Red Dead Online abbandona la fase Beta: novità e piani per il futuro

Rockstar Games annuncia l'uscita di Red Dead Online dalla fase Beta e per l'occasione pubblica un corposo aggiornamento che introduce tante novità.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Oggi è un giorno decisamente importante per tutti i fan di Red Dead Redemption 2 che, dopo aver completato l'avventura di Arthur Morgan e le vicende della stoica band di Dutch, continuano a cavalcare da Blackwood a Saint Denis all'interno dei server multiplayer.
    Il supporto di Rockstar a Red Dead Online, come sappiamo, è appena iniziato, ma il team di sviluppo ha reso noto che la modalità parallela della sua opera western è uscita dalla fase di beta. Il messaggio che lo studio vuole lanciare è semplice e diretto: tutto quello che è stato fatto fino a questo momento è servito per preparare un nuovo percorso che inizierà a breve, e che porterà a costruire nel tempo un'offerta sempre più variegata.

    L'uscita dalla Beta, insomma, non è un punto d'approdo, ma una ripartenza: grazie ai feedback della community Rockstar ha, fino ad oggi, steso le fondamenta su cui poi costruirà un'esperienza più variegata e sfaccettata. Red Dead Online vuol essere, del resto, un titolo in continua evoluzione, un parco a tema western che verrà ampliato progressivamente, come dimostrano le dichiarazioni che già preannunciano ulteriori novità in arrivo questa estate. Gli elementi inediti dell'update, in ogni caso, sono molti, e già riescono a far percepire l'impegno concreto della software house.

    Avventure polverose

    Una volta scaricato l'aggiornamento di Red Dead Online, troveremo nuove missioni cooperative, attività e minigame con cui spendere tempo insieme ai nostri compagni. Per quanto riguarda la campagna, intitolata "La vendetta di Jessica LeClerk", saranno introdotte nuove quest per tutti i giocatori.

    Inoltre, verranno aggiunte altre sottotrame a seconda dell'onore guadagnato dal proprio alter ego, che porteranno i vostri pistoleri a combattere delle bande criminali o ad architettare nuove malefatte. Nonostante la suddivisione in "percorsi" paralleli, Rockstar ha anticipato che ogni arco narrativo convergerà in una resa dei conti a Blackwater, su cui non ha voluto sbottonarsi ulteriormente.

    Oltre alle nuove missioni narrative, l'abbandono della fase beta porta in dono altri compiti sparsi per il mondo di gioco, che si intrecceranno con le vicende di diversi personaggi già visti in Red Dead Redemption 2. La vita della vostra Posse si farà sicuramente più ricca, e come se non bastasse sarà possibile dedicarsi a nuove competizioni interne incentrate sulla pesca, la caccia ai volatili e la raccolta di erbe. L'obiettivo è quello di rendere l'esperienza sfaccettata in ogni suo aspetto, e la mole di contenuti pronta a invadere il far west è decisamente imponente.

    Red Dead Online, infatti, vedrà anche l'ingresso di eventi causali distribuiti lungo la mappa, per guadagnare esperienza, onore e denaro in vari modi. Ma ci sarà anche spazio per attività secondarie già viste nei panni di Arthur Morgan, dato verrà introdotto anche il Poker Texas Hold'em, per sfidare gli amici in partite private, oppure per sedersi a tavoli pubblici riempiti da altri utenti sconosciuti.

    Quando l'uomo col fucile...

    Se preferite l'azione, anche sul fronte delle modalità competitive c'è da segnalare una novità: ossia l'introduzione dei match Overrun, in cui lo scopo è marcare il maggior numero di territori possibile, cercando di rubare i possedimenti avversari senza dimenticare di difendere i propri. Come è logico intuire, la squadra con la landa più vasta si aggiudicherà la vittoria nell'incontro, quasi come un brutale Splatoon in cui lanciarsi colt alla mano. Senza dimenticare che Overrun è solo la prima di diverse modalità che verranno aggiunte al comparto PvP nel corso delle prossime settimane.

    Per quanto riguarda l'armamentario e il vestiario, Red Dead Online verrà aggiornato con armi inedite, come il Revolver LeMat, in grado di passare dal fuoco automatico di ben nove canne al singolo colpo, e diversi indumenti come il poncho. Ogni sette giorni, tra l'altro, il catalogo a disposizione dei giocatori all'interno dei negozi verrà ampliato con altre novità.

    Fino a questo a momento abbiamo visto che, sul fronte dei contenuti, i server multiplayer del titolo verranno supportati a dovere, ma il team di sviluppo ha prestato attenzione anche ai feedback della community. Il "nemico", se così si può definire, è il gameplay scorretto che, facilmente, ingolosisce la goliardia di qualche utente pronto a rovinare le partite altrui.

    Un nuovo sceriffo in città

    Dal punto di vista dell'esperienza generale, Rockstar ha progettato alcuni sistemi per rendere più serena la vita del far west. Per iniziare, ogni utente potrà selezionare uno stile tra offensivo e difensivo. Il primo, attivo di default, mantiene le classiche impostazioni per il free roam già conosciute, con tutte le azioni possibili per interagire con gli altri partecipanti del server. Impostare uno stile difensivo, al contrario, proteggerà il giocatore da attacchi indesiderati, lasciandolo libero di dedicarsi alle proprie attività senza essere interrotto da qualche pistolero dal grilletto facile.

    Entrando nel dettaglio, un'icona a forma di scudo indicherà che quell'utente specifico non è interessato ad alcun conflitto, e pertanto subirà meno danni, non potrà essere catturato con un lazo e non verrà perfino preso in considerazione dalla mira automatica.

    Nel caso in cui si scegliesse di disturbare un giocatore che ha chiaramente espresso la sua voglia di non subire attacchi, o se quest'ultimo diventerà ostile senza modificare il suo parametro, entrerà in funzione un nuovo sistema di ostilità.

    Ogni utente che si macchierà di comportamenti scorretti verrà segnalato da un colore, partendo dal blu per arrivare al rosso acceso. Per limitare il griefing, quindi, un giocatore impertinente apparirà nitidamente sui radar di tutti gli altri partecipanti, e il suo punto di respawn sarà impostato in un'area sempre più lontana dal luogo del decesso, fino alla rinascita in una regione totalmente differente.

    Inoltre, difendersi dagli utenti segnalati come nemici verrà considerato legittimo dal sistema, che non penalizzerà chi risponderà agli attacchi di eventuali maltrattatori. Per concludere, sono previsti dei miglioramenti per il gameplay generale, come comandi personalizzabili e una mira assistita che rende gli headshot più complicati.

    Con l'uscita ufficiale dalla fase di beta, Rockstar ha chiarito di aver programmato una serie di aggiornamenti settimanali che introdurranno, progressivamente, nuove modalità PvP e diverse altre migliorie per espandere sempre di più l'offerta di Red Dead Online. In particolare, si fa riferimento a un inedito sistema di ruoli, che permetterà di interagire diversamente con il proprio personaggio. Dal vivere come un cacciatore di taglie, al collezionare tesori e oggetti rari, passando per il commercio attraverso il proprio campo, sbloccando attributi unici per ogni attività. I dettagli sui ruoli sono ancora pochi, ma sappiamo che verranno introdotti questa estate, con l'obiettivo di arricchire l'esperienza complessiva.

    Red Dead Online È iniziata una nuova era per la vita all'interno dei server multiplayer di Red Dead Redemption 2, che promette di ingigantire, con calma e costanza, il buono che si era visto durante la fase di beta. Un punto di partenza da cui sviluppare un mondo inedito per tutti quelli che non riescono a rinunciare al proprio cavallo e a un buon paio di speroni. Un percorso che non vediamo l'ora di seguire a cavallo del nostro fido destriero, e che cambierà, con tutta probabilità, il far west che conosciamo.

    Quanto attendi: Red Dead Online

    Hype
    Hype totali: 104
    76%
    nd