Speciale Ottimizzazione di XP

Leggi il nostro articolo speciale su Ottimizzazione di XP - 1512

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di

Guida all'ottimizzazione di Windows XP

Quando si crea un Sistema Operativo ( SO d'ora in poi ) per la massa, si cerca sempre di avere il miglior rapporto tra semplicità e stabilità.
Possiamo certamente dire che, con Windows XP, Microsoft abbia centrato appieno questo connubio, creando un SO molto stabile, ma altrettanto semplice da utilizzare.
Tutto questo, ahimé, va a discapito della continua richiesta di risorse di sistema, indirettamente quindi alle nostre performance. Questa guida vi aiuterà a mantenere il vostro SO pulito, stabile, ma soprattutto più leggero e veloce.

Passo 1: Usare Windows XP

Come da titolo, il primo passo per ottimizzare al meglio Windows XP è proprio USARLO! Può sembrare una presa in giro o un fatto mistico, ma vi assicuro che non è cosi: il SO infatti, genera e mantiene aggiornato un file chiamato “layout.ini”, in cui salva tutte le nostre preferenze.


Questo processo viene chiamato “pre-caricamento”, e dà un notevole aiuto nella gestione di carico del sistema.

Passo 2: i servizi

Qui entriamo molto in profondità, quindi consigliamo di eseguire queste modifiche solo se si ha un minimo di conoscenza del sistema, in modo da essere in grado di rilevare possibili problemi generati dalle seguenti modifiche.


Come tutti i sistemi operativi Microsoft per le workstation, quindi i vetusti NT, anche windows XP ( che si basa sulla spessissima tecnologia software ), affida vari compiti del sistema operativo a piccoli programmi che girano in background, chiamati, appunto, servizi di sistema. Come è facile intuire, questi programmi occupano risorse a livello di processore e, poiché sempre in esecuzione, preziosa ram (da pochi KB a molti MB). Anche se molti di questi servizi non sono necessari, il SO ne attiva già dall'inizio una moltitudine, affinché il sistema risulti realmente “completo”.

Qui sotto trovate una lista di tutti i servizi che potete disattivare senza avere problemi in futuro. ( per accedere alla finestra dedicata, digitate "services.msc" nel pannello Esegui, senza le virgolette. )

- Compatibilità di Cambio rapido utente
- Condivisione desktop remoto di NetMeeting
- Gruppo di continuità
- Helper smart card ( se non possedete un sistema di autenticazione tramite smart card )
- Numero di serie del supporto portatile
- Servizio COM di masterizzazione CD IMAPI ( solo se non avete un programma esterno di masterizzazione )
- Smart Card ( se non possedete un sistema di autenticazione tramite smart card )
- Servizio di segnalazione errori
- Servizio di indicizzazione
- Servizi IPSec
- MS Software Shadow Copy Provider

Piccola specificazione sui vari stati dei servizi:

Automatico. Il servizio viene lanciato automaticamente all'avvio del sistema.
Manuale. E' l'opzione intermedia: il servizio verrà lanciato quando qualche componente ne richiederà l'utilizzo.
Disabilitato. Il servizio è chiuso e non può essere avviato. E' la soluzione che assicura migliori performance, ma è anche il più pericoloso.

Passo 3: Eliminare i Kg di troppo :D

Moltissime applicazioni che inseriamo nel sistema insieme a windows, effettivamente non ci servono e non ci serviranno mai. Andiamo a vedere quali di queste possiamo tranquillamente eliminare, alleggerendo ulteriormente il sistema.

Andate in Pannello di controllo  Installazione applicazioni  Installazione componenti di Windows

In Accessori lasciate installati solo:

Calcolatrice ( immancabile )
Mappa caratteri
Tutto il resto decidete se effettivamente vi è utile o meno

Cancellate tutti i giochi integrati di windows, al massimo lasciate campo minato o solitario :D


Togliete tutte queste cartelle: “Accoramento messaggi”, “Altri servizi di gestione di stampa su rete”, “Internet Information Services ( ISS )”, MSN Explorer, Servizi Fax, Servizio di Indicizzazione, Strumenti di Gestione e controllo, Windows Messenger.

Invece nella cartella “servizi di rete”, flaggate solo la voce “Client rilevamento e controllo periferiche gateway internet”.

Passo 4: Eliminare la grafica inutile

La maggior parte delle interfacce di windows sono molto accattivanti e sicuramente facilissime da usare, ma come detto all'inizio dell'articolo, tutto questo ha un prezzo: la pesantezza.
Togliendo la gran parte di questa grafica superflua, avremo un sistema sicuramente più leggero, e quindi piu veloce da gestire.

Per dare inizio alle danze seguite quanto segue:

Raggiungete la sezione sistema dal Pannello di controllo.


Nella scheda avanzate selezionate prestazioniImpostazioni e nella successiva finestra Effetti visivi e regolate a vostro piacimento.

La soluzione migliore, ed anche più performante, è quella di selezionare direttamente la voce “Regola in modo da ottenere le prestazioni migliori”.

Passo 5: File di Swap

E' la memoria virtuale che viene utilizzata in caso i dati in elaborazione superino le dimensioni della RAM, questi dati vengono quindi salvati sull'apposito file su disco, accedendovi poi solo se necessari. Questa operazione viene chiamata Swapping.

Può si essere utile, ma è anche causa di vistosi rallentamenti.
Windows normalmente gestisce automaticamente e dinamicamente la dimensione di questo file, costringendo quindi il computer a fare calcoli superflui che noi potremmo tranquillamente eliminare cosi:

tasto destro su Risorse del computer-proprietà-avanzate
su prestazioni clikkiamo impostazioni

nella sezione successiva, ancora avanzate e poi cambia.


Normalmente si tende ad utilizzare un file di paging che sia di dimensioni doppie rispetto alla RAM installata. Questo, oltre che inutile, porta anche ad uno spreco di memoria su HD, quindi ad una mancanza di ottimizzazione. La soluzione migliore è quella di utilizzare dimensioni doppie rispetto alla quantità di memoria utilizzata da windows in idle.

Windows, inoltre, ci permette di scegliere l'hd o la partizione dove risiederà il file di paging. Questa allocazione dipenderà semplicemente dalla vostra configurazione. Se avete 2 HD collegati su canali differenti, allora mettete tranquillamente il file di paging sul secondo HD, quindi quello NON di sistema. Altrimenti mettetelo sull'HD principale.

Parte 6: Driver

I tanto famosi Driver non sono altro che dei “traduttori” che vengono utilizzati dal vostro computer per “parlare” facilmente con le vostre periferiche ( scheda video, stampanti, scanner, ecc... ). Se però questi driver non “traducono” correttamente le informazioni che ricevono dal pc, possono essere causa di instabilità o rallentamenti vari.

Proprio per questo motivo è sempre meglio utilizzare le ultime versioni rilasciate ufficialmente dalla casa produttrice, dopo un periodo minimo di prova pubblica che evidenzi possibili problemi.

NB= molto importante è installare subito dopo windows i driver della scheda madre e non lasciare quelli di default che trova windows. Questo oltre ad aumentare le prestazioni generali del sistema, aiuta a correggere molti errori di “traduzione”, in particolare con la scheda video ( per via del BUS AGP ) e con le varie periferiche USB ( per via del controller usb ).

Passo 7: TweakUI

TweakUI è un programmino sviluppato e distribuito gratuitamente da Microsoft, che ci aiuterà ad alterare tantissime di quelle opzioni generalmente nascoste in Windows. Innanzitutto lo potete trovare qui: http://download.microsoft.com/download/f/c/a/
fca6767b-9ed9-45a6-b352-839afb2a2679/TweakUiPowertoySetup.exe

Qui potete eliminare facilmente tutte le opzioni inutili che appesantiscono il sistema. Come ad esempio la cartella “dati recenti”, animazioni di windows che non si possono eliminare normalmente, e tante altre piccole chicche.

Passo 8: Partizionare il disco fisso

Una partizione non è altro che una specie di “cartella”, che però il SO riconosce come un altro disco. Serve ad avere un'organizzazione logica dello spazio, e se sfruttata adeguamente può aiutare ad alzare le prestazioni generali della macchina.

L'organizzazione migliore sarebbe una divisione come questa:


C: [PRINCIPALE] - Partizione di sistema, contiene il sistema operativo ed i programmi installati ( cosi si evita alla testina dell'hd di fare sotto e sopra )

D: [TEMP] - Partizione temporanea, contiene i dati utente, il file di swap, i file temporanei di internet ed i downloads. ( a piacere, sulla decina di Gb )

E: [DOCUMENTI] - Partizione per l'archivio dei file, contiene i documenti, i file scaricati organizzati in maniera ordinata e pronti per essere scritti.

Ultimi passi: Piccole Chicche per migliorare

1- Eliminare i documenti condivisi
In windows Xp sono stati inseriti i cosiddetti Documenti Condivisi : in risorse del computer possiamo osservare due cartelle che vengono attivate di default su tutte le versioni del sistema operativo: tale funzione è utile a chi lavora in rete ( ma sempre fino ad un certo punto ), ma nelle utenze domestiche risulta di fatto inutile, rallentando l'apertura di Risorse del Computer. Per rimuoverli basterà aprire il registro di windows (Start/Esegui e scrivere “regedit”) e cercare la seguente chiave:
[HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindowsCurrentVersion
ExplorerMyComputerNameSpaceDelegateFolders]
Ed eliminare questa sottochiave:
{59031a47-3f72-44a7-89c5-5595fe6b30ee

2- Eliminare Windows Messenger
In Windows XP è stato aggiunto di default un programma ormai noto di messaggistica on line, MS Messenger. Molti di noi ormai usano programmi di terze parti ( Trillian, Gaim, ecc... ) che gestiscono più protocolli utilizzando un decimo delle risorse che altrimenti occuperebbero tutti i programmi di messaggistica insieme ( ICQ, IRC, Messenger, Yahoo Messenger, ecc... ). A questo punto risulta inutile quindi mantenere ancora installato ed in autoavvio il Messenger incluso in Windows. Per disinstallarlo basta che copiate questa stringa nel pannello Esegui che trovate sotto Start:
RunDll32
advpack.dll
LaunchINFSection %windir%INFmsmsgs.inf,BLC.Remove

3- Eliminare la Ricerca Avanzata
In Windows XP è stata aggiunta una funzione di ricerca dei file molto interessante, ma perfettamente inutile. Infatti nella maggior parte dei casi risulta ostica ed inconcludente, anche se l'idea di fondo non era affatto male. Per eliminare questa ricerca e ripristinare quella classica andate in Regedit ( start  Esegui  Regedit ), cercate questa chiave:
[HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftWindowsCurrentVersionExplorer
CabinetState]
Ed inserite questo valore: ( se già esiste basta che lo modifichiate )
"Use Search Asst"="no"

4- Limitare la protezione della cache
In Windows XP/2000 tutti i programmi che installate/disinstallate vengono loggati. Cosi facendo, il file di log, alla lunga, può iniziare ad avere dimensioni esorbitanti, che rallentano di molto l'esecuzione di windows stesso e dei nostri software. Con questa chiave del registro di sistema potrete limitare il cache-protection file a “soli” 100Mb:
[HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindows NTCurrentVersion
Winlogon]
"SfcQuota"=dword:00000064

O addirittura a 50Mb, ma solo in caso di PC molto datati:

[HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindows NTCurrentVersion
Winlogon]
"SfcQuota"=dword:00000032

Fine del viaggio: Conclusioni

Eseguendo tutti gli accorgimenti qui sopra abbiamo ottimizzato il nostro sistema di più del 60%, ottenendo ottimi risultati sia in campo applicativo che in campo videoludico. Soprattutto abbiamo ridotto il boot time da 54” a soli 28”. Un bel miglioramento, non c'è che dire :D

Naturalmente si possono applicare ancora moltissimi piccoli miglioramenti che nel complesso ottimizzerebbero ancora di più il nostro sistema, ma in questa guida abbiamo cercato di avere il miglior compromesso tra ottimizzazione e stabilità. Infatti abbiamo testato queste chicche in più di 20/30 sistemi senza rilevare errori, ottenendo cosi uno stato di ottimizzazione generale molto semplice da realizzare ma che da grandi soddisfazioni!

Quanto attendi:

Hype
Hype totali: 0
ND.
nd