MarioMaker2

Super Mario Maker 2: i migliori cinque livelli ambientati di notte

I cinque migliori livelli ambientati di notte fra quelli realizzati dalla community creativa di Super Mario Maker 2.

speciale Super Mario Maker 2: i migliori cinque livelli ambientati di notte
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Quando scende la notte sul Regno dei Funghi, in Super Mario Maker 2 accadono le cose più strampalate. In base alla zona in cui il nostro idraulico si trova a passeggiare, potrebbe capitargli di vedere dei normali Goomba volteggiare disordinatamente a mezz'aria, oppure che le distese d'acqua si tingano di un viola maligno e preoccupante, o ancora che alcune superfici comuni divengano tutt'a un tratto scivolose come lastre di ghiaccio. Mario potrebbe addirittura ritrovarsi ad avanzare a testa in giù, lungo percorsi dove l'inquadratura è stata magicamente capovolta dal software.

    L'oggetto-Luna, nelle mani di un creativo, può dar vita a composizioni uniche nel panorama dei platform "supermarieschi". Basta inserirlo nella griglia del tool di creazione e qualsiasi stage (fatta eccezione per quelli in stile Super Mario 3D World) cambia drasticamente connotazione, permettendo al giocatore di esperire sfide dal carattere alquanto affascinante. Quest'oggi ve ne proponiamo alcune davvero peculiari, quelli che, secondo noi, sono i cinque migliori contributi "notturni" tra gli svariati presenti sui server dell'inesauribile editor di Kyoto.

    5° posizione: Profondità spettrali

    Qual è un buon metodo per creare un livello di Super Mario Maker 2 a tema orrorifico? Il primo che ci viene in mente è quello di far calare le tenebre all'interno di uno scenario subacqueo. Questo espediente rende infatti il quadro completamente nero, eccezion fatta per un piccolo cerchio di luce che contorna il protagonista baffone e per la luminosità intrinseca in alcune creature del Mushroom Kingdom. Come la luce che avvolge i Boo, per fare un esempio. Non è un caso che The Mystery of Luster Lake, opera del catalogo di Super Mario World concepita dal tedesco JulianSMM, sia incentrato proprio sui suddetti fantasmini, in quest'occasione più inferociti che mai.

    ID DEL LIVELLO: L1F-P3B-PTF

    Da una soleggiata superficie boscosa, Mario ha il compito di avventurarsi nelle profondità di un mondo sottomarino dove il buio regna sovrano. Qui lo attenderà un'imboscata tesa da un'orda di spettri rabbiosi che inseguirà il poveretto fino al termine della sua corsa, ovviamente con lo scopo di farlo fuori prima che raggiunga il traguardo. Nonostante i ritmi lenti dovuti all'azione natatoria dell'eroe, The Mystery of Luster Lake cavalca una tensione costantemente in crescendo, costruita attraverso un uso inquietante di alcuni effetti audiovisivi nonché un'atmosfera terribilmente ansiogena. In poche parole: uno stage da brivido.

    4° posizione: Viaggio interstellare

    Non sono pochi i contributi di Mario Maker 2 che sfruttano la modalità notturna per offrire delle esperienze dal forte valore cosmetico, non facendo usi particolari delle alterazioni di gioco che l'impiego dello sfondo lunare porta in seno. Fa parte di questa categoria il livello di New Super Mario Bros. U intitolato UFO, che l'autore giapponese kissguy ha evidentemente concepito con l'intenzione di realizzare qualcosa che sia anzitutto piuttosto bello da vedere. La nostra "medaglia di legno" è testimonianza del fatto che, in effetti, sia riuscito a fare centro.

    ID DEL LIVELLO: 4G9-2TP-H3G

    Davanti a un cielo blu puntellato di stelle, Mario si ritrova improvvisamente con in testa un casco spaziale (un guscio di Buzzy Beetle) e una strana navicella a blocchetti sotto i piedi, costretto perciò a partire alla scoperta dei misteri del cosmo. All'esterno del suo nuovo velivolo, il nostro astronauta sturalavandini dovrà difendersi dall'assalto di alcuni Tartatalpa in groppa a dei Paratroopa, di altre navicelle abitate dai Martelkoopa e da svariati nemici muniti di paracadute. Terminata la sua ascesa, Mario varcherà un ambiente a gravità lunare dove dovrà vedersela con Sua Maestà Bowser in squame e spuntoni. Lineare ma visivamente d'impatto, UFO non vi farà certo pentire di aver portato a termine questo viaggio, a suo modo meraviglioso.

    3° posizione: Idraulico volante

    Rimaniamo sempre in ambito spaziale, benché stavolta il riferimento agli "oggetti volanti non identificati" presente nel titolo sia praticamente una dichiarazione d'intenti. UFO Level - Cool Shell Flying!, ideato dal maker finlandese ZoneVD, è infatti uno stage scolpito nei pixel notturni di Super Mario Bros. 3 che mette letteralmente Mario al comando di un disco volante con cui librare a destra e a manca lungo un percorso dove un manto di lava si alza gradualmente in verticale. Come tutto ciò sia possibile è presto detto: basta prendere l'idraulico, porlo dinanzi al background di un castello e aggiungere al calderone ludico proprio un pizzico di magia lunare. Questo mix fa sì che Mario diventi capace di "nuotare" attraverso l'aria, proprio come farebbe sott'acqua.

    ID DEL LIVELLO: 1CD-8C6-1SG

    Per finire, non resta altro da fare che introdurre il personaggio all'interno di un guscio di Tartosso rovesciato, ed ecco pronto l'UFO "dei Funghi", perfettamente e facilmente manovrabile. Dopodiché Cool Shell Flying non fa altro che mettere in scena una sfida piena di blocchi e interruttori On/Off, trampolini mobili e respingenti, cannoni che sparano a tradimento e ogni altro mezzuccio che possa rallentare Mario nel corso della sua avanzata svolazzante. Il risultato è una prova di destrezza originale e divertente, che si presta molto bene anche alla fruizione in multiplayer (specie se in ottica competitiva).

    2° posizione: Mad Mario

    I creativi di Mario Maker 2 si stanno divertendo un sacco ad assemblare versioni più o meno pedisseque di alcuni dei livelli che hanno fatto la storia dei videogiochi di Super Mario. Nel corso dei nostri speciali avrete sicuramente notato come il Mondo 1 di Super Mario Bros. sia forse lo scenario più rivisitato in assoluto, ripreso talvolta sotto la lente dell'omaggio servile, altre volte spostando il focus sul tasso di difficoltà o di stramberia estetica. La composizione del messicano TheAldoSan, denominata The original 1-1, years later..., rilegge invece il primo stage classico - a dirla tutta, i primi due - puntando su una sorta di "fattore sorpresa".

    ID DEL LIVELLO: GP0-7LL-RNG

    Come anticipato dal nome dell'opera, ci troviamo anni dopo gli eventi del gioco originale, in una specie di Mushroom Kingdom post-apocalittico dove soffia un vento di sabbia perenne (ciò è dovuto all'oggetto-Luna applicato a uno sfondo desertico). Il percorso è strutturato come lo era negli anni Ottanta, eppure tutto appare differente: i Goomba, evidentemente passati a miglior vita, sono ora dei fantasmini che si muovono rasoterra, mentre i Koopa si sono "zombificati", diventando dei Tartosso. Entrando poi nei sotterranei del regno, Mario scopre un ambiente allagato da un liquido tossico che sale e scende a intervalli regolari, chiaramente da evitare come la peste. Seppur incapace di creare chissà quali grattacapi a qualsiasi giocatore mediamente abile, The original 1-1, years later... dimostra un'inventiva che, unita ai meriti del level design che tutti noi conosciamo, sa tradursi in un'esperienza dotata di grande personalità, che vale certamente la pena provare.

    1° posizione: Morte da fungo

    It Follows: Redux è senza dubbio il miglior livello a tema notturno che ci sia capitato di scovare tra i Livelli dal Mondo dell'editor di Nintendo. Si tratta di una composizione che prende spunto dal soggetto di It Follows, pellicola horror del 2014 in cui la protagonista deve vedersela nientemeno che con la Morte, raffigurata come un'entità ostinata e multiforme, in grado d'inseguire la sua preda fino in capo al mondo. Nel contributo del creator statunitense Ragingbegl è invece l'idraulico a 16-bit di Super Mario World a dover fuggire dal Tristo Mietitore, che nell'oscurità di Mario Maker 2 assume le fattezze di un fungo marcio.

    ID DEL LIVELLO: 826-26L-00H

    La particolarità di questo fungo 1-Up violaceo e velenoso è appunto quella di perseguitare il povero Mario in lungo e in largo, all'occorrenza persino saltellando oltre gli ostacoli naturali più bassi. Sfuggire alla sua morsa letale non sarà affatto facile: l'autore ha difatti costruito un percorso dalle architetture articolate e intricatissime, sfruttando con intelligenza molti degli elementi presenti nel tool di creazione, dagli interruttori On/Off fino alle ciambelle di gomma rimbalzanti. Per avere la meglio sul suo nemico marcescente - che strada facendo si alleerà con altri esemplari della stessa specie - il giocatore dovrà agire d'astuzia, depistando l'avversario o spingendolo verso alcuni vicoli ciechi allo scopo di prendere tempo e avvicinarsi sempre più al traguardo. Non c'è che dire: una sfida stimolante e davvero impegnativa.

    Che voto dai a: Super Mario Maker 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 47
    7.6
    nd