The Witcher, RDR, God of War, The Last of Us: gli attori che vorremmo nei film

Sulla scia di Nathan Fillion, abbiamo selezionato 5 videogiochi che vorremmo adattati sul grande o piccolo schermo, ipotizzando quali attori ingaggiare.

speciale The Witcher, RDR, God of War, The Last of Us: gli attori che vorremmo nei film
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Cinema, serie tv e videogiochi sono media che, negli anni, si sono avvicinati e accomunati tra loro, ma non sempre hanno avuto un rapporto che potremmo definire "roseo". Tante le trasposizioni cinematografiche live action di grandi franchise videoludici (che non si sono rivelate all'altezza del prodotto originale), ed ancor di più le produzioni fan made che hanno tentato di restituire fedeltà e credibilità al materiale di riferimento. L'ultimo esempio è il caso Nathan Fillion, chiamato a gran voce dal popolo dell'Internet a interpretare Nathan Drake, l'eroe della saga di Uncharted, nel film attualmente in produzione sotto l'egida di Sony.
    Il tie-in della serie di Naughty Dog, tuttavia, prevede che la trama si focalizzi sul giovane Nate, che verrà interpretato da Tom Holland: l'astro nascente di Hollywood, che si è fatto conoscere sul grande schermo grazie al ruolo di Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe, è sicuramente un interprete di indubbio talento, ma i fan di Uncharted - e lo stesso Fillion - hanno coccolato a lungo l'eventualità che il 47enne attore canadese possa vestire i panni della versione adulta dello scapestrato avventuriero. Nathan Fillion, che tanto somiglia esteticamente al protagonista della saga, ha quindi "fatto da sé", producendo un cortometraggio fan-made in cui si è dilettato nelle vesti di un maturo Drake, alle prese con una mappa da recuperare nel covo di un gruppo di banditi sudamericani. Mentre si vocifera che il progetto indipendente dell'attore possa rappresentare il pilota di un progetto che porterebbe a una webseries, vogliamo cogliere l'occasione per ipotizzare quali potrebbero essere i videogiochi perfetti per una trasposizione cinematografica o seriale, provando anche a fantasticare sugli attori che potrebbero interpretarne i protagonisti.

    The Last of Us

    Le voci di un film su The Last of Us, l'altro grande capolavoro di Naughty Dog insieme ad Uncharted, si sono interrotte bruscamente da un paio d'anni e la produzione sembra essere definitivamente congelata. Per quanto riguarda l'eventuale cast di attori che potrebbero interpretare i due protagonisti, è stata palese sin da subito la somiglianza tra la piccola Ellie del primo capitolo ed Ellen Page. L'attrice non è nuova, peraltro, al mondo videoludico per via della sua interpretazione di Jodie Holmes in Beyond: Due Anime, e fu proprio questo aspetto a sollevare qualche polemica in occasione del reveal del gioco: Neil Druckmann, director di The Last of Us, fu infatti costretto a operare un leggero restyling del personaggio per renderlo meno somigliante alla Page, rivelando peraltro l'attrice che il team di sviluppo utilizzò per creare Ellie, ovvero Ashley Johnson. In caso di un adattamento sul grande schermo, tuttavia, un talento come Ellen Page sarebbe certamente da tenere d'occhio, oltre che un gradito omaggio alle "reali" fattezze della protagonista di The Last of Us. Volendo immaginare altre potenziali interpreti, invece, un nome suggestivo potrebbe essere quello di Maisie Williams, storico volto di Arya Stark in Game of Thrones: la Williams è ormai adulta, ma il suo aspetto giovanile le permetterebbe ancora di sembrare un'adolescente.

    Un volto che potrebbe giovare ad un film del genere, nonostante non sia esattamente identica alla controparte videoludica, è Millie Bobby Brown, attrice protagonista in Stranger Things, che è stata in grado, almeno finora, di regalare performance attoriali intense e memorabili nonostante la giovanissima età.
    Passiamo all'altro protagonista: Joel. Impossibile non pensare al nome di Hugh Jackman: l'attore statunitense sarebbe il profilo ideale - per somiglianza fisica, età ed esperienza - per vestire i panni di un uomo scaltro, abile in battaglia e logorato nell'animo da perdite importanti. Il suo look in Logan - The Wolverine, peraltro, suscitò scalpore tra i fan di The Last of Us per l'incredibile analogia estetica dell'X-Man e della piccola Laura Kinney proprio alla coppia composta da Joel ed Ellie. Un altro possibile interprete, infine, potrebbe essere John Krasinski: l'attore protagonista, nonché regista, del film horror A Quiet Place ha interpretato un padre di famiglia dall'aspetto massiccio e barbuto. Un look piuttosto simile a quello di Joel, con cui peraltro condivide l'ambientazione postapocalittica della propria avventura.

    Red Dead Redemption

    Adattare in un formato live action un'opera come Red Dead Redemption non sarebbe un'impresa di poco conto. La profondità narrativa del gioco targato Rockstar Games forse richiederebbe una struttura seriale più che cinematografica, oltre che adeguati interpreti per ruoli così complessi come quello di John Marston. Ma chi potrebbe interpretare l'arcigno protagonista della magnifica epopea western dai creatori di GTA? Forse il profilo ideale per un ruolo del genere è Viggo Mortensen. L'attore statunitense di origini danesi, pur possedendo lineamenti più puliti rispetto a quelli di Marston, è maturo a sufficienza per vestire i panni dell'infallibile pistolero. L'interprete, celebre per aver prestato il suo volto ad Aragorn nella trilogia de Il Signore degli Anelli, non è peraltro nuovo al genere western, poiché ha preso parte ad alcune produzioni cult come Appaloosa (film di Ed Harris del 2008) e Oceano di fuoco - Hidalgo (datato 2004 e diretto da Joe Johnston.

    Un personaggio degno di spessore è poi "l'altro" protagonista di Red Dead Redemption: Jack Marston, figlio di John, che prende il posto come eroe giocabile nella fase end game dell'avventura, in seguito al drammatico finale in cui suo padre perde la vita per mano degli agenti federali. A differenza di John, Jack possiede dei tratti maggiormente ispanici, con un folto pizzetto ad adornargli il volto. I suoi lineamenti potrebbero ricordare quelli di Orlando Bloom, tanto caro ai fan di Pirati dei Caraibi e de Il Signore degli Anelli coi personaggi di Will Turner e Legolas, ma anche del buon Luke Evans - noto di recente per aver interpretato Bard negli ultimi due film de Lo Hobbit e Gaston nel live-action de La Bella e la Bestia.

    God of War

    God of War è un altro titolo che, per qualità della messa in scena, direzione artistica e regia, ha reso estremamente labile il confine tra cinematografia e medium ludico. Chi potrebbe mai interpretare, però, un personaggio sontuoso, imponente e sacro come Kratos?

    Mai come questa volta i possibili accostamenti sono dovuti a una questione puramente fisica: la caratterizzazione e l'estetica dell'ormai ex Fantasma di Sparta restano tanto semplici quanto unici, quasi come se la sua aura divina si estendesse alla sua identità, rendendo la figura dello spartano qualcosa di irraggiungibile e inimitabile. Attori votati al cinema prettamente action, e in possesso di una prestanza fisica notevole al fine di reggere il confronto con il nerboruto dio della guerra, oltre che di capacità recitative consone alla situazione, forse si contano sulle dita di una mano.

    Un primo fancast potrebbe essere il possente The Rock, la cui fisionomia troverebbe un parallelo piuttosto semplice con il buon vecchio Kratos. Qualcuno potrebbe puntare il dito addirittura verso Jason Momoa: il colossale interprete di origini hawaiiane possiede senz'ombra di dubbio il fisico ideale e lineamenti duri a sufficienza per imbracciare le Lame del Caos... ma sarebbe disposto a rinunciare alla sua folta chioma, che gli è valsa l'interpretazione di ruoli come Conan il Barbaro, il bestiale Khal Drogo in Game of Thrones e l'Aquaman dell'universo cinematografico della DC?
    Infine, non bisogna neanche sottovalutare attori come Tom Hardy, eccelso interprete e abilissimo trasformista, in grado di far sua una molteplicità di ruoli diversi fornendo prove di recitazione eccelse e sopra le righe. Basti pensare al suo Bane, micidiale villain de Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno , che ha fatto sussultare tanto le fondamenta di Gotham City quanto i cuori del pubblico.

    Gears of War

    Anche in casa Microsoft, e non solo Sony, è presente qualche esclusiva dai toni e dalla narrazione cinematografici: il pensiero va ad alcune IP come Gears of War, uno dei franchise di punta di Xbox che tornerà nel 2019 con il quinto capitolo - annunciato nel corso del media briefing del colosso di Redmond durante l'E3 2018 di Los Angeles. L'immaginario e i protagonisti della serie si presentano in un mosaico assai pittoresco, che ha permesso al franchise di affermarsi come uno dei più apprezzati in assoluto dall'utenza di Xbox.

    Eppure il protagonista di Gear, Marcus Fenix, non è a sua volta di facile collocazione in un ipotetico fanta-cast di una trasposizione live-action di Gears of War: sulla scia di The Rock e Vin Diesel, i quali potrebbero effettivamente ritrovarsi nei panni di Marcus senza risultare eccessivamente forzati o fuori ruolo, un altro interprete dal sapore tutto action potrebbe incarnare appieno il volto del protagonista della serie. Parliamo di Dave Bautista, che tanto bene sta facendo nel ruolo di Drax il Distruttore nel franchise dei Guardiani della Galassia e che in prima persona aveva palesato il desiderio di poter interpretare Marcus. Il sogno potrebbe chiamarsi Bruce Willis: d'altronde, al di là delle fattezze piuttosto simili a quelle del buon Fenix, uno che ha recitato ne I Mercenari - oltre che in una pletora di war movie di ogni caratura - non potrebbe certo esimersi da un'interpretazione del genere...

    The Witcher

    Chiudiamo con una produzione che sappiamo essere attualmente in via di sviluppo: i lavori su The Witcher, la serie di Netflix ispirata ai romanzi fantasy di Sapkowski, sono tuttora in corso e il prodotto finale non vedrà la luce prima del 2020. Al momento non conosciamo alcun dettaglio sulla trama o sul cast ufficiale della serie TV, ma a lungo si è vociferato sull'identità di colui che potrebbe interpretare il mistico Geralt di Rivia.

    Uno dei sogni proibiti dei fan della serie porta il nome di Mads Mikkelsen, le cui doti attoriali - unite ai suoi lineamenti taglienti, esattamente come le fattezze dello strigo - potrebbero senza dubbio spiccare in una possibile interpretazione del protagonista: tuttavia, con l'attore impegnato su un set come quello di Death Stranding sotto la direzione di Hideo Kojima, sembra difficile che Mikkelsen possa prendere in carico un lavoro trasversale così importante. Altro fancast suggestivo conduce a Stephen Lang, noto negli ultimi anni per aver incarnato il villain di Avatar, il film di James Cameron del 2009.

    Una barba più folta e una capigliatura più lunga, unita al bianco che già porta in capo, potrebbero rendere Lang lo strigo perfetto, senza dubbio una delle versioni esteticamente migliori che potessimo chiedere per la serie TV di The Witcher. Ma un altro nome altrettanto intrigante è quello di Nikolaj Coster-Waldau, noto e amato dal pubblico per il ruolo di Jamie Lannister nella serie di Game of Thrones. Il suo aspetto piuttosto giovanile non guasta i lineamenti squadrati che compongono il volto di Geralt, e ancora una volta la somiglianza pare piuttosto palese se lo si immagina con una lunga chioma bianca e una leggera peluria candida sul viso.
    impossibile esimerci da un ultimo, lampante confronto: Yennefer, una delle possibili fiamme dello strigo nella serie videoludica e letteraria, necessiterebbe per forza di cose di un'attrice consona alla sua bellezza, alla sensualità e alle forme sinuose che la caratterizzano. Una femme fatale in tutto e per tutto, che al tempo stesso riesca a brillare nell'Olimpo di Hollywood anche per le sue doti attoriali oltre che per l'aspetto fisico: Eva Green, una delle più apprezzate e corteggiate star del grande schermo, sembra essere il profilo ideale, senza contare la sua palese e impressionante somiglianza con il design ultimo che il team di CD Projekt RED ha dato alla donna.

    Abbiamo finora elencato una serie di possibili videogiochi che si presterebbero a una ipotetica trasposizione cinematografica e seriale, provando a fornire alcuni dei volti più noti di Hollywood che potrebbero interpretarne i protagonisti, riuscendo a omaggiarne soprattutto i canoni estetici. Qual è, invece, il fancast dei vostri sogni? Avreste inserito altri nomi rispetto a quelli proposti?

    Che voto dai a: God of War

    Media Voto Utenti
    Voti: 565
    9.2
    nd