Esport

StarCraft 2: Terzo squillo di Serral, vinto il WCS Valencia

Serral conquista il suo terzo torneo WCS consecutivo a Valencia arrivando a battere Has e strappando un nuovo biglietto per le WCS Global Finals.

speciale StarCraft 2: Terzo squillo di Serral, vinto il WCS Valencia
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • La terza tappa del circuito WCS di Starcraft II è andata in scena a Valencia dal 12 al 14 luglio all'interno degli spazi della Fiera di Valencia.
    A colpi di mouse e tastiera quasi ottanta giocatori hanno dato vita a una competizione entusiasmante in grado di regalare sorprese davvero inaspettate.
    La città spagnola che conta poco meno di 800,000 abitanti ha ospitato per il settimo anno consecutivo una delle tappe di avvicinamento alle WCS Global Finals che andranno in scena a novembre all'interno dell'arena del BlizzCon la quale ospiterà il torneo conclusivo e incoronerà il campione del mondo di StarCraft II. Oltre settanta giocatori hanno quindi preso parte alla competizione che si è articolata in una tripla fase a gironi (bo3) e una successiva fase ad eliminazione diretta in formato Bo5 con finale Bo7, ormai un vero e proprio standard per le competizioni internazionali del popolare RTS targato Blizzard.
    Il torneo valenciano è considerato da sempre come una vera e propria roccaforte per la razza Zerg, in tutte le edizioni di questo evento che si sono disputate in terra spagnola ha sempre vinto un giocatore appartenente alla razza dello sciame, ad eccezione del 2012 dove Taeja con la razza Terran riuscì ad interrompere la striscia positiva inaugurata da una vera e propria leggenda, il giocatore sudcoreano DongRaeGu che fu il vincitore nel 2011 del primo Dreamhack di Valencia di Starcraft II.
    La terza tappa del circuito WCS ha quindi condotto in Spagna numerosi giocatori provenienti da ogni parte del mondo, ad eccezione della Corea del Sud, che si sono dati battaglia per conquistare l'accesso diretto alle WCS Global Finals e per 101,000$ di montepremi complessivo.

    Group Stage #1: Il debutto di Reynor e Ryosis

    Il WCS Valencia ha per gli italiani un sapore speciale, nel 2016 la spedizione italiana dei True eSports condusse Riccardo "Reynor" Romiti a centrare uno storico quarto di finale prima di essere eliminato da Vortix, nel 2018 un'altra spedizione azzurra condotta dagli Exeed eSports, Iron Chain e Team QLASH ha replicato l'impresa evidenziando una netta crescita di tutto il settore sportivo.

    Se da una parte Iron Chain e Team QLASH si sono presentati a Valencia con soli giocatori stranieri, gli Exeed eSports hanno deciso di puntare sul "made in Italy" (oltre a Clem e Gerald) permettendo a Riccardo "Reynor" Romiti e Alessandro "Ryosis" Rossi di debuttare all'interno di una competizione WCS all'età, rispettivamente, di sedici e diciassette anni. Al momento il talento azzurro toscano è il più giovane cyber-atleta a debuttare all'interno di una competizione WCS grazie alla modifica regolamentare che ad inizio anno ha portato Blizzard a compiere un passo avanti fondamentale per permettere non solo a Romiti ma anche a molti altri ragazzi, Clem incluso, di poter prendere parte alle competizione del circuito mondiale non appena compiuti i sedici anni previsti dal regolamento senza dover aspettare il 1 gennaio dell'anno successivo.
    Il Group Stage #1 ha quindi visto il debutto all'interno del WCS Valencia di Reynor e Ryosis, due talenti Zerg che hanno dimostrato, in gironi per nulla scontati, il loro carattere esprimendo un ottimo gioco complessivo.
    Tuttavia per Ryosis non c'è stato nulla da fare nel gruppo A, è apparso troppo netto il divario nei confronti del solido Terran olandese Optimus che ha rifilato all'azzurro un 4-0 pesante ma che deve servire come esperienza a Rossi che prima della partenza aveva dichiarato di voler puntare almeno al group stage #2.
    Appare chiaro che, al netto di tutto, il torneo di Ryosis può dirsi pienamente sufficiente. Difficile riuscire a scalfire la solidità di Optimus e quantomeno velleitario pensare di poter vincere la serie eventuale contro Neeb. Nell'unico incontro accessibile, quello contro il Terran francese Okaneby, Ryosis non ha sfigurato trionfando per 2-1 e lasciando, di fatto, un segno indelebile nella storia di questo WCS Valencia anche se poi, come abbiamo anticipato, Optimus (seppur soffrendo terribilmente almeno nel primo game) ha riportato tutti con i piedi per terra condannando l'azzurro.

    Tutto facile, o quasi, per Reynor nel girone D dove ha sconfitto dapprima rapidamente il Protoss polacco ArT e poi ha affrontato Nerchio che ha messo l'azzurro in seria difficoltà costringendolo alla resa nella prima partita e a rimontare la serie chiudendo il parziale sul 2-1.
    Tuttavia la sconfitta subita contro lo Zerg polacco nel primo game ha fatto, inevitabilmente, scattare un campanello d'allarme nella testa di molti tifosi, paure che poi si sarebbero rivelate sufficientemente fondate durante la fase ad eliminazione diretta contro Serral. Ottime qualificazioni al turno successivo anche per i giocatori del Team QLASH Elazer e Lambo, degli Exeed eSports Clem e degli Iron Chain ShaDoWn e Hellraiser.

    Group Stage #2: Reynor & Clem, giovani sugli scudi

    La seconda fase a gironi del WCS Valencia ha regalato al pubblico uno spettacolo unico grazie alle straordinarie performance di Reynor e Clem.
    I cyber-atleti degli Exeed eSports hanno dominato i loro gironi (A e B) arrivando a qualificarsi alla fase successiva con grande carattere dimostrando una maturazione davvero significativa rispetto ai tornei passati.
    Le vittorie su MaSa e Denver sono state per Reynor una pura formalità anche se, ancora una volta, lo ZvZ del talento azzurro ha tradito una certa insicurezza tanto da costringere Romiti a fare gli straordinari contro un Denver che, oggettivamente, ha espresso un gioco davvero inaspettato.

    Clem invece ha liquidato con qualche difficoltà nel TvT il solido Lillekanin per 2-1 arrivando poi a trionfare nell'incontro decisivo ai danni di Vortix che ormai è un habitué del torneo valenciano pur non essendo effettivamente più in attività da molto tempo. I più attenti ricorderanno anche un'apparizione di Vortix in Italia con la maglia dei Karonte eSports durante le giornate del Vasacast Invitational poi vinto proprio dal talento spagnolo. Clem ha quindi dominato il proprio girone qualificandosi alla fase successiva in grande stile.

    Ottima prestazione ancora di ShaDoWn ed Elazer che inseriti nel gruppo D hanno centrato rispettivamente il primo e secondo posto assoluto.
    Pessima prestazione invece per quanto riguarda Lambo, il giocatore del Team QLASH ha abbandonato anzitempo la competizione finendo addirittura ultimo nel girone E.
    Per il giocatore tedesco questo risultato costituisce una lezione severa considerando anche che qualche settimana prima era riuscito a centrare una clamorosa finale con conseguente terzo posto nell'HomeStory Cup XVII.
    Male anche Hellraiser che nel gruppo H si è dovuto arrendere a Nerchio e HeRoMaRinE.

    Group Stage #3: La caduta dei giganti

    Quanto successo durante la terza fase a gironi del WCS Valencia è qualcosa che verrà ricordato, probabilmente, negli anni a venire. Sono stati infatti eliminati dalla competizione giocatori del calibro di Elazer, MaNa, Ptitdrogo, Namshar e TRUE, incapaci di impostare un gioco realmente efficace ed incapaci di reagire agli eventi che li hanno travolti in una spirale senza ritorno. Ottima, invece, la prestazione di Riccardo "Reynor" Romiti nel gruppo B, dove il talento azzurro è stato in grado di liquidare HuT e ShoWTimE con secchi 2-0, dominando il girone e guadagnandosi l'accesso alla fase ad eliminazione diretta.

    Per il talento toscano, oggettivamente, questo girone ha semplicemente confermato che contro Protoss e Terran non sembra soffrire, arrivando a vincere con grande naturalezza degli incontri che oltre ad essere delicati hanno rappresentato un trampolino di lancio non da poco in vista degli ottavi di finali. Brillante, per non dire magnifica, la prestazione di Clem nel gruppo D, il ragazzo francese ha dato prova di grande maturità arrivando a vincere il proprio girone liquidando con relativa facilità DeMuslim e Kelazhur, due avversari Terran molto solidi e preparati in grado di spaventare chiunque meno che il giovanissimo talento degli Exeed eSports.
    Altri giocatori qualificati alla fase successiva: Serral, DnS, HeRoMaRinE, uThermal, Has, ShoWTimE, Bly, Scarlett, Kelazhur, SpeCial, Neeb, Snute e Hartstem.

    Playoff: Serral, il "triplete" è servito!

    All'uscita dei tabelloni, tutti, chi più chi meno, hanno esclamato:"Quanta sfortuna per Reynor!".
    Il ragazzo è stato infatti inserito nella parte di tabellone sicuramente più difficile con SpeCial agli ottavi di finale e il vincente tra Scarlett e Serral ai quarti.
    Oggettivamente parlando un tabellone che, almeno per i primi due turni, avrebbe demoralizzato chiunque ma non Romiti che ha affrontato a viso aperto SpeCial dominando le sue velleità su 16-bit in una partita che passerà alla storia per la sua intensità ed energia, in cui Reynor ha sofferto terribilmente il gioco aggressivo del suo avversario che lo ha messo alle corde ma che poi ha subito un colpo da KO pesante, anche a livello psicologico, che lo ha buttato al tappeto senza possibilità di replica.

    Il ragazzo toscano ha dominato la serie per 3-0 portandosi a casa tre game pazzeschi, dimostrando grande solidità nei propri mezzi e nelle proprie meccaniche contro Terran, ricordiamo inoltre che SpeCial è attualmente uno dei quattro migliori giocatori delle scorse WCS Global Finals anche se la forma sembra essere ben lontana da quella espressa durante quell'evento.
    Grande sofferenza per Serral che ha sì sconfitto Scarlett nello ZvZ ma ha anche dovuto cedere due importantissime partite andando in svantaggio sul 2-1 per poi rimontare.
    Ordinaria amministrazione per HeRoMaRinE che ha sconfitto 3-0 DnS, per uThermal vincente 3-1 su Snute, per Neeb avanti grazie al 3-1 maturato su Bly, per ShoWTimE che ha messo fine al sogno di Clem per 3-0 giunto però al suo massimo risultato a livello internazionale di sempre in un evento WCS e infine per Nerchio che ha liquidato Harstem per 3-1.

    Vittoria clamorosa, invece, per Has che ha superato in modo assolutamente straordinario il Terran brasiliano Kelazhur in un match ricco di colpi di scena e build order molto aggressivi e spettacolari.
    I quarti di finale del WCS Valencia si sono aperti con la sconfitta maturata da Reynor nei confronti di Serral che lo ha semplicemente superato impartendo una severa lezione al talento azzurro che ha provato ad imporre il proprio gioco finendo per essere sempre counterato alla cieca, o quasi, dal finlandese in stato di grazia.
    Questa sconfitta deve però servire al giocatore degli Exeed come esperienza. Da qui si deve ripartire e bisogna cercare di ridurre il gap che divide l'azzurro dal talento degli Ence. Considerando che Reynor ha debuttato in questo Dreamhack ad appena sedici anni e dodici giorni siamo certi che avrà ancora infiniti margini di miglioramento.
    A seguito del 3-0 di Serral a Reynor è stata la volta di HeRoMaRinE che ha liquidato facilmente uThermal in rimonta dopo aver giocato una pessima prima mappa (Acid Plant LE, ndr.) dove ha subito il gioco dell'avversario olandese che ne ha approfittato per portarsi in vantaggio.
    Vittoria clamorosa per 3-2 di ShoWTimE che contro Neeb ha meritato di portarsi la serie a casa più e più volte ma che solo nel quinto game è riuscito a fare breccia nelle difese dell'americano che è apparso decisamente sottotono non riuscendo mai ad incidere sull'andamento dell'incontro ed anzi rischiando di subire una clamorosa disfatta sin dal primo game della serie.

    Ancor più clamoroso è apparso, invece, l'incontro tra Nerchio e Has dove il giocatore del Taiwan è salito in cattedra mettendo alle corde il polacco costretto a rincorrere il suo avversario che ha semplicemente condotto alla perfezione tutti gli allin che aveva preparato in ladder arrivando a sorprendere il polacco passando in semifinale grazie ad un 3-2 che resterà scolpito nella roccia della storia.
    La semifinale tra Serral e HeRoMaRinE è stata una pura e semplice formalità per il talento finlandese che ha giocato alla sua maniera senza dare respiro al povero tedesco che spesso e volentieri è stato costretto a difendersi all'interno del perimetro di poche basi, mai in grado di reagire efficacemente. Il 3-0 finale è la prova di una grande solidità da parte di Serral nel matchup contro Terran ma anche di una comprensione del gioco nettamente superiore a quella del talento dei mousesports.

    Il risultato più assurdo dell'intera edizione 2018 del WCS Valencia è arrivato però dalla seconda semifinale in programma, quella che ha visto affrontarsi Has e ShoWTimE, in un match a dir poco pazzesco il talento di Taiwan ha tirato fuori dal cilindro una serie di allin a una e a due basi da far invidia ai migliori specialisti della ladder.
    ShoWTimE, disperato e completamente in "tilt" psicologico è andato a buttare al vento la serie cercando di effettuare un contenimento nella base di Has che pur perdendo molte strutture e unità in difesa è riuscito a tenere alta la guardia grazie alle numerose batterie di scudi durante la partita decisiva su Acchiappasogni LE.
    Per il talento tedesco non c'è stato nulla da fare e a passare in finale, raggiungendo il risultato più importante della sua intera carriera videoludica, è stato clamorosamente Has che ha dimostrato che con il duro lavoro e poche e semplici strategie è possibile raggiungere obbiettivi davvero importanti.
    La finale, tuttavia, ha visto comunque trionfare Serral che ha saputo contenere perfettamente le strategie aggressive del suo avversario cedendo un solo game al taiwanese solo quando ha cercato di essere lui più offensivo del giocatore dei BearMe.

    Il 4-1 sul tabellino finale rappresenta la realizzazione di un sogno per il giocatore del Team Ence che per il terzo evento WCS consecutivo in questo 2018 è il campione indiscusso dei tornei del circuito mondiale.
    Lipsia e Austin sono stati per lui una semplice formalità, una vetrina, prima di arrivare a portarsi a casa un vero e proprio "triplete di trofei" che inserisce il nome di Serral di diritto nell'Olimpo dei giocatori di Starcraft II di tutti i tempi.
    Nessuno meglio di Serral, nessuno meglio del giocatore finlandese, Neeb lo scorso anno era riuscito ad avvicinarsi ma era caduto proprio nella roccaforte degli Zerg, proprio durante il WCS Valencia sotto i duri colpi di uno scatenato SpeCial.
    Serral ha quindi superato quota 10.000 punti WCS e guadagnato altri 20.000$ di primo posto assoluto.

    Prossima avventura: WCS Montreal

    L'intera edizione del WCS Valencia è stata seguita in diretta streaming in lingua italiana da Element StarCraft II (Fabio "Monta" Montagna e Riccardo "Mobius" Del Lungo) in collaborazione con Leonardo "leovil" Vilona e Francesco "Glomnar" Marchesi, Flavio "MiaNonna" Rogledi, oltre ad ospiti speciali quali Lelito e UrunHero.
    Il prossimo appuntamento con il circuito WCS sarà a Montreal dal 7 al 9 settembre dove ancora una volta sarà presente il nostro talento azzurro Riccardo "Reynor" Romiti che proverà a qualificarsi alle prossime WCS Global Finals che si svolgeranno a novembre durante le giornate del BlizzCon in California.

    Che voto dai a: StarCraft II

    Media Voto Utenti
    Voti: 237
    8.5
    nd