Esport

StarCraft II: dal Dreamhack ancora sorprese, si va verso le finali

La seconda giornata del Dreamhack di Lipsia si è chiusa con molte sorprese. Ora si corre velocemente verso le fasi finali del torneo!

speciale StarCraft II: dal Dreamhack ancora sorprese, si va verso le finali
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Dopo il racconto della fase a gironi che aveva visto l'eliminazione di nomi eccellenti, siamo infine giunti alla successiva fase ad eliminazione diretta che ha visto scontrarsi sedici giocatori.
    Ecco le relative razze in corsa per il titolo:
    Zerg: 9 (Elazer, Namshar, Bly, TRUE, Serral, SortOf, Nerchio, Lambo, Snute);
    Terran: 4 (HeRoMaRinE, MaSa, SpeCial, uThermal);
    Protoss: 3 (Nice, ShoWTimE, Neeb).
    Molti i "mirror match" negli ottavi di finale che hanno visto anche un cambiamento nel formato degli incontri che sono stati tutti disputati al meglio delle cinque partite.
    Passiamo ora ad analizzare quanto successo nell'ultima giornata del Dreamhack di Lipsia di Starcraft II.

    Ottavi di finale: Terran, che disastro!

    L'incontro che ha aperto la fase ad eliminazione diretta del Dreamhack di Lipsia ha visto affrontarsi il Terran tedesco, HeRoMaRinE ed il Protoss americano, Neeb che hanno dato vita ad una serie di partite molto solide nelle quali la migliore macro del giocatore del team TING ha fatto decisamente la differenza.
    Se per Neeb arrivare agli ottavi di finale di un Dreamhack può sembrare una pura e semplice formalità, per il suo avversario le cose non sono esattamente così.
    Il giocatore italo/tedesco ha vissuto nel 2017 un grande periodo di crisi che lo portò anche ad allontanarsi dalla scena competitiva internazionale, per risalire ad un suo piazzamento importante in un torneo Premier bisogna ritornare al 2016 dove ottenne un clamoroso terzo posto nel Dreamhack di Montreal.
    L'ottimo gioco espresso durante le fasi a gironi, avevano lasciato pensare che nella best of five contro Neeb avrebbe potuto avere decisamente qualche possibilità concreta ed effettivamente, nonostante i primi due game a senso unico, il giocatore dei Mousesports è riuscito addirittura a strappare una mappa, Catalyst LE, al suo diretto avversario, dimostrando di saper gestire perfettamente la pressione di un push aggressivo continuando a sviluppare il suo gioco con serenità ed intelligenza strategica.

    Nonostante il morale per HeRoMaRinE fosse molto alto, Backwater LE, la mappa successiva, ha fatto tornare tutti con i piedi per terra mettendo in risalto le qualità del giocatore Protoss che è riuscito dapprima a difendersi da una giocata aggressiva con un drop di mine operata dal Terran e poi ha contrattaccato velocemente finendo per spezzare le flebili difese del suo avversario che si è trovato colto di sorpresa ed è stato costretto a barattare la propria sopravvivenza in cambio di circa trenta SCV che hanno messo seriamente in ginocchio la sua economia che lo ha fatto poi capitolare di lì a pochi minuti.
    Per Neeb è l'ennesimo quarto di finale, raggiunto con grande forza ed attenzione, sfruttando tutte le imprecisioni, anche importanti, di macro del suo avversario che invece si è limitato a svolgere il proprio compito senza mai provare davvero ad infastidire il Protoss con azioni efficaci e che potessero mettere in difficoltà la solida economia dell'avversario.
    Nell'incontro disputato offstream, Elazer ha affrontato la vera sorpresa di questo Dreamhack di Lipsia, il taiwanese Nice che dopo essere andato sotto di due mappe (Blackpink e Backwater, ndr) si è ritrovato a rimontare clamorosamente il suo avversario, tirando fuori dal cilindro un gioco davvero invidiabile per sfrontatezza e precisione.

    Il giocatore del Team QLASH è stato quindi costretto a cedere prima Catalyst LE e successivamente Neon Violet Square, colpito psicologicamente e con il risultato in parità il talento polacco ha tirato fuori tutto il suo orgoglio riuscendo a penetrare la solidità di Nice su Acid Plant LE e riuscendo a chiudere i conti sul 3-2 finale.
    Nell'incontro delle 12:20 tra Namshar e ShoWTimE è successo davvero di tutto, a dimostrazione del fatto che il Dreamhack può regalare qualsiasi tipo di emozione anche quelle più assurde e impensabili.
    Prima di iniziare a parlare delle partite bisogna sottolineare come a livello statistico il giocatore Protoss fosse una vera e propria "bestia nera" del cyber-atleta svedese che era stato sconfitto nel corso degli ultimi anni ben quindici volte non riuscendo mai a trionfare e portandosi a casa appena cinque mappe, un bottino magro e desolante per un giocatore che invece è apparso in grande condizione almeno in questo Dreamhack di Lipsia. Namshar ha perso questo incontro, non è stata sufficiente la sola bravura di ShoWTimE, non sarebbe corretto scriverlo e nemmeno pensarlo, il fatto che dopo aver buttato alle ortiche il passaggio ai quarti di finale su Acid Plant LE, il giocatore svedese sia letteralmente scoppiato in un pianto liberatorio è indicativo del fatto che qualcosa deve essere necessariamente andato storto.

    In realtà nell'ultima partita, ShoWTimE ha pure gestito bene il vantaggio e scavando a fondo avrebbe pure meritato la vittoria, ma Namshar avrebbe dovuto chiudere molto prima la questione evitando di regalare, letteralmente, su Backwater una partita al suo avversario.
    Incredibile infatti la scelta dello scandinavo che, pur scoprendo completamente la skytoss avversaria, ha continuato a produrre unità terrestri, creando con consapevole ritardo il Pinnacolo solo per vederselo distruggere in meno di qualche minuto dal suo avversario con un drop di Zeloti. Nonostante le critiche, ShoWTimE ha comunque saputo mantenere il sangue sufficientemente freddo anche nel momento nel quale nell'ultima mappa, Acid Plant LE, nell'esatto momento dell'ingaggio con il timing push di Zeloti con carica e Arconti, all'inizio della partita, il computer di Namshar si sia freezato e avesse richiesto l'immediata pausa dell'intera partita che aveva altresì caricato di tensione l'ambiente ma che è stata utile al tedesco per ritrovare la giusta concentrazione per sviluppare una strategia di vittoria efficace che lo ha poi portato a chiudere questa serie sul 3-2.

    TRUE vs Bly

    Ordinaria amministrazione per TRUE nell'altro incontro disputato in contemporanea a quello già descritto che ha visto il giocatore coreano superare Bly in uno ZvZ che ha regalato non troppe emozioni ed ha dimostrato ancora una volta che il giocatore ucraino è troppo discontinuo per spiccare in questo meta soffrendo troppo il gioco dell'avversario e finendo per capitolare 3-1 uscendo comunque a testa sufficientemente alta.
    Nell'altro ottavo di finale che ha visto incontrarsi Serral e MaSa, vittoria schiacciante per il giocatore finlandese che se stessimo parlando di un incontro di pugilato avrebbe dato il colpo del K.O. al cyber-atleta avversario nel giro di massimo due o tre riprese.
    Nonostante MaSa abbia comunque espresso un gioco appassionante e coinvolgente con anche delle giocate al limite della pazzia come il proxy di quattro caserme su Acid Plant, si è dovuto arrendere alla freddezza del giocatore degli Ence che lo ha letteralmente dominato ed ha chiuso con il risultato finale di 3-0 che non lascia molto spazio per ulteriori approfondimenti.
    Medesimo risultato anche nel mirror match ZvZ tra SortOf e Nerchio vinto dal giocatore polacco in grande scioltezza a dimostrazione del fatto che la differenza di livello tra i due atleti è sembrata evidente fin dall'inizio, nonostante il giocatore svedese abbia negli ultimi mesi migliorato sensibilmente la qualità dei suoi allenamenti finendo per giocare addirittura nel GSL nell'ultima stagione del Code: S.
    Nell'ultimo incontro trasmesso in diretta streaming degli ottavi di finale, SpeCial ha dimostrato di avere grande padronanza delle unità meccaniche nel mirror match contro uThermal che partito in vantaggio grazie ad una microgestione dei cicloni meravigliosa su Catalyst LE ha dovuto poi subire il furibondo ritorno del giocatore messicano che ha portato il match in pareggio su Blackpink e poi ha completato l'opera di rimonta agevolmente vincendo su Acid Plant e su Backwater chiudendo l'incontro sul risultato finale di 3-1 in suo favore ed approdando ai quarti di finale.
    L'ultima serie di partite, per quanto riguarda gli ottavi di finale del Dreamhack di Lipsia, ha visto affrontarsi Lambo e Snute in un altro mirror match ZvZ.

    Per il giocatore del Team QLASH non c'è stato davvero nulla da fare, trasformato dal suo avversario quasi in uno spettatore non pagante, il talento tedesco ha dovuto subire un passivo finale di 3-0 maturato grazie alle vittorie di Snute su Blackpink, Eastwatch e Neon Violet Square. Questo risultato ha dimostrato come gli eventi siano letteralmente sfuggiti di mano al giocatore tedesco che non è mai riuscito concretamente a rientrare in partita.
    Bisogna aggiungere, tuttavia, che per Lambo questi ottavi di finale rappresentano un ottimo passo in avanti verso quella carriera da professionista che identifica il sogno nel cassetto di ogni buon giocatore di Starcraft II.

    Quarti di finale: Neeb e ShoWTimE sugli scudi, SpeCial e Serral salvano le altre razze.

    Nel pomeriggio si sono svolti anche i quarti di finale che hanno visto incontrarsi nel match inaugurale Elazer e Neeb. Entrambi i giocatori arrivavano da due ottavi di finale molto complicati nei quali erano riusciti a regolare i loro avversari ma soffrendone, specialmente Elazer, il gioco aggressivo e preciso. Partito fortissimo, il giocatore americano, è riuscito a strappare al suo avversario prima Neon Violet Square e poi Catalyst giocando con precisione chirurgica impostando un macro game solido e impenetrabile che non ha consentito ad Elazer di sostenere economicamente l'andamento delle partite costringendolo spesso a pari basi ad andare incontro ad attacchi difficilmente gestibili per risorse investite e army composition.

    Arrivato ad un passo dalla sconfitta il campione del Team QLASH ha però tirato fuori gli artigli e si è aggrappato alle successive partite riponendo in loro tutte le sue energie e speranze.
    Modificando, in parte, la strategia di gioco, Elazer ha deciso di mettere sotto grande pressione Neeb che è rapidamente capitolato prima su Blackpink e poi su Eastwatch finendo per riportare l'incontro in una clamorosa parità.
    Tutti gli sforzi del giocatore polacco sono stati tuttavia vanificati dalla sconfitta subita su Acid Plant LE che ha messo fine a tutti i suoi sogni di rimonta. Neeb nell'ultima partita è riuscito a mantenere alta la concentrazione ed a differenza del suo avversario è riuscito a mantenere la calma quando nell'attacco contemporaneo su più basi è riuscito a reggere l'urto delle Blatte, Idralische e Criptolische di Elazer che si sono letteralmente schiantate sulle unità terrestri del suo avversario e sono state poi "sciolte" dalle lance termiche estese dei Colossi.
    Neeb ha raggiunto ancora una volta la semifinale di un Dreamhack, giocando con la sua consueta precisione e affrontando Elazer senza paura, impostando le sue partite nel tentativo di sviluppare una solida macro.

    Per il polacco, invece, questa è una sconfitta che brucia, ma bisogna anche ammettere che sarebbe bastato un minimo errore da parte dell'americano per portarsi a casa anche l'ultima mappa e conseguentemente saremmo stati qui, oggi, ad elogiare la sua impresa, non quindi sarebbe giusto criticare l'impostazione strategica data da Elazer al suo incontro che è stato comunque molto teso e il giocatore del Team QLASH ha dimostrato che Neeb è un avversario ampiamente nelle sue corde e lavorerà sicuramente nei prossimi mesi per migliorare ancora il suo gioco.

    Showtime vs TRUE

    Clamorosa, a mio avviso, la vittoria di ShoWTimE su TRUE che ha chiuso con un secco 3-0 annichilendo completamente il gioco del cyber-atleta degli PSISTORM Gaming portandosi a casa la serie con grande decisione e mostrando un gioco a tratti inarrestabile in un matchup comunque complicato soprattutto dopo la vittoria risicata per 3-2 ottenuta contro Namshar, anch'esso Zerg, solo qualche ora prima.
    Stessa sorte anche per Nerchio nell'altro quarto di finale che lo ha visto incontrare Serral che gli ha rifilato un pesante 3-0.

    Per ben due partite il giocatore polacco ha completamente dimenticato la "speed" alle Idralische e questo ha pregiudicato enormemente l'andamento degli ingaggi, sempre a favore del cyber-atleta degli Ence che non ha faticato eccessivamente per portarsi a casa in sequenza, Acid Plant, Blackpink e Eastwatch LE, riuscendo ad ottenere un'agevole qualificazione alle semifinali. Al momento Serral sembra essere il talento più in forma dell'intero panorama videoludico europeo e questa vittoria ha dimostrato che può essere considerato a tutti gli effetti uno dei candidati ideali alla vittoria finale di questo Dreamhack di Lipsia.
    Nell'ultimo quarto di finale che ha chiuso la giornata, SpeCial è riuscito a prevalere su Snute dopo una serie di partite letteralmente drammatica che ha visto il Terran andare sotto di una mappa (Catalyst, ndr) piuttosto nettamente, non riuscendo mai a concretizzare degli attacchi e finendo per essere costretto alla resa dalla difesa impeccabile del suo avversario.
    L'idea di partire con un push di Fantasmi e Hellbat per poi rapidamente convertirlo in un all in frontale sulla seconda base dello Zerg di unità meccaniche e SCV non ha avuto un buon esito.

    Abbandonando l'idea di procedere con un all in nei primi minuti, SpeCial ha deciso di tirare fuori dal cilindro una partita che verrà ricordata nei prossimi anni per via della sua rara intensità.
    Snute infatti è stato messo in continua pressione dal multitasking del giocatore messicano che instancabile dall'inizio della partita ha effettuato continui drop di marine e marauder oltre all'uso fastidioso di unità fortemente destabilizzanti per le linee minerarie come sono i Liberator.
    La strategia è stata assolutamente vincente e SpeCial è riuscito a riportare l'incontro in parità, per il giocatore degli Exeed esports la serie di partite è poi continuata con una vittoria su Backwater dove il Terran ha sfoderato una mech accompagnata da una solidissima macro che gli ha permesso di passare in vantaggio nella serie, seppur con qualche preoccupazione.
    Su Neon Violet Square, Snute ha dovuto nuovamente affrontare nuovamente la mech del suo avversario ma questa volta ha saputo gestire molto bene la pressione, finendo per chiudere in fretta un push di blatte e idralische che lo ha portato a ristabilire la parità assoluta rimandando la fine dell'incontro all'ultima mappa disponibile, Acid Plant LE.

    Nonostante qualche pesante errore negli ingaggi, il cyber-atleta degli Exeed esports ha dimostrato di essere in grado di giocare questo matchup contro Zerg a livelli fenomenali arrivando ad usare Marine, Tank e Liberator sull'ultima mappa, mettendo sotto continua pressione il suo avversario, finendo per punirlo grazie ad una migliore macro e al posizionamento delle strutture che hanno bloccato gli attacchi delle unità avversarie quando gli ingaggi avevano costretto il Terran ad indietreggiare rapidamente dopo aver perso un grande quantitativo di truppe.
    La vittoria di SpeCial è stata sicuramente di grande carattere e il fatto che sia riuscito ad approdare in semifinale in questo Dreamhack di Lipsia è sicuramente un ottimo risultato, il suo prossimo avversario sarà Serral, ancora uno Zerg, e crediamo che possa uscir fuori una partita davvero emozionante.

    Fasi finali: Ultimo atto

    Inizieranno alle 12:00 CET le semifinali del Dreamhack di Lipsia di Starcraft II, tutti gli incontri saranno al meglio delle cinque partite e metteranno di fronte quattro giocatori di assoluto livello e qualità:

    Neeb (P) vs ShoWTimE (P);

    Serral (Z) vs SpeCial (T).

    La finale non vedrà quindi alcun mirror match e questo è assolutamente un fattore positivo per quanto riguarda un'analisi sul bilanciamento del gioco nel meta attuale.
    Per il momento non ci resta che aspettare qualche ora e poi godere del grande spettacolo offerto dal Dreamhack di Lipsia con le sue fasi finali.
    Ricordiamo che l'intero evento è commentato in lingua italiana nel canale ufficiale degli Element Gaming, vi invitiamo quindi a non perdere nemmeno un singolo minuto di queste semifinali.
    Continuate a seguire il Dreamhack di Lipsia attraverso le pagine di Everyeye.it. Secondo voi chi si porterà a casa i 20,000$ del primo premio?

    Che voto dai a: StarCraft II

    Media Voto Utenti
    Voti: 236
    8.5
    nd