Pokemon Diamante Lucente e Perla Splendente: un lungo viaggio a Sinnoh

Dalle pendici del Monte Corona alla metropoli di Giubilopoli, passando per i grandi laghi: un viaggio tra la storia e la geografia della regione di Sinnoh.

Pokemon Diamante Lucente e Perla Splendente: un lungo viaggio a Sinnoh
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • La regione di Sinnoh è una terra dove serpeggiano antiche leggende. Un universo sfaccettato che si è presentato per la prima volta ai PokéFan europei nel 2007, scatenando le emozioni che vi abbiamo raccontato di recente in un nostalgico viaggio tra Pokémon Diamante e Pokémon Perla. A distanza di quasi quindici anni, Allenatori e Allenatrici sono pronti a imbracciare nuovamente le Poké Ball per percorrere le lande dominate dal Monte Corona. A offrire questa opportunità saranno gli ormai imminenti rifacimenti firmati dagli sviluppatori di ILCA.

    Destinati in esclusiva a Nintendo Switch, Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente saranno disponibili a partire dal prossimo venerdì 19 novembre. Un appuntamento che chiama a raccolta Allenatori alle prime armi e veterani della Lega Pokémon, per una nuova avventura da vivere attraverso la regione di Sinnoh. Ma cosa ha da offrire questa suggestiva ambientazione ai viaggiatori? Preparate delle scarpe comode, perché i Percorsi che ci attendono spazieranno da quiete praterie a cime innevate, senza dimenticare piccoli insediamenti e grandi centri urbani!

    In origine fu Hisui

    C'è un motivo preciso se Game Freak ha deciso di dedicare il primo capitolo della serie Leggende Pokémon ad Arceus e all'antica regione di Hisui. Il passato di Sinnoh cela infatti in sé un'ampia rassegna di suggestive leggende, che vanno a chiamare in causa persino la nascita dell'universo Pokémon. Stando alla mitologia che avvolge le ambientazioni di Pokémon Diamante e Pokémon Perla, infatti, l'intera regione dominata dal monte Corona sarebbe nata per opera della creatura leggendaria.

    Arceus rappresenta il primo Pokémon mai esistito, creatore dell'intero mondo immaginato negli anni da Game Freak. Dopo aver dato vita a Dialga, Palkia e Giratina, e aver attribuito loro rispettivamente il controllo di tempo, spazio e antimateria, la nobile creatura non si fermò, plasmando tre ulteriori creature. Infondendo in queste ultime i doni della conoscenza, delle emozioni e della volontà, Arceus diede vita a Uxie, Mesprit e Azelf, mentre sulla Terra prendeva forma proprio la regione di Sinnoh. Ed è lì che queste creature millenarie, così importanti per la mitologia Pokémon, trovarono infine dimora.

    All'ombra del Monte Corona, il potente Trio dei Laghi ha prosperato, trovando

    asilo tra le acque di tre splendide distese lacustri, collocate nelle aree più remote della regione di Sinnoh: il Lago Arguzia , il Lago Verità e il Lago Valore. Calcare le sponde di questi bacini d'acqua in Pokémon Diamante e Perla rappresenta dunque qualcosa di più di un semplice itinerario volto a completare il Pokédex, ma incarna piuttosto un'esperienza che consente di compiere un vero e proprio viaggio nel tempo in direzione delle origini dell'intero mondo Pokémon.

    Il cuore pulsante di Sinnoh

    Dopo gli eventi che diedero il via alla convivenza terrestre tra esseri umani e Pokémon, Arceus si ritirò in un sonno senza tempo, mentre le comunità umane continuarono inarrestabili a prosperare. Se l'immaginario di Leggende Pokémon: Arceus ci consentirà di scoprire i segreti di Hisui, i nuovi Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente rappresentano invece l'occasione perfetta per esplorare il fascino della regione di Sinnoh. Le connessioni tra i due titoli sono peraltro evidenti, visto che l'hub centrale del prossimo gioco Game Freak, il Villaggio Giubilo, altri non è che l'antico nucleo della moderna Giubilopoli.

    Grande e popolosa metropoli, la città ha prosperato nell'area occidentale di Sinnoh, separata dalla metà orientale dall'estendersi della catena montuosa dominata dal Monte Corona. Per il protagonista, raggiungere Giubilopoli dopo un'infanzia trascorsa tra i rurali scenari della tranquilla cittadina di Duefoglie rappresenta probabilmente un piccolo trauma: ma cosa ci può essere di più avventuroso che ritrovarsi soli in una città lontana, con tra le mani un sogno ambizioso e accanto un amico (o Pokémon) fidato?

    Giubilopoli le attrazioni non mancano, con gli appassionati di Pokémon che non mancheranno di dirigere i propri passi verso la rinomata Scuola per Allenatori. Con un costante flusso di visitatori e lavoratori, la metropoli rappresenta il fulcro economico di Sinnoh: non a caso, qui troviamo la sede sia della Giubilo TV sia della PokéKron s.p.a, la compagnia che ha creato il nostro fidato PokéKron. Impossibile poi non citare la Global Trade Station, dove gli Allenatori di tutto il mondo possono sfruttare le potenzialità della rete Geonet per scambiare le proprie creature con quelle di ogni altro appassionato di Pocket Monster!

    Tra i grandi centri urbani in grado di rivaleggiare con Giubilopoli per la propria importanza, troviamo senza dubbio Cuoripoli. Situata, come il nome lascia intuire, esattamente al cuore della regione di Sinnoh, quest'ultima rappresenta l'apice della convivenza tra uomini e Pokémon. Ogni aspetto della città, che vanta un'eccezionale livello di pulizia, è studiato per risultare perfettamente accessibile sia a uomini, donne e bambini, sia ai Pocket Monster.

    A celebrare la comunione tra le due specie, è in particolare il Parco Concordia, dove gli Allenatori possono liberare i propri Pokémon, per dedicarsi ad una passeggiata all'aria aperta in loro compagnia. Le creature possono così intrattenersi con gli esseri umani, tra giochi ed esplorazioni. Ma anche le competizioni rivestono un'importanza centrale a Cuoripoli, con la città che ospita, oltre all'immancabile Palestra Pokémon, anche la colossale Arena Virtù, raggiunta ogni giorno da centinaia di visitatori ansiosi di assistere alle Super Gare.

    Non vi basta ancora, viaggiatori? Allora sappiate che nell'area orientale di Sinnoh è possibile calcare i sentieri e le spiagge di Arenipoli, la principale città costiera della regione. Cresciuta in comunione con l'ambiente marino, il centro urbano rappresenta l'ultima tappa per gli aspiranti Maestri di Pokémon. Da qui prende infatti il via il percorso che conduce alla Lega Pokémon di Sinnoh. Prima di dirigersi ambiziosi verso la via Vittoria, è però impossibile resistere al fascino di questo angolo di mondo stretto tra le montagne e il mare, dove i cittadini traggono energia per le proprie attività solamente tramite ingegnosi pannelli solari. Per non parlare poi del fascino del Faro Panorama, che illumina la strada ai viaggiatori che giungono a Sinnoh via mare.

    Tra natura e cultura

    Ma il mondo di Pokémon Diamante e Pokémon Perla non è costituito di sole grandi città. Nei secoli, i centri abitati di Sinnoh si sono infatti sviluppati in armonia con l'ambiente circostante, dando vita a località sfaccettate, le cui caratteristiche riflettono gli elementi distintivi delle aree in cui hanno prosperato.

    E così, nell'area occidentale della regione, troviamo tanto Mineropoli quanto Giardinfiorito ed Evopoli. La prima è abitata principalmente da minatori, che estraggono le risorse minerali dell'area per rifornire di energia l'intera Sinnoh. Lasciandosi alle spalle il carbone e il rumore dei macchinari di Mineropoli, i viaggiatori di Pokémon Diamante e Perla possono imbattersi nelle più quiete distese erbose di Giardinfiorito e nelle solenni atmosfere di Evopoli, città dominata dall'antica statua di un Pokémon ritenuto ormai una semplice Leggenda: Dialga, in Pokémon Diamante, o Palkia, in Pokémon Perla. Persino l'estremo Nord di Sinnoh è riuscito ad offrire una casa agli esseri umani, che vi hanno edificato la suggestiva Nevepoli. Cittadina ammantata dal candore della neve perenne, quest'ultima ospita persino una Palestra Pokémon! Ad attrarre l'attenzione dei viaggiatori è però soprattutto il Tempio locale. L'accesso alla struttura è limitato ai soli campioni della Lega Pokémon, forse perché la leggenda narra che tra le sue mura si celi un Pokémon incredibilmente raro...

    Con la stessa ammirazione rivolta agli abitanti di Nevepoli, è poi necessario complimentarsi con i cittadini di Rupepoli, i cui edifici hanno trovato spazio direttamente sulla roccia viva, in una perfetta simbiosi tra esseri umani e impervie montagne. I tenaci abitanti di Sinnoh non hanno infine esitato nemmeno nell'insediarsi in prossimità della Grande Palude, area acquitrinosa alla quale si sono approcciati con rispetto, con l'impegno di preservarne il particolare habitat.

    Non dimentichiamo poi che anche la cultura riveste un ruolo centrale nella vita degli abitanti di Sinnoh. La città di Canalipoli, ad esempio, ospita la più grande Biblioteca del mondo Pokémon, al punto che anche i PokéStudiosi contemporanei continuano a svolgerci ricerche, con gli studi più recenti che hanno rivelato al mondo l'esistenza delle forme Hisui di Zorua e Zoroark. Memoride, per quanto costituisca solamente un piccolo paesino, è invece il luogo dove si conservano le memorie dei tempi antichi, con rovine che celebrano persino un evento lontano come la nascita del Trio dei Laghi.

    Un mondo nascosto

    Impossibile non citare tra le peculiarità della regione di Sinnoh la presenza di un intero ecosistema sotterraneo. Dalle diverse aree che compongono il mondo di Pokémon Diamante e Pokémon Perla, è infatti possibile avventurarsi nelle sei zone che formano i misteriosi Sotterranei.

    Questi ultimi sono costituiti da gigantesche gallerie sotterranee, che gli Allenatori più intraprendenti possono esplorare in qualunque momento. E il coraggio, si sa, spesso viene ripagato: prestando attenzione a non cadere vittima delle trappole disseminate nell'area, è infatti possibile dedicarsi all'estrazione di preziosi tesori, che includono fossili estremamente rari e pietre evolutive.

    Nei Sotterranei, è peraltro possibile creare persino una Base Segreta, da dove coordinare le proprie attività di esplorazione del sottosuolo di Sinnoh. Non dimentichiamo inoltre che, grazie alle novità apportate da Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente, i remake ospiteranno anche gli inediti Rifugi Pokémon, una sorta di mini aree open world in cui i Pocket Monster potranno aggirarsi senza vincoli.

    Ma se i labirinti del sottosuolo non vi bastano, sappiate che alcuni leggendari viaggiatori narrano dell'esistenza di una vera e propria dimensione parallela nella regione di Sinnoh. Le leggende raccontano infatti di un varco dimensionale capace di condurre gli Allenatori nel misterioso Mondo Distorto...sarà solo una diceria?

    Pokemon Diamante Lucente e Perla Splendente Perché dopo tutti questi anni l'universo dei Pokémon continua ad affascinare milioni di giocatori? Le risposte possono essere evidentemente molte, ma dal nostro personale punto di vista, ora come ai tempi di Pokémon Rosso e Pokémon Blu, la prospettiva dell'avventura esercita un fascino irresistibile. L'idea di partire zaino in spalla alla volta di una regione sconosciuta, da scoprire passo dopo passo, senza restrizioni, confini o dogane a limitare la libertà di esistere nel proprio mondo, è semplicemente seducente. E tra tutte le regioni ideate da Game Freak, Sinnoh riveste un ruolo particolare, legato alla sua mitologia. E se i soli Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente non dovessero saziarvi del tutto, ricordate che nel 2022 ci si calerà nella Sinnoh del passato grazie a Leggende Pokémon: Arceus. Vedete già il Monte Corona all'orizzonte?

    Che voto dai a: Pokemon Diamante Lucente e Perla Splendente

    Media Voto Utenti
    Voti: 29
    6
    nd