Rainbow Six Siege: Wamai e Kali, i nuovi operatori della Stagione 4

Con Operation Shifting Tides Ubisoft ha finalmente svelato i nuovi innesti della squadra Rainbow: Wamai e Kali, gli ultimi due operatori del 2019.

speciale Rainbow Six Siege: Wamai e Kali, i nuovi operatori della Stagione 4
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • 4x4. No, non stiamo parlando di un fuoristrada né della puntata di una serie su Netflix. Rainbow Six Siege si appresta a chiudere il proprio quarto anno di vita con, appunto, la quarta stagione. Nel corso del ricco 2019 che ha caratterizzato il percorso dello shooter targato Ubisoft abbiamo visto l'arrivo di un bel po' di nuovi contenuti (oltre alle canoniche coppie di combattenti), segno che il fervore creativo del team di sviluppo non ha sofferto di quella fase di stanca che, prima o poi, colpisce senza preavviso.

    Anzi, tra Operatori eclettici, gadget sempre più avanzati e nuove trovate (più o meno riuscite), il titolo ha continuato a crescere così come la sua fanbase. Attualmente infatti sono circa 50 milioni i giocatori che affollano i server della creatura di Ubisoft Montreal. Ora, nel bel mezzo delle finali di Pro League (forse le più incerte di sempre), il team ha rinnovato l'appuntamento con il panel dedicato alla presentazione dei due nuovi innesti della squadra Rainbow: il keniota Wamai e l'indiana Kali.

    Da una sponda all'altra dell'oceano Indiano

    Il keniota Wamai sarà l'operatore di difesa per questa ultima stagione del 2019. Assieme a Kali fa parte di una società di sicurezza chiamata Night Heaven, specializzata in operazioni anfibie. I due rispondono alla chiamata di Harry ed entrano a tutti gli effetti nella squadra Rainbow per motivi che verranno approfonditi nell'ormai consueto background dedicato agli operatori.
    Di Wamai, ad esempio, sappiamo che è un ex sub in grado di rimanere sott'acqua per molto tempo trattenendo il respiro.

    Conosciamo anche la sua peculiarità difensiva, al servizio del team: un Gadget da lancio. La particolarità di quest'ultimo è che è adesivo, dunque può aderire a qualunque superficie. Inoltre, crea un'area dominata da un potente campo magnetico in grado di attrarre, intrappolare e deviare proiettili e granate. In sostanza, una volta che un proiettile o un esplosivo entrano nel campo di forza creato dal gadget, viene "resettato" e ridirezionato nella direzione della trappola magnetica.

    Il gadget, comunque, non influenza le stanze attigue (e nemmeno quelle superiori o sottostanti) rispetto a quella in cui viene piazzato, quindi inutile appiccicarlo al pavimento, al soffitto o trovare delle intercapedini strane attraverso cui tentar di far passare il campo magnetico.

    Esattamente come accade per le mine Gu di Lesion (potete approfondire con la nostra guida ai migliori operatori di Rainbow Six Siege per i neofiti), queste speciali trappole adesive vengono generate ciclicamente nel corso del tempo. L'operatore, secondo quanto previsto, potrà contare su un massimo di cinque gadget in tutto durante ogni round. La trappola adesiva influenzerà la traiettoria delle frecce di Capitao, le fumogene, le flashbang e così via. Inoltre, Wamai sembra essere studiato per rappresentare l'alternativa perfetta a quella vecchia volpe di Jager. Rispetto a quest'ultimo, però, Wamai non si propone per distruggere le utility avversarie, bensì per creare trappole e ostacoli al team aggressore.

    Wamai è stato pensato per essere un anchor, nonostante la sua costituzione e la capacità di movimento siano nella media: 2 velocità, 2 corazza. Inoltre, è il secondo operatore, proprio dopo Jager, a poter contare su un fucile d'assalto in difesa. La cosa più interessante è che l'arma non avrà uno degli attachment più utili: l'AOCG.

    Se vi state chiedendo quali sono i predatori naturali del keniota, questi non possono che essere Tatcher e IQ. Questi due operatori rappresentano dei counter perfetti grazie alla loro capacità di agire sugli strumenti elettronici del team avversario, rilevandoli (nel caso di IQ) e disabilitandoli (nel caso della EMP di Tatcher).

    Kali, la Realtà Ultima

    L'operatrice indiana non poteva che avere il nome di una delle dee del pantheon induista. Ovviamente la più potente; terrificante e benefica al tempo stesso. Ecco, con tutta probabilità questi attributi li potremo ritrovare anche nella nuova combattente in forza alla squadra Rainbow. Kali, secondo quanto è dato sapere, è a capo della società di sicurezza per la quale lavora anche Wamai. Dunque, in qualche modo, i due si trovano a collaborare per qualche non meglio specificata missione ad alto rischio.

    Non si sa a quale unità antiterrorismo abbiano servito, né i motivi per i quali lavorino adesso "da privati". Ad ogni modo, l'idea che ci siamo fatti osservando l'immagine apparsa in rete qualche giorno fa è la seguente: la società privata dei due è specializzata nelle operazioni antipirateria, a protezione di qualche installazione petrolifera, o come corpo di guardia sulle grandi navi.

    Un'Operatrice, Kali, che ha l'intenzione di diventare una degna sostituta per il buon Tatcher, grazie alla sua capacità di disabilitare gli strumenti elettronici avversari. Kali potrà infatti lanciare delle "Explosive Lance" che penetreranno nelle pareti, esplodendo dopo qualche secondo. La particolarità di questi proiettili è che creano una deflagrazione che si sviluppa in entrambi i lati del muro, ed è in grado di distruggere gadget.
    Un'altra grande particolarità di Kali è la sua dotazione: un fucile da cecchino CSRX-300 modificato e a colpo singolo, ricarica manuale e due mirini regolabili. Non esattamente l'equipaggiamento giusto per farsi strada tra le difese avversarie ad armi spianate. Tuttavia, nel caso in cui i proiettili colpiscano pareti rinforzate, creeranno un piccolo foro, mentre sui muri non rinforzati saranno in grado di aprire una voragine decisamente poco simpatica per i difensori.

    Nonostante la cadenza di fuoco non sia troppo elevata, il fucile di Kali sarà inoltre altamente letale. Un singolo proiettile che centrerà l'avversario lo atterrerà immediatamente, anche se colpirà il corpo (un headshot sarà invece letale). L'operatore ferito e atterrato verrà però automaticamente ruotato nella direzione in cui è stato sparato il colpo, così da mettere in condizione il giocatore di fornire informazioni utili ai compagni che potrebbero tentare di rianimarlo. Inoltre, il proiettile sarà in grado di perforare le pareti e addirittura di attraversare più corpi.

    Come il collega Wamai, anche Kali sarà caratterizzata da statistiche medie (2 velocità, 2 corazza) il che la rende un operatore discretamente versatile. Sarà interessate vedere se l'operatrice potrà rivoluzionare il meta o se verrà abbandonata presto in favore di composizioni più rodate. Non è cosa di tutti i giorni vedere uno sniper al lavoro in un titolo come Rainbow Six Siege, dato che l'azione si svolge prevalentemente al chiuso e in un fazzoletto di pixel.

    Tutti al Parco Divertimenti, per il Grand Opening!

    Il Parco Divertimenti asiatico entrato nel pool delle mappe durante l'operazione Blood Orchid, come abbiamo già avuto modo di raccontarvi in altri approfondimenti, tornerà a disposizione dei giocatori dopo un periodo di assenza, causa ristrutturazione. La volontà del team di sviluppo è sempre stata chiara: rivederla completamente per renderla competitiva, esattamente come accaduto in altre occasioni.

    La squadra deputata ai lavori di rifinitura ha agito in tre aree diverse. Anzitutto l'illuminazione, che sarà più uniforme e coerente. Verranno di conseguenza eliminate le zone eccessivamente scure o disomogenee sotto il profilo dell'effettistica legata alla luce.

    La navigazione, da sempre punto dolente della mappa, sarà resa molto più chiara e semplice per favorire la comunicazione e le chiamate dei due team. La mappa è stata rivista anche per quanto concerne la dimensione: mappa più piccola e aree principali modificate. La casa infestata sparirà, sostituita da un'area inedita chiamata Castello Cinese.La mappa, insomma, sarà più stretta, chiusa ed equilibrata rispetto al passato.

    Che voto dai a: Rainbow Six Siege

    Media Voto Utenti
    Voti: 204
    7.6
    nd