Rainbow Six Siege: i migliori operatori d'attacco per i nuovi giocatori

Quali sono i migliori operatori d'attacco per i nuovi giocatori? Abbiamo provato a stilare una classifica con le scelte top del momento.

speciale Rainbow Six Siege: i migliori operatori d'attacco per i nuovi giocatori
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Il roster di Rainbow Six Siege, con l'avvento della prima stagione dell'Anno 4, è giunto a contare ben 46 operatori, equamente ripartiti tra Attaccanti e Difensori. Un ampio ventaglio di scelta, non c'è che dire. Questo però può rappresentare anche un bel problema soprattutto per le nuove leve, visto che ogni operatore della squadra Rainbow si distingue da tutti gli altri per skill ed equipaggiamento.

    I nuovi giocatori, per fortuna, possono contare su diverse gradite novità, introdotte proprio quest'anno. Prima di tutto, il team di sviluppo ha introdotto una playlist dedicata a coloro che non hanno ancora una grande esperienza nel titolo. Fino al livello 50, dunque, i novellini possono incontrare giocatori con lo stesso livello di abilità senza rischiare di incontrare i mostri di bravura che ci stanno giocando da quattro anni a questa parte.

    Ottenere nuovi operatori

    Ovviamente la maggior parte degli operatori viene sbloccata tramite i DLC che si sono susseguiti nel corso degli aggiornamenti. A partire da quest'anno è stata adottata una soluzione in game: è stato abbassato proporzionalmente il prezzo dei singoli operatori a seconda della loro anzianità di servizio. In questo modo anche i giocatori meno assidui possono sbloccare gli operatori con maggior facilità sfruttando la Fama guadagnata.
    Ad ogni buon conto, scegliete prima di tutto un paio di operatori che vi piacciono sia in attacco che in difesa. Se qualcuno vi ha portato via il vostro operatore preferito, non disperate: osservate la composizione della squadra e cercate di capire dove il team è scarso. Mancano gli hard breacher? Prendetene uno. Manca un flanker o un operatore dedicato all'intelligence? Cercate di adattarvi prendendo gli operatori meno protagonisti ma sempre molto utili.

    L'ultima patch, il rework di Lion

    Finalmente il tormentato percorso di Lion dovrebbe esser giunto a una conclusione che dovrebbe riportare l'operatore a livelli di utilizzo accettabili. Ecco le principali modifiche: Sagoma nella scansione sostituita da un semplice effetto ping; avviso abilità ridotto da 3 a 1,5 secondi; tempo di scansione ridotto da 4 a 2 secondi; tempo di ricarica ridotto da 27 a 15 secondi e contestuale aumento del numero di cariche disponibili da 2 a 3.
    Secondo le intenzioni del team di sviluppo, le modifiche a Lion dovrebbero portare a un utilizzo più ponderato e tattico dell'operatore, specializzato nella raccolta di informazioni per il team.

    Passando da una sagoma intera a un effetto ping, l'efficacia del rilevamento è giocoforza ridotta. La scansione di Lion ora consentirà ai difensori di contrastare i rilevamenti. La durata dell'abilità è ridotta, sia nella fase di avviso che di scansione. La scansione durerà in totale 3,5 secondi (da 7 secondi). Per bilanciare ulteriormente, il team ha aumentato il numero di utilizzi a 3 e ridotto il tempo di ricarica dell'abilità.
    Non solo Lion: anche altri operatori sono passati sotto la scure della censura. Capitao, ad esempio, torna a esser un inibitore ad area efficace, mentre Nomad vede il proprio equipaggiamento modificato: via la claymore in favore delle granate stordenti. Gli Occhi del Male di Maestro, inoltre, ora rimarranno aperti a metà in caso di attacco EMP, quindi saranno finalmente vulnerabili a qualche colpo ben assestato.

    I più utili in attacco

    Iniziamo con un capitolo tutto dedicato agli attaccanti, croce e delizia delle partite a Siege. Ne esistono alcuni adatti proprio ai nuovi giocatori i quali potranno prendere confidenza con le meccaniche di gioco attraverso gadget ed equipaggiamento "basic".

    Sledge

    Il possente martello, simbolo del primato nell'appuntamento esport più importante della stagione, l'Invitational, è il biglietto da visita perfetto per Sledge. L'Operatore è un attaccante estremamente offensivo che mira a raggiungere l'obiettivo nel minor tempo possibile.

    Altri attaccanti sono sicuramente più efficaci, ma Sledge è abbastanza semplice da maneggiare per i principianti e sarà senza dubbio utile se usato in coordinamento con il resto della squadra. È anche molto utile nelle mappe dove ci sono diverse pareti e assi in legno da poter distruggere in un sol colpo per aprire alla verticalizzazione della mappa.

    Hibana

    Il roster degli attaccanti in Rainbow Six Siege può contare su diversi hard breacher. Hibana è uno di questi.
    L'operatore nipponico introdotto nella stagione Red Crow, possiede un gadget estremamente utile, che avvicina la ragazza ad altri operatori utilissimi di cui parleremo tra poco. L'X-KAIROS è un lanciagranate dotato di cariche da 40 mm con proiettili esplosivi che possono essere detonati simultaneamente. Questo consente all'operatore, rimanendo a debita distanza, di aprire nuove vie d'entrata per gli attaccanti abbattendo anche pareti rinforzate. Il lanciagranate, peraltro, ha subito anche un update rispetto agli esordi, divenendo addirittura ancora più utile in fase di scouting.
    Inoltre, non possiamo dimenticare che Hibana può contare anche su una secondaria Bearing 9, decisamente più efficace rispetto a un'arma da fianco come una pistola.

    Thermite

    A fianco di Hibana, l'altro operatore da irruzione più interessante per i novelli giocatori è Thermite. Dotato di un fucile d'assalto efficace e da gadget di supporto molto utili come claymore e granate stordenti, l'operatore può vantare un grande punto di forza: le cariche esotermiche, che consentono di sfondare le pareti o le botole rinforzate per aprire una via d'accesso o nuove linee di tiro.

    L'operatore, però, ha bisogno di comunicazione con gli altri componenti della squadra, perché le cariche possono esser neutralizzate dai gadget degli avversari posti al di là dei muri. Jammer e batterie, infatti, uccidono sul nascere ogni velleità di Thermite. Twitch e Mute, ad esempio, possono aiutare Thermite in fase di breach.

    Maverick

    Meno semplice da usare ma davvero interessante sotto il profilo tattico è Maverick, introdotto assieme a Clash l'anno scorso. Il suo equipaggiamento prevede claymore, stordenti, una secondaria tattica tradizionale e due fucili d'assalto: un AR 15.50, un calibro dall'elevato danno ma dal basso rateo di fuoco, e un classico M4. Ciò che più ci interessa, però, è il suo gadget: una fiamma ossidrica. Questo lo rende una risorsa utile in quanto è in grado di perforare in modo discreto le pareti, scegliendo la grandezza del foro. In questo modo Maverick non solo può raccogliere informazioni senza dare nell'occhio ma può anche creare delle feritoie perfette attraverso cui sparare senza rischi. Cosa ancora più importante, la fiamma ossidrica può far breccia attraverso le pareti blindate e anche quelle elettrificate da Bandit. Maverick è, in sostanza, un ottimo flanker.

    Thatcher e Ash

    Altri due attaccanti che ci sentiamo di consigliare ai nuovi giocatori li teniamo in coppia: Thatcher e Ash.
    Le granate EMP di Thatcher possono essere lanciate per distruggere o disabilitare i dispositivi elettronici grazie all'ampio raggio di efficacia delle granate. Molto spesso l'operatore è usato per contrastare i gadget di Bandit e Kaid. Gli EMP di Thatcher, insomma, è uno dei più efficaci Operatori, se affiancato da Thermite, Hibana o Ash.

    Ecco, riguardo ad Ash, questo operatore è uno dei più utilizzati. Il team ha persino tolto il mirino AOCG per renderla meno efficace ma resta il fatto che l'agente dell'FBI è una scelta imprescindibile per quasi tutti i giocatori. La sua dotazione, unitamente alle sue cariche da irruzione, la rendono davvero pericolosa in fase di breach e flank. Ash può non solo demolire pareti rinforzate e creare nuove vie d'accesso, ma anche distruggere i gadget avversari e aprire nuove linee di tiro per aggirare le difese nemiche.

    Zofia

    Zofia è un altro operatore molto versatile. Polacca, sorella di Ela, l'operatore del GROM ha rappresentato una grande aggiunta al roster degli attaccanti grazie al fatto che può usare le claymore, mentre il suo lanciagranate può sparare proiettili a impatto o a concussione. Nonostante i nerf che l'hanno colpita l'anno scorso, l'operatore ha resistito nelle prime posizioni del meta.
    Il KS79 LIFELINE è un buon gadget, che permette ai giocatori con poca esperienza di far danni senza dover pensarci su più di tanto. Il suo arsenale, inoltre, la rende un ottimo Operatore in tutte le occasioni, grazie all'LMG-E e all'M762.

    Questi, in sostanza, sono alcuni tra gli operatori d'attacco maggiormente adatti ai nuovi giocatori. Nel prossimo articolo parleremo, invece, dei difensori, altro capitolo ricco di spunti interessanti per questo universo in costante evoluzione chiamato Rainbow Six Siege. Non solo. Vi daremo anche un sacco di utili consigli per iniziare a muovere i vostri primi passi nelle complesse mappe del titolo.

    Che voto dai a: Rainbow Six Siege

    Media Voto Utenti
    Voti: 198
    7.6
    nd