Sconti PS4: i giochi PlayStation Hits più belli al miglior prezzo

Approfittate degli sconti del PlayStation Store per risparmiare su alcuni dei giochi PlayStation Hits in circolazione, da Rayman Legends a Dishonored 2.

speciale Sconti PS4: i giochi PlayStation Hits più belli al miglior prezzo
Articolo a cura di

Siete andati sul PlayStation Store, avete notato la presenza di centinaia e centinaia di giochi in sconto, e non riuscite a decidere su quale investire i vostri risparmi? Lo capiamo perfettamente, ma è proprio questo il bello di trovarsi a fine generazione! Un catalogo sterminato di titoli, tutti proposti a prezzi risibili e accessibili a tutte le tasche. Anche stavolta giungiamo in vostro soccorso segnalandovi una cinquina di giochi - scelti tra quelli appartenenti alla collana PlayStation Hits - che secondo noi non possono assolutamente mancare nella vostra collezione. Come al solito, siete tutti invitati a partecipare alla conversazione nella sezione commenti per chiedere chiarimenti sui giochi selezionati o per segnalarci le vostre proposte.

Rayman Legends (9,99 euro)

Rayman Legends è, senza mezzi termini, un platform 2D eccezionale, con una creatività fuori scala, un level design brillante e una varietà di soluzioni di gameplay che raramente è possibile apprezzare nei suoi congeneri. Il mondo di gioco è una vera e propria gioia per gli occhi: non c'è nemmeno una linea fuori posto, ogni singolo tratto è stato disegnato con amore e con un'attenzione ai dettagli invidiabile.

Ludicamente parlando, Rayman Legends mette in scena una danza a suon di salti, pugni, calci e schiacciate. La melanzana viola di Ancel ha un'innata passione per il ritmo, che raggiunge il suo acme negli stupendi livelli musicali, tra i punti più alti della produzione. Anche se sono passati molti anni dal lancio, nel suo genere rimane insuperato e non potete fare a meno di aggiungerlo alla vostra collezione, soprattutto ora che costa solo 9,99 euro. Integrata nell'avventura c'è anche una selezione dei migliori livelli tratti dal precedente capitolo, Origins, che arricchiscono ulteriormente un'offerta già strabordante di suo. Tre le nostre pagine trovate anche la recensione di Rayman Legends.

DOOM (7,99 euro)

Pochi giochi sono in grado di pomparvi adrenalina nel cuore con la stessa efficacia di DOOM. Un'esperienza frenetica, galvanizzante, aggressiva, puro rock & roll. Lo sparatutto in prima persona di id Software è il tributo perfetto agli FPS vecchio stile, filone da essa stessa inaugurato più di vent'anni or sono con il capostipite della serie. Anche se sul mercato è già disponibile il suo eccezionale sequel, vi consigliamo di giocare prima al titolo del 2016 attualmente in offerta a soli 7,99 euro... non ve ne pentirete!

La trama di DOOM è ben scritta ma certamente non elaborata. Il pretesto per dare il via all'azione è quello di sempre: gli esperimenti della UAC hanno condotto un esercito di demoni su Marte, e nei panni di uno Space Marine appena risvegliatosi da un sarcofago dovrete viaggiare fino agli inferi e annientare la minaccia impedendo che arrivi sulla Terra. Il focus della produzione è tutto sul gameplay, sull'azione sfrenata e sulla velocità di esecuzione. I livelli, articolati e ricchi di segreti, sono un piacere da esplorare, mentre la progressione è vivacizzata dalla possibilità di sbloccare nuove abilità per lo Space Marine e nuovi accessori per le numerose (ed esagerate) bocche da fuoco. Potete approfondire l'argomento con la recensione di DOOM.

Dishonored 2 (9,99 euro)

Dishonored 2 è il seguito perfetto. Riprende il concept di successo dell'originale e al tempo stesso lo perfeziona e lo espande a dismisura raggiungendo vette raramente toccate da altre produzioni. Ambientata 15 anni dopo i fatti narrati nel capostipite, la storia si apre con un colpo di stato, al quale fa seguito la scelta del personaggio con il quale affrontare l'intera avventura: il protettore reale Corvo Attano, protagonista dell'episodio precedente, oppure l'ormai cresciuta imperatrice Emily Kaldwin. Nei loro panni potete vivere la medesima avventura da due differenti punti di vista, un fattore che, assieme alla libertà di scelta che influenza il mondo circostante, incentiva la rigiocabilità.

Dopo la prima missione, la plumbea Dunwall lascia il posto a Karnaca, capitale dell'isola di Serkonos nella quale si svolgono la maggior parte delle vicende del gioco. Nel creare "il gioiello del sud", gli artisti di Arkane si sono ispirati alle atmosfere e alle architetture mediterranee, mescolando elementi italiani, spagnoli e greci. Ciò che davvero stupisce in Dishonored 2, oltre all'affascinante e curato background narrativo, è il magistrale design dei livelli, che traboccano di dettagli e che lasciano completa libertà d'approccio ai giocatori. Ne abbiamo parlato ampiamente nella recensione di Dishonored 2.

God of War 3 Remastered (9,99 euro)

I più giovani di voi, probabilmente, hanno conosciuto Kratos con l'eccezionale God of War del 2018. L'epopea del Fantasma di Sparta, tuttavia, comincia molto prima e, soprattutto, molto lontano dalle nevi del Nord Europa. God of War 3 rappresenta la spettacolare conclusione della prima trilogia, e grazie alla Remastered per PlayStation 4 può essere vissuta nella sua forma migliore.

God of War 3 si apre con la scalata dell'Olimpo da parte di un Kratos assetato di vendetta e a capo di un esercito di Titani. Quella che viene messa in scena è una delle introduzioni più spettacolari della storia dei videogiochi, con la quale anche oggi, a dieci anni di distanza, ben pochi possono rivaleggiare per ritmo e spettacolarità. Il resto del viaggio non è affatto da meno, ed è valorizzato da una presentazione in 1080p e 60fps. Leggete la nostra recensione di God of War 3 Remastered per saperne di più.

Mad Max (8,99 euro)

Anche se ha approfittato dell'uscita di quel capolavoro che risponde al nome di Fury Road, Mad Max di Avalanche Studios si è rivelato un open world post-apocalittico di tutto rispetto, più che degno dell'altisonante nome che porta. Ambientato dopo i fatti narrati nel film di George Miller, il gioco si apre con il pazzo Max costretto a separarsi dalla sua V8 Interceptor dopo uno scontro con Scabrous Scrotus, uno dei figli di Immortan Joe. Sfuggito miracolosamente alla cattura, conosce lo strambo Chumbucket, un "dito nero" (un meccanico) che lo aiuterà nella ricerca del bolide perduto.

Alla trama servono diverse ore per decollare, ma nel roboante ultimo atto riesce ampiamente a riscattarsi. Prima di arrivare ai titoli di coda, in ogni caso, vi aspettano centinaia e centinaia di chilometri da macinare a bordo della Magnum Opus (un gradito rimpiazzo della Interceptor), combattimenti corpo a corpo a la Batman Arkham, avamposti da liberare e, soprattutto, scontri esplosivi a bordo dell'auto armata di tutto punto, probabilmente le sezioni più divertenti della produzione. Degno di nota anche il comparto artistico, che aderisce ai canoni del genere post-apocalittico e pennella ambientazioni molto varie che sono una gioia per gli occhi. Leggete la recensione di Mad Max.