Eroi Overwatch

Overwatch: alla scoperta di Wrecking Ball, il nuovo Tank

Conosciamo meglio il tenero e simpatico (ma solo all'apparenza) Wrecking Ball, nuovo eroe del roster di Overwatch.

speciale Overwatch: alla scoperta di Wrecking Ball, il nuovo Tank
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • A più di due anni dall'esordio di Overwatch, Blizzard continua a supportare il suo shooter non solo con patch correttive ed eventi dedicati, ma anche e soprattutto con l'aggiunta di nuovi eroi. L'ultima di queste creazioni è Wrecking Ball, un enorme e gigantesco robot governato da un simpatico e intelligentissimo criceto chiamato Hammond. Al contrario dell'ultimo personaggio inserito, ossia Brigitte, stavolta non ci sono dubbi sul suo ruolo: Wrecking Ball si aggiunge al già corposo gruppo dei tank a disposizione della community, con una serie di abilità che lo proiettano immediatamente tra i membri più tecnici e complessi del roster. Vediamo dunque più a fondo quali sorprese ci riserva questo simpatico criceto!

    Le origini di Hammond: da scienziato a gladiatore

    Di Hammond, in maniera più o meno diretta, ne sentiamo parlare da molto tempo. Inizialmente era noto come "specimen 8", il soggetto 8, uno dei nomi in codice con cui gli scienziati della Colonia Lunare Horizon lo identificavano. È proprio nella mappa di Colonia Lunare che, per la prima volta, scopriamo che oltre a Winston, uno dei personaggi principali del mondo di Overwatch, un'altra, piccola cavia, viveva con lui sulla piattaforma. Sfruttando la rivolta degli altri soggetti del laboratorio, Hammond fugge dalla zona tramite un pod di salvataggio.

    Sarà proprio dai resti di quella vettura che il nostro criceto costruirà Wrecking Ball, un robot potente e maestoso, con cui lotterà nelle arene di Junkertown per guadagnare fama, gloria e, soprattutto, denaro. È molto importante sottolineare che, nonostante l'animaletto si chiami Hammond, lui preferisce essere appellato Wrecking Ball, perché quest'ultimo è un nome che si è scelto liberamente, in sostituzione di quello imposto scherzosamente dagli scienziati della Colonia Lunare. Ora, potenziato al massimo il suo pod grazie ai proventi delle vittorie nell'arena, gira il mondo in cerca di avventure.

    Un golia irremovibile!

    Dopo Doomfist e la breve parentesi di Brigitte, Blizzard propone nuovamente un eroe molto tecnico, con una quantità di meccaniche davvero clamorosa, che sfrutta il level design come pochissimi altri personaggi hanno saputo fare, soprattutto grazie al set di abilità che gli sviluppatori gli hanno concesso. Innanzitutto, Wrecking Ball è l'unico tank, insieme a Roadhog, a non avere alcun tipo di talento pensato per proteggere o supportare i compagni: ogni sua azione è finalizzata o al mantenerlo in vita il più a lungo possibile, o a renderlo letale sulla breve distanza. La sua unica abilità squisitamente difensiva, infatti, gli garantisce +100 allo scudo, a cui si sommano altri +100 per ogni nemico presente nel raggio di 7 metri, fino a un massimo di 1000 punti salute complessivi: un vero golia. Sebbene il recupero di questo talento sia decisamente esoso (15 secondi), dura comunque abbastanza (7 secondi) per garantire un'immensa aggiunta di cure nei momenti più critici, in grado di salvare questo piccolo gigante da moltissime ultimate avversarie. Se si considera che simile blocco di punti di vita non contribuisce a caricare l'ultimate nemica, il quadro che emerge individua in un Wrecking Ball un tank decisamente massiccio, in grado di contendere a Roadhog il ruolo di pedina, capace di far ruotare intorno a sé il team nelle fasi di contestazione del punto o del carico.

    Una vera palla demolitrice!

    L'altra, grande qualità di Wrecking Ball, la più importante e determinante di tutte, è la mobilità: a oggi, non esiste personaggio che riesca a passare da un punto all'altro della mappa con maggiore velocità e forza, al netto di movimenti di precisione ancora appannaggio di personaggi come D.va o Widowmaker. L'abilità principale di Hammond, che non prevede un recupero, lo trasforma in una palla ferrosa e massiccia che si muove più velocemente di molti altri membri del cast, e che lo rende meno esposto ai colpi nemici.

    La capacità di percorrere 10 metri al secondo riscrive completamente le mappe di Overwatch. Inoltre, con un altro talento attivabile ogni 5 secondi, Wrecking Ball può attaccarsi alle pareti con un gancio sostanzialmente identico a quello di Widowmaker, a cui però può rimanere connesso per rotolargli intorno, o per darsi la spinta ed andare ancora più veloce: se così fosse, la sua rapidità aumenterebbe di 20 metri al secondo, e l'impatto con il bersaglio, oltre a danneggiarlo, lo sposterebbe di ben 10 metri. Una vera palla demolitrice!

    Una pioggia di proiettili

    Sebbene Wrecking Ball sia visto come una sorta di ariete da sfondamento, non bisogna affatto sottovalutare l'enorme rateo di fuoco a sua disposizione, che non risparmia nessun nemico da vicino, e che riesce comunque ad infliggere anche un danno abbastanza sostenuto dalla distanza. Con 25 proiettili al secondo, un caricatore di 80 cartucce, una ferita per singolo colpo che va dai 2,5 ai 5 punti vita e con la possibilità di compiere un danno critico, l'attacco diretto di Wrecking Ball è insomma un'arma da tenere in assoluta considerazione.

    Un piccolo meteorite!

    L'ultima abilità base a disposizione di Wrecking Ball aggiunge un ulteriore elemento tecnico alla gestione dei suoi movimenti: quando si troverà in aria, il nostro criceto potrà attivare una sorta di caduta in picchiata che all'impatto sbalzerà i nemici in un'area di 10 metri, impedendogli di attivare i loro talenti e lasciandoli esposti ai colpi dell'intera squadra avversaria.

    Più saranno vicine, più le vittime verranno danneggiate, subendo un massimo di 100 danni. Se si considera che alcune delle combinazioni di personaggi più efficaci ad oggi prevedono grossi assembramenti al riparo di possenti scudi, appare evidente come questa abilità possa trasformarsi in un elemento dal valore inimmaginabile.

    Prato fiorito!

    Come se tutto ciò non bastasse, Wrecking Ball è stato ovviamente equipaggiato anche con un'ultimate, con cui proietta sul campo di battaglia una serie di mine esplosive, decisamente visibili ma dalla potenza devastante, che per 20 secondi (se non vengono distrutte) occupano uno spazio di ben 6 metri (molte delle strozzature offerte dalle mappe di Overwatch ne vengono completamente occupate), e che infliggono 130 danni al contatto. Trovarsi nel bel mezzo del fuoco incrociato di queste mine e delle mitragliate di Hammond non è un bella esperienza.

    Wrecking Ball a oggi offre già molte abilità e tattiche nuove e fresche per i giocatori, e necessita di certo do svariate ore prima di essere compreso e governato con perizia. Non ci resta quindi che lanciarci nella mischia con il nostro criceto preferito, appena sbarcato sui server pubblici di tutte le piattaforme sulle quali Overwatch è disponibile!

    Che voto dai a: Overwatch

    Media Voto Utenti
    Voti: 257
    8.2
    nd