Realtà Virtuale: i giochi VR più attesi del 2021

Il 2021 all'insegna della Realtà Virtuale: da Hitman 3 VR a Lone Echo 2, diamo un'occhiata alle novità in arrivo nei prossimi 12 mesi.

speciale Realtà Virtuale: i giochi VR più attesi del 2021
Articolo a cura di

Dopo aver passato in rassegna le principali uscite di questo 2021, tra grandi produzioni esclusive, multipiattaforma e produzioni indipendenti, è giunto il momento di volgere lo sguardo al panorama dei titoli VR più promettenti in arrivo nel corso dell'anno appena iniziato. Abbiamo quindi confezionato per voi una lista con dieci titoli che tutti gli appassionati di esperienze virtuali dovrebbero tenere d'occhio, molti dei quali saranno disponibili per un gran numero di dispositivi differenti, compreso il visore di casa PlayStation. Si tratta chiaramente di un elenco tutt'altro che completo, e pertanto vi invitiamo a farci sapere nei commenti quali sono le esperienze virtuali che più attendete tra quelle in uscita nel corso dei prossimi mesi.

Hitman 3 VR

Il prossimo 20 gennaio Hitman 3 chiuderà la trilogia del World of Assassination con un titolo che, pur recuperando integralmente i tratti dei suoi predecessori, promette di offrire ai fan della saga un'esperienza stealth solida e appagante, che segnarà l'esordio della serie sulle console dell'attuale generazione.

Non si tratta però dell'unica "prima volta" di IO Interactive, dato che il team si appresta a varcare i confini del mondo virtuale con una modalità VR prevista esclusivamente - almeno per ora - per le piattaforme dell'ecosistema PlayStation (l'upgarade è gratuito). Di recente abbiamo potuto scambiare quattro chiacchiere con il team danese (avete già letto la nostra anteprima di Hitman 3?), che ha definito la versione PSVR di Hitman 3 un "passion project" nato dalla voglia di sperimentare con gli strumenti messi a disposizione dalla realtà virtuale.

Pur non avendo potuto provare con mano la modalità in questione, i trailer pubblicati ci hanno rassicurato circa il potenziale del progetto, che punta ad valorizzare i pregi della produzione dando una "fisicità" inedita alle gesta del leggendario Agente 47. Ogni azione dell'assassino sarà quindi rielaborata per amplificare il coinvolgimento dei giocatori, tra scontri a fuoco, uccisioni silenziose, e prodezze stealth.

Lone Echo 2

Inizialmente previsto per il 2019, Lone Echo 2 è uno dei progetti più ambiziosi in lavorazione presso gli Oculus Studios di Facebook, e più precisamente nelle fucine creative di Ready at Dawn, studio recentemente acquisito dal colosso statunitense. Si tratta di un'ambiziosa avventura virtuale con un forte accento sulla narrazione, che invita i giocatori ad esplorare ambienti a gravità zero facendo uso di un'ampia gamma di strumenti per risolvere i numerosi enigmi che il protagonista, un androide soprannominato "Jack", troverà sul suo cammino.

Tra le peculiarità dell'esperienza troviamo un sistema di gioco che permette di interagire con ogni elemento dello scenario sia per spostarsi tra le sale della stazione spaziale Kronos 2 che per affrontare puzzle di complessità crescente, tra le maglie di una storia costellata di dialoghi a scelta multipla e sequenze ad alto tasso di spettacolarità. Sebbene lo sviluppo del titolo sia stato notevolmente rallentato a causa dell'emergenza sanitaria, come emerso dalle note pubblicate dal team nel corso dei mesi, Lone Echo 2 dovrebbe comunque raggiungere gli scaffali digitali nel corso di quest'anno, come una delle esclusive più promettenti in arrivo per i visori a marchio Oculus (Rift/Rift S e Oculus Quest via Oculus Link).

After the Fall

Dagli sviluppatori di Arizona Sunshine (avete già letto la nostra recensione di Arizona Sunshine per PlayStation VR?), uno zombie shooter dal sapore arcade approdato su PC e PS4 tra il 2016 e il 2017, arriva un altro titolo a base di massacri virtuali e non morti da maciullare. La nuova produzione di Vertigo Games, After the Fall, trascina i giocatori in uno scenario post apocalittico dove un mix di disastri ambientali e stravizi chimici ha trasformato Los Angeles in una distesa innevata popolata di abomini affamati di carne umana.

Il nostro compito sarà dunque quello di sopravvivere ai rigori di questo retro-futuro (il gioco è ambientato in un 2005 alternativo) dispensando proiettili e fendenti in compagnia di un massimo di tre giocatori in co-op. Pur non volendo in alcun modo rivoluzionare i canoni dello shooting virtuale, After the Fall punta a proporre un sistema di combattimento intenso e vario, basato su meccaniche di personalizzazione del loadout piuttosto ampie e stimolanti. Il tutto all'interno di una "campagna cinematografica" costellata di boss da abbattere e scenari tanto desolati quanto ricchi di dettagli.

Warhammer Age of Sigmar Tempestfall

Sviluppato da Carbon Studio, gli autori dell'ottimo The Wizards: Dark Times, Warhammer Age of Sigmar: Tempestfall è un action adventure con elementi ruolistici ambientato in una dei più cupi anfratti nell'universo creato da Games Workshop. Indossata la corazza di un possente Lord-Arcanum, i giocatori saranno chiamati a farsi strada tra le orde dei Nighthaunt sfruttando un ricco arsenale di armi medievali e potenti incantesimi, lungo il percorso segnato da una campagna narrativa che ci porterà a visitare gli oscuri dungeon e le tetre distese del reame di Shyish.

Al momento non sappiamo molto dell'offerta ludica modellata dal team polacco, se non che Tempestfall utilizzerà il medesimo sistema di casting "gestuale" visto e apprezzato nella serie The Wizards. Un'ottima premessa per un gioco che merita sicuramente l'attenzione degli appassionati di VR (il dovrebbe supportare tutti i principali headset per PC, compreso Oculus Quest).

Low-Fi

In un mondo cyberpunk dove gran parte della popolazione ha da tempo abbandonato la realtà fisica per vivere un'esistenza completamente digitale, Low-Fi cala i giocatori nei panni di un poliziotto incaricato di vigilare sul distretto 303, uno dei peggiori bassifondi della megalopoli che fa da teatro all'opera di IRIS VR Inc.

Stando alle informazioni messe a disposizione dal team di sviluppo, Low-Fi punta a mescolare meccaniche gdr e simulative per proporre un'esperienza non lineare che fa della libertà d'azione uno dei suoi punti di forza. Alle prese con un open world completamente esplorabile e strapieno di attività, dovremo decidere come esercitare il nostro potere tra i grattacieli di una città tentacolare e decadente.

Lo studio promette una storia dalle sfumature "hard boiled" che gli utenti potranno modellare con le proprie scelte morali, sostenuta da un sistema di progressione che offrirà ampi spazi di personalizzazione per quanto riguarda la dotazione del nostro alter ego e dei suoi compagni. Il titolo dovrebbe rendersi disponibile nei primi mesi del 2021 su PC, e sarà compatibile con gran parte dei dispositivi VR.

Wraith The Oblivion Afterlife

Ambientato nell'universo narrativo di The World of Darkness, lo stesso di Vampire The Masquerade e Werewolf The Apocalypse, Wraith: The Oblivion - Afterlife è il primo videogioco dedicato a calare i giocatori nelle vesti ectoplasmatiche di uno spettro. Riemerso dalle tenebre dell'oltretomba per infestare i corridoi della Barclay Mansion, l'utente dovrà esplorare la tetra magione interagendo con l'ambiente per risolvere i suoi antichi misteri.

In questa avventura horror non saremo certo la creatura più agghiacciante in agguato nell'oscurità, e dovremo presto fare i conti con abomini ben più temibili, nel tentativo di raggiungere le profondità delle Shadowlands lungo la rotta tracciata da una storia ad alto tasso di spavento. Gli sviluppatori promettono un sistema di progressione che ci permetterà di sviluppare le capacità spiritiche del nostro avatar, in grado di attraversare le pareti e utilizzare un discreto numero di poteri sovrannaturali. Il gioco sarà pubblicato nel corso dell'anno su PC e PS4 ( HTC Vive, Oculus Rift, Oculus Quest, PSVR e Valve Index).

Sniper Elite VR

Presentato all'E3 del 2019, lo spin-off Vr della saga di Rebellion punta ad offrire al pubblico un'esperienza di cecchinaggio mai così immersiva e coinvolgente. Compatibile con PSVR, dispositivi Oculus, HTC Vive e Valve Index, la produzione di Just Add Water propone un'inedita campagna single player ambientata nel 1943 e composta da 18 missioni, che richiederanno ai giocatori di utilizzare furtività e precisione per avere la meglio sulle forze naziste.

A render ancor più esaltante lo shooting ci sarà l'ormai celebre "visuale a raggi X" della saga, ripensata per adattarsi alle caratteristiche di un gameplay che promette di offrire una buona libertà d'azione, sfruttando un arsenale che comprende un buon numero di bocche da fuoco (fucili, mitra, pistole, doppiette) ed esplosivi. Starà agli utenti decidere come utilizzare al meglio le opportunità tattiche concesse da ogni scenario, da esplorare alternando approcci stealth e intensi assalti armati.

Blunt Force

La Seconda Guerra Mondiale è anche la cornice scelta per Blunt Force, il nuovo titolo del team polacco Monad Rock. Il gioco propone una campagna narrativa suddivisa in due storyline parallele, caratterizzata da dinamiche di gameplay molto diverse fra loro. La prima, collocata all'alba del conflitto, chiama i giocatori a raccogliere indizi e risolvere enigmi interagendo con l'ambiente, mentre la seconda si focalizza sugli scontri a fuoco nei vari scenari europei.

Quest'ultima è sua volta suddivisa in due modalità, Arcade e Challenge, che propongono sistemi di shooting con diversi livelli di complessità. Mentre in Arcade non dovremo far altro che abbattere più nemici possibile utilizzando meccaniche semplificate, in Challenge ci troveremo di fronte a un numero ridotto di bersagli, ma saremo chiamati a gestire con perizia ogni aspetto degli scontri a fuoco, compresa la ricarica manuale delle armi messe a disposizione del protagonista. Blunt Force, inizialmente previsto per il 2020, dovrebbe sbarcare su PS4 e PC (Index, Vive e Rift) nel corso di quest'anno.

Maskmaker

Sviluppato da InnerspaceVR, gli autori del brillante A Fisherman's Tale (leggete la recensione di A Fisherman's Tale), Maskmaker cala i giocatori nei panni del talentuoso apprendista di un fabbricante di maschere magiche, in grado di proiettare i protagonista in mondi sconosciuti e affascinanti. Ogni maschera, completamente personalizzabile, ci permetterà di esplorare biomi unici popolati di personaggi con storie da raccontare ed incarichi da portare a termine.

Proprio come il precedente titolo dello sviluppatore, si tratta di un'avventura a base di enigmi da risolvere interagendo col mondo di gioco, anche sfruttando le capacità mistiche in dotazione al nostro alter ego. Nel corso dei viaggi dell'apprendista, potremo inoltre raccogliere risorse per forgiare maschere sempre più complesse e potenti, che saranno a tutti gli effetti la colonna portante di una produzione caratterizzata da una direzione artistica suggestiva e coloratissima. Come buona parte dei titoli di questa lista, Maskmaker sarà disponibile su PS4 e PC (Rift, Quest, Vive e Index). L'uscita del gioco è prevista per la prossima primavera.

The Climb 2

Dopo avere sfidato le vertigini tra panorami mozzafiato e scalate da brivido, nel seguito del simulatore di free climbing di Crytek saremo chiamati a muoverci in verticale fra scenari naturali e ambienti urbani altamente spettacolari. La formula di base resta la medesima: il nostro compito sarà quello di raggiungere la cima tracciando il percorso di scalata più indicato, facendo uso di strumenti inediti e godendo della magnificenza multisensoriale garantita da un comparto tecnico potenziato.

Il tutto tra le maglie di un'esperienza pensata per offrire al pubblico le forti sensazioni tipiche di questo sport estremo, senza però abbandonare la sicurezza del proprio salotto. La pubblicazione del titolo è prevista per i primi mesi del 2021 esclusivamente su dispositivi Oculus Quest.