Esport

Rainbow Six Invitational 2022: inizia il mondiale, la guida all'evento

Inizia l'evento più importante della stagione competitiva di Rainbow Six Siege: venti le squadre pronte a sfidarsi per un montepremi da tre milioni.

Rainbow Six Invitational 2022: inizia il mondiale, la guida all'evento
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Si rinnova l'appuntamento con il mondiale a squadre di Rainbow Six Siege, l'Invitational 2022 e noi, come di consueto, abbiamo preparato la guida definitiva all'evento esport più importante della stagione competitiva del tactical shooter targato Riot Games. Dove, come e quando vedere le partite, il format, le squadre qualificate e come si possono ricevere le ricompense per vedere il mondiale: tutto quello che dovete sapere lo trovate, come sempre, nei prossimi paragrafi! Se invece siete dei neofiti di Rainbow Six e volete capire come poter godervi l'evento, vi invitiamo a recuperare la nostra guida agli eventi esport di Rainbow Six Siege. Pronti?

    La location

    Dopo l'edizione dello scorso maggio, che modificò tanto il mese quanto la location (Parigi) a causa del perdurare della situazione sanitaria globale, quest'anno il mondiale a squadre di R6, pur rientrando nella tradizionale collocazione temporale, deve salutare nuovamente il Canada - sua sede storica - per tornare in Europa.

    Il Vecchio Continente e, in particolare, i paesi nordici sono sicuramente più "permissivi" riguardo alle norme di sicurezza soprattutto per ciò che concerne gli eventi in presenza, ma anche perché raggiungibili con maggior facilità per le venti squadre che vi parteciperanno.

    Per questo, dopo il Major dello scorso novembre, la Svezia (in cui trionfarono i brasiliani FaZe Clan) è stata nuovamente scelta per ospitare un evento internazionale di Rainbow Six, il più importante della stagione, come dicevamo.

    Questa volta è stata scelta Stoccolma, dopo la piccola cittadina di Gavle. Le migliori venti organizzazioni del globo sono già volate in Svezia e si stanno preparando per darsi battaglia e strappare il titolo di campioni del mondo. L'evento sarà purtroppo ancora a porte chiuse, ma Ubisoft ha ben pensato di aprirsi alla community e sopperire l'assenza di pubblico in presenza con un format sempre più sfruttato nell'esport: i "watch party" i quali, tra l'altro saranno utili anche per i Twitch Drop di cui parleremo più avanti. Dall' 8 al 20 di febbraio il Six Invitational si suddividerà in una fase di Group Stage, in Playoff e in una Grand Final, con un solo giorno di riposo totale per le squadre.

    La schedule

    Ecco il programma dei dodici giorni di evento.

    Fase di Group Stage: dall'8 al 12 febbraio.
    Playoff: dal 14 al 16 e 18 dal 19
    Day off, riposo: tutta la giornata del 17 febbraio.
    Grand Final: 20 febbraio.

    Per la fase di Group Stage, le venti squadre sono già state suddivise in quattro gruppi da cinque team ciascuno. Le squadre competeranno in un formato round robin singolo al Best of 3; ogni squadra giocherà contro le rivali una sola volta. I punti verranno così distribuiti: 3 punti pieni per una vittoria 2 a 0; 2 punti per una vittoria 2 a 1; 1 punto per una sconfitta 1 a 2; 0 invece per una sconfitta per 0 a 2.

    Le prime quattro squadre di ogni gruppo avanzano alla fase di playoff.

    La Grand Final invece si giocherà il 20 febbraio, in un formato Best of 5, senza alcun "map advantage". Ciò significa che il team che si qualificherà per la finalissima dall'upper bracket, non partirà con una mappa di vantaggio nei confronti della squadra che arriverà dal loser bracket.

    Per quanto riguarda il prize pool, una parte delle entrate nette del Battle Pass contribuirà direttamente al montepremi, fino a un tetto massimo di 3.000.000 di Dollari. Tutto quello che eccederà il limite fissato verrà ridistribuito per supportare il circuito Rainbow Six Esports per la stagione 2022.

    Le qualificate

    Venti sono le squadre giunte in Svezia. Presenza completa quest'anno, dopo le defezioni dell'anno scorso dovute ai problemi di normative Covid che bloccarono i team aussie in patria tanto in occasione dell'Invitational quanto lo scorso agosto, a Città del Messico.

    Sedici team si sono qualificati attraverso i punti del Global Standing, la classifica globale che da qualche anno permette alle squadre di accumulare punti lungo tutto l'anno e attraverso i principali eventi internazionali come i Major, le leghe continentali e alcuni appuntamenti esterni come Dreamhack e così via. Gli ultimi quattro team, invece, si sono aggiudicati il loro slot grazie alle qualifiche, lo stesso percorso che l'anno scorso portò i Mkers all'Invitational 2021.

    A farla da padrone quest'anno è la scena LATAM, con addirittura sei squadre; ciò conferma che lo stile di gioco carioca paga ancora. Non a caso tre sono i team brasiliani vincitori di altrettanti appuntamenti del 2021: Invitational (Ninja in Pyjamas), Major Mexico (Team oNe), Major Sweden (ben due sul podio: FaZe Clan, Ninja in Pyjamas).

    A seguire, cinque sono le formazioni europee, a riprova che il Vecchio Continente non molla il colpo; così come cinque saranno le squadre nordamericane da cui al momento non ci possiamo aspettare molto.
    Infine, quattro saranno i team provenienti dalla frammentata scena Asia-Pacifico.

    Le magnifiche venti

    LATAM
    Iniziamo con la scena competitiva che, da ormai un anno a questa parte, sta dettando legge: la regione latina, o LATAM. Come abbiamo accennato poco fa i maggiori eventi internazionali del 2021 sono stati letteralmente dominati dai team brasiliani. Se una squadra della regione vincesse il SI 2022, sarebbe il quarto torneo Major consecutivo vinto da una squadra LATAM.

    Sarebbe anche il quinto torneo Major consecutivo in cui una squadra raggiungerebbe le grand final. In Svezia si presentano addirittura sei squadre: Faze Clan (vincitori proprio in Svezia a Novembre), Furia Esports, Ninja in Pyjamas (campioni in carica), MiBR, Team oNe (vincitori in Messico in agosto), Team Liquid.

    Per la maggior parte, le squadre brasiliane non hanno modificato praticamente nulla del loro roster. Perché avrebbero dovuto, alla fine squadra che vince non si cambia. Accanto ai due team secondo noi da tenere d'occhio, ovvero NiP e oNe, non possiamo non sottolineare la presenza dei FaZe Clan. I FaZe Clan hanno reclutato il roster dei MiBR a marzo e dopo qualche mese sono arrivati a vincere un Major, dopo un periodo in decadimento. I Furia, i Liquid e i MiBR sono sempre lì, come si suol dire...ma non hanno mai concretizzato tantissimo. Potranno però essere tre spine nel fianco degli altri team in gara.

    EU
    Per quanto riguarda l'Europa, l'unica regione a tallonare da vicino i brasiliani, sono schierate in assetto da battaglia gli ormai imprescindibili BDS (riusciranno finalmente a vincere qualcosa in campo internazionale o, almeno, a raggiungere una finale così importante?), i Rogue, i Na'Vi, gli altrettanto inossidabili Empire, e la cenerentola MNM Gaming, squadra quest'ultima che schiera addirittura quattro rookie degli eventi internazionali. Vedremo come si comporteranno, dato che sono già stati adottati dal pubblico come la vera Cenerentola del torneo.

    NA
    La regione statunitense/canadese, ancora alla ricerca di sé stessa e in piena crisi di risultati in campo internazionale, schiera cinque formazioni dalle scarse prospettive. Certo, ci sono gli ex campioni del mondo del 2020 gli SpaceStation Gaming orfani - da un bel po' - di Canadian andato ai DarkZero.

    Nonostante in patria siano la squadra da battere, il loro ultimo risultato utile è stato un'eliminazione mesta all'Invitational 2021. Abbiamo citato i DarkZero. Anche loro ci sono, in Svezia, ma non hanno grosse possibilità di lasciare il segno; cosi come gli Oxygen e i Susquehanna Soniqs. I Team SoloMid, invece, potrebbero comunque fare bella figura. Giunti quarti allo scorso Invitational, potrebbero essere i migliori statunitensi in gara.

    APAC
    La regione Asia-Pacifico è quella meno rappresentata a questo Invitational. Quest'anno ritornano i DWG KIA, la sorpresa coreana dell'anno scorso. Quest'anno sono costantemente migliorati nelle competizioni internazionali. Alla squadra tutta coreana la Svezia porta bene, comunque. Se lo ricordate, lo scorso novembre sono arrivati a ridosso del podio, in messico quinti.

    Insomma, la rivincita asiatica può iniziare da loro. Le altre formazioni, sinceramente, rimarranno a giocare un ruolo di contorno in questa competizione: Elevate (thailandesi), Sandbox (coreani) e Cyclops (giapponesi), non crediamo potranno impensierire i team più blasonati.

    Dove guardare l'evento e i Twitch Drop

    L'evento, che ricordiamo inizierà tra poche ore, con la fase di group stage e si protrarrà sino a domenica 20 con la Grand Final.
    Ovviamente, come ormai da tradizione, nel corso dell'evento il team di sviluppo rivelerà cosa ci sarà in serbo per i giocatori non solo nella prima season del nuovo Anno, ma anche l'intera road map dell'Anno 7 di Rainbow Six Siege.

    Il 19 febbraio, alle 16:30, verrà rivelata la nuova stagione del titolo. Il 20 febbraio alle 17:00, poco prima della grand final, potremo scoprire di più sull'Anno 7, sugli aggiornamenti futuri e soprattutto sulle novità dedicate alla scena esport.

    Potrete inoltre godervi l'intero evento attraverso i canali social e canale Twitch ufficiale di Rainbow Six Siege e, ovviamente, anche in lingua italiana.Inoltre vi ricordiamo che più guarderete, maggiori saranno le ricompense. I Twitch Drop potranno essere guadagnati non solo guardando i canali ufficiali di R6 ma anche i Watch Party autorizzati.

    Dall'8 al 12 febbraio potrete guadagnare: il primo pack dopo un'ora; il secondo dopo 5 ore; il terzo dopo 9 ore; il quarto dopo 13 ore; il quinto dopo 17 ore; il sesto dopo 21 ore di visione.
    Dal 14 al 16 i pack saranno "limitati" a due per ogni giorno: il primo dopo 4 ore e il secondo dopo 8 ore.
    Il 18 e 19, ci saranno due pack al giorno, il primo dopo 3 ore, il secondo dopo 7..
    Il 20 febbraio infine, ce ne saranno 4 in tutto e "dropperanno" rispettivamente a 2, 4, 7 e 8 ore di stream.

    Vi invitiamo a visitare la pagina delle ricompense di Rainbow Six Siege per tutte le ricompense associate anche ai content creator e alla visione del panel dedicato all'Anno 7.

    Che voto dai a: Rainbow Six Siege

    Media Voto Utenti
    Voti: 240
    7.6
    nd