PSPLUS

PlayStation Plus: i migliori giochi gratis del 2021 per PS4, PS5 e PSVR

Ottime esclusive, grandi tripla A, tanti giochi PS5 al day one e un occhio di riguardo a PS VR: il 2021 è stato un grande anno per PlayStation Plus.

PlayStation Plus: i migliori giochi gratis del 2021 per PS4, PS5 e PSVR
Articolo a cura di

Il 2021 è stato un anno importante per PlayStation Plus, che pur senza mettere in atto grosse rivoluzioni ha consolidato il percorso evolutivo che aveva già cominciato al lancio di PS5 avvenuto nel novembre del 2020. La conta dei giochi stabilmente fissata a tre (con le eccezioni meritevoli di marzo e novembre, quando sono arrivati quattro e sei titoli, rispettivamente) e l'aggiunta costante di giochi next-gen al day one, hanno permesso ai possessori PS4 di provare un gran numero di nuove esperienze e ai neo-acquirenti di PlayStation 5 di accrescere rapidamente la libreria per la nuova console.

Qualcuno ha provato a fare una stima del valore complessivo di tutti i giochi inseriti nella Instant Game Collection negli ultimi dodici mesi. Pare ammonti a oltre 1200 euro, una cifra ben superiore ai 60 euro richiesti per l'abbonamento annuale. Ciò che ci ha soddisfatti davvero, in ogni caso, è stato il valore dell'offerta ludica. Non è mancato nulla al 2021 di PlayStation Plus: né i grandi blockbuster tripla A, né le esperienze fondate sul multiplayer, e neppure produzioni indipendenti e originali. Ripercorriamo assieme l'anno appena trascorso e riscopriamo ciò che lo ha reso davvero speciale.

Una solida line-up per PlayStation 4

I giochi per PS4 hanno costituito, per forza di cose, la fetta più cospicua della selezione annuale di PlayStation Plus, e nel complesso non hanno deluso. La più bella sorpresa dell'anno è senza dubbio stata rappresentata da Final Fantasy 7 Remake, giunto nell'offerta a marzo 2021 dopo un solo anno dal lancio. Il rimaneggiamento di uno dei classici più amati di tutti i tempi si è rivelato un gioco di ruolo estremamente solido, risultando appetibile anche ai giocatori storici che conoscevano a menadito il materiale originale.

Il team capitanato da Tetsuya Nomura e Yoshinori Kitase ha rielaborato profondamente il materiale originale, ricostruendo da zero personaggi e luoghi, ampliando l'avventura a dismisura (l'intero gioco copre la sola sezione di Midgar) e dotando la storia di sottotesti inediti dal carattere maturo e attuale. Ne abbiamo parlato in maniera più approfondita nella recensione di Final Fantasy 7 Remake.

Pochi giorni fa, gli abbonati su PS5 hanno anche ricevuto gratuitamente l'aggiornamento alla versione Intergrade, che oltre alle migliorie grafiche include anche un capitolo della storia aggiuntivo con protagonista la ninja Yuffie Kisaragi. A nostro modo di vedere sarebbe stato senz'altro più elegante offrire l'aggiornamento gratis fin dal day one, ma per fortuna Square Enix s'è ravveduta. Meglio tardi che mai!

Non c'è invece stato bisogno di attendere per Control Ultimate Edition, che a febbraio è stato offerto direttamente in duplice versione per PS4 e PlayStation 5. In questo modo, l'intera utenza si è potuta godere la versione più completa possibile di uno degli action adventure più sorprendenti degli ultimi anni senza ulteriori attese. Control ci ha catturati grazie ad un'affascinante ambientazione ricca di segreti, una giocabilità perfettamente bilanciata e a una narrativa appassionante. La presenza dei due DLC (The Foundation e AWE) e dell'aggiornamento tecnico per PS5 (Ray-Tracing in Quality Mode e 60fps in Performance Mode) rappresentano la ciliegina sulla torta. Scoprite cosa lo rende così speciale nella nostra recensione di Control.

A tenere alta la bandiera delle esclusive ci hanno pensato due ottimi prodotti come Contrete Genie e Days Gone. Il primo ci ha catturati con il suo originale concept, che vede un giovane di nome Ash ergersi a difesa di un borgo marittimo utilizzando un'arma davvero insolita, l'arte. Il protagonista combatte a colpi di immaginazione utilizzando le facciate dei palazzi alla stregua di una tela per la sua straripante creatività, con l'obiettivo di strappare i quartieri dalle grinfie delle tenebre che attanagliano la sua cittadina.

Days Gone, dal canto suo, rappresenta uno degli esempi più fulgidi di open world narrativi, grazie ad una trama sorprendentemente sfaccettata e un protagonista carismatico. Deacon St. John è un uomo dal passato tormentato costretto a sopravvivere in un Oregon post-apocalittico invaso dai Furiosi. Sfuggire ad un'orda di centinaia di non-morti è una delle esperienze più incredibili che si possano vivere su una PlayStation. La presenza di Days Gone tra i giochi gratis per PlayStation Plus ha invero fatto storcere il naso ai giocatori PS5, dal momento che lo avevano già a disposizione come parte della PS Plus Collection.

Quest'anno gli abbonati hanno potuto gioire anche grazie ad altre grandi produzioni tripla A, come Shadow of the Tomb Raider, capitolo conclusivo della trilogia delle origini di Lara Croft; Battlefield 5, che si è rivelato un degno antipasto prima dell'uscita del nuovo episodio della serie, Battlefield 2042; Call of Duty: Black Ops 4, che nonostante la sua "anzianità" si è rivelato un piacevole diversivo da Warzone. Degne di menzione anche altre buone produzioni come Hitman 2 e, soprattutto, Virtua Fighter 5 Ultimate Showdown, edizione definitiva del picchiaduro di SEGA giunto nel catalogo di PlayStation Plus immediatamente al day-one. Chissà che il suo successo non abbia convinto la compagnia giapponese a realizzarne un sequel...

I giochi PS5 al day one

Nel corso di quest'anno Sony ha consolidato una consuetudine che ci auguriamo non venga mai abbandonata in futuro. Molti giochi per PS5 sono infatti entrati a far parte della Instant Game Collection per PlayStation Plus immediatamente al day one.

Febbraio ha portato con sé Destruction AllStars, fracassona esclusiva di casa Sony votata al multiplayer, mentre a marzo ha fatto il suo debutto assoluto Maquette, un interessante puzzle game ricorsivo fortemente ispirato alle opere di Escher (qui la recensione di Maquette).

Nei mesi successivi sono arrivati anche il lungamente atteso Oddworld Soulstorm, rivisitazione approfondita ed espansa del classico Abe's Exoddus (qui la recensione di Oddworld Soulstorm); Operation: Tango, un'avventura di spionaggio cooperativa; Hunter's Arena Legends, un battle royale per 30 giocatori con meccaniche PvPvE; Hell Let Loose, sparatutto multiplayer ambientato nella Seconda Guerra Mondiale; First Class Trouble, un party game basato sulla deduzione sociale in stile Among Us regalato anche per PS4.

Come avete avuto modo di vedere, sono stati accontentati sia gli amanti delle esperienze solitarie, sia gli assidui frequentatori delle arene multigiocatore online. Ha fatto invece molto discutere il lancio di Godfall Challenger Edition avvenuto questo mese, trattandosi di un'edizione ridotta dell'action GDR comprensiva delle sue uniche componenti endgame. Gli abbonati avrebbero preferito il gioco nella sua interezza, e non hanno mancato di far sentire il proprio disappunto in rete.

Non sano mancate neppure le nuove edizioni PS5 di giochi già disponibili nel catalogo di PlayStation 4, altrettanto gradite. Oltre a già citato Control Ultimate Edition, giunto in duplice versione, rientrano in questo gruppetto anche Wreckfest, A Plague Tale Innocence, Overcooked: All You Can Eat e Knockout City.

Un occhio di riguardo a PlayStation VR

Nonostante non sia più al centro della sua strategia (gli sforzi sono tutti concentrati sul suo successore), Sony non si è scordata di PlayStation VR, e ha offerto a tutti gli abbonati un buon numero di giochi in Realtà Virtuale. I giocatori hanno potuto tirare fuori dal cassetto il loro visore già a marzo, quando la Instant Game Collection ha ospitato Farpoint, uno sparatutto in soggettiva a esplorazione libera ambientato su un pianeta alieno, per poi fargli fare gli straordinari nel ricchissimo mese di novembre, con la tripletta composta da The Persistence, Until You Fall e The Walking Dead: Saints & Sinners.

Un roguelike ambientato su un'astronave infestata alla deriva nello spazio, un hack-and-slash ipercinetico ispirato ai giochi arcade di un volta e un'avventura per giocatore singolo che può essere annoverata tra i migliori adattamenti di sempre dell'opera a base di non-morti di Robert Kirkman. Davvero niente male questo 2021, non è vero?

Chissà cosa ci riserverà il 2022: un recente report ha parlato di una grande rivoluzione in arrivo per i servizi premium di Sony, anticipando una fusione tra PlayStation Plus e Now con la possibilità di scegliere diversi piani di abbonamento in base alle proprie esigenze. Che stia per arrivare la risposta di PlayStation a Xbox Game Pass Ultimate di Microsoft?