Esport

Videogiochi competitivi e notebook gaming: migliori computer entry level

Proviamo a fornirvi alcune soluzioni laptop per il gaming competitivo. Iniziamo con gli entry level per godere di una buona esperienza ludica.

speciale Videogiochi competitivi e notebook gaming: migliori computer entry level
Articolo a cura di

La maggior parte dei laptop dedicati al gaming, lo sappiamo bene, costano spesso molto di più rispetto alle controparti da scrivania che presentano le medesime specifiche tecniche. Non dobbiamo dimenticare, però, uno dei grossi punti a favore dei portatili: ovvero la possibilità di giocare ovunque siamo. Grazie alla miniaturizzazione dei componenti, a schede grafiche e processori sempre più efficienti ed evoluti nonché all'avvento degli SSD, i laptop di oggi sono diventati abbastanza potenti per poter sopportare il carico di lavoro richiesto dagli ultimi titoli giunti sul mercato e consentire ai giocatori di tentare la fortuna nell'agone competitivo, pur senza dover per forza spendere un patrimonio per superare l'ostacolo tecnologico.

Noi, per curiosità, abbiamo provato a evidenziare alcune delle soluzioni da gaming più abbordabili. Tenete presente che ciò che abbiamo selezionato in questo articolo rappresenta solo una minima parte di ciò che offre il mercato dei laptop dedicati al gaming. Nei prossimi episodi cercheremo di prendere in esame, invece, altre soluzioni per palati - e tasche - più esigenti.

Cosa guardare, oltre al prezzo

Prima di procedere all'acquisto bisogna soppesare bene le proprie esigenze, soprattutto in base al tipo di titoli preferiti o sui quali desidera porre la propria attenzione (e il proprio tempo). Questo perché, a seconda del genere prescelto, varierà il carico di lavoro gravante sulle diverse componenti dell'hardware. Ad esempio, se utilizzate il PC unicamente per giocare a titoli FPS, converrà avere un occhio di riguardo per la GPU, visto che sarà necessario mantenere il frame rate a livelli stabili e (soprattutto) elevati.

Chiaramente, se siete dei fan di altri generi, le necessità si ribaltano. Nel caso in cui siate dei maniaci di strategici, simulativi, RPG e gestionali, ad esempio, sulla CPU - il cervello del PC - graverà un carico decisamente importante, visto che dovrà processare un'enorme quantità di operazioni dedicate all'IA.
Riguardo agli FPS online è comunque sempre meglio preferire una combo GPU + CPU di alto livello, dato che quest'ultima deve comunque tenere traccia dei dati trasmessi dagli altri giocatori all'interno della stessa partita.

Dunque, è necessario anzitutto capire quale processore scegliere e, di conseguenza, che tipo di scheda grafica affiancarci per ottenere il giusto bilanciamento tra fluidità e prestazioni. Legato a queste due componenti si deve anche prestare attenzione al sistema di raffreddamento.
Questo è ancor più vero quando si opta per una soluzione laptop "low budget" o "basic", notoriamente una fascia in cui è sempre molto difficile trovare immediatamente ciò che si cerca, spesso a causa dell'impossibilità di modificare l'hardware che ci si trova a maneggiare.

RAM, SSD, FHD, Wi-Fi 6...e il piatto è servito

Altro aspetto da non sottovalutare, nell'acquisto del laptop da gaming è la memoria RAM. Ormai dobbiamo considerare come minimo sindacale una RAM compresa tra i 6 e gli 8GB (o 16GB, quando ci approcciamo a fasce più alte).
Poi, la presenza di un SSD è fondamentale e, per poter stare tranquilli si può pensare almeno a un SSD da 256GB o, al massimo, da 512GB.
Per quanto riguarda lo schermo, questo non dovrebbe esser inferiore ai 15,6''; meglio se 17" FHD e con un refresh rate a 60Hz.
Infine, tornando all'esempio fatto poco fa (dato che stiamo ipotizzando l'utilizzo dell'hardware con titoli prettamente online) risulta importantissima la connettività.

Recentemente, il nuovo standard Wi-Fi 6 (altrimenti detto 802.11ax per distinguerlo dal precedente standard 802.11ac) migliora la qualità delle connessioni simultanee e rende più efficace la velocità del trasferimento di dati da/per i device connessi, oltre che potenziare le loro stesse prestazioni contribuendo allo stesso tempo a un risparmio energetico.

Inutile soffermarci, in questa sede, sul già citato sistema di raffreddamento e sulla qualità della scocca, attenzioni solitamente riservate a PC di fascia medio alta, anche se non mancano i casi di laptop "ibridi" che presentano una discreta qualità costruttiva che va al di là della semplice plastica.
Dunque, cosa troviamo sul mercato? Per il gaming portatile esistono configurazioni efficienti che possiamo racchiudere fra i 900 e i 1200 Euro, se ipotizziamo l'accoppiata Intel Core i5 (di nona o decima generazione) o AMD Ryzen 7 con Nvidia GeForce GTX 1650 0 1660ti, display FHD da 60Hz.

Lenovo Legion i5

Lenovo è sempre più attenta al gaming competitivo e può vantare diverse partnership con storiche organizzazioni esport; la più importante è quella con i Team SoloMid. Nel 2019 Lenovo ha collaborato per mettere a punto una rivoluzionaria gaming house per i giocatori all'interno della nuova struttura che ospita l'organizzazione a Los Angeles, mettendo a disposizione dei giocatori le migliori soluzioni hardware per performance di alto livello.

Senza dover per forza prosciugare il conto in banca per avvicinarsi alle dotazioni dei pro player, esistono configurazioni da gaming decisamente più abbordabili per noi poveri mortali. La prima è la serie Legion i5: l'esemplare più appetibile presenta un'architettura Intel Core i5-10300H supportata da GPU Nvidia GTX 1660TI 6GB e Schermo FHD (1.920 x 1.080) da 15,6". Il prezzo varia dai 1.030 € (per la versione i5) agli oltre 1.600 € (se si vuole optare per un i7).

Lenovo Ideapad L340 e HP Pavillion Gaming 15

Il Lenovo IdeaPad L340 Gaming è un laptop mainstream multitasking che si comporta bene anche con il gaming, grazie alla modalità Quick per giocare e la modalità Quiet per lavorare. Disponibile nelle versioni da 15 e 17 pollici FHD, il laptop include caratteristiche interessanti tra cui il processore Intel i5-9300H Quad Core (o un i7-9750H Six Core, anche se chiaramente si salta su una fascia di prezzo superiore) e una Nvidia GTX 1650. Supportato dai suoi 8 GB di RAM (16GB nel caso della soluzione che prevede l'i7) e 512 GB di SSD, sembra essere una più che discreta soluzione per reggere i titoli a settaggi medio-bassi mantenendo frame rate stabile e fluido.

Troviamo le medesime caratteristiche su un altra macchina, questa volta sponda HP: il Pavillion Gaming 15, infatti, propone un prezzo decisamente competitivo per circa 800 € l'hardware targato HP si fa trovare pronto con un Intel Core i5 di nona generazione, affiancato dalla scheda grafica firmata Nvidia (GTX 1650), i canonici 8GB di RAM e un SSD da 512GB.

ASUS Serie TUF

Per poco più di 900 Euro, invece, è possibile trovare sul mercato un Asus Serie TUF in due differenti configurazioni. La prima architettura vede un processore Intel Core i5 9300 2.4 Ghz di nona generazione, con una scheda grafica Nvidia GTX 1650 (ormai, l'avrete capito, dotazione più comune per questa fascia di prezzo), 8GB RAM, 512GB SSD, e uno schermo full HD da 15,6''.

La seconda opzione, al contrario, prevede semplicemente un cambio di processore (si passa da Intel a AMD) e mantiene inalterate tutte le altre componenti. Quindi, l'Asus targato AMD propone un processore AMD Ryzen 7 3750H 2.3 Ghz (serie vista per la prima volta all'inizio del 2019), scheda grafica Nvidia GTX 1650, 8GB RAM, 512GB SSD e un display da 15,6'' FHD.

Da notare, in merito ai modelli che montano processore Intel, i TUF in configurazione AMD non presentano l'ultima generazione di Wi-Fi (6), di cui vi abbiamo parlato in apertura. Un elemento da tenere in considerazione se l'attività principale è competere online, oppure streammare.
Infine il processore Ryzen 7, a parità di componenti, paga un discreto divario in termini di frame rate (in media ne perde per strada un 10%) rispetto alla controparte.

Acer Nitro 5

La serie Acer Nitro 5 presenta una varietà di configurazioni per tutti i gusti che vanno dagli 800 ai 1.600 Euro. Per quanto riguarda le opzioni sotto i 1.000 Euro, la configurazione appare molto simile agli hardware che abbiamo analizzato poco fa: processore Intel i5-9300H unito a 8 GB di RAM e un SSD da 512 GB.

La scheda grafica scelta è, come di consueto la Nvidia GTX 1650, mentre il display si presenta da 15,6" in full HD.
Per quanto riguarda, invece, le soluzioni più esose (sui 1.600 Euro) troviamo invece una configurazione di tutto rispetto: Intel Core i7-9750H, 16GB di RAM, SSD da 512GB, Display 15.6" FHD IPS LED LCD e una GTX 1660Ti 6GB GDDR6.

MSI Thin

Per concludere, la casa del draghetto di Taiwan presenta un esemplare della serie Thin a un prezzo leggermente superiore rispetto a ciò che abbiamo visto sino ad ora (circa 1.149 Euro), ma decisamente interessante per ciò che batte sotto la scocca.A un canonico Intel Core I5 93000H, MSI decide di affiancare una RAM da addirittura da 16GB e un SSD da 512GB. Per la scheda grafica, invece, si torna (come già visto per il Legion 5i) all'Nvidia GTX 1660Ti 6GB GDDR6. Niente male, per chi cerca di avvicinarsi il più possibile a una fascia prestazionale medio-alta.