Pokemon Diamante Lucente e Perla Splendente: alla scoperta dell'endgame

Partiamo alla scoperta dell'endgame dei remake di Diamante e Perla e dei motivi per avvicinarsi alla produzione Nintendo.

Pokemon Diamante Lucente e Perla Splendente: alla scoperta dell'endgame
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Riprendendo a piene mani dalla tradizione della serie Pokémon, la conclusione dell'avventura principale di Diamante Lucente e Perla Splendente è solo l'inizio della vera sfida che i titoli hanno da offrire. Porre fine alle macchinazioni del Team Galassia e diventare il nuovo campione della Lega Pokémon non è certo un compito semplice e il grado di sfida incontrato nell'affrontare i Superquattro e Camilla è solo un antipasto di quello che i giocatori più volenterosi incontreranno nell'endgame. Ma non si tratta solo di prove che metteranno alla prova i team degli allenatori: tra quest opzionali, nuove aree da esplorare e strumenti da raccogliere, la Sinnoh post-lega ha un sapore completamente diverso. Vediamo quali sono le attività principali proposte nei remake, ma non prima di avervi suggerito di leggere la nostra recensione di Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente.

    Gotta See 'em All

    Una volta sconfitta Camilla, un posto nella Sala d'Onore della Lega Pokémon non garantirà automaticamente l'accesso a tutto il contenuto post game delle due produzioni. Un primo, fondamentale, passaggio è quello di completare il Pokédex. Questa volta il compito è reso molto più semplice dal fatto che per aggiungere una voce al dex basta incontrare un Pokémon e non serve catturarlo. Raggiungere quota 150 registrazioni totali è un obiettivo che si ottiene quasi naturalmente progredendo all'interno della storia: sarà sufficiente affrontare tutti gli allenatori presenti sui vari percorsi, non rinunciando a qualche incontro casuale nell'erba alta, per avvicinarsi al fatidico numero.

    Per terminare la propria ricerca andrà comunque esplorata la mappa di gioco in lungo e in largo, perché ci sono alcune importanti eccezioni che richiedono il soddisfacimento di condizioni specifiche per poter essere aggiunte al pokédex: Drifloon ad esempio comparirà solo in un determinato giorno della settimana, Unown potrà essere incontrato solo allo stato brado e uno del trio dei Guardiani dei Laghi non si farà sfidare tanto facilmente. Ci chiederà infatti di dare il via a una sequenza di inseguimento che risulterà familiare ai vecchi affezionati del brand.

    Pokédex Nazionale

    Una volta ottenute tutte le voci, recandosi dal professore Rowan al giocatore verrà affidato il Pokédex Nazionale dal professor Oak in persona. Da questo momento in poi la regione di Sinnoh non solo verrà popolata dai Pokémon appartenenti anche alle precedenti generazioni, per un totale di 493 creature, ma inoltre si sbloccheranno numerose sfide aggiuntive.

    In primo luogo sarà possibile scontrarsi nuovamente con gli allenatori già affrontati e anche con i capi palestra e i Superquattro. Questa volta però il grado di difficoltà sarà ben più elevato rispetto al primo incontro. Ogni Capo Palestra avrà infatti a disposizione un team di sei elementi tutti ad alto livello, e le battaglie andranno necessariamente affrontate con la giusta preparazione. Il Pokédex Nazionale garantirà l'accesso a quest opzionali sparse per il mondo di gioco, a luoghi prima inaccessibili e ovviamente, a catture uniche. Ovviamente, dopo un traguardo così importante non dimenticate di visitare quei buffi individui che occupato il Resort del Lago Valore. Oltre all'impegnativa battaglia con Morimoto, i giocatori potranno ricevere l'agognato certificato di completamento della regione e anche un regalo dal sapore nostalgico dagli sviluppatori in persona!

    Zona Lotta

    Quella della Zona Lotta è un'area accessibile sin dal completamento della Lega, ma che apre tutto il suo potenziale solo dopo l'ottenimento dei dati del Pokédex Nazionale. Prendendo un'imbarcazione da Nevopoli si giunge in una tra le zone più vaste dell'intera Sinnoh, che è divisa in tre macroaree collegate tra di loro da 5 percorsi: l'Area Sopravvivenza, l'area Sfida e l'area Svago.

    Nella prima zona si potrà dare il via a una missione opzionale che porterà il giocatore fino in vetta al Monte Ostile, mentre nella seconda si potrà prendere parte alle battaglie della Torre Lotta. Qui all'utente sarà richiesto di scontrarsi con alcuni degli allenatori più impegnativi dell'intero gioco, ma sotto condizioni specifiche: il livello massimo consentito sarà il 50 (tutti i Pokémon di grado superiore saranno momentaneamente abbassati a questo limite) e gli scontri saranno in singolo tre contro tre o in doppio, con squadre da quattro elementi ciascuna.

    Ogni stanza potrà essere completata solo dopo aver vinto sette match consecutivi, e a quel punto si potranno riscattare dei punti lotta da spendere nel negozio dell'area per ricevere in cambio oggetti rari. Nell'area Svago invece, una volta ottenuto accesso alla sede dell'Associazione Fiocchi, sarà possibile acquistare alcuni tra gli oggetti più costosi di tutto il gioco nonché aumentare i valori di amicizia con i propri Pokémon all'interno della spa.

    Un Parco Leggendario

    Una delle aggiunte più significative di Diamante Lucente e Perla Splendente è il Parco Rosa Rugosa. Raggiungibile dal Percorso 221, sempre e solo dopo l'ottenimento del Pokédex Nazionale, in questa nuova area gli allenatori potranno catturare ben 17 Pokémon Leggendari provenienti dal passato del brand.

    Non si tratterà di incontri casuali, ma per "evocare" le creature bisognerà inserire delle piastre nei rispettivi altari. Le piastre potranno essere acquistate solo in cambio di frammenti ottenibili attraverso gli scavi nei Grandi Sotterranei, garantendo così una netta continuità tra i nuovi elementi introdotti da questi remake. Se durante l'avventura il sottosuolo di Sinnoh rappresentava il luogo ideale per catturare Pokémon di livello alto e per allenare le proprie squadre, nell'endgame di Diamante Lucente e Perla Splendente i Grandi Sotterranei diventano indispensabili per poter accedere ad alcuni degli scontri più difficili di tutto il gioco. Inoltre recuperare 40 pietre lucenti dai corridoi sotterranei consentirà di trovare con più facilità entrambi i tipi di frammenti insoliti. Confrontarsi con i Leggendari non sarà affatto una sfida semplice, e per catturarli serviranno delle strategie di attacco molto accurate: a maggior ragione se si tiene a mente che le Piastre non sono oggetti unici e una volta utilizzate spariranno dall'inventario.

    Un Endgame Splendente

    Con tutte queste attività a disposizione molti giocatori potranno tranquillamente trovare nell'endgame una sorta di seconda avventura, articolata tanto quanto quella principale. Il tutto senza dimenticare che ci sono ancora eventi gioco che non sono stati attivati, e al momento non è possibile catturare determinati Pokémon più rari del Pokédex Nazionale.

    Per ingannare l'attesa gli allenatori possono dedicarsi alla formazione di un team pensato per il competitivo, gettarsi nelle possibilità offerte dal multiplayer online oppure perfezionare le proprie creature tramite le Super Gare Show, i Poffin e la personalizzazione del proprio alter ego. Per i più insaziabili c'è sempre l'opzione di andare a caccia di Pokémon "Shiny", varianti colorate estremamente rare anche dei Pokémon più comuni. Grazie al Poké Radar e al Conta Pokémon, strumenti donati da Rowan e Oak, è possibile ottimizzare un processo lungo e complicato che può richiedere ore, se non giorni interi per dare qualche frutto.

    Seppur non reinventando le dinamiche ormai classiche della serie, l'endgame di Diamante Lucente e Perla Splendente è esattamente quello che un fan Pokémon si aspetta di trovare: una longeva e complessa rilettura di quanto sperimentato nell'avventura principale.

    Che voto dai a: Pokemon Diamante Lucente e Perla Splendente

    Media Voto Utenti
    Voti: 41
    6.3
    nd