Ve lo ricordate Spider-Man per PS1? Vi sblocchiamo un ricordo epico

Vi ricordate dell'iconico Spider-Man di Neversoft? Oggi vogliamo sbloccarvi un ricordo in attesa di Marvel's Spider-Man 2.

Spider-Man per PS1
Speciale: PlayStation 5
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS5
  • L'attesa per Marvel's Spider-Man 2 di Insomniac Games era già spasmodica, ma dopo l'uscita nelle sale di Spider-Man: No Way Home - il lungometraggio campione di incassi che ha finalmente riunito in un'unica pellicola i tre attori che hanno indossato il costume dell'Arrampicamuri - si è fatta persino più insostenibile. In un momento tanto importante per i fan dell'Uomo Ragno, Chad Findley, lead designer dell'action adventure prodotto da Activision e sviluppato da Neversoft nel lontano 2000, ha recentemente dichiarato che vorrebbe realizzare un remake o una remastered di Spider-Man.

    Chi sono io? Sono Spider-Man!

    Realizzato con lo stesso motore grafico di Tony Hawk's Pro Skater, il tie-in di Spider-Man ad opera dello studio Neversoft ebbe un'accoglienza estremamente positiva, non a caso i colleghi della rivista IGN lo dipinsero come "il miglior gioco di Spider-Man", almeno fino a quel momento. Ma cosa aveva di tanto straordinario il titolo prodotto da Activision, che tra le altre cose ricevette in pochissimo tempo delle conversioni per Game Boy Color, Nintendo 64, Dreamcast e PC, un sequel diretto sviluppato da Vicarious Visions e due seguiti apocrifi per GBA?

    Una trama dall'impostazione squisitamente fumettistica e suddivisa in sei capitoli (ognuno dotato per giunta di una propria copertina a colori), un notevole cast di personaggi, tanti costumi alternativi e non per ultimo un gameplay accessibile e divertente.

    A proposito della storia, quello che non fatichiamo a considerare un fumetto interattivo si apriva con l'importante esperimento tenuto allo Science Expo 2000 da un Dottor Octopus apparentemente ravveduto. Durante la dimostrazione, tuttavia, un falso Spider-Man rubava il macchinario di Octavius sotto gli occhi dei presenti - inclusi Peter Parker e Eddie Brock - per poi distruggere la macchina fotografica dell'alter-ego di Venom, spingendo quest'ultimo a giurare vendetta contro l'Arrampicamuri.

    Ignorando che due tizi misteriosi avrebbero impiegato il macchinario del Doc Ock per diffondere per tutta la città un gas in grado di trasformare in Simbionte chiunque lo respirasse, il vero Spider-Man sarebbe diventato di lì a poco l'oggetto di una caccia all'uomo tenuta della polizia, in quanto considerato l'unico responsabile del furto. Coinvolgendo altri storici antagonisti del calibro di Rhino, Scorpion, Mysterio, Carnage e Black Cat, senza dimenticare i ruoli affidati a Mary Jane Watson, lo scorbutico J. Jonah Jameson e persino Capitan America, il canovaccio narrativo alla base dello Spider-Man di Neversoft ricalcava in tutto e per tutto le dinamiche di un qualsiasi fumetto con protagonista l'Uomo Ragno, risultando spiritoso, genuino e coinvolgente.

    Passando al gameplay, va detto innanzitutto che il tie-in prevedeva il superamento di vari livelli, ognuno dei quali chiedeva di raggiungere l'uscita, sconfiggere uno specifico boss o comunque completare un determinato obiettivo. Nei panni di Spider-Man, il giocatore poteva servirsi dei suoi poteri di ragno per dondolare tra i grattacieli, arrampicarsi su pareti e soffitti, o magari spostarsi immediatamente in certi luoghi.

    Ricorrendo alle proprie scorte limitate di ragnatele, durante i combattimenti il supereroe di casa Marvel poteva inoltre bloccare i nemici incontrati nei vari stage, accrescere la forza dei propri attacchi o addirittura creare delle barriere esplosive. Se a queste capacità standard aggiungiamo le abilità speciali conferite dai costumi alternativi, come l'invisibilità o le ragnatele infinite, senza dimenticare i power-up temporanei come la Ragnatela Infuocata e la Spider Armatura, le risorse a disposizione dell'Uomo Ragno (e dell'utente) erano davvero parecchie, oltre che sfiziose.

    Date le sue caratteristiche, non è affatto esagerato considerare il prodotto di Neversoft come il diretto antenato del Marvel's Spider-Man di Insomniac Games (godetevi la nostra recensione di Marvel's Spider-Man), che a partire dal 7 settembre 2018 si è servito dell'hardware decisamente più performante di PlayStation 4 per superare i limiti (tecnici in primis) del predecessore e bissarne il successo.

    In attesa di scoprire se lo Spider-Man di Neversoft riceverà mai un remake o anche solo una remastered, la parola passa a voi. Conoscevate o addirittura vi è capitato di cimentarvi con questo indimenticabile tie-in dell'Uomo Ragno? E soprattutto, ne vorreste anche voi un'eventuale riedizione? Fateci conoscere le risposte attraverso lo spazio dedicato ai commenti!

    Quanto attendi: Marvel's Spider-Man 2

    Hype
    Hype totali: 92
    84%
    nd