Skyrim: 10 anni di The Elder Scrolls 5 nel segno della leggenda

The Elder Scrolls V Skyrim è tornato in una nuova edizione, che punta ad offrire l'esperienza definitiva per l'iconica opera sviluppata da Bethesda.

Skyrim: 10 anni di The Elder Scrolls 5 nel segno della leggenda
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Sentite l'eco di Dragonborn diffondersi in lontananza e il vostro cuore è già pronto a intonare "Dovahkiin, Dovahkiin" a squarciagola? Tranquillizzatevi, non siete affetti da uno strano malanno: semplicemente siete uno dei milioni di giocatori che portano nel cuore una piccola porzione delle lande di Skyrim. Probabilmente avete trascorso molteplici decine - o anche centinaia - di ore impegnati a compiere la vostra missione come Sangue di Drago e ora non vedete l'ora che Bethesda sveli qualche informazione sul misterioso The Elder Scrolls VI.

    Dopo aver conquistato oltre duecento riconoscimenti come Game of the Year e aver dato vita ad un impressionante numero di porting e riedizioni, The Elder Scrolls V: Skyrim è ora nuovamente tra noi, in un nuova (e definitiva?) edizione. Utilizzando come base la Special Edition dell'acclamato action gdr, (sì, ovviamente trovate la recensione The Elder Scrolls V Skyrim Special Edition sulle nostre pagine), il team di Todd Howard ha deciso di celebrare il decimo anniversario dell'avventura con il lancio di The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition. E così siamo di nuovo qui a parlare di draghi e leggende, al centro di un'avventura con un posto d'onore negli annali del videogioco.

    Dieci anni di Skyrim

    L'epopea del Sangue di Drago ha travolto per la prima volta il mercato nel dicembre del 2011, arrivando a monopolizzare il tempo degli appassionati di fantasy e avventure ruolistiche. A godere dell'opera Bethesda furono all'epoca sia gli utenti PC che il pubblico su console, con The Elder Scrolls V: Skyrim che entrava a far parte dei cataloghi di PlayStation 3 e Xbox 360. Da allora sono trascorsi per l'appunto dieci anni, durante i quali la monumentale produzione ha esteso in maniera inarrestabile i propri confini.

    Il supporto continuo da parte del team di sviluppo ha ad esempio condotto alla pubblicazione di tre grandi espansioni: Dawnguard, Hearthfire e Dragonborn. Tra vampiri, dragoni, nuove terre e la possibilità di improvvisarsi artigiani per edificare la propria dimora, i DLC di The Elder Scrolls V: Skyrim hanno ampliato un'opera già monumentale, caratterizzata peraltro da una longevità impressionante. Questo percorso, protrattosi per l'intero 2012, ha poi condotto alla pubblicazione della Legendary Edition di TES V, contente sia il gioco originale che le successive espansioni.

    L'avvento delle nuove console ha successivamente spinto Bethesda a confezionare anche The Elder Scrolls V: Skyrim Special Edition, una versione aggiornata dell'avventura uscita su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Ai contenuti già proposti dalla Legendary Edition si unirono così diverse migliorie tecniche, senza considerare il supporto alle mod offerto per la prima volta ai giocatori su console.

    Il percorso del Sangue di Drago si sarebbe potuto arrestare qui, ma l'eco di "Dovahkiin, Dovahkiin" non aveva ancora esaurito la sua potenza. E così, a sorpresa, nel 2017 il cult Bethesda finì per aggiungersi alla libreria di Nintendo Switch, per poi sbarcare l'anno successivo anche su Amazon Echo. Nel mezzo arrivò anche The Elder Scrolls V: Skyrim VR, una versione in realtà virtuale che innalzava coinvolgimento ed immedesimazione ad un nuovo livello.

    Nel frattempo, le lande di Skyrim assistevano alla nascita di ulteriori leggende, grazie all'appassionato supporto di una community che ha instancabilmente arricchito il mondo di gioco con una sconfinata quantità di Mod.

    In dieci anni, l'immaginario di TES V si è intrecciato alle esistenze degli appassionati, favorendo persino la nascita di amicizie e amori. E a proposito di questi ultimi, sono molte le coppie che hanno deciso di portare Skyrim con sé sull'altare. C'è chi ha scelto di far risuonare nel giorno del matrimonio la straordinaria colonna sonora di TES V, e chi ha invece optato per un epico lancio del bouquet accompagnato dalle note di Dragonborn (fidatevi: chi scrive ha avuto l'immensa fortuna di essere testimone dell'evento).

    Anniversary Edition: una celebrazione della community

    Ora è il turno della nuova Anniversary Edition, già disponibile su Xbox One, PS4, Xbox Series X|S, PS5 e PC. Ma cosa include questa "versione definitiva di Skyrim"? In breve, tutti i contenuti già presenti nella Special Edition (dunque gioco originale in versione migliorata e le successive tre grandi espansioni) e la bellezza di 500 elementi aggiuntivi creati dalla community tramite il Creation Club. Nel dettaglio, parliamo di 74 Mod, 48 delle quali già disponibili e altre 26 in arrivo prossimamente. Grazie all'inclusione di questi elementi, il mondo di Skyrim ospita ora missioni inedite, nuove armature, dungeon, case e altro ancora.

    Tra le novità principali, Bethesda identifica tre specifici contenuti, tra i quali spicca la modalità Sopravvivenza, Mod ideata nel 2017 e in grado di modificare in maniera

    Le novità per TES V: Skyrim Special EditionI possessori della Special Edition di TES V: Skyrim possono usufruire gratuitamente dell'upgrade next-gen destinato a PlayStation 5 e Xbox Series X|S. In aggiunta, alcuni dei contenuti proposti nell'Anniversary Edition risultano disponibili come DLC gratuito. Nello specifico, parliamo della Modalità Sopravvivenza, della aggiunte relative alla Pesca e di tutti i contenuti di Santi e Peccatori. I restanti contenuti nati in seno al Creation Club possono invece essere acquistati a parte, tramite un upgrade alla Anniversary Edition proposto a 19,99 euro.

    radicale l'esperienza proposta dall'action rpg. Per sopravvivere nel mondo di Skyrim non basterà più padroneggiare le arti del combattimento e della diplomazia, ma sarà invece necessario monitorare il proprio livello di affaticamento e fame. Anche le condizioni atmosferiche rappresenteranno un ostacolo da affrontare con un equipaggiamento appropriato, per una declinazione di stampo survival piuttosto intrigante. Ad arricchire il pacchetto troviamo poi la modalità Pesca, che offre un'attività rilassante ai giocatori in cerca di una pausa riflessiva tra un'avventura e l'altra. Tra le acque di Skyrim, venti specie ittiche attendono di essere prese all'amo dal Sangue di Drago. Ma cosa farsene del nostro pescato? Ovviamente possiamo cucinarlo, ma anche trasformarlo in un trofeo con cui decorare le nostre dimore, o persino esporlo in un peculiare acquario domestico.

    Infine, troviamo le aggiunte proposte dal contenuto Santi e Seduttori, una corposa Mod realizzata nel 2019, che include una ricca rassegna di quest secondarie, armature e oggetti, il tutto correlato a due missioni principali. Incluso nel pacchetto figura inoltre l'aggiunta di un'ampia rassegna di prodotti nei cataloghi delle carovane khajiiti di Skyrim.

    A completare il quadro della Anniversary Edition troviamo tutte le restanti creazioni ideate fino ad oggi nel quadro del programma Creation Club di Bethesda. La rassegna è incredibilmente vasta ed è impossibile proporre un elenco completo. A titolo di esempio, possiamo però citare la Mod "Fantasmi del Tribunale", che ripropone molti equipaggiamenti tratti da The Elder Scrolls III: Morrowind. Particolarmente interessante è poi il contenuto "La Causa", grazie al quale i viaggiatori di Tamriel si ritroveranno ad affrontare una Mitica Alba determinata a generare un nuovo portale per l'Oblivion.

    Skyrim su next-gen

    Con la pubblicazione dell'Anniversary Edition, le lande di Skyrim hanno potuto accogliere anche un upgrade destinato a potenziare il titolo sui nuovi hardware Sony e Microsoft. L'aggiornamento, gratuito anche per i possessori della già citata Special Edition, provvede ad apportare alcune modifiche al comparto tecnico dell'opera Bethesda.

    A livello grafico, è bene evidenziarlo, il primo impatto con il comparto tecnico di Skyrim su PS5 e Xbox Series X/S non risulta particolarmente impressionante. L'azione di Bethesda si è infatti limitata ad un potenziamento della risoluzione, con l'action gdr che ora supporta ufficialmente i 4K, in maniera nativa su PS5 e in maniera dinamica su Xbox Series X|S. In buona sostanza, parlando di qualità dell'immagine, l'edizione next-gen di Skyrim non si discosta più di tanto da quanto visto su PlayStation 4 Pro o Xbox One X.

    Più netto è invece l'impatto dell'upgrade next-gen sul fronte della fluidità di gioco. Nella sua incarnazione per PlayStation 5 e Xbox Series X|S, The Elder Scrolls V propone infatti un'esperienza solidamente ancorata ai 60 fps, con tempi di caricamento notevolmente ridotti su tutte e tre le piattaforme di gioco.

    The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition C'era davvero bisogno di una nuova edizione di The Elder Scrolls V: Skyrim? Non crediamo esista una risposta univoca. L'epopea sviluppata da Bethesda ha nel tempo smesso di essere un "semplice" videogioco, e si è trasformata in una creatura plasmata dalla passione della community che le si è formata attorno nel corso degli ultimi dieci anni. Dal lancio dell'Action GDR ad oggi, il pubblico di riferimento dell'industria videoludica si è costantemente ampliato e le persone che non hanno mai avuto l'occasione di avventurarsi tra le lande di Skyrim sono molte più di quanto si potrebbe pensare. Per queste ultime, la nuova Anniversary Edition rappresenta probabilmente lo strumento migliore per scoprire questa iconica esperienza. Il prezzo, fissato a 54,99 euro, poteva certamente essere più contenuto, ma nulla vieta di attendere qualche promozione prima di valutare l'acquisto. E per quanto riguarda coloro che già hanno vissuto centinaia di ore nei panni del Sangue di Drago? La valutazione del valore delle aggiunte proposte dalla Anniversary Edition può essere soltanto individuale. Certo è che il fascino di Skyrim, anche a distanza di dieci anni, pare essere immutato. Un piccolo aneddoto a dimostrarlo: nel discorrere con un'appassionata che aveva già trascorso centinaia di ore in TES V, chi scrive ha accennato al fatto di starne esplorando la versione next-gen. Alla notizia, un piccolo brillio le si è acceso negli occhi, e l'unica replica che ne è emersa è stato uno spontaneo "Oh, deve essere bellissimo". Buon decimo anniversario a tutti i Sangue di Drago.

    Che voto dai a: The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition

    Media Voto Utenti
    Voti: 17
    7.6
    nd