Speciale Unattended installation per XP

Leggi il nostro articolo speciale su Unattended installation per XP - 1548

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di

INTRO

Creare un'installazione Unattended per Windows XP
Cosa vuoldire innanzitutto “Unattended” nel contesto dell'installazione di un sistema operativo?Il termine, se tradotto dall'inglese, significa “Incustodito”, ma, dato che il sistema operativo di un pc non è un detenuto o una persona, questo aggettivo non si conia perfettamente nel contesto che a noi interessa. Creare un'installazione Unattended di Windows XP vuoldire, in parole povere, costruire, tramite delle modifiche ad alcuni specifici file e grazie all'aggiunta di altri, una procedura d'installazione che non ha bisogno di intervento umano, ovvero, durante la procedura noiosissima che accompagna come già sappiamo l'installazione di un OS sul pc, non dobbiamo fare assolutamente nulla, né inserire il numero seriale, né dare delle conferme a domande che il sistema di solito ci pone durante la procedura, dato che queste risposte verrano inserite prima in un file che l'installer di Windows andrà a leggere da se, autorispondendosi e procedendo senza il nostro aiuto. Tutto ciò può sembrare strano, ma come vedremo in seguito è assolutamente vero.

DI COSA ABBIAMO BISOGNO?
1.Di un pc funzionante 
2.Del cd di Windows XP con SP1
3.Dell'XP SP1 Deployments Tool(scaricabile gratuitamente qui)
4.Un software di Masterizzazione

PREPARIAMO IL TERRENO
1.Creiamo, sul nostro pc, nella root principale(es. C:) una directory a cui attribuiamo il nome XPCD
2.Inseriamo il cd di Windows XP SP1 nel nostro lettore e copiamone il contenuto integralmente, nella cartella che abbiamo appena creato sul nostro pc(C:XPCD)
3.Dopo aver copiato il cd nella nostra directory, creiamo una sottodirectory chiamata $OEM$ nella directory XPCD

SI PARTE!

Ora andremo a creare il file più importante, ovvero quello che conterrà le risposte alle domande a cui prima rispondevamo noi manualmente durante l'installazione, cioè winnt.sif.
Innanzitutto estraiamo, come un normale file .zip, il file xpsp1deploytools_en.cab che abbiamo scaricato in precedenza, in una cartella a nostro piacimento. Una volta fatto ciò, accediamo alla cartella che contiene il file .cab estratto e clicchiamo sul file chiamato setupmgr.exe. Verrà avviato un wizard dal quale andremo a creare le risposte per il nostri sistema di installazione. Nella prima schermata che ci compare, non dobbiamo far altro che cliccare su Avanti, dopodichè comparirà una finestra come questa:


Assicuriamoci che sia selezionata la voce “Create New” e clicchiamo ancora su avanti. Comparirà quest'altra schermata:


Selezioniamo la voce “unattended setup” e clicchiamo nuovamente sul tasto avanti. Comparirà ora la finestra che ci chiederà per quale sistema operativo vogliamo creare il setup Unattender. Noi selezioneremo Windows XP o Windows XP Professional, a seconda della versione in nostro possesso.


Come potete notare, la procedura si setup, provvede già a selezionare in modo autonomo la voce relativa al sistema operativo presente sul nostro pc, ma, se la scelta non dovesse essere corretta, possiamo modificarla senza alcun problema. Clicchiamo ora su avanti


Da questa schermata, selezioniamo la voce “Fully automated” e clicchiamo ancora su avanti. Comparirà la schermata raffigurata di seguito:


Selezioniamo “Set up from CD” e clicchiamo per l'ennesima volta sul tasto avanti. Comparirà una finestra nella quale dobbiamo mettere un segno di spunta per accettare i termini di licenza e cliccare nuovamente su avanti. A questo punto comparirà una finestra che ci chiederà di immettere dei dati, come ad esempio il nostro nome, o quello della nostra organizzazione, fino ad arrivare al seriale del nostro sistema operativo, passando per le impostazioni della rete o del monitor. Alla fine di questa procedura di raccolta dati, verrà creato un file chiamato unattend.txt, ma, dato che noi effettueremo le successive installazioni da cd, dovremo rinominarlo in winnt.sif. Una volta rinominato, inseriamo questo file in XPCD cartella I386

CREIAMO L'IMMAGINE DA MASTERIZZARE

A questo punto, non ci resta che trasformare la nostra directory in una immagine da masterizzare su un cd in modo da renderlo “bootable”, ovvero, far si che il pc, possa essere avviato direttamente facendo il boot dal cd di Windows. Per effettuare questa operazione, utilizzeremo un tools a linea di comando, creato da Microsoft, chiamato CDImage. A seconda se utilizziamo la versione Professional o Home di Windows XP, dovremo utilizzare rispettivamente CDImage Pro oppure CDImage Home, che possiamo prelevare gratuitamente dai nostri indirizzi:

CDIMage PRO: qui
CDImage HOME: qui

Scompattiamo l'archivio corrispondente alla nostra versione di Windows XP. (ES. Supponiamo che stiamo creando un'installazione Unattended di Windows XP Professional, compatteremo CDIMage PRO). Una volta effettuata questa operazione, vedremo 4 file di cui uno è un readme che ne spiega il funzionamento. Facciamo doppio click su ISO Creator for WinXP Pro.cmd e attendiamo che il sistema generi il file .iso per la masterizzazione. Una volta completata l'operazione, non dobbiamo far altro che masterizzare l'immagine con un software che supporti la masterizzazione di immagini .iso e che dia la possibilità di rendere il cd di boot. A questo scopo utilizziamo Nero Burning Rom che offre tutte le funzionalità a noi necessarie. Una volta aperto Nero, facciamo quanto si vede nelle immagini


La voce “File Immagine” non è detto che sia uguale a quella vista in figura, dato che cambia a seconda del punto in cui avete salvato l'immagine .ISO
Una volta fatto ciò basta cliccare su Nuovo e procedere alla masterizzazione!Buon boot

Quanto attendi:

Hype
Hype totali: 0
ND.
nd