CES2018

Novità Videogiochi CES 2018: dal Game Boy Ultra al visore HTC VIVE Pro

Le novità gaming più interessanti dal CES 2018 di Las Vegas: HTC VIVE Pro, Ultra Game Boy e i nuovi prodotti di Razer, NVIDIA, MSI, Intel e AMD.

speciale Novità Videogiochi CES 2018: dal Game Boy Ultra al visore HTC VIVE Pro
Articolo a cura di

Puntuale come ogni anno, il Consumer Electronic Show di Las Vegas è tornato sotto i riflettori con le ultime novità riguardanti l'elettronica di consumo. Un appuntamento immancabile per gli amanti della tecnologia, ma anche per i giocatori: molti sono infatti gli annunci di cui prendere nota, dal nuovo HTC Vive Pro al Game Boy Ultra di Hyperkin, passando per gli schermi giganti con supporto HDR presentati da NVIDIA. Di seguito, tutte le novità in ambito gaming emerse nel corso del CES 2018 di Las Vegas.

Sony

Durante la conferenza di apertura ospitata al CES, Sony Corporation ha mostrato un trailer dedicato al mondo PlayStation con protagonisti God of War, Dreams e Ghost Tsushima.

Dal momento che la compagnia si è voluta concentrare sui titoli di prossima uscita, con God of War e Dreams entrambi attesi per il 2018, la presenza di Ghost of Tsushima nel trailer farebbe ben sperare sul debutto non troppo lontano della nuova IP di Sucker Punch (il gioco potrebbe arrivare a sua volta entro l'anno?), di cui al momento non si conosce alcuna data di uscita. Il CEO Kaz Hirai ha inoltre approfittato della conferenza per ribadire gli ottimi risultati commerciali di PlayStation 4, con 5.9 milioni di console vendute durante le festività natalizie e le oltre 70 milioni di unità raggiunte dal lancio del 2013 fino a oggi.

Ultra Game Boy

Nell'attesa che Nintendo faccia la sua mossa con il tanto chiacchierato Game Boy Classic Mini, Hyperkin ha annunciato Ultra Game Boy, nuova retroconsole compatibile con tutti i giochi usciti per l'originale portatile della grande N.

Ultra Game Boy (nome ancora provvisorio) si presenta con una scocca realizzata in alluminio, uno schermo LCD retroilluminato, una batteria al litio ricaricabile (con 6 ore di autonomia durante le fasi di gioco), doppio altoparlante stereo e ingresso USB Type-C. La retroconsole sarà insomma compatibile con le cartucce Game Boy originali (probabilmente anche con quelle Game Boy Color), ma non con quelle del Game Boy Advance. Il lancio è previsto per l'estate del 2018 in Nord America al prezzo consigliato di circa 100 dollari.

HTC Vive Pro

A sorpresa, HTC ha annunciato l'arrivo del Vive Pro, nuova versione del visore VR con risoluzione più alta, cuffie integrate, lenti ottiche migliorate e un design più ergonomico. L'headset è munito di due schermi AMOLED da 3,5 pollici con una risoluzione di 1440x1600 per pannello (vale a dire 2880x1600 pixel combinati, per un pixel count del 78% maggiore rispetto al visore originale) e un refresh rate di 90Hz.

Ma le novità non finiscono qui: l'azienda ha infatti confermato l'arrivo dell'adattatore wireless Vive, modulo basato sulla tecnologia Intel WiGig che permetterà sia ai possessori di Vive sia ai nuovi acquirenti di Vive Pro di giocare in realtà virtuale senza fili, per un'esperienza di gioco ancora più immersiva e libera nei movimenti. Ricordiamo che Vive Pro è ancora sprovvisto di prezzo e data di lancio.

Huawei VR 2

Annunciato lo scorso ottobre in Cina, Huawei VR 2 ha fatto la sua prima comparsa negli Stati Uniti durante il CES 2018 di Las Vegas. Al contrario del primo modello, il nuovo Huawei VR si presenta come un visore VR standalone che punta a competere con Oculus Rift e HTC Vive, proponendo una risoluzione di 1600x1440 pixel per occhio e un refresh rate di 90Hz.

Naturalmente, sarà possibile collegare l'headset al PC, al tablet o allo smartphone, decidendo di sfruttarlo per la riproduzione di video o di giochi. Stando alle prime prove su strada, il visore sembra offrire un'esperienza abbastanza confortevole e convincente sul piano tecnico, per quella che potrebbe rivelarsi un'alternativa interessante a Oculus e HTC Vive. Al momento, tuttavia, non siamo ancora a conoscenza del prezzo e nemmeno della finestra di lancio.

Sennheiser

L'evento di Las Vegas ha ospitato in anteprima assoluta il prototipo della Soundbar 3D, l'ultima novità dell'azienda tedesca che permette di portare in casa l'esperienza AMBEO 3D, per quello che si preannuncia un importante traguardo per la tecnologia audio tridimensionale di Sennheiser.

La compagnia ha mostrato anche la rivoluzionaria HD 820, una nuova cuffia dinamica chiusa che promette suoni molto trasparenti grazie alla copertura del trasduttore realizzata in vetro (così da minimizzare le risonanze). Per concludere, Sennheiser ha deciso di ampliare la gamma delle sue cuffie wireless con l'arrivo della nuova CX 6.00BT, ponendo un occhio di riguardo alla qualità del suono in movimento e alla perfetta sincronizzazione tra immagine e audio.

AMD

Oltre a mostrare i nuovi prodotti previsti per il 2018, AMD ha stilato anche la sua roadmap programmata fino al 2020. Tra i processori in arrivo quest'anno segnaliamo le APU Ryzen 3 Mobile (disponibili dal 9 gennaio) e le APU Ryzen 3 Desktop (in uscita il 12 febbraio), con le APU Ryzen Pro Mobile previste per il secondo trimestre del 2018.

Per le nuove CPU Ryzen di seconda generazione, che ricordiamo essere realizzate con un processore a 12 nm invece di 14nm (con la promessa del 10% di performance in più per watt), bisognerà attendere il mese di aprile. Per quanto riguarda le schede video, sappiamo che AMD si sta concentrando sulle Radeon RX Vega Mobile, mentre per i prossimi due anni sono previsti ulteriori sviluppi per l'architettura Zen (Zen 2 dal 2019 fino ad arrivare a Zen 3 a 7nm+).

Intel

Intel ha sfruttato il salone di Las Vegas per presentare i suoi mini PC dotati di GPU AMD Vega. I due nuovi mini PC Intel NUC si chiamano NUC8i7HVK e NUC8i7HNK, entrambi rivolti a un'utenza desiderosa di una notevole potenza di calcolo racchiusa in un piccolo spazio.

Con una CPU Intel Core i7-8809G (8705G) e una GPU Radeon RX Vega M GH (M GL), infatti, le due macchine saranno in grado di gestire perfino la realtà virtuale, oltre che garantire buone prestazioni anche con i giochi più esigenti in termini di requisiti. Le due schede video Radeon RX Vega (2.6 TFLOPS per il modello M GL, 3.7 TFLOPS per M GH), inoltre, saranno disponibili per i futuri laptop del 2018, sempre con l'intento di offrire ottime performance per i PC da gioco portatili.

ASUS

Asus ha annunciato un update per la propria gamma di laptop da gioco ZenBook, presentando nella fattispecie i modelli ZenBook 13 e ZenBook Flip 14, entrambi caratterizzati da un design leggero e sottile.

Il primo si presenta con un processore Intel Core i7 di ottava generazione, 16 GB di RAM, un hard disk SSD da 1 TB e un'autonomia della batteria fissata a circa 15 ore, con la finestra di lancio programmata per il 2018 a un prezzo non ancora noto. Qualche dettaglio in più, invece, per quanto riguarda il ZenBook Flip 14, per il quale è stata confermata la presenza del chip grafico dedicato NVIDIA GeForce MX150, oltre al processore Intel Core i7, i 16 GB di RAM, l'hard disk SSD da 500 GB e un'atonomia della batteria di circa 13 ore: questo modello sarà disponibile da marzo in Nord America al costo di 899 dollari.

Acer

In occasione del CES 2018, Acer ha inaugurato una nuova gamma di laptop Nitro 5 munita di processori Ryzen e GPU Radeon RX560, con l'obiettivo di segnare un bel passo in avanti sul fronte delle prestazioni. Al momento non è stata fornita la lista completa delle CPU disponibili su questo modello, ma è lecito ipotizzare l'impiego di processori come Ryzen 1600 e Ryzen 1700, con la garanzia di ottime performance sia in ambito gaming che per altri utilizzi.

Per quanto riguarda la GPU, invece, tutte le varianti del modello monteranno una Radeon RX560, mentre per la memoria si arriverà fino a 32 GB per la RAM e a 512 GB SSD per l'archiviazione interna. La nuova gamma Nitro 5 dovrebbe arrivare in Europa ad aprile a partire da un prezzo di 1099 euro.

MSI

Continuando con le proposte in ambito PC, MSI ha presentato i nuovi monitor curvi MPG per il gaming e un nuovo laptop ad alte prestazioni.

Per quanto riguarda i monitor, stiamo parlando della nuova serie Optix MPG comprendente due modelli: Optix MPG27C e Optix MPG27CQ, entrambi caratterizzati da display con curvatura 1800R e pannello VA dal 27 pollici (1080p di risoluzione per il modello MPG27C, 1440p per l'MPG27CQ), refresh rate a 144Hz e e tempi di risposta di 1ms. Mostrato in anteprima anche il laptop da gaming GT75VR Titan Pro con Killer Wireless-AC 1550, l'adattatore di rete wireless più veloce al mondo (supportati fino a 1.73Gbps), una soluzione molto interessante per il gaming online, lo streaming e naturalmente il download di dati.

HP

HP ha approfittato del salone di Las Vegas per annunciare la sua nuova piattaforma OMEN Game Stream, con la quale sarà possibile streammare su un qualsiasi PC Windows 10 i giochi installati sul proprio dispositivo OMEN.

La compagnia promette un'esperienza a bassa latenza possibile fino a 2K/60fps, con un ritardo di circa 7 ms all'interno dell'abitazione e di 35 ms fuori casa (tramite WWAN), naturalmente a patto di disporre di una banda adeguata (10 mbps per lo streaming a 720p/60fps e almeno 25mbps per i 1080p/60fps). La piattaforma verrà introdotta nella primavera del 2018 sui laptop, i desktop e i compact PC della gamma OMEN e OMEN X.

Razer

Tra le nuove tecnologie presentate da Razer troviamo HyperFlux, una gamma di mouse wireless senza batterie. Grazie al campo magnetico creato dal mouse pad, infatti, sarà possibile alimentare la periferica con un semplice trasferimento di energia, eliminando così la necessità della batteria (rendendo il mouse ancora più leggero).

Annunciata anche la nuova linea di altoparlanti Nommo, pensata per i giocatori più esigenti che non vogliono lasciarsi sfuggire nessun dettaglio nella percezione degli elementi ambientali. Da segnalare infine Project Linda, un nuovo laptop da 13,3 pollici che mira a integrare al suo interno il nuovo Razer Phone, posizionandolo al posto del touchpad.

NVIDIA

Da NVIDIA arriva una proposta molto particolare per i giocatori PC: un monitor per il gaming da ben 65 pollici con risoluzione 4K, HDR, refresh rate di 120Hz e naturalmente il supporto alla tecnologia G-Sync, per quella che si preannuncia un'alternativa da fare invidia ai giocatori console abituati alle TV di grandi dimensioni.

Una soluzione molto intrigante da abbinare eventualmente a GeForce Now, piattaforma con la quale si potrà giocare in streaming fino a 4K e a 120fps (se siete interessati, è possibile iscriversi alla Beta Chiusa per testare in anteprima il client). Per i monitor a grande formato si attendono ulteriori dettagli sulla finestra di lancio e sul costo, nella speranza che i prezzi non finiscano per risultare troppo proibitivi.

ViewSonic

Restando in tema di monitor per il gaming, ViewSonic ha presentato tre nuovi modelli pensati per i giocatori PC. Troviamo il ViewSonic XG2560, un monitor da 25 pollici con pannello TN FHD, supporto alla tecnologia Nvidia G-Sync, tempi di risposta pari a 1ms, refresh rate fino a 240Hz e contrasto dinamico che può arrivare fino a 120000000:1, il tutto proposto a un prezzo di 573 dollari.

Per i formati più generosi, invece, abbiamo il modello XG3220 (32 pollici) e XG3540C (34 pollici): il primo può contare su risoluzione 4K, HDR10 e supporto AMD FreeSync, per un prezzo di listino pari a 629 dollari, mentre il secondo si distingue per un display curvo a 1440p con refresh rate fino a 100Hz (per un prezzo di 739 dollari).

HyperX

HyperX ha presentato la prima memoria RGB DDR4 sincronizzata a infrarossi. Alimentata direttamente dalla scheda madre, HyperX Predator DDR4 RGB promette di offrire un'esperienza visiva più avanzata a chi utilizza la memoria RGB.

HyperX ha infatti sviluppato canali di comunicazione infrarossi in ciascun modulo, permettendo la sincronizzazione dell'illuminazione LED in modo da offrire una qualità visiva molto alta in termini di colore e pattern. Oltre ad essere pensata per il gaming, HyperX Predator DDR4 RGB è indirizzata anche per l'overclock di PC e per la configurazione personalizzata dei sistemi.

Linksys

In occasione del CES 2018, Linksys ha presentato una nuova versione del router da gaming WRT32X, progettato per migliorare le prestazioni su Xbox One. Il nuovo modello sarà in grado di rivelare automaticamente la console Microsoft, così da darle priorità accelerando il traffico internet: stando alle parole dell'azienda, il tutto permetterà di ridurre fino al 65% i picchi di lag e gli eventuali problemi di latenza.

A parte il supporto a Xbox One, il router rimane praticamente identico alla versione originale, basandosi ancora una volta sulla tecnologia "Killer Prioritization Engine". L'uscita della periferica è prevista per il mese di febbraio al prezzo di 229 dollari.