Warframe: alla scoperta di Gara, nuovo avatar del gioco

L'aggiornamento 22 di Warframe porta in dote un nuovo personaggio, Gara: lo abbiamo provato, ecco le nostre impressioni su questo eroe.

speciale Warframe: alla scoperta di Gara, nuovo avatar del gioco
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Piccola introduzione per i neofiti, oppure per chi sta scaricando proprio in questi giorni lo shooter multiplayer Free-to-Play di Digital Extremes, che recentemente ha iniziato a sperimentare ambienti ed elementi di gameplay open world: all'interno del gioco i "warframe" sono essenzialmente i nostri "avatar", o meglio le armature con cui i giocatori, definiti "Tenno", si proteggono dalle insidie del mondo di gioco. L'origine di questi guerrieri, adepti all'uso "della lama e della pistola", è uno dei tanti misteri che vengono svelati nel corso delle quest principali del gioco, alcune davvero ben scritte. Fermiamo qui la digressione e passiamo alla new entry: Gara, il trentaquattresimo warframe (escludendo le varianti "Prime" di quelli già pubblicati e l'arrivo, previsto per fine anno, dei modelli "Umbra", che saranno augurati dall'affascinante Excalibur Umbra).
    Tra le novità introdotte dall'aggiornamento Plains of Eidolon Gara è, probabilmente, quella più riuscita: un warframe dalle grandi potenzialità, che sfrutta le proprietà del vetro e del cristallo per controllare i nemici e ridurli in brandelli.

    Gara (Glass)

    Soprannominato, astutamente, "Glass" dal team di sviluppo, il personaggio è dotato di un'abilità passiva chiamata Glint che, come intuibile dal nome, quando il personaggio è esposto a fonti di luce dirette, acceca i nemici nel raggio di 12 metri verso cui si ha una visuale chiara, esponendoli ai colpi dei Tenno. Considerando che l'effetto dura ben 10 secondi e che anche i boss possono essere afflitti da questo status, Glint risulta un'ottima abilità passiva, la cui utilità va ben oltre l'utilizzo nelle Piane di Eidolon.

    La prima Abilità, Shattered Lash, è anche l'unica prettamente offensiva nell'arsenale di Gara, e funziona in due modalità diverse, a seconda che si prema semplicemente o si tenga premuto il pulsante di attivazione. Nel primo caso il personaggio proietta dalla mano una spada lunga di cristallo, che allontana i nemici nelle vicinanze e infligge ingenti quantità di danni "Puncture": un attacco semplice e veloce che, per altro, può essere utilizzato sia in movimento che mentre si prende la mira con le armi, dal momento che impegna una sola mano. Tenendo premuto il pulsante di attivazione, invece, lo spadone di cristallo viene evocato in un movimento orizzontale, in un arco di 180° di fronte al personaggio, trascinando via tutti i nemici colpiti e inferendo la stessa quantità di danni dell'attacco rapido, ma con proprietà "Slash", ovvero capaci di far sanguinare. Un difetto di questo secondo attacco, comunque molto potente, consiste nell'impossibilità di scagliarlo in qualsiasi altra angolazione che non sia perfettamente orizzontale, ciò lo rende inutilizzabile nei combattimenti su "livelli" diversi. Questa abilità, oltre a migliorare il danno in caso si equipaggino i mod per warframe che aumentano il parametro "Ability Strength", gode dei bonus derivanti da alcuni mod, ovvero quelli al danno base, quelli che aumentano i danni fisici, i danni elementali e i Riven che migliorano queste proprietà.

    Shattered Slash è una delle due abilità che sinergizza molto bene con la quarta, ovvero Mass Vitrify, classificabile come "ultimate". L'attivazione di questo attacco rende Gara immobile e immune ai danni per 3 secondi, durante i quali evoca un anello di vetro fuso, che si espande fino a 22 metri di diametro e blocca, o meglio "vetrifica", i nemici rimasti nel cerchio al termine dell'evocazione, rendendoli più deboli nei confronti degli attacchi dei Tenno. L'anello di vetro fuso ha diverse proprietà interessanti, come la possibilità di attraversare qualsiasi barriera architettonica e ostacolo durante l'espansione e, a una seconda pressione del tasto dell'Abilità, questo si solidifica, diventando una vera e propria barriera, in grado di bloccare il passaggio dei nemici. Un appunto importante da tenere a mente è che, nonostante le apparenze, la barriera si espande anche in altezza ma, per uno strano scherzo del destino, questa estensione si verifica verso il basso piuttosto che verso l'alto: se volete approfittare dei 12 metri di altezza massima di Mass Vitrify, vi conviene attivarlo durante un bullet jump. La sinergia con Shattered Slash consiste nella possibilità, usando questa abilità sulla barriera, di frantumarla e farla esplodere verso l'esterno, provocando ingenti danni ai nemici circostanti.

    L'altra Abilità che si sposa bene con la ultimate è Splinter Storm, una skill molto coreografica, in cui Gara spezza i fregi cristallini che adornano la propria armatura e può utilizzarli in due maniere diverse, ovvero come protezione per sé o gli alleati, oppure come una tempesta di frammenti che affligge un'unità avversaria, rendendola più suscettibile ai danni e ferendo e respingendo chi gli sta attorno. La cooperazione fra Splinter Storm e Mass Vitrify è duplice, in quanto l'evocazione della ultimate ripristina la durata della coltre difensiva su Gara oppure sugli alleati che toccano la barriera durante l'espansione. Nel caso la tempesta sia stata scagliata su un nemico e questo si trovi al di fuori di una barriera in procinto di essere spaccata da un certo spadone di cristallo, la vittima si troverebbe a dover subire ancora più danni da tutti gli attacchi nemici, finché il debuff di Splinter Storm continua a persistere. Un ottimo "piano B" nel caso non si riesca a catturare i boss nell'area iniziale di Mass Vitrify.

    La terza Abilità, Spectrorage, rappresenta un'alternativa più rapida di crowd control rispetto alla ultimate, evocando sul campo un carosello di specchi che istiga i nemici racchiusi al suo interno a distruggerli e, di conseguenza, danneggiarsi con i frammenti delle esplosioni.
    Quando la metà degli specchi viene distrutta il carosello implode e infligge danni pesanti a tutti i nemici al suo interno. Il numero di specchi e, di conseguenza, l'ampiezza del carosello mortale, è determinato dalla Ability Range, ma non crediamo valga la pena puntare a una massimizzazione di questo parametro, perché avrebbe come conseguenza una forte riduzione di Ability Strength, importante per determinare i danni inflitti dalla rottura degli specchi e dal collasso finale, nonché una durata inferiore e un costo maggiorato.

    Guerriera indistruttibile

    Rinforzi cristalliniInsieme al nuovo warframe Digital Extremes ha pubblicato una nuova serie di "rinforzi", ovvero nuove armi utili ad accrescere l'arsenale dei nostri Tenno. In questo pacchetto, disponibile anche in bundle con Gara, sono inclusi lo shotgun Astilla, i pugnali da lancio Fusilai e il martello Volnus, tutte armi dotate di caratteristiche che le distinguono marcatamente da quelle appartenenti alla stessa categoria. L'Astilla, per esempio, non spara semplici pallettoni, bensì proietta lastre di cristallo che, all'impatto con qualsiasi superficie, si frantumano in decine di schegge che, di conseguenza, dilaniano gli avversari coinvolti.
    I Fusilai, invece, sono i primi pugnali da lancio che infliggono principalmente danni Slash, con in più un attacco secondario che permette di lanciare tre lame alla volta, come un vero "ninja spaziale". Il Volnus, invece, è un martello che sacrifica il danno base (fa di peggio solo il Magistar, che richiede una Maestria 1) in cambio di un'inusitata velocità d'attacco di 1,2 che, in termini tecnici, si traduce in una velocità dell'animazione d'attacco più veloce del 20% rispetto a quella standard. Come se non bastasse, utilizzando i mod giusti è possibile trasformare il martello in un'arma tanto veloce quanto distruttiva. Le armi di questo pacchetto di rinforzi condividono con il nuovo warframe anche il "tema" grafico, sotto forma di dettagli come gli accenti vitrei, ispirati all'elmo e all'armatura di Gara, e il colore ramato delle scocche, che ne ricordano la corazza.

    In definitiva, Gara è un warframe molto versatile, dotato di un kit di Abilità che distribuisce equamente capacità offensive, difensive e, soprattutto, di crowd control. Nonostante sia possibile utilizzarla in modo "dinamico", ovvero avanzando ad oltranza a suon di Shattered Lash, con Splinter Storm a fornire la necessaria protezione dai danni nemici, la guerriera di cristallo eccelle nei ruoli difensivi: Mass Vitrify fornisce una protezione migliore rispetto al classico Snow Globe di Frost. Nonostante si tratti di un'abilità "a tempo", la barriera di vetro fuso fornisce una protezione completa dai proiettili nemici, è praticamente invalicabile e congela immediatamente chi si trova al suo interno, senza necessità di mod di potenziamento specifici. Tutte proprietà a nostro avviso estremamente utili ai livelli più avanzati, in cui anche i nemici base sparano a una velocità tale da consumare bolle, scudi e salute in un batter di ciglia. Va da sé che un eroe del genere deve far conto su un'adeguata scorta di energia, quindi Flow risulta un mod imprescindibile da installare, meglio ancora se in versione Primed; Streamline, in aggiunta, può essere un modo "economico" per risparmiare sull'energia richiesta dalle Abilità. I due slot già polarizzati di base, entrambi "Madurai", rendono facile l'installazione di mod come Continuity e Intensify, che potenziano parametri come Ability Strength e Ability Duration, entrambi importanti per tutte le mosse di Gara.
    Se volessimo trovare per forza un difetto in questa new entry nel roster di Warframe, questo andrebbe ricercato nelle modalità di ottenimento del personaggio. Oltre al completamento della già citata quest secondaria "Saya's Vigil", necessario all'ottenimento del blueprint "finale", infatti, occorre ottenere e craftare i blueprint dei tre "componenti", ovvero Chassis, Sistemi e Neuroptics (o "elmo", in gergo), disponibili solo come ricompensa dalle Taglie nell'insediamento Cetus. Nel tempo che abbiamo impiegato per testare le feature di Plains of Eidolon, purtroppo, siamo riusciti a ottenere un solo blueprint componente, a causa del drop rate forse un po' troppo basso nella tavola del loot delle Taglie che, al momento, si attesta poco sopra il 7%. Come se non bastasse abbiamo scoperto, con una punta di fastidio, che oltre metà dei materiali necessari alla costruzione dei singoli componenti andava reperita su Cetus e, nel caso dei minerali, raffinata utilizzando ricette che vanno sbloccate progredendo nei rapporti con il Sindacato Ostron.

    Chi scrive si è visto costretto a dar fondo alla propria scorta di Platino per acquistare il personaggio, mentre le armi dell'ultimo pacchetto di "rinforzi", consultabili nel box, fortunatamente, non hanno chiesto grandi sforzi per essere assemblate, una volta acquistati gli schemi al Mercato.

    Che voto dai a: Warframe

    Media Voto Utenti
    Voti: 104
    7.6
    nd