Saint Seiya: i giochi gratis mobile dei Cavalieri dello Zodiaco

In occasione dell'uscita della seconda stagione dello show Netflix, ripercorriamo tutte le produzioni per smartphone dedicate a Saint Seiya.

Giochi Mobile Saint Seiya
Speciale: Android Games
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • La saga di Saint Seiya è immortale, al pari di Dragon Ball e pochi altri eletti nati dalla mente di creativi nipponici. L'opera di Masami Kurumada, ciclicamente, riesce a reinventarsi di continuo, pronta a rinascere ogni volta come il cosmo di Ikki di Phoenix. Per celebrare la pubblicazione della seconda stagione dello show Netflix dedicato ai guerrieri di Atena, abbiamo raccolto in un unico elenco tutti i tie-in mobile dedicati al brand, dai primi e claudicanti tentativi alle produzioni free to play tuttora disponibili per iOS e Android.

    Saint Seiya Cosmo Slottle

    Nonostante il manga di Kurumada risalga alla seconda metà degli anni ‘80, dobbiamo aspettare il 2014 per vedere un primo, timido, tentativo di approccio al mondo mobile.

    Saint Seiya Cosmo Slottle, pubblicato unicamente sul suolo giapponese, tenta di reinterpretare in una chiave diversa i combattimenti dei cavalieri: innanzitutto i personaggi sono tutti rappresentati da carte collezionabili di diversa rarità a seconda della potenza, mentre gli scontri sono affidati alla casualità di una slot machine; pertanto, ottenere una combinazione vincente porta agli attacchi più iconici e devastanti del roster di eroi. La struttura, purtroppo poco coinvolgente e spettacolare, ha condotto il gioco a un rapido declino, ormai sparito dagli store di Apple e Google.

    Saint Seiya Big Bang Cosmo

    Altro esperimento scomparso dai radar è Saint Seiya Big Bang Cosmo. A differenza degli altri titoli presenti nella nostra lista, questo card game non ha visto la luce sugli store più diffusi, ma unicamente sulla piattaforma Mobage di Yahoo e DeNA, un social giapponese interamente dedicato al gaming.

    Nel marzo del 2014 la produzione ha raccolto un buon successo soprattutto nella community portoghese ma, dopo alcuni anni, sia il prodotto sia il network nipponico non esistono più, e di Big Bang Cosmo non è rimasta traccia.

    Jumputi Heroes

    Saint Seiya, al pari di alcuni illustri colleghi del calibro di Yu Yu Hakusho, Dragon Ball e One Piece, nasce sullo storico magazine Weekly Shonen Jump. Pertanto, non di rado approdano sul mercato produzioni dedicate allo sconfinato roster di esclusive della testata.

    Tra queste è giusto menzionare anche Jumputi Heroes, un peculiare puzzle game sulla falsariga degli attuali Candy Crush, in cui tutti i personaggi più amati del mondo giapponese se ne suonano di santa ragione al ritmo delle combo che il giocatore riesce a concatenare ripulendo l'area di gioco. L'opera è ancora supportata e, sebbene non rappresenti il tie-in più gettonato, complice anche lo stile chibi dei vari eroi, è riuscito comunque a ritagliarsi una discreta nicchia di appassionati.

    Saint Seiya Cosmo Fantasy

    Fino a questo momento abbiamo visto diversi sviluppatori cimentarsi con i guerrieri del sacro cosmo in diversi formati, ma nessuno si è mai veramente avvicinato all'azione vera e propria. Tutto cambia però quando Bandai Namco prende in mano la situazione e pubblica in Giappone Zodiac Brave nel 2016, diffuso un anno dopo nel resto del mondo col titolo di Cosmo Fantasy. Finalmente, Seiya e i suoi compagni sono calati in un action GDR 3D con tutte le saghe più importanti dell'anime, a partire dalle origini.

    Il gioco è poi supportato da un buon comparto tecnico e, sebbene il gameplay richieda soltanto di schierare il miglior team di lottatori a disposizione e attivare le abilità speciale dei personaggi, Cosmo Fantasy resta un'ottima alternativa mobile per tutti i fan della serie.

    Weekly Shonen Jump Jikkyou Janjan Stadium

    Torniamo dalle parti del Weekly Shonen Jump, perché nel 2018 il magazine ha spento ben cinquanta candeline e, per festeggiare la ricorrenza, ha stretto un bel po' di partnership al fine di realizzare alcune videogame celebrativi. Su console e PC Bandai Namco pubblica Jump Force, mentre sugli smartphone nipponici arriva invece Jikkyo Janjan Stadium, sviluppato da Konami.

    Il titolo, oltre a presentare un roster enorme di personaggi, tra cui figura anche il coraggioso Seiya, è largamente ispirato alla serie Super Smash Bros. Nello specifico, quindi, si tratta di un brawler in cui i combattenti, una volta subita una dose ingente di danni, vengono scagliati fuori dal ring. Benché manchi di originalità, è un peccato che non sia stato stato distribuito in tutto il mondo.

    Saint Seiya Galaxy Spirits

    Per trovare una nuova produzione mobile dedicata ai Cavalieri dello Zodiaco dobbiamo attendere il 2019, quando viene distribuito in tutto il mondo Saint Seiya Galaxy Spirits, originariamente pubblicato nel 2016.

    La serie torna sui lidi dell'action GDR, con un team di combattenti che lotta in automatico contro i nemici, mentre al giocatore è solamente richiesto di attivare al momento giusto le abilità speciali dei membri della squadra. Rispetto al piacevole comparto 3D di Cosmo Fantasy, però, l'opera di DeNA Hong Kong utilizza poche immagini statiche per animare i personaggi, restituendo un effetto piuttosto scadente.

    Saint Seiya Awakening

    Sempre durante il 2019 un'altra produzione è riuscita a conquistare il favore dei fan e incarna, ad oggi, una delle migliori trasposizioni dell'opera di Kurumada. Stiamo parlando di Saint Seiya Awakening, un GDR a turni realizzato da Youzo Singapore. Il gioco permette a ogni utente di rivivere tutti i passaggi fondamentali delle saghe più celebri, vanta un roster enorme di personaggi e sfrutta un engine tridimensionale ben curato.

    Si tratta anche del tie-in più profondo sotto il profilo del gameplay, dato che è possibile selezionare diverse tipologie di attacchi e sviluppare strategie differenti per ottenere la vittoria; da non dimenticare, infine, che ogni guerriero possiede diverse affinità con gli altri lottatori e pertanto è necessario costruire un team apposito per massimizzare la sinergia intorno ai propri beniamini. Attualmente Awakening è supportato con eventi giornalieri e stagionali, e la fanbase si fa sempre più nutrita.

    Saint Seiya Shining Soldiers

    Se invece siete in attesa di novità, di recente Bandai Namco ha annunciato Saint Seiya Shining Soldiers, un free to play che verrà distribuito nel nostro mercato nel corso del 2020. Al momento sono stati mostrati solo alcuni trailer sulle gagliarde note di Pegasus Fantasy, utili soprattutto ad apprezzare il comparto tecnico del titolo.

    In ogni caso, il gioco è già disponibile in Giappone ed è possibile farsi un'idea del suo gameplay: per quanto si basi sulla costruzione di team da tre eroi, Shining Soldiers sarà incentrato unicamente su battaglie individuali. La formula scelta dagli sviluppatori, ancora una volta, punterà sugli scontri a turni conditi da quick time event, offrendo sia una modalità multiplayer, sia una campagna che partirà dalle origini dell'epopea di Seiya e dei protettori di Atena.

    Quanto attendi: Saint Seiya Shining Soldiers

    Hype
    Hype totali: 3
    87%
    nd