Outriders: le novità su campagna, missioni secondarie e mondo di gioco

People Can Fly ci porta alla scoperta di nuovi aspetti del gioco in arrivo a fine anno anche su PS5 e Xbox Series X.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Nato dalla mente degli autori di Painkiller e Bulletstorm, Outriders rappresenta un prodotto estremamente personale e ambizioso per i ragazzi di People Can Fly: gli sviluppatori polacchi sono cresciuti di numero e si sono gettati anima e corpo nella realizzazione di questo vasto sparatutto RPG cooperativo per tre giocatori, una sorta di western in salsa fantascientifica con il quale intendono salutare la vecchia generazione e dare il benvenuto alla nuova. Un progetto decisamente vasto, che si sta prendendo tutto il tempo necessario per mostrarsi ai giocatori. E così, dopo averci presentato le classi giocabili e dato un assaggio delle meccaniche frutto di una commistione tra i generi sparatutto ed RPG, durante l'ultima trasmissione gli sviluppatori ci hanno portato alla scoperta della campagna, delle missioni secondarie e del mondo gioco.

    Le frontiere di Enoch

    La campagna di Outriders ci condurrà in un viaggio attraverso Enoch, un mondo selvaggio sul quale ogni cosa sembra essersi evoluta con un un unico scopo: annientare l'umanità. Un luogo tanto spietato quanto affascinante, costellato da fitte giungle, deserti senza fine, paludi stagnanti e cime innevate che circondano le colonie umane.

    In una delle passate trasmissioni abbiamo già avuto modo di vedere First City, la zona che per prima è stata colonizzata dagli esuli della Terra. Attorno ad essa sorge un'ampia area civilizzata dove, per quanto possibile, l'umanità è ripartita costruendo altre colonie, fortezze, stabilimenti industriali e miniere. È qui che gli Outriders si risvegliano dopo un lungo crio-sonno, ed è proprio in questi luoghi che si svolgono le battute iniziali della campagna. Avventurarsi fuori da questi confini, tuttavia, è impresa per pochi: le tempeste dell'Anomalia e le feroci creature indigene hanno letteralmente schiacciato l'umanità, impedendole di colonizzare il resto del pianeta. Ed ora entrano in gioco le quattro classi di Outriders: forti dei loro immani poteri - da scoprire e potenziare nel corso dell'avventura - fanno parte della ristretta cerchia di individui in grado di lasciare la sicurezza degli accampamenti e avventurarsi nelle aree più ostili di Enoch. Ad oggi sono note solamente tre classi: Mistificatore, in grado di manipolare spazio e tempo; Piromante, che arreca danno con il fuoco; Devastatore, che scatena potenti attacchi sismici.

    Ludicamente parlando, la struttura del mondo di gioco è basata su dei centri di connessione che mettono in collegamento i campi abitati sicuri alle zone selvagge e alle arene di combattimento.

    Le missioni principali della campagna accompagneranno i giocatori nelle differenti aree del pianeta, in un viaggio lungo il quale sarà anche possibile imbattersi in numerosi incarichi secondari e contenuti aggiuntivi. La difficoltà di tutte le attività e, di conseguenza, il valore delle ricompense dipenderanno dal livello del personaggio. Gli sviluppatori hanno posto particolare enfasi sulle missioni secondarie, che a detta loro non rappresenteranno delle semplici divagazioni nelle medesime aree della storyline, bensì delle ghiotte occasioni per approfondire la storia di Enoch ed esplorare luoghi che altrimenti rimarrebbero celati.

    Per dimostrarlo, People Can Fly ci ha presentato uno degli incarichi secondari affrontabili su Eagle Peaks, una delle montagne innevate che circondano la Zona di Guerra. Degli uomini, attirati da alcune voci udibili tra le pareti del massiccio roccioso, sono andati in avanscoperta per non fare più ritorno, e ora tocca ad un Outrider, un Devastatore per la precisione, fare luce sull'accaduto. Scopriamo così che l'ultimo sopravvissuto è stato fatto prigioniero da un folle culto che venera le tempeste dell'Anomalia, e sta per essere sacrificato. Quale miglior occasione per sgranchirsi e fare fuori un bel po' di cultisti, leader compreso?

    In qualità di Devastatore, è possibile farsi largo tra i nemici alternando alle bocche da fuoco abilità come Eathquake, che rilascia un'onda d'urto in grado di danneggiare e respingere i nemici frontalmente, o Impale, che li infilza con uno spuntone di roccia. Il lungo percorso, di cui ci sono stati mostrati solamente alcuni scampoli, si conclude con una battaglia contro un boss capace di manipolare il fuoco, la cui sconfitta garantisce il privilegio di scegliere fra tre differenti ricompense: un Revolver, un copricapo e un paio di guanti, che forniscono bonus di vario genere alle statistiche. Starà ai giocatori decidere quale si addice meglio al proprio stile e all'albero delle abilità che hanno deciso di sviluppare.

    Gli hub, i luoghi sicuri

    Tra una spedizione e l'altra, gli Outriders possono tirare il fiato negli Hub, luoghi sicuri popolati dagli abitanti di Enoch.

    Oltre che un'ottima occasione per immergersi nella vita da colonizzatore, i frangenti trascorsi in queste aree possono essere sfruttati per gestire le proprie risorse, fare visita ai venditori per scambiare rottami con equipaggiamenti utili, frequentare bar per aggiornarsi sulle ultime novità e accettare taglie, e incontrare personalità eccentriche dalle quali ricevere missioni secondarie. L'aspetto interessante è che lo stato del mondo e i dialoghi con i personaggi non giocanti saranno influenzati da momenti cardine della storia: ciò significa che durante la progressione alcuni incarichi secondari verranno nascosti e altri sbloccati anche negli hub già visitati in precedenza, un meccanismo atto ad incentivare ulteriormente l'esplorazione. Alcuni NPC assegneranno inoltre delle ricompense per il completamento delle Taglie e delle Cacce ai Mostri, un altro aspetto della produzione che tuttavia verrà approfondito in uno dei prossimi broadcast.

    Negli Hub sarà anche possibile gestire la propria squadra che si svilupperà nel corso della campagna e controllare il Blindato degli Outriders. La funzione primaria del veicolo è quella di trasportare la combriccola di combattenti in giro per Enoch, fornendo loro tutto il supporto di cui hanno bisogno e le principali funzionalità che normalmente sarebbero accessibili solamente nei campi base, come i venditori delle armi e le stazioni per il crafting.

    People Can Fly, per meglio esemplificarne la funzione, lo ha descritto come un "villaggio RPG in movimento". Purtroppo non ci verrà offerto il controllo del veicolo, compito che spetterà ad uno dei membri della squadra di supporto chiamato Jakob, ma potremo sbizzarrirci con diverse opzioni di personalizzazione per modificarne l'aspetto.

    La presentazione del Blindato ha infine fornito il pretesto per portarci in una nuova ambientazione, una fitta foresta, e presentarci il resto della crew. Jakob, pilota e responsabile della personalizzazione, è su Enoch da trent'anni, fin da quando è cominciata la colonizzazione, ma il tempo non è stato clemente con lui.

    Ci sono poi Zehedi, il referente per quanto riguarda le mod per le armi e il crafting, e Bailey, la venditrice di armi forzata ad unirsi alla spedizione dallo Sceriffo di Trench Town, lo stesso che ha concesso alla squadra il permesso di muoversi tra i vari insediamenti. A completare la dotazione del viaggio ci sono la Branda, dove personalizzare l'aspetto dell'Outrider, il Forziere, che oltre a rappresentare un indispensabile strumento per depositare e ritirare equipaggiamento, permette anche di trasferire gli oggetti tra i differenti personaggi impiegati dai giocatori, e infine il Terminale per il Matchmaking.

    La trasmissione si è conclusa con il Devastatore che si avventurava fuori dai confini dell'Enclave della Foresta, anticipando l'arrivo di tante altre informazioni nelle prossime settimane.

    C'è ancora molto da scoprire su Outriders prima dell'uscita fissata per la fine del 2020 su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X e PC, ed è già stato specificato che i prossimi broadcast si focalizzeranno su argomenti aspetti come le Cacce ai Mostri e le funzionalità multigiocatore cooperative, che rivestiranno un ruolo decisivo nell'economia dell'intera produzione. Restate ovviamente con noi per saperne di più!

    Quanto attendi: Outriders

    Hype
    Hype totali: 56
    65%
    nd