PSPLUS

PlayStation Plus: Doppi Sconti sui giochi PS4, consigli per gli acquisti

Gli abbonati a PlayStation Plus possono usufruire dei Doppi Sconti e risparmiare ancora di più su giochi come Red Dead Redemption 2 e No Man's Sky.

speciale PlayStation Plus: Doppi Sconti sui giochi PS4, consigli per gli acquisti
Articolo a cura di

Nel lanciare la nuova ondata di offerte sul PlayStation Store, Sony ha avuto un occhio di riguardo nei confronti di tutti gli abbonati a PlayStation Plus, che possono approfittare di sconti doppi su una selezione di giochi che comprende alcune delle migliori produzioni della passata stagione videoludica, e non solo. Scegliere cosa acquistare non è affatto semplice, e come siamo soliti fare abbiamo ben pensato di giungere in vostro aiuto selezionando cinque titoli che non dovreste assolutamente lasciarvi sfuggire mentre questa generazione si avvia sul viale del tramonto.

Crash Team Racing Nitro-Fueled (33,74 con PS Plus)

Strizzando l'occhio a Mario Kart, sul finire dello scorso millennio il marsupiale arancione consacrò definitivamente la propria popolarità con Crash Team Racing, un gioco di corse arcade ricco di personalità e dotato di qualità inattaccabili. L'onore e l'onere di riportarlo in auge è spettato a Beenox, e siamo felici di affermare che ci sono riusciti alla grande.

Crash Team Racing Nitro-Fueled preserva l'opera originale e al contempo la valorizza con un comparto grafico di prim'ordine, tante modalità aggiuntive e un mare di contenuti, alcuni pescati persino da Nitro Kart. Il magistrale supporto post-lancio, durato ben nove mesi, ha fatto il resto, ampliando a dismisura un'offerta ludica già corposa. Nella maniera più sintetica possibile, possiamo affermare che Crash Team Racing: Nitro-Fueled è una gioia per gli occhi e un piacere per i polpastrelli. Non siete ancora convinti? Allora leggete la recensione di Crash Team Racing: Nitro-Fueled.

Red Dead Redemption 2 (35,27 euro con PS Plus)

Lo mettiamo in chiaro fin da subito: Red Dead Redemption 2 è uno dei migliori giochi di questa generazione. Ambientato nel 1899, 12 anni prima del capostipite, racconta di Arthur Morgan, un fuorilegge della banda di Dutch Van der Linde. Un colpo fallito costringe lui e la sua compagnia alla fuga, mettendoli faccia a faccia con la spietatezza di un'America che si appresta a salutare l'era del Selvaggio West.

La forza di Red Dead Redemption 2 risiede nell'alchimia che si crea tra la magistrale storia, una delle più belle mai narrate in un videogioco, e l'impressionante densità dell'esperienza, fruibile in un mondo di gioco che lascia esterrefatti per varietà e bellezza. Come se non fosse sufficiente la già eccellente longevità della campagna principale - che può superare in scioltezza le 40 ore - l'offerta ludica comprende anche anche Red Dead Online, componente multigiocatore con le medesime ambizioni di GTA Online. Leggete la recensione di Red Dead Redemption 2 del nostro Francesco Fossetti se volete saperne di più.

Spyro Reignited Trilogy (22,49 euro con PS Plus)

Dopo CTR: Nitro-Fueled, saltiamo nuovamente negli anni '90 con quello che può essere considerato come uno dei migliori remake di questa generazione, Spyro Reignited Trilogy. I ragazzi di Toys for Bob sono riusciti a preservare l'anima dei tre capitoli della trilogia originale e al contempo ammodernarli dal punto di vista artistico, distaccandosi dalla visione originale laddove necessario e presentando il draghetto viola alle nuove generazioni nel migliore dei modi.

Spyro the Dragon, Spyro 2: Ripto's Rage e Spyro: Year of the Dragon hanno efficacemente superato la prova del tempo, e i giocatori di lunga data potrebbero persino vivere un viaggio più bello di quello che conservavano nei loro ricordi. Ritroveranno vecchi amici come Elora e Hunter, e potranno approfondire la conoscenza dei draghi che popolano i reami, molti dei quali dotati di nuovi tratti estetici e personalità uniche tutte da scoprire. Il nuovo doppiaggio italiano rappresenta la ciliegina sulla torta, anche se i puristi potrebbero stranirsi nel sentire "Spairo" e non più "Spiro". Ulteriori informazioni potete trovarle nella nostra recensione di Spyro Reignited Trilogy.

No Man's Sky (22,49 euro con PS Plus)

Il No Man's Sky attuale è molto differente da quello che è arrivato sugli scaffali nell'ormai lontano 2016. In questi anni l'opera di Hello Games è maturata moltissimo, divenendo un prodotto completo ed estremamente godibile grazie a una moltitudine di aggiornamenti gratuiti che l'hanno migliorata ed espansa a dismisura. Il suo viaggio, tra l'altro, è ben lungi dal dirsi concluso, poiché è già stato pianificato un altro aggiornamento: si chiama Origins, è atteso nei prossimi giorni, e punta a rappresentare un nuovo inizio per il simulatore spaziale.

No Man's Sky permette di esplorare una galassia immensa composta da una moltitudine di pianeti generati in maniera procedurale, che riservano sorprese continue e sorprendenti. Il vagabondare nello spazio infinito non è esente da pericoli: nel corso del vostro viaggio avrete a che fare anche con condizioni climatiche estreme, creature ostili e pirati pronti ad attaccare la vostra nave. Per fortuna, il supporto al multigiocatore consente di intraprendere il viaggio in compagnia dei propri amici, anche se giocano su altre piattaforme (grazie al cross-play totale tra PS4, Xbox One e PC). Inoltre, se possedete PlayStation VR il divertimento raddoppia, poiché No Man's Sky può essere giocato anche in Realtà Virtuale.

The Outer Worlds (33,74 euro con PS Plus)

Concludiamo la nostra rassegna senza abbandonare lo spazio immenso, ma cambiando genere con una delle sorprese più piacevoli della scorsa annata videoludica, The Outer Worlds è un GDR fantascientifico in prima persona per giocatore singolo ambientato su Halcyon, una colonia spaziale ai margini della galassia che appartiene ed è gestita da un gruppo di corporazioni senza scrupoli.

Fedele alla tradizione del genere, l'opera di Obsidian vi permette si sviluppare il vostro personaggio e plasmare la sua storia in completa libertà, compiendo le azioni che ritenete più opportune e prendendo decisioni durante i dialoghi con un ampio campionario di personaggi non giocanti. The Outer Worlds fa della libertà d'approccio il suo elemento fondante, ed è anche pervaso di un'ironia sagace e pungente, che funge da perfetto corollario a tematiche anche piuttosto profonde. Per un'analisi ancor più approfondita vi rimandiamo alla recensione di The Outer Worlds curata dal nostro Giuseppe Arace.