The Elder Scrolls Online: alla scoperta dell'abbonamento ESO Plus

Analizziamo nel dettaglio ESO Plus, l'abbonamento mensile di The Elder Scrolls Online che offre numerosi vantaggi per i giocatori.

The Elder Scrolls Online: alla scoperta dell'abbonamento ESO Plus
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • The Elder Scrolls: Online ha abbracciato, da più di cinque anni, il modello commerciale del But to Play: per usufruire dei suoi contenuti non è quindi obbligatorio sottoscrivere un abbonamento mensile, ma basta procurarsi il gioco base e eventuali espansioni. Un modello commerciale di questo tipo vien certamente incontro al giocatore occasionale, un tipo di utente che già a pochi mesi dal lancio, ZeniMax Online si è impegnata a supportare.

    Una scelta, quella dello studio statunitense, che ha contribuito a trasformare l'incarnazione online della serie The Elder Scrolls in uno degli MMORPG più accessibili sul mercato, nonché uno dei più adatti a una fruizione discontinua, nella quale a mesi di gioco possono essere alternate lunghe pause. Abbiamo parlato in altre sedi (come lo speciale sui principali contenuti scaricabili) di quale sia la filosofia alla base del supporto post lancio di The Elder Scrolls: Online, in questo articolo vogliamo invece concentrarci sull'abbonamento ESO Plus, una sottoscrizione a pagamento opzionale che però ha diversi vantaggi interessanti, sia per gli utenti occasionali che per chi dedica al titolo di ZeniMax tantissime ore del suo tempo.

    Cos'è l'ESO Plus?

    Abbiamo detto che l'ESO Plus è una sottoscrizione a pagamento, ma a quali contenuti dà accesso? La fetta più grande di vantaggi che si ottengono dall'abbonamento consiste nella disponibilità immediata di tutti e sedici i contenuti scaricabili pubblicati per The Elder Scrolls: Online. Dai capitoli come Summerset o Morrowind, fino ai dungeon pack come il più recente Harrowstorm.

    Si tratta di aggiunte che ovviamente sono destinate a tipologie di pubblico molto diverse: Murkmire, per esempio, è una delle zone più affascinanti del gioco di ZeniMax, ed è adatta sia ai giocatori occasionali (quelli che magari vogliono perdersi in una bella ambientazione e completare qualche quest) sia a coloro che invece sono a caccia di equipaggiamento. Wrathstone e Scalebreaker, due pacchetti che includono esclusivamente dungeon, sono invece destinati a chi sta affrontando l'avventura con un gruppo di amici e apprezza le esperienze condivise. Dall'offerta contenutistica di The Elder Scrolls: Online bisogna dunque aspettarsi una certa stratificazione.

    Oltre alla completa disponibilità di qualsiasi espansione futura, l'ESO Plus garantisce anche una serie di comodità legate ai personaggi e alla gestione dell'inventario. Con un abbonamento si ottiene infatti una Crafting Bag, una borsa dallo spazio illimitato che permette di stivare qualsiasi materiale da crafting, senza occupare ulteriormente un posto nell'inventario. C'è da dire che con un po' di esperienza e doti organizzative, è possibile amministrare lo spazio in maniera efficiente anche senza questa aggiunta, ma la Crafting Bag è una comodità di cui è difficile fare a meno, specie dopo che se ne sono percepiti gli effetti benefici sull'amministrazione del loot.

    Insieme alla Crafting Bag, l'ESO Plus garantisce anche uno spazio di storage doppio nella banca di gioco, significa quindi che è possibile conservare fino a 480 oggetti. Una grande quantità che difficilmente i giocatori meno dedicati raggiungeranno con facilità, fattore che rende questo vantaggio meno interessante rispetto a quello legato alla Crafting Bag.

    Il percorso di crescita del personaggio è poi snellito grazie a un aumento del 10% sul guadagno di esperienza, oro, Crafting Inspiration (un sistema che gestisce le abilità di crafting del personaggio) e Trait Research (una funzione avanzata per la ricerca di tratti unici di armi e armature). Questi benefici sono di scarsa utilità per i nuovi giocatori che intendono affrontare l'avventura con un piglio più rilassato, ma cominciano a diventare importanti quando si decide di creare nuovi avatar con l'idea di testare altre classi o build. Questo aspetto è dunque più interessante per i giocatori esperti.

    L'ultima tornata di vantaggi garantiti dall'ESO Plus si concentra su aspetti molto specifici dell'esperienza che molti utenti potrebbero persino decidere di ignorare. L'abbonamento garantisce infatti uno spazio di arredo raddoppiato, legato esclusivamente al sistema di housing, e una capienza doppia per i Transmute Crystal, una valuta utile per modificare i tratti dell'equipaggiamento.
    Per finire, ZeniMax mette a disposizione di tutti gli abbonati una quota di Crowns (la valuta premium) mensile, con cui è possibile acquistare una serie di oggetti dal negozio: da elementi estetici alle espansioni.

    Vale la pena abbonarsi a ESO Plus?

    Il costo della sottoscrizione a ESO Plus si aggira attorno ai tredici euro mensili, con offerte più vantaggiose che coprono periodi di tempo più lunghi. Abbonarsi significa accedere a tutti i contenuti di cui vi abbiamo parlato e mantenerne alcuni vantaggi (come gli skill tree o gli oggetti derivati da alcuni DLC) anche ad abbonamento scaduto. Conviene allora pagare l'ESO Plus?

    Come immaginerete, la risposta è "dipende". Ai nuovi giocatori consigliamo di prendere in considerazione l'ESO Plus solamente se si vuole approfondire ulteriormente l'esperienza con The Elder Scrolls: Online, magari dedicandogli più ore ed esplorando alcuni aspetti che cominciano a diventare più importanti soprattutto nell'end game.

    È comunque possibile prendere in considerazione la sottoscrizione di un singolo mese, completare tutto ciò a cui si riesce a giocare e poi lasciar scadere l'abbonamento. Ma ci sembra più adatto propendere per un acquisto "tradizionale", magari approfittando di qualche offerta.

    Per i giocatori più assidui, l'ESO Plus diventa invece un abbonamento molto ricco e vantaggioso, che spesso diviene addirittura essenziale se si fa parte di una gilda che richiede impegno e dedizione. La sottoscrizione, per un utente di questo tipo, è inoltre un buon modo per dare un contributo al team di sviluppo e finanziare il mantenimento di un supporto post lancio tra i più ricchi della scena MMORPG.

    Che voto dai a: The Elder Scrolls Online

    Media Voto Utenti
    Voti: 102
    7
    nd