Shadow of the Colossus: la magia del remake nelle foto di Emanuele Bresciani

Emanuele Bresciani continua a mostrarci le meravigliose atmosfere del remake di Shadow of the Colossus con una serie di nuove foto...

speciale Shadow of the Colossus: la magia del remake nelle foto di Emanuele Bresciani
Articolo a cura di
Emanuele Bresciani Emanuele Bresciani : insospettabile autotrasportatore di giorno, di notte veste i panni del videogiocatore e fotografo videoludico spendendo ore su un unico frame che cestinerà quasi sicuramente. Fondatore di ProjectRing negli anni ‘90 col nickname Emalord e redattore per riviste ormai dimenticate collabora con everyeye.it perché crede che Gaming sia sinonimo d’Arte e vuole diffondere l’idea su scala nazionale. Seguitelo su twitter @electricbskies per riflessioni bislacche e scatti che non vedranno mai la luce del giorno.
Disponibile per
  • PS4
  • PS4 Pro
  • L'obiettivo digitale di Emanuele Bresciani attraversa per la seconda volta le Lande Proibite del remake di Shadow of the Colossus, alla ricerca di un'epica primigenia, dell'anima originale del capolavoro di Fumito Ueda, che purtroppo - secondo la prospettiva dell'autore - in questa riedizione sembra essere andata perduta. L'occhio si focalizza, come nella prima raccolta, principalmente sulla prossemica tra Wander ed i Colossi, sulla diversa distanza che intercorre tra i soggetti: ogni gigante viene inquadrato in modi differenti, con cromatismi specifici per ciascuna bestia.
    I Colossi sormontano la scena, la dominano, la annichiliscono, trasmettendo un forte senso di superiorità e strabordante meraviglia. In alcune fotografie, questi idoli di pietra divorano il campo visivo, senza lasciar spazio né a Wander, né all'ambiente circostante. In altre, invece, fa capolino timidamente il corredo scenografico delle Lande Proibite, lasciate sullo sfondo, volutamente fuori fuoco, nel tentativo di ricreare un'atmosfera favolistica, sognante e sospesa nel tempo, la stessa che si respirava nell'edizione originale del 2005. In uno scatto, in particolar modo, la presenza dei Colossi si annulla e svanisce: sulla scena restano solo Wander e Agro, immersi in un panorama ameno, naturalistico ed idilliaco. Qui il senso di smisurata grandezza, nel quale sono immersi il protagonista ed il suo destriero, non è incarnato dai giganti, bensì dal panorama che li avvolge e li culla, in un raro momento di calma prima del prossimo duello.

    Introduzione a cura di Giuseppe Arace

    Ritorno nelle Lande Proibite












    Per qualsiasi domanda riguardo le foto pubblicate qui sopra e le tecniche utilizzate potete lasciare un commento nell'apposito spazio dei commenti: Emanuele cercherà di soddisfare tutte le vostre curiosità in merito agli scatti di Shadow of the Colossus.

    Che voto dai a: Shadow of the Colossus Remastered

    Media Voto Utenti
    Voti: 72
    8.3
    nd