Esport

Rainbow Six Siege ESL Italia Championship: eNd e iDomina sugli scudi

Il campionato italiano di Rainbow Six Siege è giunto alla sua quinta giornata: eNd e iDomina vincono ancora e prendono il largo.

speciale Rainbow Six Siege ESL Italia Championship: eNd e iDomina sugli scudi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Siamo giunti ormai alla quinta giornata del campionato italiano di Rainbow Six Siege e la classifica inizia a delinearsi in modo abbastanza netto. Un campionato a due velocità, si potrebbe dire. Da un lato, le prime della classe a punteggio pieno: eNd, campioni nazionali uscenti fermamente intenzionati a difendere con le unghie e con i denti il titolo conquistato l'anno scorso, e i temibili "sfidanti", gli iDomina, parimenti abili ma leggermente più "farraginosi" rispetto ai primi. Dall'altro, invece, tutti gli altri: ExAequo (Outlaws e Quantix), Outplayed, IGP Leviathan, Hell Gaming e Cyberground Gaming.
    La settimana scorsa, dopo la ripresa del campionato, ci eravamo lasciati con una partita della quarta giornata ancora da giocare, quella tra Outplayed ed ExAequo Outlaws. Lunedi sera queste due formazioni si sono scontrate su tre mappe canoniche: Bank, Chalet e Consulate. A spuntarla sono stati gli Outplayed, in grado di portarsi a casa il match per 2 a 1 negando, così, agli ExAequo un terzo posto solitario a quota nove punti, solamente tre al di sotto delle teste di serie.
    All'alba della quinta giornata, dunque, la pancia della classifica vedeva ben tre formazioni ferme a quota sei punti, due delle quali impegnate proprio in scontri con i team di testa, questi ultimi pronti a far sentire la loro schiacciante potenza.

    ExAequo Outlaws vs iDomina

    Il primo match di giornata ha visto scendere in campo gli ExAequo Outlaws per la seconda volta in due giorni. Ad accoglierli, però, questa volta c'erano gli iDomina. Agli ExAequo avrebbe fatto davvero comodo una vittoria lunedì sera; non solo per i punti in classifica (cosa che, come dicevamo, avrebbe permesso loro di respirare un po' più tranquillamente) ma anche per il morale in vista del big match. Non dovete comunque pensare che gli ExAequo si siano presentati all'appuntamento arrendevoli e timorosi. Anzi, hanno venduto cara la pelle sin dalla prima mappa. Border, Coastline e Oregon sono le tre location che hanno fatto da sfondo dell'intenso scontro tra le due formazioni. Su Border, a un iniziale vantaggio degli iDomina che, pronti via, hanno conquistato subito i primi quattro round, hanno risposto con carattere gli avversari, in grado di rifarsi sotto e mandare in confusione i primi con un parziale di 3 a 0. Non è stata la prima défaillance per gli iDomina. Nel corso del campionato in più occasioni hanno sofferto di diverse "amnesie" che li hanno fatti barcollare. Con gran classe, però, i ragazzi iD si sono ripresi subito e, con un po' più di calma e ragionamento, hanno chiuso la partita sul 5 a 3.

    La risposta degli Outlaws non si è fatta attendere e Coastline è diventata teatro della loro riscossa, grazie anche alle giocate di un ottimo Sayron (che ha chiuso il game con dieci uccisioni all'attivo). Identico il risultato (5 a 3) ma questa volta sono stati gli iDomina a rincorrere gli avversari.
    Sull'1 a 1 i giochi si sono fatti ancor più interessanti. Il match, però, proprio quando si apprestava a regalarci nuove emozioni si è spento con la terza mappa della serie: Oregon. Gli iDomina hanno preso sin da subito il controllo del match son tattiche molto ponderate e attendiste, costringendo gli avversari a rischiare più del dovuto. A nulla è valsa la timida resistenza degli ExAequo, costretti ad arrendersi mestamente sul 5 a 2 e a concedere i tre punti agli iDomina che così sono volati a quindici punti. Bottino pieno, sino a questo momento, ma con una mappa persa. Lo scontro diretto, previsto per il 19 giugno (ultima giornata di regular season), diviene quindi decisivo per il dominio della classifica.

    ExAequo Quantix vs eNd Gaming

    Il secondo match ha visto scontrarsi l'altro team ExA, i Quantix, alla disperata ricerca di punti importanti per svincolarsi dalla parte bassa della classifica e raggiungere, così, l'agognata tranquillità. Gli eNd, d'altro canto, non dovevano far altro che confermare le ottime prestazioni messe in campo sino a questo momento. Gli ExA sono partiti in quarta conquistando il primo round e sorprendendo gli eNd che, però, si sono ripresi senza grosse difficoltà dall'inaspettato inizio esplosivo dei contendenti. Tre round consecutivi inanellati dai campioni d'Italia in carica hanno dato l'illusione di una vittoria facile facile. Gli ExA, invece, hanno accennato a una reazione spiazzando nuovamente gli eNd con una strategia difensiva "in movimento" peculiare ma decisamente efficace. Il break, comunque, è durato lo spazio di un round. Nei successivi, gli eNd non hanno fatto sconti, portandosi a casa Oregon con un 5 a 2 confezionato molto bene.

    Coastline, la mappa successiva, molto semplicemente non ha fatto altro che confermare il dominio dei campioni uscenti. Almeno per i primi tre round. Gli ExA, infatti, si sono sbizzarriti con comp eclettiche e, complice forse un leggero calo di concentrazione degli avversari, sono stati in grado di rimontare ben due round in modo decisamente sorprendente, salvo poi cadere sotto i colpi devastanti del nemico. Tra gli ExA, comunque, ottime prestazioni sono state quelle di Alanconnors e JSK. Ora, per loro, la strada si fa davvero accidentata. Gli IGP Leviathan, in grande spolvero, potrebbero infatti sopravanzarli in classifica e lasciarli soli in penultima posizione.

    La classifica e i prossimi match

    A metà della quinta giornata di campionato (ricordiamo che da questa settimana si giocheranno solo due partite alla settimana, anziché quattro) troviamo gli eNd Gaming, in prima posizione, seguiti - a pari punti - dagli iDomina. Questi ultimi si ritrovano "secondi" a causa di un map record peggiore rispetto ai rivali. Gli iD, infatti, come dicevamo hanno concesso una mappa mentre i campioni d'Italia godono ancora di un parziale positivo davvero invidiabile di 10 a 0. Il divario, rispetto a tutte le altre formazioni, è già molto ampio e, dunque, potremmo già dare quasi per assodata la presenza in LAN delle due teste di serie.

    All'appello, ora, mancano altri quattro team che giocheranno la loro quinta giornata martedì prossimo: Outplayed, Hell Gaming, Cyberground Gaming e IGP Leviathan. Gli Hell Gaming, ancora fermi a 0 punti, hanno assolutamente bisogno di una vittoria, così come gli IGP. A metà classifica, invece, Cyberground e Outplayed potrebbero entrambi portarsi a nove lunghezze, visto che non saranno impegnati in uno scontro diretto.
    Appuntamento, dunque, al 22 maggio per la seconda parte di questa intesa giornata di campionato, tra le gare in cartello troviamo IGP contro Outplayed e Cyberground contro gli Hell Gaming. Potete seguire i match del torneo sui canali ufficiali Facebook, Twitch e YouTube di ESL Italia.

    Che voto dai a: Rainbow Six Siege

    Media Voto Utenti
    Voti: 140
    7.6
    nd