Spider-Man: alla scoperta di Rhino, il colossale villain del Ragnoverso

Da becero supercriminale di secondo piano a villain tormentato e in cerca di redenzione: la parabola di Aleksei 'Rhino' Sytsevich.

speciale Spider-Man: alla scoperta di Rhino, il colossale villain del Ragnoverso
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • PS4 Pro
  • L'Uomo Ragno ha affrontato davvero ogni tipo di avversario. Quello che possiamo definire il Ragnoverso, tant'è vasto l'immaginario di Spider-Man all'interno del pantheon Marvel Comics, ospita una quantità smisurata di avversari e comprimari pittoreschi: ognuno di essi, chi più chi meno, ha rappresentato (o rappresenta tutt'oggi) un tassello importante nelle avventure del nostro amichevole eroe di quartiere. Rhino può sembrare una nemesi secondaria per il nostro Peter Parker, ma in realtà scopriremo come il suo rapporto con l'arrampicamuri sia costellato di avvenimenti: andiamo dunque alla scoperta del colossale supercriminale, che farà anch'egli parte del videogioco per PS4 di Insomniac Games in uscita il 7 settembre: Rhino è comparso nel recente gameplay trailer mostrato durante lo showcase E3 2018 di Sony, ragion per cui non potevamo non dedicargli uno dei nostri approfondimenti volti a scoprire la storia editoriale di ogni personaggio incluso nell'attesissimo tie-in.

    Le origini

    Il vero nome del supercriminale conosciuto come Rhino è Aleksei Mikhailovich Sytsevich: il personaggio fu creato da Stan Lee e John Romita Sr. nel 1966 e fece il suo debutto nella prima serie di Amazing Spider-Man, più precisamente in un arco narrativo compreso tra il numero 41 e il numero 43 della testata Marvel Comics. Successivamente tornò anche nel numero 104 della serie dedicata all'Incredibile Hulk, nel 1968, e infatti il villain è stato occasionalmente avversario anche del Gigante di Giada, oltre che dell'Uomo Ragno.
    Rhino non ha mai avuto un peso editoriale fondamentale nelle storie su Spider-Man, ma nel corso dei decenni ha comunque ricevuto alcuni cicli di rilievo soprattutto negli anni Ottanta e Novanta - in particolare in Deadly Foes of Spider-Man nel 1991 e in una storia intitolata The Flowers of Rhino del 2001, fino a raggiungere il Punitore in Punisher War Journal nel 2008.
    Non si conoscono a fondo le origini di Rhino, ma sappiamo che Aleksei è probabilmente russo, poiché prima di diventare un criminale faceva parte di una divisione scientifica sovietica. Il gruppo con cui lavorava, tuttavia, lo ha sottoposto a un processo di esperimenti che gli ha conferito una sorta di rivestimento artificiale che gli garantisce una resistenza soprannaturale e una forza da superumano. Dopo aver completato la trasformazione, Sytsevich si ribella agli scienziati e distrugge il laboratorio.

    Il primo confronto con Spider-Man avviene quando il criminale tenta di rapire il colonnello John Jameson per ottenere delle spore extraterrestri che l'uomo ha ottenuto nel corso di una missione spaziale: l'eroe riesce a salvare l'ostaggio e a sconfiggere il suo avversario, mandandolo in prigione sotto sedativo. Dopo qualche tempo Rhino evade e tenta di rapire nuovamente Jameson, ma questa volta l'Uomo Ragno si avvale di uno speciale fluido di ragnatela brevettato dal professor Curt Connors (il futuro Lizard) per mettere fuori combattimento il suo nemico.
    In seguito il Nostro viene contattato nuovamente dai ricercatori che lo hanno dotato della sua forza. Viene così armato con una tuta ancora più potente: Aleksei si scontra quindi con Hulk quando ordisce un piano per rapire Bruce Banner e apprendere da lui il segreto delle radiazioni Gamma. Il Gigante Verde prende ben presto il sopravvento sulla psiche e sul corpo del gracile Banner, infiggendo una sonora sconfitta a Rhino e mandandolo in coma per un po' di tempo.

    Hulk, Spidey e Vendicatori

    Aleksei viene poi ridestato dal Capo, conosciuto in lingua originale come Leader, ovvero un supercriminale potenziato a sua volta dai raggi gamma e storico nemico di Hulk. Obiettivo del Capo è impedire il matrimonio tra Betty Ross e Bruce Banner utilizzando un dispositivo predisposto a trasformare lo sfortunato scienziato in Hulk e uccidere Ross . Il compito di Rhino sarebbe quello di difenderlo: l'enorme antagonista, però, decide di tradire il suo nuovo alleato proprio quando Banner si trasforma in Hulk, ma il combattimento che ne segue causa un'esplosione che manda nuovamente il Nostro in coma. Il Capo prende possesso del corpo di Rhino, tuttavia, e tenta di sconfiggere Hulk: la battaglia si sposta poi su un pianeta alieno, dove il Leader perde il controllo su Aleksei, il quale viene poi riportato sulla Terra privo di coscienza proprio da Banner.
    Rhino riappare nuovamente contro Hulk quando si allea con Abominio per utilizzare una Hulkbuster e battere il Gigante di Giada; in seguito prende parte al supergruppo di antagonisti noti come Emissari del Male e combatte persino contro i Difensori e Doctor Strange. Le successive scorribande, invece, lo hanno portato ad allearsi con altri noti supercriminali quali Moonstone, Blackout ed Electro, oltre che a confrontarsi con i Fantastici Quattro - in particolare, com'è facile immaginare, con la Cosa.

    Infine, nei più recenti cicli editoriali della Marvel fumettistica, abbiamo visto Rhino entrare in varie formazioni e varianti dei Sinistri Sei, affrontare diverse volte Spider-Man e Iron Man, fino ad arrivare a uno scontro con un Deadpool rimpicciolito dalle Particelle Pym e a un'alleanza con il Camaleonte durante l'arco della Civil War per annientare il nostro amato Spidey. Inutile dire che, in ogni scontro che l'ha visto protagonista, lo sfortunato Aleksei ha dovuto soccombere sotto i colpi degli eroi più potenti della Terra.

    La svolta

    I confronti tra Rhino e altri eroi al di fuori di Spider-Man non si fermano qui: Aleksei affronta il Punisher, ma viene letteralmente umiliato da Frank Castle e salvato proprio da Spidey prima che il vigilante uccida il criminale; in seguito viene arrestato e privato del suo costume dallo S.H.I.E.L.D.che lo condanna al carcere di Ryker's Island. Una volta uscito, nonostante i tentativi di reclutamento della Mafia russa e di altri criminali, Aleksei declina ogni offerta dal mondo della malavita, deciso a voltare pagina e spinto dall'amore nei confronti di una donna di nome Oksana. Un altro criminale, in ogni caso, decide di vestire il costume di Rhino e Sytsevich si ritrova a collaborare con Parker per sottomettere il nuovo e pericoloso villain: in seguito, il nostro e sua moglie Oksana finiscono in un programma di protezione testimoni ma, prima che riescano a raggiungere la loro nuova abitazione, il nuovo Rhino attacca la loro vettura e l'amata di Aleksei rimane uccisa. Desideroso di vendetta, il colossale ex villain veste nuovamente i panni di Rhino e uccide l'impostore, cadendo nuovamente in una spirale di malvagità e malavita.
    In seguito il Nostro si unisce a svariati villain del Ragnoverso per distruggere Spider-Man, entrando e uscendo dalle varie formazioni dei Sinistri Sei. Nella storia Fino alla Fine del Mondo, Rhino prende parte a uno scontro che vede il gruppo criminale contro l'Uomo Ragno e gli Avengers.

    Aleksei riesce finanche a sconfiggere Thor e Vedova Nera, ma si ritrova coinvolto nell'esplosione della base di Octopus. Il villain, dunque, muore apparentemente insieme a Silver Sable, un evento che fa cadere Spider-Man nello sconforto poiché incolpa se stesso della dipartita dei due.
    Nel più recente ciclo editoriale della Marvel, chiamato All-New All-Different, Rhino torna nella saga intitolata Il Complotto del Clone e viene ingaggiato da un misterioso uomo vestito di rosso che lo persuade ad allearsi con lui.

    Si tratta dello Sciacallo, che progetta di utilizzare le tecniche di clonazione per riportare in vita una pletora di personaggi, tra cari e avversari, legati alle gesta di Spider-Man. Il losco figuro offre ad Aleksei la resurrezione della sua amata Oksana in cambio della sua lealtà. Le vicende conclusive di questa storyline svelano poi tutta la verità, poiché tutti i redivivi (compresa la povera Oksana) non sono altri che beceri cloni con dei falsi ricordi impiantati nelle loro rispettive menti; questa volta, però, Spider-Man riesce a redimere Aleksei convincendolo a cambiare vita in onore al suo amore per la defunta Oksana, promettendo al suo vecchio nemico di aiutarlo a superare un dolore che ha vissuto diverse volte sulla propria pelle.
    Per l'inarrestabile e colossale Rhino, insomma, si prospetta un inizio del tutto nuovo...

    Che voto dai a: Marvel's Spider-Man

    Media Voto Utenti
    Voti: 354
    8.3
    nd