Esport

Overwatch League Play of the Week: abbiamo le semifinaliste

Conclusi i playoff della stagione inaugurale, possiamo finalmente vedere le quattro formazioni che si contenderanno il titolo di campioni.

speciale Overwatch League Play of the Week: abbiamo le semifinaliste
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Dopo la pausa dovuta alla fine del quarto stage, l'Overwatch League si è finalmente lanciata nella fase finale della stagione: i playoff. Con i Valiant e gli Excelsior saldamente in seconda e prima posizione, è toccato ai Fusion, Gladiators, Spitfire e Uprising dare spettacolo nelle grandi sale messe a punto da Blizzard. Vediamo quali dei due team è riuscito a ritagliarsi un posto tra le semifinaliste di questa prima, straordinaria stagione.

    PHILADELPHIA FUSION VS BOSTON UPRISING - Poko

    Nella prima sfida tra i Fusion e Boston, si sono affrontate due tra le più incostanti compagini dell'Overwatch League: Boston deve la sua presenza quasi esclusivamente al terzo stage, con una clamorosa serie di otto vittorie su otto, mentre Philadeplhia ha raggiunto ottimi risultati nella seconda e nella terza stagione, rimanendo decisamente oscurata nella quarta.

    Dopo essersi alternati con due punti a testa, i due team hanno venduto cara la pelle su Eichenwalde, giocandosi il punto (e il conseguente match point) sul filo del rasoio. La giocata della partita, ancora una volta, viene messa in scena da Poko che, intuendo l'arrivo degli avversari grazie al posizionamento di Gamsu, lancia l'ultimate di D.va proprio nella strozzatura alle sue spalle, sorprendendo Mistake e obbligando il team a rianimarla, perdendo tempo prezioso e un'abilità fondamentale. Tatticamente eccellente, come sempre.

    PHILADELPHIA FUSION VS BOSTON UPRISING - Neptuno

    Sebbene nel secondo scontro valido per le semifinali sia stata Boston a vincere, non possiamo non evidenziare l'ennesima, straordinaria giocata offensiva di Neptuno, indubbiamente la miglior battle Mercy del torneo, sebbene ogni tanto forse esageri.

    Dopo aver rianimato l'altro compagno di squadra, attacca a testa bassa la D.va avversaria, rimasta senza mech, e subito dopo elimina addirittura il Genji nemico. Non sazio, si lancia contro Zenyatta, garantendo alla squadra la consegna indisturbata del carico. Il DPS che non ti aspetti.

    LONDON SPITFIRE VS LOS ANGELES GLADIATORS - La Grande Esca

    È già conosciuta come "la più grande mossa mai provata su Overwatch", "The Great Bait", la Grande Esca. Ora, non sappiamo se sia effettivamente la più complessa e particolare strategia adottata ma, di certo, mettere in scena quello che hanno fatto i Gladiators ha del miracoloso, soprattutto considerando cosa stavano facendo. Su King's Row, i Gladiators puntano su un corposo team con tre tank e Lucio, e girano immediatamente alle spalle degli Spitfre sfruttando la spinta del medico brasiliano, impedendo agli avversari di studiarli attentamente.

    Conquistata la parte più alta della mappa, il semplice posizionamento dei Gladiators obbliga il team londinese a riposizionarsi, nella convinzione di dare le spalle all'interna squadra losangelina. Proprio in quel momento, Surefour, che era rimasto in base, decide di colpire: un solo colpo per eliminare l'ignara Widowmaker avversaria, e due per sorprendere anche la Mercy nemica. Rimasti senza danno sostenuto e privati della fonte di cure maggiore, Londra perde in pochissimi secondi il primo punto. Una tattica messa in atto con una perfezione magistrale, da vedere e rivedere per comprendere la varietà e la qualità del level design di Overwatch.

    Che voto dai a: Overwatch

    Media Voto Utenti
    Voti: 257
    8.2
    nd