Art of Nier

NieR Replicant: creatività al potere nell'omaggio di Lorenzo Colangeli

Lorenzo Colangeli rende omaggio a NieR Replicant con una cover molto distante dallo stile del gioco di Yoko Taro ma non per questo meno affascinante.

NieR Replicant: l'omaggio di Lorenzo Colangeli
Speciale: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Ben ritrovati, appassionati di arte videoludica, per l'ultima mostra dell'Everyeye Museum dedicata al gioco di ruolo di Square-Enix. Il settimo e ultimo artista che ha collaborato alla realizzazione della galleria ispirata a NieR Replicant è Lorenzo Colangeli: a breve vi guideremo dunque in un piccolo tour volto a scoprire i dettagli della sua opera. Prima di affacciarci verso l'ultima sala del museo, permetteteci di ricordarvi tutti i lavori che sono stati presentati nelle scorse settimane. Abbiamo iniziato con il tributo di Andrea Guardino, e abbiamo proseguito poi con la cover a tinte horror di Mattia Secci, il disegno in stile manga di Marcello Demuru, il dipinto digitale di Agnese Innocente, la scultura di Domenico Scalisi e l'illustrazione di Ckibe. Grazie immensamente per aver visitato l'Everyeye Museum e averci accompagnato in questo breve ma intenso viaggio in cui arte e videogioco hanno saputo fondersi con stili sempre nuovi.

    Linee semplici, ma complesse

    I tre protagonisti di NieR Replicant (la recensione di NieR Replicant è a portata di click) sono i soggetti scelti da Lorenzo: per la realizzazione dell'opera, l'autore si è principalmente ispirato alle cover classiche dei videogiochi, preferendo adottare uno stile che lui stesso definisce "essenziale".

    L'obiettivo era quello di basare l'illustrazione su forme geometriche e linee semplici, seguendo un approccio che Colangeli ha sviluppato e studiato nel corso dell'ultimo anno della sua carriera. Il risultato è un disegno che prende le distanze dallo stile più "realistico" di matrice nipponica appartenente a NieR Replicant: l'artista desiderava proprio proporre una illustrazione che fosse ben distante dal piglio visivo del gioco originale, destrutturandone i canoni estetici e rendendoli più personali.

    La volontà di sperimentare e dar sfogo alla creatività ha generato una composizione di notevole impatto, rigorosa e tutt'altro che elementare: il broncio di Kainé ne riflette il temperamento altero, così come quello di NieR, mentre a sorridere è sempre e solo l'iconico Emil. Del resto, il suo volto non può far altro...

    Chi è Lorenzo Colangeli

    Lorenzo Colangeli (lo trovate su Instagram) è nato a Roma nel 1994. Eterno indeciso, ha prima studiato canto e recitazione a San Francisco, poi cinese all'università di Pechino, poi "è finito a disegnare pupazzi". Fumettista, illustratore, character designer, ha collaborato con major come Asmodee e Dreamworks. Al momento lavora per gli USA e per il mercato Franco-belga.

    Che voto dai a: NieR Replicant

    Media Voto Utenti
    Voti: 45
    8
    nd