Esport

Overwatch League: Play of the Week, per un soffio

La seconda settimana della Fase 3 è stata caratterizzata da grandi giocate e da fallimenti mastodontici. Eccone alcuni!

speciale Overwatch League: Play of the Week, per un soffio
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • La settimana competitiva appena trascorsa potrebbe sembrare alquanto standard, a un primo sguardo: le solite vittorie di New York, la crisi che ha colpito gli altri due colossi coreani, Seoul e Londra, e la crescita costante di Philadelphia. In realtà, una volta analizzate le partite caso per caso, ci rivelano qualcosa di più: i recenti innesti in alcune squadre, e i cambiamenti radicali apportati ad alcuni personaggi chiave del meta di Overwatch hanno, se non rivoluzionato, quantomeno scombinato le carte in tavola. Shanghai è sempre più vicina alla prima vittoria, New York ha sofferto tantissimo la vittoria con Houston, e Dallas inizia ad essere un avversario davvero ostico per chiunque. Vediamo nello specifico cosa è accaduto in questa settimana!

    Houston Outlaws vs New York Excelsior (Map: Tutte) - Libero

    È quasi noioso, oramai, parlare di Libero e del suo impatto sulle partite. L'Overwatch League è ricca di campioni e giocatori straordinari, ma vedere giocare Libero, tra l'altro con un compagno di squadra come Jjonak, ci fa capire che parliamo di un'altra categoria. È pazzesco come riesca a ottenere sempre il massimo da ogni situazione in cui si trova, dal focus sui curatori avversari fino alle straordinarie fughe all'ultimo secondo.

    Nella partita contro Houston, quando il suo team si è trovato in enorme difficoltà, ha saputo dare un apporto determinante a quasi ogni scontro, con una varietà di personaggi terrificante: McCree, Junkrat, Widowmaker, Genji e Sombra. Tutti gli highlight della sua partita meritano di essere rivisti, come ogni settimana, e come probabilmente accadrà fino alla fine del torneo. Stupendamente noioso.

    Houston Outlaws vs New York Excelsior (Map: Tutte) - Jake

    Se la stella splendente di Libero non oscurasse tutte le altre presenti al torneo, tra le più luminose sicuramente noteremmo quella di Jake. Il miglior Junkrat del torneo non fa altro che inanellare doppie, triple, quadruple, con una costanza e una qualità disarmanti.

    Più volte la sua squadra si è trovata in netta inferiorità, e altrettante è stata salvata da un'eccellente tempismo e dall'estrema dinamicità di questo giocatore, alle prese con quello che è obbiettivamente uno dei personaggi più determinanti dell'attuale meta. Se Jake manterrà questa costanza per tutto il torneo, sarà difficile privare gli Outlaws del posto nei playoff che, per il gioco mostrato fino a oggi, gli spetterebbe di diritto.

    San Francisco Shock vs Los Angeles Valiants (Map: Ilio) - Sinatraa

    "Start spreading the news": è arrivato Sinatraa. Una delle figure più seguite del gioco Blizzard era inspiegabilmente assente dalle luci della ribalta dell'Overwatch League, ma grazie alle sue giocate in questo terzo stage della competizione si sta facendo perdonare. Nonostante la sconfitta della sua squadra, alquanto modesta rispetto a quanto messo in campo dai Valiant (in cui giocano fenomeni come Agilities, Bunny e Kariv), alcune delle sue giocate hanno fatta guadagnare a San Francisco maggiore qualità e, forse, fiducia. Tra tutte, clamorosa la resistenza su Ilio con Doomfist: entra in corsa nel punto, già totalmente sotto controllo nemico, e si libera subito di un tank, con un solo colpo ben piazzata.

    Mentre i suoi compagni iniziano ad arrivare (ma anche a morire), si scaglia subito contro D.va, espellendola dal mech. Dopo, fronteggiando l'altro Doomfist, regge botta grazie alle cure dei compagni, facendo un numero di danni spaventoso, eliminandolo e ottenendo l'ultimate dopo pochissimi secondi di gioco. Con quest'ultima, elimina Lucio e, non ancora del tutto appagato, ne approfitta per ricacciare Tracer allo spawn, elimimandola. Inumano.

    Dallas Fuel vs Seoul Dynasty (Map 2: Numbani) - Ryujehong

    La leggenda di Ryujehong è cresciuta a dismisura quando la sua straordinaria capacità di predire l'avversario ha permesso a vari creatori su youtube di montare ad arte numerosissimi video dove, con un semplice tasto, silenziava nemici e ultimate con facilità disarmante.

    Certo, questa sua abilità ha fatto passare in sordina il pazzesco quantitativo di cure che è in grado di offrire alla squadra, ma è innegabile che i suoi dardi soporiferi ben piazzati lascino spesso a bocca aperta. Nel tesissimo scontro con i Dallas Fuel a Numbani, per due volte ha messo in scena un mezzo miracolo: prima addormentando al volo Genji dopo aver appena curato un suo compagno, e poi addormentando la Tracer avversaria mentre stava per eliminare una Mercy immobile per via della rianimazione. Pazzesco, semplicemente pazzesco.

    London Spitfire vs Florida Mayhem (Map 1: Voslkaya) - Sayaplayer

    Come ogni settimana, c'è quel momento dell'Overwatch League in cui Robin Hood si reincarna in qualche Hanzo o Widowmaker, facendogli fare cose che vuoi umani non potreste immaginarvi.

    In un uno contro tre, anche se a distanza, Sayaplayer elimina in rapidissima sequenza (tanto che il Winston avversario non ha avuto il tempo di reagire) Widowmaker, Mercy e lo Zenyatta avversario (non tre tizi qualunque: Birdring, uno dei migliori cecchini del gioco, e i due curatori di una delle squadre più forti della competizione), senza battere ciglio, garantendo ai Mayhem un miracoloso pareggio nel primo scontro contro i fortissimi Spitfire. Mostruoso.

    Horror of the Week

    Anche questa settimana, vi mostriamo inoltre alcuni "orrori" dell'Overwatch League, per non farvi pensare che questi giocatori siano immortali!1) Neptuno dimentica di dover curare i compagni, e carica l'unico personaggio del gioco che può riflettere i suoi colpi... Imperdonabile.

    2) Gesture dimentica la forza del salto di Winston, e libera i suoi compagni della sua presenza...

    3) Seoul è troppo presa dalle uccisioni, e dimentica l'obiettivo del gioco: portare il carico. Guardate la faccia di Miro.

    4) Dopo aver perso quasi un minuto nell'utilizzare Reinhardt in maniera... atipica, Fissure spreca l'ultimate così:

    Per questa settimana è tutto, restate sintonizzati sulle pagine della sezione eSport di Everyeye.it per tutti gli aggiornamenti sulle prossime gare della Overwatch League in programma nel weekend.

    Che voto dai a: Overwatch

    Media Voto Utenti
    Voti: 230
    8.5
    nd