PlayStation 4 Offerte: cinque giochi in sconto a meno di 20 euro

Tra i giochi acquistabili a meno di 20 euro grazie agli sconti del PlayStation Store figurano Batman Arkham Knight e Rayman Legends.

speciale PlayStation 4 Offerte: cinque giochi in sconto a meno di 20 euro
Articolo a cura di

Al Black Friday 2019 manca ancora una settimana, ma come ormai ben sapete sul PlayStation Store è festa tutto l'anno. Nel negozio digitale di Sony è sempre possibile fare degli ottimi affari, dal momento che vengono lanciate a cadenza regolare promozioni sempre nuove. Nei giorni scorsi vi abbiamo già fornito i nostri consigli in merito ai giochi a meno di 5 euro e ai giochi a meno di 10 euro, ma adesso è giunto il momento di alzare un po' il tiro e proporvi una selezione di titoli che non superano il tetto dei 20 euro. Come al solito, ogni vostro consiglio è bene accetto: se volete condividere le vostre opinioni con il resto della community di Everyeye, non esitate ad utilizzare la sezione dei commenti!

Batman: Arkham Knight (12,99 euro)

Inauguriamo la nostra selezione con Batman: Arkham Knight, l'epico finale della saga partorita dai talentuosi ragazzi di Rocksteady Studios. Il titolo è già stato scontato diverse volte, e nei mesi scorsi è persino finito nelle selezioni di PlayStation Plus e PlayStation Now. Se dopo tutto questo tempo non ci avete ancora giocato, allora fareste meglio a rimediare.

In quest'avventura, il Cavaliere Oscuro è chiamato ad affrontare la più pericolosa minaccia di sempre per la città che ha giurato di proteggere: lo Spaventapasseri ha fatto sprofondare Gotham City nel caos più totale, e per mettere in atto il suo ennesimo, diabolico piano ha chiamato a raccolta i più grandi criminali di sempre. Come ogni capitolo conclusivo che si rispetti, Batman: Arkham Knight offre l'esperienza più completa della serie: il sistema di combattimento basato sul free-flow system è giunto alla sua completa maturità, mentre l'area esplorabile non era mai stata così grande. Tale vastità è messa al servizio della Batmobile, la più grande novità della produzione. Il possente veicolo possiede un intero albero di abilità, che consente di approcciarsi agli scontri e ai funambolici inseguimenti in maniera sempre varia e spettacolare.

Nonostante i diversi anni che si porta sul groppone, il titolo di Rocksteady offre ancora un colpo d'occhio di tutto rispetto, che non sfigura affatto dinanzi alle produzioni moderne. Degna di nota anche la longevità: accanto ad una campagna appassionante, ricca di comparse e con un colpo di scena finale che lascia con il fiato sospeso, figura un quantitativo impressionante di incarichi secondari, che spaziano dalle missioni incentrate sugli storici nemici del pipistrello agli immancabili indovinelli dell'Enigmista. Se ancora non vi abbiamo convito, vi consigliamo di leggere anche la nostra recensione di Batman: Arkham Knight.

Dragon Ball Xenoverse 2 (14,99 euro)

Mancano ancora un paio di mesi all'uscita di Dragon Ball Z Kakarot, action RPG che ci permetterà di rivivere l'intera saga Z nei panni di Goku e dei suoi più fidati compagni. Se proprio non potete fare a meno della saga partorita da Akira Toriyama, allora potreste prendere in considerazione l'acquisto di Dragon Ball Xenoverse 2.
Spettacolare e al tempo stesso scevro dei tecnicismi che caratterizzano Dragon Ball FighterZ, il picchiaduro di DIMPS mette sul piatto delle semplici meccaniche da gioco di ruolo e accompagna i giocatori sui terreni di combattimento più celebri della saga.

Xenoverse 2 si prende diverse libertà narrative chiedendo ai giocatori di ristabilire il naturale scorrere degli eventi della serie, stravolti da pericolose alterazioni temporali che rischiano di modificare il canone. Il presto perfetto dare vita ad una sorta di enciclopedia virtuale di Dragon Ball (dalla serie Z in avanti), contenutisticamente sontuosa. Facile da assimilare e parecchio divertente, con un sistema di combattimento più approfondito avrebbe potuto essere un titolo ancora migliore. Ne ha parlato in maniera approfondita il nostro Giuseppe Arace nella sua recensione di Dragon Ball Xenoverse 2.

Il successo incredibile del gioco ha convinto Bandai Namco Entertainment ad imbastire un supporto post-lancio corposo e duraturo, che prosegue ancora aggi a tre anni dall'uscita originaria: dopo Ribrianne, SSGSS Vegeta (Evoluto), Vegeta (Super Saiyan God) arrivati la scorsa estate sotto forma di contenuto scaricabile a pagamento, nelle prossime settimane sono attesi anche Super Uub e Android 21.

Dragon's Crown Pro (14,99 euro)

Dragon's Crown Pro è un eccellente beat 'em up a scorrimento che richiama alla memoria mostri sacri del calibro di Golden Axe e Double Dragon. Ricco di possibilità e allo stesso tempo molto accessibile, questo piccolo gioiello di Atlus e Vanillaware non solo fa sentire gli appassionati di lunga data a casa propria, ma riesce pure a invogliare i più giovani a riscoprire un genere ormai quasi defunto.

Già di per sé un titolo di nicchia, Dragon's Crown è uscito per la prima volta su PlayStation 3 e PlayStation Vita nel 2013, quando l'attenzione del mondo videoludico era rivolta all'avvento della nuova generazione. Con l'edizione Pro, il titolo tenta di reclamare l'attenzione che merita mettendo sul piatto un comparto tecnico adattato alle meraviglie del 4K, tutti i DLC pubblicati dopo l'uscita originaria e nuovi arrangiamenti orchestrali per ogni singola traccia della colona sonora.

Dragon's Crown Pro è un beat ‘em up a scorrimento come non se ne vedono più in giro, arricchito inoltre da alcune meccaniche da gioco di ruolo semplici ed efficaci e un motore grafico capace d'inscenare dei sublimi effetti di parallasse nei livelli. Leggete la nostra recensione di Dragon's Crown Pro, se non siete ancora convinti.

Rayman Legends (9,99 euro)

Senza giri di parole, Rayman Legends è un platform 2D eccezionale, uno dei migliori dell'ultima decade. Il titolo partorito da Michel Ancel e Ubisoft Montpellier mette sul piatto una creatività fuori scala, un level design brillante e una varietà di meccaniche che raramente è possibile apprezzare nei suoi congeneri.

Il mondo di gioco è una gioia per gli occhi, un'esplosione di colori e idee che trasudano passione da ogni pixel. Non c'è neppure una linea fuori posto, ogni singolo elemento a schermo è stato tratteggiato con amore e con un'attenzione ai dettagli invidiabile. Quella che Rayman Legends mette in scena è una danza che procede a suon di salti, pugni, calci e schiacciate. L'innata passione per il ritmo è messa ancor più a frutto negli stupendi livelli musicali, tra i punti più alti della produzione.

A sei anni dall'uscita, nel suo genere Rayman Legends continua ad essere insuperato, e a nostro parere sarebbe un crimine lasciarlo sullo scaffale digitale al prezzo al quale viene proposto. L'offerta ludica è inoltre arricchita con una selezione di 40 dei migliori livelli tratti dal precedente capitolo, Origins, rivisitati per l'occasione. Due giochi in uno, in pratica.

Mega Man 11 (17,99 euro)

Mega Man 11, l'ultimo capitolo di una delle serie videoludiche che hanno fatto la storia del nostro medium, non ha deluso le aspettative dei fan storici e al contempo si è presentato ai giocatori delle nuove generazioni nel miglior modo possibile. Piuttosto che seguire pedissequamente la strada della nostalgia, Capcom ha preferito dare una svecchiata all'impianto ludico e introdurre nuove meccaniche, come il sistema Double Gear, attorno al quale ruota tutta l'avventura.

Inventata dal un giovane Dr. Wily ai tempi dell'università e rispolverata in occasione dell'ennesima crisi che ha messo a repentaglio la delicata convivenza tra umani e robot, la tecnologia del Double Gear consente di rallentare il tempo e aumentare la potenza di fuoco per qualche istante. Le due modalità possono essere attivate singolarmente oppure in contemporanea per garantire un notevole potenziamento dei talenti. Nel secondo caso, viene impedita la disattivazione manuale.

Come da tradizione per la serie, l'approccio iniziale ai livelli richiede una sana dose di trial & error, necessaria per assimilare gli ostacoli e i pericoli. Accanto alle meccaniche classiche legate al fuoco, al ghiaccio e all'elettricità, fanno il loro debutto varianti creative come l'acido e i palloncini. Lo studio dei livelli è essenziale per raggiungere i boss, sconfiggerli e quindi conquistare la vittoria. Al divertimento contribuisce anche un'altra delle meccaniche storiche della serie, ovvero la possibilità di assimilare e usare a proprio vantaggio le armi dei boss. Ne saprete di più leggendo la recensione di Mega Man 11.