Esport

Overwatch League: il futuro della competizione tra espansione e nuove regole

Il campionato targato eSportivo targato Blizzard sta per giungere al termine. Dopo il gran finale di New York, la lega di Overwatch cambierà volto...

speciale Overwatch League: il futuro della competizione tra espansione e nuove regole
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • La stagione inaugurale della Overwatch League si concluderà il mese prossimo e Blizzard ha rivelato alcune nuove informazioni riguardo a come si strutturerà la League e i Contenders l'anno prossimo. In particolare, Blizzard ha rilasciato dettagliate informazioni dedicate ai free agent e alla composizione dei roster dei Contenders. Ecco quanto sappiamo al momento.

    I Free Agent

    Il primo agosto, pochi giorni dopo la conclusione della finalissima della Overwatch League, si aprirà una finestra di mercato in cui le squadre potranno negoziare con i loro giocatori attuali, i giocatori dei Contenders e trattare con altri team.
    Le squadre avranno più di un mese per farlo prima della scadenza di tutti i contratti della stagione inaugurale, il che significa che qualsiasi giocatore della Overwatch League senza un contratto valido, dal 9 settembre diventerà un free agent.

    Dal 9 settembre al 7 ottobre, poi, i team della Overwatch League avranno una finestra esclusiva in cui potranno reclutare i free agent. I giocatori che rimarranno ancora una volta senza contratto potranno negoziare con tutti i team della Overwatch League a partire dall'8 ottobre.
    Blizzard ha affermato che ogni squadra dovrà avere almeno otto giocatori sotto contratto entro l'inizio di dicembre ma avranno fino a un termine non specificato all'inizio del 2019 per reclutare o scambiare giocatori. Qualsiasi giocatore che compirà 18 anni prima della scadenza sarà idoneo a firmare con una squadra della Overwatch League per la stagione 2019.

    I Contenders

    Oltre a rivelare il programma per i free agent, il comitato della Overwatch League ha fatto presente che ci saranno anche diversi aggiustamenti per la lega minore dei Contenders. Questi includono modifiche ai buyout per i contratti di Contenders, così come la possibilità per i team affiliati alle franchigie (le cosiddette Academy) di negoziare una clausola "right to match" per i loro giocatori affiliati. Oltre ai roster che possono essere limitati a otto giocatori, i team della Overwatch League saranno sempre in grado di contattare i giocatori di Contenders per organizzare i provini o negoziare i contratti, a condizione che informino la squadra del giocatore prima di farlo.
    Le franchigie maggiori avranno anche la possibilità di designare fino a quattro giocatori come giocatori "a due vie", ovvero che potranno competere sia nella Overwatch League, sia nel team Contenders affiliato, con alcune clausole limitative. Ad esempio, ci sarà un massimo di quattro giocatori durante ogni Stage e quei giocatori dovranno essere identificati prima dell'inizio della Fase.
    I giocatori così designati conteranno per il limite al roster di dodici giocatori delle franchigie della Overwatch League, indipendentemente da dove giocano, e conteranno comunque anche per il limite di otto giocatori previsto per i Contenders quando giocheranno per queste. I giocatori designati non potranno competere in più di due partite della Overwatch League in una Fase, pena la perdita dell'idoneità di giocare nei Contenders. Non più di due giocatori designati potranno competere nella stessa squadra in una partita Contenders e, soprattutto, nessun giocatore sarà idoneo a giocare nelle partite dei Contenders e della Overwatch League nella stessa settimana.

    Con questo nuovo sistema il comitato organizzatore della Overwatch League ha creato uno scenario in cui i fan saranno maggiormente portati a seguire non solo i loro beniamini ma anche la lega minore dei Contenders, perché alcuni di questi giocatori potrebbero essere richiamati per giocare nel roster principale in qualsiasi momento. In questo modo la lega ricalca le leghe degli sport tradizionali statunitensi, come la Major League Baseball che funziona esattamente così.
    La commissione responsabile della Overwatch League ha annunciato una modifica anche delle regole relative ai contratti dei giocatori. Per la stagione 2018, i team potevano solo negoziare contratti di un anno con un'opzione di un anno. L'anno prossimo, i giocatori e le squadre saranno autorizzati a negoziare contratti fino a tre anni: un massimo di un anno di opzione con uno o due anni garantiti. Ciò dovrebbe dare anche maggiore sicurezza e tranquillità ai giocatori che non dovranno per forza cambiare casa ogni anno.

    L'espansione della League. Il futuro.

    La prima stagione della Overwatch League è stata emozionante, spettacolare e piena di sorprese, ma la fine si avvicina. Squadre come Shanghai Dragons e Florida Mayhem dovranno apportare alcuni grandi cambiamenti nella offseason per migliorare, e con queste nuove regole sarà interessante vedere in che modo potranno migliorare per la prossima stagione. Soprattutto, siamo davvero curiosi di scoprire in che modo, con queste nuove regole come si potrà espandere l'Overwatch League.
    Blizzard non ha ancora rilasciato alcuna informazione riguardo all'aumento del prezzo per l'acquisto di uno slot nella Overwatch League che, da indiscrezioni, dovrebbe addirittura triplicare passando dai 20 ai 60 milioni di Dollari. Una cifra quasi irraggiungibile, a meno che non si parli di grandi franchigie statunitensi.

    Sappiamo, però, che Nanzer - commissario della Lega - ha identificato l'Europa e il mercato asiatico come obiettivo principale per Blizzard, dato che, al momento i London Spitfire, sono l'unica squadra europea presente nel campionato. Il che non è del tutto vero, visto che la franchigia è di proprietà degli statunitensi Cloud9.
    Ad ogni modo, Nanzer ha riferito che stanno esplorando le opportunità di mercati come FranciaGermaniaSpagnaBenelux Italia. Per raggiungere questo obiettivo, i rappresentanti di Activision Blizzard hanno parlato con le società calcistiche di tutta Europa, sperando di collaborare con marchi sportivi tradizionali. La Germania, in particolare, rappresenta un mercato molto importante per il campionato Blizzard. La commissione della lega, infatti, è alla ricerca di città che presentino un'alta concentrazione di giocatori di Overwatch. Berlino sembra essere nei piani di Blizzard proprio per questo motivo: è una città con una lunga tradizione nell'esport. Anche Amsterdam, Parigi e Londra sembrano esser state prese in considerazione per il mercato europeo. Vedremo se riuscirà a nascere una Overwatch League Europea. Al momento anche per la seconda stagione le partite della regular season continueranno a essere giocate tutte a Los Angeles presso la Blizzard Arena. Intanto godiamoci il gran finale che si terrà invece al Barclays Center di Brooklyn, New York, dal 27 al 28 luglio.

    Che voto dai a: Overwatch

    Media Voto Utenti
    Voti: 255
    8.2
    nd