di Shedworks promette di fare del proprio art design il mezzo comunicativo più potente.

    Con le sue dune finemente tratteggiate e un mondo alieno, il titolo invita i giocatori a ritrovare nella scoperta il senso di un viaggio di formazione che, sullo sfondo di un orizzonte sconfinato, si esprime per guizzi visivi e fantasiose peregrinazioni.

    Devil May Cry 5

    Capcom promette un ritorno in grande spolvero per Dante e Nero, con quest'ultimo nel ruolo di protagonista principale. Le meccaniche legate al suo braccio, perso in circostanze misteriose, si piazzano tra i punti cardine dell'esperienza che segna un ritorno alle origini ed all'anima più pura della serie. Tra tamarraggine, combo brutali ed una colonna sonora adrenalinica, Devil May Cry 5 si piazza tra i titoli più attesi del nuovo anno.

    RAGE 2

    Nato dall'inedita collaborazione tra id Software e Avalanche Studios, RAGE 2 si ambienta in un universo postapocalittico popolato da punk pazzoidi ed aggressivi mutanti. Una curiosa miscela con un pizzico di Mad Max a condire il tutto, per un'avventura che promette diverse ore di sana follia tra sparatorie al cardiopalma e furiose lotte a bordo di veicoli corazzati. L'uscita è prevista nei primi mesi dell'anno prossimo su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

    Tom Clancy's The Division 2

    L'epidemia che ha gettato nel caos New York si è spostata a Washington, e gli agenti della Strategic Homeland Division devono agire anche nella città della White House. Nuovi e numerosi scontri a fuoco da gestire strategicamente, da soli o in cooperativa con altri tre amici, senza dimenticare di dividersi equamente il loot con le armi più rare. The Division 2 è previsto per marzo del prossimo anno su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

    Session
    Considerato da molti come il successore spirituale della serie Skate, Session è stato annunciato durante la conferenza Microsoft dello scorso E3. Non si hanno ancora moltissime informazioni, ma viene promessa una grande libertà e l'assenza di un sistema di punteggio.

    Ne scopriremo di più nel 2019, quando il gioco verrà lanciato entro la fine dell'anno sia su PC che su Xbox One. Poco prima è prevista l'apertura di una fase di Early Access e Xbox Game Preview.

    Warhammer Quest 2 The End Times
    Già pubblicato su piattaforme mobile, Warhammer Quest 2 The End Times s'appresta ad arrivare anche su PC nel corso del 2019. Il titolo è uno strategico a turni ambientato nel mondo di Warhammer Fantasy: la vastità dell'universo di gioco ha permesso agli sviluppatori di inserire minacce di vario tipo, dagli infidi Skaven agli abomini del Caos.

    Per di più ci sarà una buona varietà di ambientazioni, di classi (fino a 12) e di oggetti. Il tutto inserito in una struttura ludica a turni che sarà adeguatamente riadattata per funzionare al meglio su personal computer.

    Control

    Diretto dalla penna di Sam Lake, Control potrebbe consacrare nuovamente Remedy a team dalle indiscusse qualità creative: ambientato nell'edificio del Federal Bureau of Control il titolo mette in scena delle atmosfere inquietanti e sovrannaturali, tentando di variare un genere come quello degli adventure in terza persona. La software house finlandese promette quindi un gioco dalla progressione meno lineare che, sposando i valori ludici dei Metroidvania, renda gli scenari mutevoli ed interattivi il vero protagonista dell'avventura. Caratterizzato da scontri spettacolari e un comparto tecnico di tutto rispetto, Control arriverà nel 2019 su PC, PS4 e Xbox One.

    Greedfall

    Spiders si prepara a lanciare, entro il prossimo anno, un nuovo gioco di ruolo, ambientato questa volta in un mondo fantasy con un look ispirato al diciassettesimo secolo. In Greedfall i giocatori esploreranno un'isola abitata da nativi elfi e da creature magiche: starà a loro scegliere se parteggiare per i coloni, per gli abitanti originali del luogo oppure trovare un accordo attraverso un sistema di diplomazia che promette essere abbastanza sviluppato. Ogni azione produrrà delle conseguenze e modificherà i rapporti con i leader delle varie fazioni, modificando, potenzialmente, l'assetto del mondo di gioco.

    Biomutant

    Biomutant è un RPG open world in cui il mondo, abitato da curiosi procioni mutanti, è stato devastato da un'apocalisse nucleare. Nel gioco sviluppato da Experiment 101 verrà data grande importanza ai combattimenti, con un mix di azioni corpo a corpo e shooting, e all'esplorazione, che sarà necessaria per reperire strumenti utili ad esplorare le zone più impervie della generosa mappa di gioco. Una delle caratteristiche più intriganti è legata alle mutazioni, delle modifiche al codice genetico del protagonista che permettono di sviluppare nuove abilità.

    Code Vein

    Ispirato alle dinamiche tipiche dei souls like, Code Vein è un Action RPG che prende le distanze dall'operato di Miyazaki per la volontà di imbastire una narrazione più esplicita e preminente. Forte di un buon character design in stile anime e di un combat system abbastanza dinamico, l'opera degli autori di God Eater reinterpreta l'immaginario vampiresco, catapultandoci in una dimensione popolata da Revenant, succhiasangue che hanno perso la propria memoria. Atteso per il 2018, Code Vein è stato purtroppo posticipato nel corso del prossimo anno a data ancora da destinarsi.

    Far Cry New Dawn

    Seguito diretto di Far Cry 5 New Dawn è un episodio che introduce nella serie Ubisoft alcune intriganti novità: accanto al setting post atomico trova spazio infatti anche un focus sulla raccolta delle risorse e sulla gestione del campo base. Nella saga insomma vengono inseriti elementi ruolistici sempre più preminenti, con un sistema di progressione maggiormente approfondito. Il nuovo capitolo di Far Cry giungerà sui nostri scaffali il 15 febbraio e noi non vediamo l'ora di avventurarci nelle terre del Montana piegate dall'apocalisse.

    Phoenix Point
    Phoenix Point è uno strategico a turni sviluppato dal creatore originale di X-COM e si propone di essere l'erede spirituale della serie ora in mano a Firaxis. In un futuro non troppo remoto la terra viene sopraffatta da un letale virus alieno, che muta gli esseri viventi in orribili mostruosità.

    Gli umani sopravvissuti si riuniscono così per combattere il virus: non mancheranno di certo numerose battaglie in cui sarà imperativo gestire al meglio le capacità della squadra. Come negli X-COM, inoltre, sarà dato molto peso anche alla componente gestionale e al miglioramento dell'equipaggiamento a disposizione.

    The Avengers Project

    Il progetto dedicato agli Avengers è ancora top secret: le speranze di vederlo distribuito nel 2019, a tal proposito, non sono poi tanto verosimili. L'opera prodotta da Square-Enix e realizzata da Crystal Dynamics è però ancora viva e vegeta. Al fine di tranquillizzare le aspettative dei fan, il team definisce la propria creatura come un gioco estremamente "ambizioso", che non si limiterà a cavalcare il successo del Marvel Cinematic Universe. La curiosità è alle stelle, e non vediamo l'ora di saperne di più, magari in prossimità dell'arrivo nei cinema dell'attesissimo Avengers: Endgame.

    Mortal Kombat 11

    Annunciato ai The Game Awards 2018 con uno spettacolare trailer in CGI, Mortal Kombat 11 segna il ritorno della violentissima saga ad opera di Netherrealm: in uscita il 23 aprile, il picchiaduro dovrebbe garantire ai propri estimatori tantissime possibilità di personalizzazione, configurandosi come il capitolo più ambizioso di sempre. Per permettere ai fan di testare il gameplay prima della release, lo studio ha indotto una beta che si terrà a marzo su PS4 e Xbox One: tutti i kombattenti inizino ad allenarsi con le loro fatality!

    DOOM Eternal

    A venticinque anni dalla prima efferata apparizione del Doomguy, il capostipite della vecchia scuola degli FPS sta per tornare con il secondo reboot, fregiandosi di un epiteto che ne esprime la propria immortalità: DOOM Eternal non vuole essere soltanto la violenta riproposizione di una saga storica, ma l'evoluzione ancora più furiosa e ipercinetica del predecessore. La nuova creatura demoniaca firmata id Software, infatti, assicura, grazie ad una maggiore verticalità delle ambientazioni e a un sistema di movimento rinnovato, una libertà sanguinaria inedita e un comparto multiplayer integrato per la prima volta con la campagna principale.

    Sea of Solitude

    Sea of Solitude ci racconta di un mondo silenzioso e sconsolato, abitato esclusivamente da creature grottesche che una volta avevano una forma umana. La protagonista è Kay, una ragazza che mostra i segni di un'oscura metamorfosi, forse causata proprio dalla sua solitudine. Attraverso mostri e città sommerse, Sea of Solitude ci vuole parlare della condizione umana, delle sue sfumature più tristi, e di tutte quelle più gioiose. L'uscita è prevista nel 2019 su PlayStation 4, Xbox One e PC.

    Narcos Rise of the Cartels
    Ispirato alla celebre serie Netflix Narcos, Rise of the Cartels è uno strategico a turni che permette di prendere le parti della DEA o del Cartello di Medellin. Il gioco riprenderà in parte le vicende della serie TV, ma non rinuncerà a qualche spunto inedito ed originale.

    Nel breve video di annuncio pubblicato da Curve Digital, si è voluto specificare che il gioco sarà brutale, e che quindi strizzerà l'occhio a quella fette d'utenza alla ricerca di sfide stimolanti. L'uscita è prevista per la seconda metà del 2019 su PC e console.

    A Plague Tale: Innocence

    A Plague Tale: Innocence riesce ad incutere meraviglia e stupore ad ogni bagliore in lontananza, terrore ed inquietudine al sopraggiungere di ogni squittio: l'avventura stealth a base di enigmi di ASOBO si svolge in una Francia medievale vessata dalla Santa Inquisizione e dalla peste nera come il mare di ratti che ne popola le campagne. Fiaba delicata e tenera, ma oscura e incredibilmente cruda allo stesso tempo, il titolo promette di essere un'esperienza dal forte impatto emotivo, mettendo di fronte agli orrori della guerra tre ragazzini innocenti.

    World War Z

    Ispirato alla pellicola cinematografica World War Z ed al romanzo di Max Brooks, il gioco sviluppato da Saber Interactive intende portare qualche intrigante novità nel panorama degli zombie game. La caratteristica che più spicca sulle altre è la peculiare gestione delle maree di non morti, che si muovono con coerenza e con un realismo mai visto prima d'ora. Per il resto, World War Z si configura come uno sparatutto in terza persona cooperativo in cui l'obiettivo è resistere ad orde di zombie progressivamente sempre più difficili da gestire.

    Psychonauts 2

    Dopo diversi mesi di silenzio, Double Fine Productions è salita sul palcoscenico dei Game Awards 2018 per mostrare finalmente il primo trailer ufficiale di Psychonauts 2, l'atteso sequel dell'omonimo platform adventure in arrivo nel 2019 su PC, PS4 e Xbox One. La nuova avventura ci vedrà vestire i panni di Razputin Aquato, un acrobata dotato di poteri psichici che realizza il suo sogno di sempre: diventare una super spia psichica internazionale. In parole povere, uno psiconauta.

    Generation Zero
    La Svezia è stata invasa da un'armata di macchine ostili che hanno decimato la popolazione. Queste le premesse di Generation Zero, un survival game cooperativo realizzato da Avalanche Studios.

    Oltre a un buon livello di realismo, necessario per trasmettere il fascino della sopravvivenza, il gioco dà molta importanza ai nemici robotici, i quali hanno una loro unicità e possono essere danneggiati in specifiche componenti per alterarne la funzionalità. Una recente prova ci ha parlato di un titolo con buone premesse ma che ha bisogno di diverse rifiniture, speriamo dunque che il 2019 si riveli positivo sotto questo punto di vista.

    Onimusha Warlords

    Onimusha è stato lanciato nel lontano 2001 su PlayStation 2, diventando il primo gioco per la seconda console Sony a superare quota un milione di copie vendute in Giappone e dando vita ad una saga proseguita con regolarità fino al 2007. Da allora il brand è stato messo in pausa ma il 2019 vedrà il ritorno della serie con una remastered del capostipite della saga: Onimusha Warlords presenterà un comparto tecnico rinnovato, un sistema di controllo adattato per sfruttare le potenzialità dei moderni joypad e una colonna sonora rimasterizzata per l'occasione, con nuovi brani inediti.

    Wasteland 3

    Wasteland 3 punta a migliorare il predecessore sotto tutti gli aspetti, offrendo un comparto tecnico più avanzato, un sistema di combattimento più dinamico e un impatto ancora più decisivo del giocatore sulla storia. Nonostante la recente acquisizione di inXile Entertainment operata da Microsoft, il titolo uscirà anche su PlayStation 4 come stabilito in precedenza, naturalmente insieme alle versioni Xbox One e PC. Nell'attesa che venga definita una finestra di lancio più precisa, il debutto del nuovo capitolo di Wasteland è fissato per un generico 2019.

    Twin Mirror

    La nuova avventura di Dontnod Entertainment e Bandai Namco debutterà nel corso del 2019 su PC, PS4 e Xbox One. Twin Mirror racconta la storia di Samuel, un giornalista investigativo di 33 anni che fa ritorno nella propria città per il funerale di un vecchio amico. Quando una mattina si sveglierà con la camicia sporca di sangue senza nessun ricordo di ciò che è successo, spetterà al giocatore indagare e compiere scelte difficili per cercare di risalire alla verità.

    Dying Light 2

    Dying Light 2 promette di restituire tutte le buone impressioni del predecessore, ma su una scala ancor più vasta. Non solo zombie da affettare con fantasiose armi da mischia e veloci acrobazie di parkour, quindi, ma anche un approccio alla narrativa molto più stratificato e curato, supervisionato, tra l'altro, da Chris Avellone in persona. In Dying Light 2 le decisioni del giocatore si rifletteranno con evidenza sul mondo di gioco e contribuiranno a modificarlo in profondità, garantendo così esperienze soddisfacenti e molto differenziate tra loro.

    Oddworld Soulstorm
    Seguito del bellissimo New'n' Tasty, Oddworld Soulstorm promette toni più dark di quelli del predecessore. Come se non bastasse, sono previste novità anche per quanto concerne le meccaniche di gameplay.

    Abe avrà infatti a disposizione un inventario con cui costruire gli oggetti necessari all'avanzamento nell'avventura. Centinaia i Mudokon da salvare, ognuno dei quali sarà caratterizzato al meglio grazie alla rinnovata veste grafica delle produzione. Restiamo in attesa di conoscere la data d'uscita definitiva.

    Tropico 6

    Con Tropico 6 i giocatori possono rivestire nuovamente i panni di un dittatore di una nazione tropicale fittizia. Per la prima volta, con questo capitolo è possibile gestire più isole contemporaneamente e decidere come sviluppare l'economia: se puntare tutto sul turismo, sulle energie rinnovabili o sulle industrie, senza preoccuparsi dei danni ambientali. Anche la politica rivestirà un aspetto importantissimo, con la possibilità di truccare le elezioni per farsi eleggere dittatori a vita oppure accettare mazzette in cambio di qualche servizio o concessione.

    Tales of Vesperia Definitive Edition

    Nell'estate 2008 Tales of Vesperia usciva su Xbox 360 riscuotendo un notevole successo di pubblico e critica, tanto da essere ancora oggi ricordato come uno dei migliori episodi della serie JRPG di Bandai Namco iniziata su Super Nintendo nel lontano 1995. Dieci anni dopo, Tales of Vesperia torna con un'edizione rimasterizzata che include tutti i DLC e i contenuti aggiuntivi, oltre a varie migliorie tecniche per rendere il comparto grafico maggiormente al passo con i tempi. In attesa del prossimo capitolo, Vesperia è una portata davvero gustosa per gli amanti del genere.

    Streets of Rage 4

    Annunciato a sorpresa la scorsa estate, Streets of Rage 4 è un picchiaduro a scorrimento 2D sviluppato da Lizard Cube, team francese già autore del remake di Wonder Boy III The Dragon's Trap. Pochissimi i dettagli a disposizione: SOR4 riporta in vita la storica serie targata SEGA, ferma dal 1994 (anno di uscita di Streets of Rage 3 su Mega Drive), con l'obiettivo di restituire ai fan dei beat em up lo stesso feeling della trilogia originale.

    NBA 2K20

    NBA 2K è ormai da anni la serie di riferimento per gli amanti della palla a spicchi e per i fan dello spettacolo garantito dalla National Basketball Association. NBA 2K20 sarà sviluppato ancora una volta da Visual Concepts, e come sempre il gioco dovrebbe proporre un comparto tecnico di altissimo livello e un gameplay di stampo simulativo pensato per conquistare tutti i giocatori che vivono di pane e pallacanestro.

    PES 2020

    PES 2019 ha gettato le fondamenta per il futuro di Pro Evolution Soccer, proponendo un comparto tecnico migliorato, novità al gameplay e un parco licenze rinnovato, esigenza dovuta anche alla mancanza della Champions League, frutto del mancato rinnovo dell'accordo tra Konami e UEFA dopo dieci anni di proficua collaborazione. PES 2020 dovrebbe arrivare sul finire dell'estate, tra agosto e settembre, giusto in tempo per la ripresa dei principali campionati di calcio europei, con reveal previsto come da tradizione durante la primavera. L'unica incognita riguarda il possibile debutto su Nintendo Switch, con ogni probabilità questo sarà l'ultimo episodio destinato a PS4 e Xbox One, considerando il possibile arrivo di PlayStation 5 e Xbox Scarlett nel 2020.

    Star Wars Jedi Fallen Order

    Annunciato a sorpresa durante l'evento EA Play di giugno con un'immagine teaser, Star Wars Jedi Fallen Order è il nuovo progetto di Respawn Entertainment, team responsabile della serie Titanfall, acquisito da Electronic Arts nel 2017. Il nuovo gioco di Guerre Stellari si presenta come un action adventure (probabilmente in terza persona) con una storia inedita ambientata poco dopo la fine degli eventi narrati in Star Wars Episodio III La Vendetta dei Sith. Purtroppo ad oggi gli sviluppatori non hanno mostrato materiale promozionale di alcun tipo su Jedi Fallen Order, novità in merito potrebbero arrivare dalla Star Wars Celebration di Chicago, in programma dall'11 al 15 aprile 2019, mentre il lancio è previsto su tutte le principali piattaforme in tempo per le festività di Natale.

    Cuphead The Delicious Last Course
    Se siete rimasti folgorati dal meraviglioso Cuphead, sarete felici di sapere che nel 2019 arriverà un contenuto aggiuntivo per l'incredibile run 'n' gun di Studio MDHR. The Delicious Last Course (il cui acronimo è, appunto, DLC), è un add-on che aggiungerà una nuova isola da esplorare, piena ovviamente di boss decisamente agguerriti.

    Il team promette creature ancora più spietate e fuori di testa rispetto a quelle viste nel gioco originale, accompagnate dalla possibilità di sbloccare nuovi power up. Ci sarà anche un personaggio inedito, ovvero la spigliata Ms. Chalice, che avrà la capacità di eseguire un doppio salto per cavarsi d'impaccio dalle situazioni più spinose. Purtroppo ancora non ci sono informazioni sul periodo d'uscita.

    Resident Evil 2 Remake

    Uscito nel lontano 1998, Resident Evil 2 si è imposto rapidamente come uno dei migliori survival horror di sempre, acclamato da pubblico e critica e baciato dal successo commerciale. Venti anni dopo, Resident Evil 2 sta per tornare con un remake completo che ha richiesto oltre quattro anni di lavoro: obiettivo di Capcom è quello di restituire il feeling del gioco originale e dopo alcune prove su strada possiamo dire che il risultato è decisamente positivo. Il 2019 si aprirà dunque all'insegna dell'orrore...

    Anthem

    Anthem è il nuovo progetto BioWare, un Action RPG online con una forte componente multiplayer che sembra condividere alcuni elementi con titoli come Destiny e The Division. Obiettivo del team è quello di dare vita ad un mondo vivo e vibrante, un gigantesco spazio Open World ad ambientazione Sci-Fi liberamente esplorabile dal giocatore. Anticipato da una Closed Alpha a dicembre, Anthem arriverà su PC, PS4 e Xbox One il 22 febbraio, una demo giocabile verrà invece resa disponibile il primo febbraio su tutte le piattaforme.

    Boodstained Ritual of the Night

    Partorito dalla mente di Koji Igarashi, già produttore della serie Castlevania, Bloodstained Ritual of the Night (preceduto dall'action game in 8-Bit Bloodstained Curse of the Moon) si presenta come l'erede spirituale delle avventure della famiglia Belmont. Un action in 2.5D che, nelle atmosfere, nello stile grafico e nel gameplay, trae ispirazione dai precedenti episodi della serie, tra cui l'acclamato Symphony of the Night del 1997: finanziato con successo su Kickstarter Bloodstained arriverà nel 2019 su PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch grazie al supporto del publisher 505 Games.

    Dead or Alive 6

    La serie di picchiaduro celebri soprattutto per le forme delle protagoniste femminili s'appresta a raggiungere quota sei capitoli. Con Dead or Alive 6, Team Ninja non vuole rinunciare a combattenti sexy e ammiccanti, tuttavia ha intenzione di dar vita ad un contesto più serio e maturo. Il gioco sfrutterà poi un motore grafico nuovo di zecca grazie al quale far uso delle più recenti tecnologie. Questa rivoluzione abbraccerà anche l'intero comparto ludico, che vedrà l'introduzione di un inedito sistema di combo e di nuovi attacchi speciali.

    Ancestors The Humankind Odyssey

    Ancestors, la nuova creatura videoludica di Patrice Désilets, creatore di Assassin's Creed, è un'opera che ha conosciuto uno sviluppo piuttosto travagliato. La volontà di raccontare in formato digitale una cronistoria delle origini dell'uomo è senza dubbio intrigante: per realizzare un simile progetto, il team ha optato per una distribuzione episodica. Il primo volume, intitolato Before US, dovrebbe vedere la luce nel 2019, catapultandoci indietro nel tempo di 10 milioni di anni, un periodo in cui prenderemo il controllo di un gruppo di primati, pronti a compiere il primo passo nel sentiero dell'evoluzione.

    Man of Medan

    Con la raccolta Dark Pictures Anthology, Supermassive Games è intenzionata a riproporre un ciclo di avventure indipendenti ispirate ad alcuni tra i più celebri miti dell'orrore. Man of Medan, il primo episodio, si concentra sulla storia della Ourang Medan, un mercantile olandese misteriosamente scomparso nelle acque dell'Indonesia. Possiamo aspettarci scene intense e scelte impegnative, che potranno anche condurre alla morte definitiva di uno dei diversi protagonisti.

    FIFA 20

    La nuova edizione del simulatore calcistico targato Electronic Arts dovrebbe arrivare come di consueto a fine settembre, inaugurando così la stagione autunnale. EA Sports dovrebbe svelare i primi dettagli su FIFA 20 tra la tarda primavera e l'inizio dell'estate, approfittando di eventi come EA Play e Gamescom. Possiamo certamente aspettarci il ritorno della Champions League e di Ultimate Team mentre non è ancora chiaro se vedremo la quarta stagione de Il Viaggio, magari con l'entrata in scena di nuovi protagonisti...

    Jump Force

    Nato per celebrare la cinquantesima edizione della rivista giapponese Weekly Shonen Jump, Jump Force è un picchiaduro ad arene che raccoglie nel suo roster i personaggi di alcuni tra gli anime ed i manga più celebri. Da Goku a Kenshiro, da Naruto a Luffy, passando per Pegasus: chi ama il fumetto e l'animazione del Sol Levante troverà quindi un gioco che gli permetterà di combattere nei panni dei suoi beniamini, senza dimenticare che Jump Force privilegia la spettacolarizzazione a discapito di un gameplay più tecnico e calibrato.

    Cyberpunk 2077

    Cyberpunk 2077 è il progetto più ambizioso a cui CD Projekt RED abbia mai lavorato. Ambientato nello stesso universo del tabletop game Cyberpunk 2020, il gioco ricostruisce un'intera metropoli ispirata alle tante declinazioni del cyberpunk cinematografico e letterario. Oltre ad un'estetica assolutamente impressionante, Cyberpunk 2077 punta a costruire un mondo vivo, coerente e credibile, in cui il livello d'interazione potrebbe raggiungere vette mai nemmeno sfiorate da nessun gioco di ruolo. Non esiste ancora una data d'uscita, ma alcuni pensano che possa arrivare entro la fine del 2019, su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

    Skull & Bones

    Il 2018 sarà finalmente l'anno in cui la nave di Skull & Bones salperà al largo dell'oceano videoludico. Dal suo annuncio, il titolo piratesco di Ubisoft ha subito una serie di cambiamenti che lo hanno reso un progetto molto più accattivante. A bordo della propria nave il giocatore dovrà impersonare il ruolo di capitano, per fronteggiare gli altri corsari intenti a navigare tra le onde della rete, oppure allearsi con altri filibustieri. Graficamente sontuoso ed appariscente, Skull & Bones recupera il concept delle battaglie navali di Assassin's Creed IV: Black Flag e lo espande all'ennesima potenza. Purtroppo, non sappiamo ancora in quale data precisa potremo partire all'arrembaggio.

    Beyond Good & Evil 2

    Non è molto probabile che l'ambizioso open universe di Ubisoft veda la luce nell'attuale generazione di console, ma la speranza è l'ultima a morire. Imbastendo una mitologia ricchissima ed affascinante, il secondo capitolo della serie ambienta la sua storia prima degli eventi del titolo d'esordio, e ci porta ad esplorare interi pianeti e sistemi solari, composti da rovine, deserti, città e galassie da visitare liberamente, senza nemmeno una schermata di caricamento ad interrompere il nostro peregrinare spaziale. Una vera e propria space opera che, se tutte le promesse saranno mantenute, potrebbe ritagliarsi di diritto un posto tra le stelle del firmamento videoludico.

    One Piece World Seeker

    L'interminabile capolavoro di Eiichiro Oda si appresta a partorire un nuovo tie-in, che si distanzia dalla formula dei precedenti musou per proporre una formula ludica capace di mescolare fasi esplorative ad altre di combattimento. Senza riproporre le vicende del manga o dell'anime, inoltre, l'avventura distribuita da Bandai-Namco racconterà una storia inedita, e ci porterà ad esplorare l'atollo di Jail Island, dove vecchie e nuove conoscenze attendono il nostro Cappello di Paglia e la sua ciurma di pirati. Per scoprire se One Piece World Seeker meriterà il titolo di "Re dei tie-in" dovremo però aspettare il prossimo 15 marzo, quando approderà su PC, PS4 e Xbox One.

    Metro Exodus

    Pensato per essere il Metro più vasto e ricco della trilogia, Exodus è un capitolo slegato dai libri di Dmitrij Gluchovskij, ma comunque supervisionato dall'autore dell'opera cartacea Abbandonando la linearità che caratterizzava le precedenti incarnazioni, ora l'avventura si avvicina alle dinamiche tipiche degli open world, con ambienti più ampi da esplorare. Nonostante il lieve cambio di rotta, l'identità della serie resta invariata: grande importanza sarà rivestita insomma dalle meccaniche survival e dal crafting, accompagnate inoltre da una difficoltà come sempre piuttosto elevata. Il nostro esodo partirà il 15 febbraio 2019: preparatevi a dovere, perché sarà un viaggio gelido e pericoloso.

    Sekiro Shadows Die Twice

    Con Sekiro Shadows Die Twice From Software esce dalla sua zona di comfort, accantonando il genere degli action RPG per un'avventura tutta azione e katana: il nuovo progetto di Hidetaka Miyazaki esplora le lande del Giappone feudale, una terra ricca di folklore e impreziosita dall'affascinante art design al quale il team ci ha abituati. Ancorato al passato, ma con lo sguardo rivolto al futuro, il gioco propone delle interessanti variazioni alla seminale formula "souls-like", un combat system tecnico e un'inedita verticalità delle mappe potrebbero infatti conquistare l'anima degli appassionati.

    Trials Rising

    Con Trials Rising, Ubisoft regala ai giocatori una nuova iterazione del suo peculiare racing game in 2.5D. Come in passato, le sfide chiederanno agli utenti di battere i propri record o quelli di altri partecipanti a bordo di una moto da cross, sempre facendo attenzioni alle insidie di piste machiavelliche. Dopo una fase di prova che si è svolta a settembre scorso, il gioco si prepara ad arrivare a febbraio 2019 su PC, PlayStation 4, Nintendo Switch e Xbox One. È il momento di scaldare i motori e di munirsi di generose tazze di camomilla.

    Wolfenstein Youngblood

    Youngblood è uno spin-off della serie Wolfenstein che prende piede dopo diciannove anni dall'epilogo di New Colossus. Le protagoniste sono le figlie di B.J. Blazkowicz, combattenti al servizio della Global Resistance contro i nazisti, impegnate alla ricerca del loro padre scomparso. L'esperienza potrà essere vissuta sia in singolo che, per la prima volta, interamente in cooperativa. L'uscita è prevista su PC, PlayStation 4 e Xbox One nel corso del prossimo anno.

    The Outer Worlds

    Poco dopo essere stata acquisita da Microsoft, Obsidian ha subito annunciato sul palco dei The Game Awards 2018 lo sviluppo di una nuova e promettente avventura sci-fi. Tim Cain e Leonard Boyarsky, i creatori del primo Fallout, hanno ideato una sorta di space western in salsa shooter, con innesti di stampo ruolistico, ricco di umorismo e personalità. The Outer Worlds sarà un gioco di ruolo a tutti gli effetti, dove le fasi da sparatutto in prima persona si mescoleranno ad una narrativa che sarà influenzata dalle nostre decisioni e dai rapporti interpersonali con gli altri personaggi dell'universo costruito da Obsidian. In poche parole, The Outer Worlds sarà di certo uno dei titoli da tenere maggiormente d'occhio nel corso del prossimo anno.

    Ace Combat 7

    Ace Combat 7 Skies Unknown si prepara a debuttare il 17 gennaio 2019 su PlayStation 4, Xbox One e PC, presentandosi come uno dei primi giochi di punta dell'anno. Gli sviluppatori promettono una campagna spettacolare, una riproduzione accurata dei velivoli e una longevità che si attesta sulle 50 ore per chi vuole completare il gioco al 100%.

    Babylon's Fall

    Platinum Games e Square Enix tornano a collaborare con Babylon's Fall, nuova IP di cui ancora si ignora il genere di appartenenza, e la cui uscita è attualmente fissata per un generico 2019 su PS4 e PC. Al momento possiamo basarci solo sul trailer di annuncio nel quale è possibile osservare diversi artwork, la cronologia di alcuni importanti avvenimenti per il mondo di gioco e una breve cutscene con gli istanti finali di un cruento scontro tra due cavalieri in armatura.

    The Sinking City

    The Sinking City è una nuova avventura horror open world ispirata ai racconti del famoso scrittore americano H.P. Lovecraft, in arrivo il 21 marzo 2019 su PS4, Xbox One e PC. Nel gioco si vestiranno i panni di Charles W. Reed, un investigatore privato che arriva nella città di Oakmont, nel Massachusetts, un luogo colpito da un male oscuro e insondabile. Spetterà ai giocatori scoprire l'origine del male che si è insinuato nella città e nelle menti dei suoi abitanti.

    The Surge 2

    Rispetto al primo capitolo della serie, The Surge 2 includerà più abilità, armi, innesti bionici e droni per offrire ai giocatori maggiore libertà nei combattimenti e nel grado di personalizzazione. Il sequel è ambientato in uno scenario inedito, un'enorme città devastata in cui bisognerà affrontare scontri ancora più brutali e impegnativi. L'uscita del gioco è attesa nel corso del 2019 su PlayStation 4, Xbox One e PC.

    Indivisible

    Dopo la campagna di crowdfunding ospitata con grande successo su Kickstarter, Indivisible si prepara a debuttare nella prima metà del 2019 su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC. Il gioco si presenta come il nuovo action RPG in stile anime di Lab Zero, la stessa software house dietro lo sviluppo di Skullgirls. Promessi un ampio roster di personaggi, un level design che strizza l'occhio ai metroidvania e un sistema di combattimento spettacolare e reattivo.

    Quanto attendi: PC Personal Computer

    Hype
    Hype totali: 50
    77%
    nd