E3 2019

Ubisoft E3 2019: rumor e annunci, le aspettative sulla conferenza

Ghost Recon Breakpoint, Watch Dogs 3, Splinter Cell, Assassin's Creed Kingdom: certezze e possibili sorprese dall'E3 2019 di Ubisoft

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di

Dopo avervi proposto le nostre previsioni sulle conferenze E3 2019 di Microsoft e Nintendo, in questo articolo parleremo degli annunci che possiamo aspettarci da Ubisoft, uno dei grandi publisher che salirà sul palco della fiera californiana per mostrare le sue ultime novità al pubblico. La conferenza della compagnia francese è fissata per le 22:00 italiane di lunedì 10 giugno, appuntamento che non mancheremo di seguire e commentare in diretta sulle pagine di Everyeye insieme ai nostri lettori. Quali giochi verranno mostrati quest'anno da Yves Guillemot e soci?

Al momento l'unico titolo conermato al 100% è Ghost Recon Breakpoint, il sequel diretto di Wildlands presentato ufficialmente le scorse settimane, ma siamo pronti a scommettere che ad aprire le danze della conference ci sarà anche un nuovo capitolo di Just Dance. Sappiamo inoltre che il colosso francese ha in serbo tre nuovi giochi tripla A non ancora annunciati previsti in uscita entro il 31 marzo 2020, e quale migliore occasione per svelarne i primi dettagli? Tra questi potrebbe esserci Watch Dogs 3, senza dimenticare l'attesissimo nuovo capitolo di Splinter Cell e il tanto vociferato Assassin's Creed Kingdom. Nell'attesa che l'evento losangelino apra i battenti, di seguito passiamo in rassegna tutte le informazioni, i rumor e le certezze sulla conferenza E3 2019 di Ubisoft.

Da Ghost Recon Breakpoint a Watch Dogs 3, passando per Splinter Cell e Assassin's Creed Kingdom

Ubisoft ha già mostrato al pubblico uno dei suoi grandi giochi del 2019: stiamo parlando di Ghost Recon Breakpoint, il sequel diretto di Wildlands in arrivo su PS4, Xbox One e PC il prossimo 4 ottobre. Come vi abbiamo raccontato nella nostra anteprima di Breakpoint, il titolo si presenta come uno sparatutto tattico ancora più vasto e realistico del predecessore, con una maggior enfasi riposta sugli approcci stealth e sul comparto narrativo. Il palco di Los Angeles sarà un'ottima occasione per rivelare ulteriori dettagli sulla produzione, fornendo nuove informazioni sui contenuti, sui personaggi, sulle attività di gioco pensate per la modalità co-op a 4 giocatori e sul supporto post-lancio.

Molto significative le informazioni trapelte durante il meeting finanziario dello scorso febbraio, occasione in cui Ubisoft aveva dichiarato di essere al lavoro su quattro titoli tripla A in uscita entro marzo 2020. Uno di questi, come abbiamo visto, si è rivelato essere proprio Ghost Recon Wildlands. Rimangono dunque tre titoli ad alto budget che il publisher francese potrebbe svelare finalmente all'E3 2019. Di quali giochi potrebbe trattarsi?

Tra i maggiori indiziati troviamo il nuovo capitolo annuale di Just Dance, che come da tradizione potrebbe accompagnare l'apertura stessa della conferenza con uno spettacolo musicale a tema, mentre gli altri due potrebbero essere Watch Dogs 3 e il nuovo, attesissimo capitolo di Splinter Cell.

Watch Dogs 3, in particolare, si è reso protagonista di numerosi leak interessanti emersi negli ultimi giorni su Reddit e NeoGaf. Se i rumor dovessero rivelarsi fondati, il nuovo gioco della serie sarà ambientato a Londra e gioverà di netti miglioramenti al sistema di movimento e parkour visto nel predecessore, con la possibilità di spostarsi per la mappa a bordo di uno skateboard. A quanto pare, inoltre, saranno del tutto assenti le armi letali (come le pistole e le spade) allo scopo di incentivare gli approcci furtivi e i combattimenti all'arma bianca.

E cosa dire del prossimo capitolo di Splinter Cell? La nuova avventura di Sam Fisher non è ancora stata annunciata, ma i continui indizi pubblicati da Luca Ward (doppiatore italiano del personaggio) negli ultimi mesi e il recente tweet di Julian Gerighty (creative director di The Division 2) potrebbero averne lasciato intendere l'esistenza. Sarà finalmente la volta buona?

Sappiamo invece con certezza che il nuovo capitolo di Assassin's Creed non vedrà luce prima del 2020. Nel frattempo, tuttavia, non sono tardati ad arrivare i primi rumor sul progetto. Stando a un report di Kotaku, il successivo esponente della serie - conosciuto al momento come Assassin's Creed Kingdom - ci porterà a visitare le terre del Nord Europa durante l'era dei vichingi, proponendo un'ambientazione completamente inedita ai fan della saga.

Un'ipotesi suggestiva che al momento rimane solo una voce di corridoio: Ubisoft coglierà l'occasione per svelare i primi dettagli ufficiali del gioco? Difficile che il titolo venga mostrato in azione all'E3 2019, anche se non è da escludere l'arrivo di un teaser trailer per chiudere in grande la conferenza. Un prodotto che purtroppo non farà la sua comparsa sul palco, come confermato dagli stessi sviluppatori, è l'intrigante Skull & Bones di Ubisoft Singapore, la cui finestra di lancio è slittata al 2020 per apportare ulteriori miglioramenti alla produzione.

Un'altra grande produzione ancora in piena fase di sviluppo è l'ambizioso Beyond Good & Evil 2 di Michel Ancel. Il gioco è tuttora sprovvisto di una finestra di lancio, ma è bastato mostrarne alcuni scorci per fomentare l'entusiasmo e la curiosità dei fan. La conferenza E3 2019 di Ubisoft potrebbe rivelarsi una buona occasione per fornire nuove informazioni sul progetto, aggiornando i giocatori sulla nuova direzione intrapresa dalla serie.

Tra i titoli quasi certamente in sviluppo, ma ancora da svelare ufficialmente, troviamo con ottime probabilità Far Cry 6 e Mario + Rabbids 2. Dopo il debutto dello spin-off Far Cry: New Dawn, la celebre serie FPS di Ubisoft potrebbe tornare fra non molto con un nuovo capitolo regolare. Dall'altro lato, l'inaspettato successo dello strategico sviluppato da Ubisoft Milan non lascia dubbi all'arrivo di un sequel.

In entrambi i casi, non resta che attendere l'annuncio ufficiale del publisher francese, possibilmente con le relative finestre di lancio. Infine ci aspettiamo nuovi aggiornamenti sui contenuti in arrivo per i titoli multiplayer attualmente attivi, in particolare The Division 2 e Rainbow Six Siege, che con l'occasione potranno godere di una grande visibilità alla fiera losangelina.