Esport

Starcraft 2 Nation Wars V: la Corea del Sud domina e sale sul tetto del mondo

Trionfo della Corea del Sud nella quinta edizione delle Nation Wars 2018, organizzate da O'GamingTV in collaborazione con Matcherino e Blizzard.

Starcraft 2 Nation Wars V: la Corea del Sud domina e sale sul tetto del mondo
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Prima di andare ad analizzare nel dettaglio quanto è accaduto a Parigi, durante il PLAY Paris Powered by PAX, bisogna necessariamente fare un passo indietro nel tentativo di analizzare un evento che ha cambiato, per sempre, il modo di concepire lo Starcraft II che abbiamo imparato a conoscere in questi anni.

    Un sogno chiamato: Nation Wars

    Le Nation Wars V ci hanno regalato un sogno, non solo in quanto italiani, non solo in quanto appassionati di un titolo RTS che più invecchia e più diventa importante nel panorama videoludico competitivo, ma anche e soprattutto perchè noi facciamo parte di un contesto di persone che amano questo gioco ed i suoi giocatori professionisti, oltre che l'ambiente nel quale questi tornei prendono vita.
    Le fasi finali dell'evento organizzato da O'GamingTV realizzate dal vivo hanno permesso al pubblico, già partecipe durante le fasi preliminari di votazione, di diventare protagonista, di essere inserito al centro dell'attenzione.
    Vedere gli spalti di un teatro meraviglioso completamente pieni, in un giorno di primavera, avrebbe lasciato a bocca aperta chiunque, tranne gli appassionati di StarCraft II che sono abituati a regalare sempre la propria partecipazione in questi tornei.
    Dopo un ritardo di circa un'ora sull'inizio della competizione, la manifestazione è proseguita con una tabella di marcia decisamente a rilento, impossibile, infatti, assistere a quasi dodici ore di diretta in maniera integrale ed i tempi di attesa, alle volte, sono stati realmente eccessivi per un evento che si sarebbe dovuto concludere intorno alle 17:00 ma che in realtà è terminato solo in serata.

    Nation Wars: Atto finale

    Alle fasi finali hanno preso parte Corea del Sud, Olanda, Finlandia e Messico, quattro nazioni che hanno una grande tradizioni per gli sport elettronici e che erano riuscite a raggiungere Parigi dopo un ottimo torneo che le aveva viste assolute protagoniste nei gironi e nella fase ad eliminazione diretta.

    Intorno alle 11:00, ad aprire le danze della prima semifinale ci ha pensato l'incontro tra Optimus e JimRising, due giocatori che erano stati relegati al ruolo di gregari nel corso delle fasi eliminatorie e che sul palco francese hanno regalato grande spettacolo grazie ad un'ottima partita.
    La vittoria è andata all'olandese, decisamente più solido e concentrato rispetto al messicano, anche se Optimus non ha poi saputo reagire alla forza di SpeCial che nell'incontro successivo lo ha superato con grande facilità sconfiggendolo su EastWatch LE.
    Il giocatore degli Exeed eSports ha poi inanellato la sua seconda vittoria consecutiva nella serie liquidando uThermal nel TvT su Acid Plant LE, prima di essere travolto dalla clamorosa prestazione di Harstem che su Neon Violet, BlackPink e Catalyst ha deciso di salire in cattedra portandosi a casa tre importanti partite, riuscendo a mettere in fila prima SpeCial, poi Cham e nuovamente SpeCial, ottenendo una meritata qualificazione per l'Olanda alla finale assoluta della quinta edizione delle Nation Wars.

    Nell'altra semifinale, malissimo la Finlandia che guidata da uno spento Serral non è riuscita a regalare sufficienti emozioni, troppo netto è apparso il divario tecnico tra le due nazionali e lo Zerg sudcoreano soO non ha avuto difficoltà a liquidare ZhuGeliang, Serral e TheMusZero con un allkill che non lascia spazio per ulteriori analisi o commenti.

    Corea del Sud regina a Parigi

    La finale assoluta tra Olanda e Corea del Sud è stata, letteralmente, un vortice di emozioni.
    La formazione europea è riuscita, infatti, a partire subito forte con uThermal che è riuscito a sconfiggere rispettivamente su Catalyst e Blackpink, MMA e soO giocando in modo assolutamente magistrale mettendo in evidenza tutte le sue qualità individuali e la solidità maturata negli ultimi mesi in entrambi i matchup.

    Tuttavia, la gioia del vantaggio, si è spenta con il passare dei minuti, quando INnoVation ha deciso di tirare fuori gli artigli, iniziando a "graffiare" i propri avversari, portandosi a casa mappe importanti contro uThermal, Optimus e Hartstem, ribaltando il risultato e riuscendo a portare la Corea del Sud in vantaggio con il risultato parziale di 4-2.
    L'unico in grado di poter arrestare la forza del giocatore sudcoreano è stato proprio Harstem che per un attimo, su Eastwatch, ha riacceso le speranze olandesi ed europee prima di finire sconfitto nell'incontro decisivo, sempre contro INnoVation, su Catalyst.

    Con il risultato finale di 5-3 la Corea del Sud ha conquistato la corona di campionessa del mondo della quinta edizione delle Nation Wars grazie ad una prestazione collettiva davvero importante che ha permesso agli asiatici di portarsi a casa 25,000$.
    Per l'Olanda, invece, 12,500$ per il secondo posto assoluto, mentre a Finlandia e Messico sono andati 6,250$ validi per il terzo e quarto posto assoluti.

    Nation Wars 2018: Italia assoluta protagonista

    Sotto il profilo italiano, l'avventura degli azzurri in queste Nation Wars deve considerarsi come un punto di partenza assolutamente positivo e bisogna ringraziare Riccardo "Reynor" Romiti, Davide "Ruinblaster" Zappalà e Flavio "MiaNonna" Rogledi per quanto dimostrato in questa competizione e per averci fatto emozionare attraverso le loro giocate.

    Dal punto di vista mediatico l'Italia ha avuto, grazie ad Element Starcraft II, un'ottima copertura, tutti gli incontri degli azzurri sono stati commentati in lingua italiana grazie al contributo di Fabio "Monta" Montagna, Riccardo "Mobius" Del Lungo, Leonardo "Leovil" Vilona, Fabrizio "Bluesteel" Giovanardi e Flavio "MiaNonna" Rogledi che hanno impreziosito le telecronache con immagini esclusive ed interviste post-partita.
    Bisogna sottolineare come Element Starcraft II abbia avuto coraggio nell'organizzare un coverage di queste dimensioni, ricevendo, tuttavia, un ottimo riscontro da parte della comunità italiana soprattutto durante gli incontri della nazionale azzurra.
    Il prossimo appuntamento con le Nation Wars sarà nel 2019 anche se la sesta edizione non è stata ancora annunciata e non sembrano esserci comunicazioni importanti all'orizzonte, bisognerà pertanto attendere gli sviluppi nei prossimi mesi.

    Che voto dai a: StarCraft II

    Media Voto Utenti
    Voti: 235
    8.5
    nd