Storia e lore di Warframe, aspattando l'uscita di The Duviri Paradox

In attesa dell'uscita dell'espansione The Duviri Paradox, riassumiamo gli eventi che precedono l'inizio dell'avventura.

Storia e lore di Warframe, aspattando l'uscita di The Duviri Paradox
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Warframe di Digital Extremes è uno shooter in terza persona diffuso in Open Beta su PC nel 2013 e di recente giunto con versioni concepite ad hoc anche su PS5 e Xbox Series X/S. In attesa dell'uscita di The Duviri Paradox, l'ultima espansione che si mostrerà in forma completa al Tennocon di luglio, abbiamo voluto riassumere gli eventi che precedono l'inizio dell'avventura, caratterizzata da una lore ben più complessa e sfaccettata di quanto si possa immaginare.

    Prima di immergerci nell'immaginario creato da Digital Extremes è doveroso fare una precisazione: Warframe è un titolo la cui trama e lore hanno preso forma nel corso degli anni, attraverso aggiornamenti che hanno arricchito l'esperienza di personaggi e storie, che però hanno reso la narrazione non sempre chiara e lineare. Questa nostra finestra sugli antefatti del gioco vuole sia facilitare l'entrata in questo mondo ai neofiti, sia fornire maggiori dettagli a coloro che sono interessati anche al sostrato del racconto. Senza ulteriori indugi, entriamo nell'Orbiter e partiamo per un lungo viaggio.

    L'età degli Orokin

    Conosciuti anche come maestri dorati, a causa della loro estetica opulenta, gli Orokin sono una razza di umanoidi altamente avanzata, nota per le grandi conoscenze nell'ambito delle biotecnologie e della manipolazione genetica. Questi esseri illuminati vivono organizzati in una società fortemente stratificata, capeggiata da un imperatore la cui legislazione è gestita da un gruppo di giudici chiamati "i Sette", che si occupano di far rispettare le leggi e punire i dissidenti. Al di sotto di quest'élite troviamo diverse razze subalterne, a cominciare dai Grineer, una specie composta da individui riprodotti tramite clonazione che svolge principalmente il ruolo di forza lavoro ed esercito.

    Passiamo quindi ai Corpus, civiltà votata allo sviluppo economico e al commercio, costituita da mercanti e ingegneri il cui scopo è quello di raggiungere la ricchezza materiale tramite il lavoro, e giungiamo infine ai Dax, una casta di abili spadaccini dedita alla protezione di tutte le forme di vita nelle cui vene scorre il "Kuva", il sangue degli Orokin. Grazie agli sforzi della famiglia Entrati, nel periodo apicale dell'impero viene scoperto il Void, una dimensione parallela che viola le leggi stesse della fisica e la cui energia può essere canalizzata per ottenere poteri in grado di alterare la realtà stessa. Tale scoperta spinge i maestri dorati ad attivarsi per la colonizzazione di altri sistemi, sia per la costante necessità di acquisire nuove risorse, sia perché l'Origin system - una versione alternativa del nostro sistema solare - è stato ormai consumato, coi suoi pianeti che versano in condizioni critiche. Il sistema alternativo scelto è Tau e per agevolare il viaggio si decide di amplificare le sperimentazioni sulle proprietà del Void, al fine di ottenere - tramite l'omonima energia - un mezzo di trasporto a velocità superiori a quelle della luce.

    L'esperimento più significativo per la storia di Warframe condotto nel Void è quello che vede per protagonista la nave militare "Zariman 10-0", su cui risiedono numerosi nuclei familiari che stanno conducendo una spedizione pionieristica volta al raggiungimento del sistema Tau, così da dare inizio alla colonizzazione. Il tentativo è però vano, perché a causa delle forti interferenze e tempeste di energia il vascello diventa instabile e - soggiogati dall'esposizione alla soverchiante forza Void - gli adulti impazziscono, provando a uccidere i loro stessi figli.

    Per motivi non meglio specificati, i bambini a bordo riescono a sopravvivere al cataclisma e sviluppano tremendi poteri che usano per abbattere i genitori e la quasi totalità dell'equipaggio, restando inevitabilmente segnati dall'esperienza. Molti anni dopo, i "Tenno" - chiamati come la nave su cui sono stati ritrovati (10-0 si traduce "Ten-o") - vengono presi in custodia dagli Orokin e nascosti in un luogo e sottoposti a degli studi tramite i quali comprenderne una natura ritenuta demoniaca.

    Grazie alle conoscenze di bioingegneria, i sovrani illuminati, in preda all'ossessivo desiderio di conquista, decidono di creare una nuova razza capace di terraformare Tau: i Sentient. Parliamo di ibridi organico-robotici in grado di resistere e adattarsi a ogni tipo di danno e di riprodursi tramite processi di fissione. Spaventati dal potenziale della loro stessa creazione tuttavia gli Orokin decidono di impiantare in questi "neonati" un difetto critico: una fatale debolezza all'energia Void.

    Nel corso del tempo i Sentient acquisiscono sempre più coscienza di sé e capiscono che gli Orokin porterebbero solo rovina al sistema Tau, proprio come accaduto in Origin, ed è per questo che decidono di ribellarsi. Forti della potenza acquisita decidono quindi di muovere guerra ai loro creatori e - all'oscuro della loro debolezza all'energia Void - decidono di attraversarlo per poter attaccare nel minor tempo possibile. I Sentient riescono miracolosamente a sopravvivere al viaggio, sebbene siano ormai diventati sterili, e guidati dal leader Hunhow muovono guerra agli Orokin, in un conflitto conosciuto come "The Old War".

    La nascita dei Warframe

    Nonostante la strenua resistenza e il dispiegamento delle tecnologie belliche a loro disposizione, il destino degli Orokin sembra segnato, perché nulla riesce a fermare l'assalto dei Sentient. L'impero decide allora di fare ancora una volta ciò che gli riesce meglio: sviluppare una nuova razza di guerrieri in grado di tener testa alla loro spaventosa creazione.

    Sfruttando un patogeno di loro produzione, denominato "infestazione", i maestri aurei sperimentano un metodo di ibridizzazione di questo parassita col DNA umano, creando esseri antropomorfi, controllabili e dotati di straordinarie capacità fisiche. I nuovi soldati riescono a contrastare la minaccia corrente, tuttavia risultano imprevedibili, poiché nella foga della battaglia vengono sovrastati dalla rabbia e dai ricordi degli esperimenti orribili effettuati su di loro, diventando di fatto inefficaci. Per trovare una soluzione, gli Orokin, decidono di sfruttare i corpi dei combattenti come involucri e sovrascrivere la loro coscienza con quella di altri esseri in grado di rendere queste "cornici di guerra" - i Warframe - sorde al furore dello scontro.

    Questo processo si rivela più semplice del previsto dal momento che sulla Luna l'archimedea Margulis crea una struttura di contenimento per quei bimbi demoniaci tanto temuti dagli Orokin. Una sorta di grembo chiamato "reservoir" che li conserva in uno stato di sonno, proteggendo i loro fragili corpi e consentendogli, tramite il processo della "trasferenza", di utilizzare comunque i loro poteri Void per controllare i Warframe.

    In perfetta sintonia con questi guerrieri infestati, i Tenno si dimostrano una potenza incontrastabile e riescono a porre fine alla guerra. La crisi sembra quindi rientrata ma come spesso accade le minacce più pericolose sono quelle intestine.

    Nonostante abbia contribuito con la sua ricerca alla sopravvivenza della propria razza, Margulis aveva contravvenuto alle direttive del consiglio, che aveva proibito ogni tipo di ricerche sui ragazzini. L'archimedea viene quindi giustiziata e Ballas, suo amante e membro del consiglio dei Sette, inizia a pianificare la vendetta contro i suoi simili.

    Decide di allearsi con i pochi Sentient sopravvissuti e rivela al loro leader Hunhow la debolezza dei Warframe, e cioè i loro piccoli burattinai. Quindi la guida dei Sentient incarica la figlia Natah, un sofisticato Mimic, di assumere la forma di Margulis e infiltrarsi nelle linee nemiche per controllare i Tenno e sguinzagliarli contro i loro padroni al momento più opportuno. Quando gli Orokin di alto rango si riuniscono per festeggiare gli alter ego dei Tenno, il piano di Ballas si attua e i bambini tradiscono i loro signori e, compiuto il massacro, danno inizio al periodo denominato "collasso".

    Un vuoto di potere da colmare e l'inizio del gioco

    È questo il principio del viaggio dei giocatori nel mondo di Warframe. Natah, il cui ultimo compito è di sterminare i Tenno, viene catturata e riprogrammata da alcuni Orokin superstiti e diventa Lotus, "madre" e custode dei prodigiosi ragazzi. In queste vesti decide allora di preservarli in crio sonno sulla Luna e di nascondere lo stesso satellite nel Void, lontano dalla presa dei Sentient rimasti.

    Nel corso degli anni le razze che prima vivevano sotto il regno di terrore del consiglio, Grineer e Corpus, decidono di farsi avanti per colmare l'enorme vuoto di potere rimasto e quindi, allo scopo di evitare che si crei una nuova forza incontrastata, ecco che la Lotus risveglia i Tenno dal lungo sonno per far sì che essi garantiscano l'equilibrio tra le forze in gioco. Il compito dei giocatori tuttavia sarà molto più complicato del previsto dal momento che Hunhow e Ballas, entrambi sopravvissuti, non hanno mai smesso di tramare nell'ombra. L'ex membro dei sette in particolare non ha rinunciato al desiderio di conquista di Tau e sfruttando l'alleanza con i resti dell'armata Sentient è deciso a colonizzare questo nuovo sistema. Il suo piano infatti prevede di utilizzare la nave madre dei Sentient - Praghasa - per divorare il Sole, distruggendo così ogni forma di vita prima di partire da solo alla volta di nuovi territori. Come detto all'inizio, la storia di quest'esperienza free to play è ben più complessa ma vogliamo lasciare a voi il piacere di scoprire i segreti di questo vasto e sfaccettato universo.

    Che voto dai a: Warframe

    Media Voto Utenti
    Voti: 119
    7.5
    nd