Esport

Romics 2018: lo spettacolo delle finali di Lega Prima e del torneo FIFA 18

Dopo il PG Nationals Predator che ha visto sfidarsi Team Forge e Outplayed, giunge al termine un altro importante torneo: Lega Prima.

speciale Romics 2018: lo spettacolo delle finali di Lega Prima e del torneo FIFA 18
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Lasciate alle spalle le finali PG Predator Nationals i migliori 10 team italiani si sono sfidati in un campionato lungo e difficoltoso ma, alla fine, soltanto quattro squadre sono riuscite ad arrivare alla finalissima che si è disputata al Romics dello scorso weekend: Team Forge, Outplayed, inFerno eSports e iDomina eSports.

    Il Torneo

    Nella prima semifinale, tenutasi Sabato, si sono sfidati Team Forge e inFerno in una serie che ha regalato non poche emozioni per il team cagliaritano il quale ha più volte dovuto fare i conti con una formazione imprevedibile come quella degli inFerno. Sebbene il Team Forge abbia comunque chiuso con un secco 3 a 0, a più riprese gli inFerno si sono dimostrati ostici da gestire.
    Nella seconda serie si sono sfidati Outplayed e iDomina. La sfida è stata sicuramente avvincente da seguire, con draft molto ponderate e pick solidi da entrambi i lati. L'esperienza di giocatori come Orome e Proxeyy sono però state fondamentali e gli Outplayed sono riusciti a staccare il biglietto per la finale in modo agevole.

    La Finale

    La finalissima disputata Domenica è stata, invece, il preludio a quello che sarebbe diventato un giorno da ricordare per l'intera scena competitiva nazionale di League of Legends.
    A sfidarsi c'erano ancora una volta il Team Forge e gli Outplayed, ormai rivali da diverso tempo. Le due formazioni si sono affrontate numerose volte, con successi da ambo i lati nei tornei online, ma con delle vittorie schiaccianti del Team Forge per quanto riguarda le finali live.
    Dopo la pesante sconfitta al PG Nationals Predator non era facile per gli Outplayed rialzarsi ed affrontare un team così solido come quello dei Forge, ma in questa finale è andato tutto per il verso giusto.

    L'assenza del colosso estone Endz nella corsia inferiore è stata sicuramente fondamentale, non tanto per i Forge che hanno avuto al suo posto un ottimo Guilty, quanto più per gli Outplayed che hanno saputo sfruttare in modo estremamente efficace il punto debole degli avversari. Le sfide sono state indubbiamente accese e tiratissime, sia dal punto di vista dello spettacolo che da quello del gioco.
    I Forge hanno dominato il primo game con una prova davvero impeccabile, ma non sono riusciti a replicare anche nel secondo, complice una prestazione di livello da parte degli Outplayed. Il terzo game è stato sicuramente la svolta per questa serie, nella precedente finale erano stati i Forge a vincere il fight decisivo, questa volta sono stati invece gli Outplayed a gestire meglio il gioco controllando il risultato. A questa è seguita una vittoria anche nel quarto game, che ha anche incoronato gli Outplayed campioni italiani del torneo Lega Prima.

    L'evento

    Solo di recente abbiamo visto una transizione tra fiera ed eventi live, questo cambiamento ha portato ad un notevole aumento di qualità e ad una maggior affluenza reale all'interno di questi eventi. Questa terza edizione di Lega Prima ha tanto di cui far parlare, una fra tutte è appunto la scelta del Romics come casa della finale. Sebbene nelle prime due edizioni potesse ancora essere accettata come location, nel 2018 inizia a perdere colpi facendo accrescere il malumore fra team e pubblico.
    GEC, da par suo, non ha avuto grossi problemi e ha contribuito all'evento portando una notevole qualità hardware targata ASUS, concretizzatasi in: PC di fascia alta dotati di schede video 1080, Monitor a 244hz, Mouse e tastiere da gaming meccaniche.Il vero problema del Romics come location dell'importante evento nazionale si sostanzia proprio nella location. Quest'ultima non è riuscita a sfruttare il massimo potenziale che Lega Prima aveva in serbo per pubblico e appassionati. La caoticità nella disposizione degli stand, sparsi qua e là, ha reso quasi impossibile, agli organizzatori di Lega Prima, svolgere a dovere il loro lavoro. L'auspicio, per la prossima edizione, è che si riesca a trovare una nuova sistemazione, con la consapevolezza di migliorare le varie sbavature palesatesi sino a ora.

    Il Torneo di FIFA 18

    Non è stato solo League of Legends il titolo a recitare la parte di protagonista al Romics. A chiudere la fiera romana c'è stato anche un quadrangolare tra giocatori di FIFA 18, rispettivamente di due squadre di Serie A e due squadre di Serie B.

    All'evento sono stati invitati Mattia "Lonewolf92" Guarracino per l'UC Sampdoria, Matteo "RiberaRibell" Ribera per l'Empoli FC, Girolamo "Goldenyboy" Giordano per il Cagliari Calcio e Elia "Ruggio" Rugini per l'AC Perugia.
    Il torneo, organizzato da eSports Academy e Calciomercato.com in collaborazione con GEC, ha messo in palio un montepremi da 1.000 Euro.
    La vittoria è andata a Mattia "Lonewolf92" Guarracino che, in finale, è riuscito a battere Matteo "RiberaRibell" Ribera con il risultato finale di 8 a 1. Per Lonewolf92, sei volte campione italiano di FIFA, è un'importantissima vittoria che rafforza ancora una volta la sua presenza fissa nella scena competitiva nazionale. A commentare l'evento non poteva mancare la solida presenza del commentatore italiano di FIFA più conosciuto di tutti ovvero Ivan "RampageInTheBox" Grieco.

    Che voto dai a: League of Legends

    Media Voto Utenti
    Voti: 104
    7.1
    nd