Resident Evil Village il riassunto: Megamicete, Villaggio, segreto di Rose

In attesa del DLC Le Ombre di Rose, abbiamo riassunto gli eventi di Resident Evil Village, non mancando di soffermarci sulle proprietà del Megamicete.

Il riassunto di Resident Evil Village
Speciale: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Stadia
  • Xbox Series X
  • A un anno e mezzo dal suo debutto originale, Resident Evil Village sta per tornare in versione Gold Edition, forte di una modalità Mercenari espansa, della possibilità di vivere il viaggio di Ethan in terza persona e soprattutto del DLC Le Ombre di Rose (qui la recensione di Resident Evil Village Le Ombre di Rose), che ci chiamerà a vestire i panni dell'ormai adolescente figlia dell'eroico genitore in un'avventura che concluderà la saga della famiglia Winters. Per questo motivo, abbiamo pensato di ripercorrere la storia narrata in Village, non mancando di soffermarci sulla natura del Megamicete, il super organismo diventato simbolo della dottrina di Madre Miranda, nonché fulcro della maledizione che affligge l'adolescente protagonista del contenuto aggiuntivo.

    Un sogno in frantumi e l'inizio dell'orrore

    Ancora sconvolti agli orrori di casa Baker, Ethan e Mia Winters si sono trasferiti nell'Europa dell'Est per tentare di lasciarsi alle spalle quegli eventi traumatici e dare inizio a una nuova vita con la piccola Rose, la loro figlioletta. In una fredda sera di febbraio, dopo aver messo a letto la bimba, l'uomo scende da sua moglie per la cena ma accade l'irreparabile: raggiunta a sorpresa da un primo proiettile alla spalla, Mia viene crivellata di colpi di fronte agli occhi del marito, a cui poco dopo viene sottratta anche Rose. A macchiarsi di questo crimine è un'unità speciale guidata da Chris Redfield, che dopo aver stordito Ethan lo carica su di un furgone.

    Destatosi per il freddo pungente e avvolto dall'oscurità, l'eroe di Dulvey si avventura su di un sentiero montano, fino a una vecchia casa che viene messa a soqquadro da qualcosa di sconosciuto. Winters oltrepassa l'abitazione e alle prime luci di un'alba grigia si ritrova dinanzi a un panorama straniante: quello di un villaggio avvolto dalla nebbia e sovrastato da un imponente castello. Nell'esplorare la zona abitata, dominata da un silenzio inquietante, il protagonista incappa in un anziano armato di fucile e spaventato da qualcosa.

    Ethan non capisce cosa stia accadendo mentre l'uomo gli porge la sua pistola ma le cose cambiano in un istante: una creatura umanoide dai tratti di lupo - un Lycan - afferra il vecchio e ne dilania le carni. Winters quindi comincia a lottare per la vita e a combattere contro questi mostri con ogni mezzo ma non può nulla dinanzi alla furia di Urias, un essere tanto gigantesco quanto feroce, che però - al suono delle campane del castello - scompare coi suoi Lycan. Dopo aver incontrato una folle vecchina, la quale svela gli dice che Rose è in pericolo e si trova nelle mani di Madre Miranda, una sorta di figura divina del villaggio, Ethan incontra Elena e il suo vecchio padre Leonardo, ferito da un uomo lupo, ed è assieme a loro che si dirige a casa di Luiza. Gentile, ospitale e devota a Miranda, la donna accoglie Winters e i due amici, che si uniscono a un piccolo gruppo di sopravvissuti. La situazione precipita quando Leonardo comincia a trasformarsi in un Lycan, lanciandosi con furia mortifera su Luiza e i suoi concittadini, per poi donare una triste fine anche alla sua stessa figlia.

    Scosso e arrabbiato per non aver potuto salvare la vita della giovane, Ethan lascia i resti dell'abitazione per poi assistere alla violenta dipartita di un abitante, ucciso proprio da Miranda di fronte ai suoi occhi. Poco dopo, l'uomo riesce ad aprirsi la strada verso il castello e mentre sta per entrare al suo interno viene racchiuso in un ammasso di ferraglia da un pazzo dotato di misteriosi poteri.

    Si risveglia quindi al cospetto di Madre Miranda e dei suoi luogotenenti, che battibeccano tra loro per decidere il destino di Ethan. Parliamo di Lady Alcina Dimitrescu, la vampira alla guida del castello, Donna Beneviento - capace di controllare la perfida bambola Angie - Salvatore Moreau, un essere orribilmente mutato simile a un pesce, e Karl Heisenberg, il signore di una fabbrica che al suo interno cela esperimenti disumani.

    Miranda quindi affida il destino di Ethan ad Heisenberg, che costringe l'uomo ad affrontare un percorso di morte. Winters invece inganna il fato ancora una volta e si salva, fino a imbattersi nel Duca, un corpulento e misterioso mercante che si offre di vendergli armi e beni di sopravvivenza.

    I signori del villaggio e il segreto di Rose

    Giunto nel castello, il protagonista viene catturato dalle figlie della Dimitrescu - Bela, Cassandra e Daniela - degli esseri formati da sciami di insetti che lo portano al cospetto della torreggiante Alcina. Sopravvissuto al traumatico incontro e informato dal Duca sulla possibile presenza di Rose nelle stanze private di Lady Dimitrescu, Winters finisce nelle segrete, che ospitano degli abomini che una volta erano le governanti della vampira.

    Dopo aver sconfitto Bela, poco resistente alle basse temperature a causa delle creature che ne costituivano il corpo, l'eroe di Dulvey provoca l'ira di Alcina, che dopo averlo braccato gli mozza di netto la mano coi suoi lunghi artigli. L'uomo riesce miracolosamente a riattaccarsela, per poi affrontare e abbattere le restanti figlie adottive della Dimitrescu, sfruttando il punto debole legato alla criptobiosi. Il confronto con la mostruosa signora non tarda ad arrivare, con Ethan che la infilza con un'antica daga intrisa di tossine nella speranza di eliminarla.

    Purtroppo non fa altro che facilitarne la trasformazione in un essere alato simile a un drago malforme che, dopo un'intensa battaglia sulle cime del castello, viene infine eliminato. Ottenuto uno strano contenitore vitreo e lasciato quel luogo pieno di sangue e morte, Winters si imbatte nuovamente nell'anziana, che gli annuncia l'imminente sacrificio della figlia per mano di Miranda. Col cuore in gola, nei pressi di un vecchio altare, incontra anche il Duca, che gli svela la verità. Cristallizzato e suddiviso in parti contenute negli involucri di vetro, il corpo di Rose è stato affidato ai luogotenenti di Miranda ma la sua coscienza è intatta. Dopotutto la bimba è nata da due sopravvissuti alla Muffa e non è un normale essere umano (qui lo speciale sulla storia di Resident Evil 7). Ethan si fa prendere dal panico quando scopre di avere tra le mani il contenitore della testa di Rose e parte alla volta di casa Beneviento per recuperare anche il secondo. La misteriosa padrona dell'abitazione riesce a controllare le sue amate bambole, a partire da Angie, ed è in grado di secernere un feromone per servirsi delle piante infettate dalla Muffa (qui lo speciale sulla lore di Resident Evil Village per approfondire).

    Ethan inala proprio i pollini di queste piante e cade preda delle allucinazioni ordite da Donna, tra l'apparizione di Mia e quella di un abominevole e gigantesco infante, che lo insegue per i corridoi della claustrofobica dimora. Arriva quindi lo scontro con Angie, al termine del quale Winters si rende conto di aver ucciso la Beneviento in persona. Col secondo contenitore tra le mani raggiunge il territorio di Moreau, un luogo paludoso e pieno di pustole marcescenti e ha un breve e rabbioso scambio con Chris e la sua Hound Wolf Squad.

    Prima che Ethan possa ottenere delle informazioni però viene interrotto da una gigantesca creatura acquatica, che in seguito si rivela essere lo stesso Moreau, possessore del terzo contenitore. Abbattuta anche la minaccia pisciforme, che esplode in un misto d'acido e viscere, il protagonista raggiunge una fortezza piena di Lycan guidati dal feroce Urias. Con forza di volontà e sprezzo del pericolo, Winters emerge vittorioso con la quarta e ultima parte di Rose, che posiziona assieme alle altre sull'altare scovato in precedenza per aprirsi la strada verso la Fabbrica di Heisenberg.

    Per sua grande sorpresa, l'autore degli indicibili esperimenti all'interno della struttura gli propone un'alleanza: vuole infatti uccidere Miranda, che detesta profondamente, e si offre di aiutare Ethan a liberare Rose ma solo per utilizzarne i poteri, come fosse un'arma. Il padre della piccola non ci sta e per questo affronto viene scaraventato nelle profondità della fabbrica. Winters non ha tempo per pensare all'accaduto, perché deve salvarsi dalla furia dello Sturm, una creatura col torace sostituito da un motore a elica.

    Quindi si addentra nel cuore dello stabilimento, lottando contro le varie tipologie di ex umani modificati con parti e organi meccanici. Dopo un ultimo ed esplosivo confronto con lo Sturm, viene rispedito nelle viscere della fabbrica da Karl, ormai trasformatosi in una creatura biomeccanica per tentare di spodestare Miranda. Al suo risveglio, viene disarmato da Chris Redfield, che finalmente gli fa aprire gli occhi: la donna che aveva crivellato di proiettili infatti era la stessa Miranda, che aveva assunto la forma di Mia per rapire Rose. Il fratello della coraggiosa Claire gli svela inoltre che la mutante è ora in possesso di tutte le parti della piccola.

    Il crepuscolo di Ethan e l'ombra del Megamicete

    A bordo di un carrarmato costruito con materiali resistenti ai poteri di Heisenberg, Winters si tuffa nella resa dei conti con un Karl ormai mutato e dopo un'intensa battaglia riesce ad avere la meglio. Redfield dice di attenderlo per il confronto con Miranda ma è proprio la mutaforma - poi rivelatasi la vecchietta - a presentarsi da Ethan e a spiegargli le sue intenzioni.

    Tramite i poteri del Megamicete, la perfida antagonista vuole servirsi di Rose per riportare in vita Eva, la sua figlia perduta molto tempo prima. Il sopravvissuto di Dulvey si infuria e si tuffa all'attacco ma Miranda, facendo sfoggio di una forza sovrumana, gli strappa via il cuore. Informato sulla morte del protetto e amico, Chris è attanagliato dai sensi di colpa e assieme alla sua squadra ordina un attacco in piena regola al villaggio e ai suoi mostri guardiani.

    La Houd Wolf Squad miete molte vittime, con Chris e Lobo che addirittura abbattono una versione ancora più potente di Urias. Redfield quindi applica una potentissima bomba al corpo centrale del Megamicete, per poi recarsi al laboratorio di Miranda. Stando alle sue scoperte, molti decenni prima la signora del villaggio era una biologa tormentata dalla perdita della figlioletta, a causa della febbre spagnola. Decisa a porre fine alla sua esistenza, la donna ha cominciato a vagare per la regione fino alle cascate della montagna, dove - in una caverna - ha trovato il super organismo che ha chiamato Megamicete, la sorgente del fungo dai grandi poteri noto come Muffa, capace di assorbire il codice genetico e persino i ricordi di tutti gli individui deceduti nelle sue vicinanze, così da conservarli in una sorta di rete di coscienze. Da qui gli esperimenti di Miranda col parassita chiamato Cadou, utilizzato per donare i poteri ai quattro signori e trasformare i pacifici cittadini della zona in abomini assetati di sangue, al fine di trovare un involucro adatto per riportare in vita la piccola Eva.

    Il suo oscuro lavoro ha ispirato perfino il folle Oswell E. Spencer, fondatore dell'Umbrella Corporation, e generato Eveline, l'arma biologica responsabile del disastro di Dulvey. Le rivelazioni non sono finite per Chris, che in una cella trova la vera Mia. Sentendo il suo salvatore parlare della morte del marito, la donna gli svela il suo più grande segreto, mentre Eveline - in una specie di allucinazione - fa lo stesso con colui che senza saperlo lo ha custodito per lungo tempo.

    Ethan non è stato ucciso da Miranda, semplicemente perché era già morto per mano di Jack Baker, uno dei malcapitati trasformati dall'arma biologica in Louisiana. Finalmente conscio della sua condizione di non umano - che gli ha permesso di sopravvivere a ferite e traumi altrimenti mortali - Ethan si risveglia nel carretto del Duca, che lo sta accompagnando da Madre Miranda per permettergli di salvare sua figlia. Il rituale nel frattempo fallisce e Rose, non Eva, torna alla vita. Inizia quindi una lotta senza quartiere con Miranda, che infine viene eliminata.

    Il corpo di Winters però si deteriora a vista d'occhio e Chris giunge in aiuto dell'uomo e di sua figlia per trarli in salvo. Sulla strada verso la salvezza l'eroe di Dulvey è ormai al crepuscolo della sua esistenza, ecco perché - dopo aver affidato sua figlia e il suo cappotto a Chris - decide di tornare indietro col detonatore tra le mani per annientare il male del Megamicete e spazzar via il villaggio degli orrori. Sull'elicottero Mia Winters riabbraccia la sua piccola ma disperandosi realizza il sacrificio di suo marito. Voltato di spalle, non visto da lei o dai suoi uomini, anche l'inscalfibile Chris Redfield versa lacrime amare. Anni dopo, ritroviamo una Rosemary Winters ormai adolescente, che si reca al cimitero per andare a trovare suo padre, con indosso il suo cappotto. L'incontro non dura molto, perché la giovane viene raggiunta da un agente di Redfield che, a seguito di una battuta cattiva circa i suoi poteri, si fa perdonare dicendole che somiglia davvero molto a suo padre.

    Al principio del DLC in prossima uscita, a Rose viene offerta la possibilità di liberarsi dei suoi poteri, esplorando la rete di coscienze del Megamicete - pregna d'orrori e conoscenze - fino a trovare la tanto agognata cura per guadagnarsi la possibilità di vivere una vita normale. Manca davvero poco per scoprire come andrà a chiudersi la tormentata saga della famiglia Winters.

    Che voto dai a: Resident Evil Village

    Media Voto Utenti
    Voti: 132
    7.7
    nd